annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Ho smesso ma non ho resistito

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Ho smesso ma non ho resistito

    Il 1°gennaio ho deciso,con il mio ragazzo,di smettere di fumare.Per un mese tutto è andato quasi bene,lui era sempre nervosissimo e io intrattabile!Con il passare dei giorni,invece che migliorare la situazione è andata peggiorando,lui tornava a casa con l'alito di nicotina e io(in crisi)lo sentivo subito;ma invece che ammettere,lui negava e erano litigi!Ho cominciato ad evere forti sensazioni di ansia,mi sentivo una mano che mi schiacciava la gola(anche in condizioni normali è una cosa che mi fà uscire pazza)e non riuscivo a respirare.Ho chiesto aiuto al medico e mi ha fatto prendere degli antidepressivi.Non contenta della soluzione,( non vedevo alcun miglioramento),ho ceduto alla tentazione e,prima con una al giorno,e poi sempre di più,ho ricominciato a fumare a pieno regime!La cosa non mi rende felice, vorrei veramente smettere(in previsione di una imminente gravidanza),ma non ho la forza di volontà per resistere alla sofferenza dovuta alla privazione.

  • #2
    smettere è facilissimo, si puo' fare varie volte al giorno...! difficile è diventare non fumatori. sentiamo il parere e i consigli per te da parte di chi ci sta riuscendo.
    ly

    Commenta


    • #3
      Se aspetti un bambino o hai in programma una gravidanza, beh cosa spetti a smettere?
      Una ricaduta può capitare, ma non deve essere sentita come una sconfitta. Utilizzala ora per rafforzare la tua determinazione, evidentemente dentro di te non eri del tutto convinta.
      Pensa alla salute del tuo bambino, oltre che alla tua e forza!

      Topo Gigio

      Commenta


      • #4
        To smoke or not to smoke this is the trouble..

        Fumare o non fumare questo è il problema, ma più che il problema il tormento.
        Mi presento come una ex fumatrice, o tabagista, se qualcuno lo preferisce, che ha smesso dall'oggi all'oggi dopo trenta anni e 30 sigarette al giorno.Certo che è stata durissima, e lo sarà ancora perchè smettere di fumare comporta non solo evitare il fumo come la peste - e a tal proposito lascio in questo sito l'unico consiglio che mi sento di poter dare.. fatevi una lastra ai polmoni e GUARDATELA SENZA PAURA - ma accettare un obbligo un impegno morale diventa volere vivere e non avere enfisema od altro..Però se si smette si deve acccettare di rimpiangere quella buona e così cara amica che si chiama sigaretta per tutta la vita e starci, conviverci con questo piccolo grande dolore e con tutti i fastidi le rabbie le fatiche che l'abbandonare il fumo comporta...I vantaggi ci sono e sono notevoli.Fate voi.Credo che ogni scelta abbia un prezzo.Niente di più niente di meno.Salud suerte y vida
        Rita

        Commenta


        • #5
          cara rita, la tua gentilezza, consapevolezza, esperienza come ex tabagista, mi fanno chiederti di rimanere nel forum per aiutare con le tue testimonianze e consigli chi è nell'ardua impresa di uscire dalla dipendenza.
          grazie della tua generosità
          liliana

          Commenta


          • #6
            fumavo 40 sigarette al giorno e forse più.... odiavo me stessa e mi sentivo impotente davanti a una sigaretta. Un giorno ho dovuto far fronte ad una situazione economica e ho dovuto fare una scelta. Ho tenuto in borsa 2 pacchetti di sigarette (gli ultimi comprati)per oltre 3 mesi. Sono orgogliosa, ho vinto io, ormai da 3 anni nn fumo più.

            Commenta


            • #7
              a cocche

              a cocche, nella vita per ogni gaudenza cce vole sofferenza, ovvolete la botte piena ella moie briaca. Anco monnezza sassocia ar concetto, è cche sse deve piiar la cosa de petto.
              monnezza

              Commenta


              • #8
                vedi, c'è chi smette per motivi di salute, altri per motivi di estetica, di solidarietà col partner, e chi lo fa perche' capisce che in una vita di dipendenza si è fumato una villa con piscina.
                lg

                Commenta


                • #9
                  E' amara

                  Si fa presto a dire che smettere è facile. Ma ci vuole determinazione, tanta determinazione.
                  In ufficio non era civile fumare; a casa non era gradito nemmeno l'odore sulle dita; in macchina fumare distrae ... alla fine fumavo come un galeotto in piena notte sul balcone di casa.
                  Ma poi ho detto a me stesso che tanto valeva trasformare l'imposizione di altri in mia scelta personale e, da un giorno all'altro, facendo appello a tutta la mia determinazione e forza di volontà, ho smesso.
                  Per due anni ho tenuto sempre lo stesso pacchetto nel cassetto della scrivania senza mai toccarlo, ma poi tanti altri eventi tristi mi hanno spinto in una situazione depressiva durante la quale la sigaretta mi sembrava l'unico gancio per tirarmi su.
                  Ho ripreso da un anno e non riesco a smettere. Vorrei aiuto ma non ne trovo.

                  Una cosa ve la posso dire: il fumatore non smette mai; semmai sospende a tempo indefinito ma la tentazione è sempre dietro l'angolo.

                  Clacclà

                  Commenta


                  • #10
                    smettere è difficilissimo o difficile, quest'ultimo modo quando vi si appoggia ad un gruppo.
                    infatti il fumatore non si chiama mai ex-fumatore, al meno per i primi tre anni va chiamato "fumatore in trattamento".
                    il rischio di riprendere è sempre in agguato, innanzitutto quando abbiamo la tentazione a portata di mano, è perche' gia' i nani del cervello hanno deciso di riprovarci in futuro. attenti ai nani, sono terribili, è per quello che scompaiono dai giardini senza venir mai piu' trovati...
                    lily in delirio pre piccola morte, cioè il sonno. quanto ho lavorato oggi, miei cari.
                    comunque ho ancora la forza per chiedere a clacclà di pensare che non tutto è perso, innanzitutto quando si riesce a tenere acceso dentro di sè un piccolo lume di amor proprio ed una lanternina di speranza, quando si ha qualcuno che ti ricordi come si riaccendono nel caso te ne fossi scordato.
                    night
                    lilian

                    Commenta


                    • #11
                      Ma......... io non sò.......!E' da un mese che ho smesso di fumare ,ma la voglia e grande ,ma non sempre, dopo preanzo e dopo cena è una lotta ma ora ho imparato che si può vivere anche senza fumo!!Voglio continuare a non fumare!!

                      Commenta


                      • #12
                        Ho smesso a metà!

                        Io, ho smesso di fumare durante il giorno, e cioè piu esattamente durante le ore lavorative, alla sera dopo la faticosa jurnata mi concedo almeno 5-6 sigarette prima di andare a dormire. Non pensavo di riuscirci, ma per adesso procede abbastanza bene...l'unico inconveniente è che se non sono al mio posto di lavoro allora rischio di fumare anche nelle ore diurne (es. sabato, domenica). Credo di aver associato il lavoro al mio divieto imposto di fumare. Regola generale per riuscire almeno ad ottenere ciò, secondo la mia esperienza è quella di dire ai tuoi colleghi che hai finalmente deciso di smettere. Si tratta di una convinzione psicologica probabilmente retta da questa sottile linea, dove cammino come un'acrobata del circo ma dalla quale si può facilmente perdere l'equlibrio...cosa succederebbe se cambiassi lavoro???

                        Commenta


                        • #13
                          ah, cara ospite, avere la palla di cristallo.... non sarei qua.
                          non delegare a qualcosa di esterno a te la decisione di far fronte alla tua debolezza. al bivio, cosa vuoi fare, andare verso le sigarette o andare verso la liberta'?
                          Ospitona

                          Commenta


                          • #14
                            Katy, io sono al 5° giorno del programma che sto seguendo per smettere. Siccome mi aggiravo sulla quarantina al giorno, sigaretta più, sigaretta meno, il medico mi ha prescritto di scalarle e di non smettere tutto d'un colpo.

                            Devo dire che questa volta, rispetto alle altre che ho provato a smettere, sta andando decisamente meglio. Un pò per il fatto che uso dei prodotti sostitutivi, un pò per il fatto di sapere che cmq qualcuno ti segue in questo percorso, la sindrome d'astinenza è molto più leggera rispetto alle altre volte. Certo, il desiderio di fumare, e quella sorta di misto di nervosismo e un pò di rimbambimento c'è sempre, nicotina o non nicotina, medico o non medico. Ma credo che una persona con una forza di volontà media possa cmq farcela, se aiutata e seguita nel tempo.

                            Claudio

                            Commenta


                            • #15
                              smettere significa liberarsi il cervello dalla sigaretta

                              E' sempre la stessa storia. Un sacco di gente smette di fumare, ma rimane per mesi, per anni!!, con la voglia della sigaretta e combatte una guerra quotidiana con se stesso. Faticosissima. Ora vi racconto la mia esperienza. Ho smeso di fumare per quasi un anno dopo essere restata incinta della mia terza figlia. Bene, quello che ho capito, è che dal momento in cui ho deciso di non toccare più le sigarette con una forte motivazione, le sigarette, per me, non sono più esistite. E, vi assicuro, da un giorno all'altro. Non ci pensavo proprio più, non esistevano. Tutte le altre vole che ci avevo provato, in ogni momento della giornata tornavano come un incubo: o perchè mi sentivo brava a non fumare, o perchè soffrivo a non farlo. Insomma, il concetto è che se scatta un clic nel cervello funziona, altrimenti no. E se scatta quel clic al fumo non ci si pensa proprio più. Si riesce ad eliminare la sua presenza (con annesi e connessi) totalmente. La mia storia, però, non è a lieto fine. Grazie a marito e amici fumatori, ho ripreso alla grande. E il clic, per ora, non mi è più scattato. Buona fortuna a tutti

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X