annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

domanda a Lily

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • domanda a Lily

    Cara Ly, mi togli una curiosità?..(se puoi!) tu hai mai fumato??? (è solo una curiosità!!) poi vorrei sapere, in base alla tua esperienza anti-fumo, dopo quanto tempo al massimo passa quella voglia di accendere la malefica..anche se so già da ora che la cosa è individuale! Ma, appunto, come massimo? (così so quanto tempo devo ancora soffrire!!!) Grazie, ciao, Margherita

  • #2
    sì, ho fumato, molto e anche poco, e ogni tanto, se mi offrono una marlboro light (grrrr alla pubblicità, ma voglio essere onesta fino in fondo),e sono annoiata, mi faccio un paio di tiri e poi spengo, come chi si fa una grappa ogni tanto. le sigarette non le compro, non le chiedo, non mi mancano. c'è un 3% dei fumatori che sono invidiati dal resto, perche' riescono a fumare 3 sigarette al giorno, ed è scientificamente comprovato che non c'è pericolo ne' tossicità, anche se non lo metteremo come esempio ne' lo raccomanderemo.
    probabilmente io personalmente fumero'in totale 10 sigarette all'anno. che stia diventando dipendente?
    per il resto, come ben hai detto, la sofferenza è molto soggettiva. dipende da cosa hai delegato alla sigaretta. se vuoi ne parliamo.
    ciao
    ly

    Commenta


    • #3
      Non saprei come esattamente risponderti..la sigaretta ha accompagnato ogni momento bello o brutto della mia vita, da + di 30 anni ad oggi..pensa che alcune volte facevo la doccia con lei che pendeva dalle mie labbra!!!!assurdo, no?..diciamo che mi faceva sentire meno "sola" forse è sopratutto un problema di solitudine, ma non solamente. C'era un ripetersi dopo il caffè-siga, dopo mangiato-siga, appena entrata in casa-siga, riposino dopo lo studio-siga, facevo i conti della giornata-siga, potrei elencarti 10.000 di questi momenti..era come un "prolungamento" del mio corpo..non so come dirti..la siga accesa mi dava benessere o almeno così mi sembrava, ora la vita mi appare senza senso. Lo so, è una parola grossa. Ciò che dico è probabilmente causa della morte a breve distanza dei miei genitori, che ancora non riesco a "macinare" e di un dramma che ho vissuto da poco con mio marito (segue)

      Commenta


      • #4
        segue

        quindi..è forse una forma di depressione che comprende molti aspetti, non ultimo quello della menopausa, e l'aver tratto alcune conclusioni sulla mia vita, a mio parere completamente sprecata. Quindi, effettivamente, le siga non c'entrano..cara Lily scusami questo sfogo, mi sento particolarmente sola stasera, vedi ho pochissimi amici, mio marito è fuori, mi è sembrato che mi tendessi un amo ed io ho abboccato...proprio come un pesciolino! Scusa se ti ho annoiato..ma ho tanto bisogno di qualche parola di conforto in questo periodo: Ciao!

        Commenta


        • #5
          adesso l'unica piccola grande parola di conforto che posso darti è che non sei piu' sola, ci siamo noi del forum, ed io sono personalmente un po' prezzemolina per cui lo frequento e controllo spesso. ma stasera sono stanca, ho lavorato molto oggi, domani analizzo e rispondo meglio alla tua email.
          con simpatia
          lily

          Commenta


          • #6
            scenne ormai la sera

            le ombre se destennono scenne ormai la sera,ma non sentirte sola addiesis, ner core èpprimavera.
            monnezza

            Commenta


            • #7
              Cara Diesis,anch'io stasera sono particolarmente giù di morale.Il mio stato d'animo è molto simile al tuo e il fatto che,volendo,posso accendermi una sigaretta,non mi aiuta,anzi,mi deprime ulteriormente,xchè mi fa ricordare che,comunque,ho fallito.Beh volevo scriverti x darti coraggio,ma vedo che sto peggiorando le cose;allora ti dico che il fatto che tu ti senta triste non dipende dalla mancanza di siga,ma dalla difficile situazione che stai vivendo e stai certa che anche se riprendessi a fumare,la situazione non migliorerebbe:voglio dire che non sarà la siga a farti passare il dolore x la perdita dei tuoi o i problemi legati alla menopausa;questi problemi,purtroppo,f anno parte della vita e li supererai trovando dentro di te la forza necessaria;in ogni caso la siga non risolverebbe niente.Vedi me:tu sai che hi ripreso;ebbene,cosa ho concluso?niente di niente.Sto peggio di prima.Dunque coraggio e su con il morale!!!

              Commenta


              • #8
                per diesis

                ho riletto con testa piu' lucida (mai vantarsi!) il tuo sfogo, la parte di vita che hai deciso di raccontarci, e mi sembra che tu abbia una depressione di fondo, motivata dalla perdita di due esseri cari, dal matrimonio che non era quello col principe azzurro, e dalla sensazione di aver sprecato il tuo tempo.
                alberto moravia ha scritto che la vita è come un lavandino che ci consegnano quando nasciamo, pieno d'acqua, ma senza tappo. i primi anni i litri scendono lentamente, il problema sono gli ultimi litri che se ne vanno in fretta, per qualche scherzo della forza di gravità.
                quindi, tutti siamo condannati a spendere questi anni in fretta, spendiamoli bene, il passato non esiste piu',il futuro cos'è, solo il presente è la certezza unica che abbiamo nelle mani per trasformare la vita in qualcosa di positivo.

                Commenta


                • #9
                  continua...

                  tratta la tua depressione, sei in tempo, c'è una enorme relazione tra fumo e depressione, non sottovalutare questo tuo stato dell'anima.
                  salvati tu, salverai anche qualcosa del cosmo, e non sentirti sola, perche' non lo sei, o se lo vuoi leggere in altro modo, lo siamo tutti, soli. dipende solo da te far la differenza.
                  lily

                  Commenta

                  Sto operando...
                  X