annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Una storia come tante...

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Una storia come tante...

    Ciao a tutti.
    Oggi sono 4 giorni che non tocco una sigaretta.
    Si... inizio questo post così, perchè così è iniziata la mia faticosa prova contro il tabacco; Solo che all'inizio erano minuti.. poi ore.. e ora eccomi qui.
    Undici anni... undici! Spesi a cercare sempre una scusa per infilare in bocca quel bastoncino fumante.. e poi?
    Poi orde di "pacchetti di scorta", "accendini di scorta","soldi spicci di scorta"
    insomma praticamente la mia macchina era diventata un tabaccaio ambulante e io un tabacchino non troppo convincente, visto che volevo fumarle tutte io...
    Però ero fiero di me! Si perchè cavoli io mi distinguevo..
    Vuoi mettere la sigaretta dopo il caffè del pranzo?
    E quella dopo cena?
    Poi con la birra o il vino ci stà tutta è?
    Però di giorno in giorno ogni sigaretta nuova che accendevo aveva un sapore diverso dalle prime, e specialmente quelle di inizio giornata erano addirittura fastidiose...
    Arrivato a fumarne 8 al dì, dalle 20 che fumavo 1 anno fà, mi sono reso conto che ancora non bastava e quel senso di nausea e di "oppressione" quando accendevo le mie bionde persisteva oltre a qualche mal di gola giornaliero di troppo la mattina.. ( Continua sotto.. )

  • #2
    Una storia come tante.. (Seconda parte)

    Alla fine insomma le mie care amiche non erano più un piacere pericoloso.. ERANO DIVENTATE L'OBBLIGO DEL PIU' CRUDELE DEI DITTATORI !
    Tipo il dottore che ti prescrive le medicine.. " Devi prenderne una a pranzo.." ..... E TU: "Devi Fumarne una ora..."
    Poi alla fine ho detto basta!
    Ho iniziato a correre per disintossicarmi e imparare ad amare me stesso di nuovo, e dopo aver calato ancora, da 4 giorni oramai son senza.
    Ora io non sò quanti di voi si ritrovano nella mia esperienza..
    Ma ragazzi credetemi, a parte le informazioni che girano in tv e sui giornali, x la prima volta in vita mia, ho avuto davvero l'impressione di uccidermi!
    Permettetemi di dirmi e dirvi, che credo sia arrivato per tutti noi il momento di crescere..
    Con tutte le difficoltà che tale decisione comporta.

    Con affetto,
    Max

    Commenta


    • #3
      grazie, hai pienamente ragione...terrò duro anche se è davvero difficile.

      Commenta


      • #4
        Concordo con Sara
        “Non discutere mai con un idiota, ti fa scendere al suo livello e ti batte per
        esperienza.''

        Commenta


        • #5
          Grazie Freestyle, il tuo entuasiasmo e la tua determinazione è quello che non dovremo mai perdere

          Commenta


          • #6
            Grazie anche a voi ragazzi,
            perchè attraverso le vostre storie riesco a trarre l'energia per continuare questa lotta...

            Oggi è -5
            e ieri sera dopo una cena con birre e limoncello finale è stata davvero dura!

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da freestyle
              Grazie anche a voi ragazzi,
              perchè attraverso le vostre storie riesco a trarre l'energia per continuare questa lotta...

              Oggi è -5
              e ieri sera dopo una cena con birre e limoncello finale è stata davvero dura!
              Allora sei stato davvero bravo!!!
              “Non discutere mai con un idiota, ti fa scendere al suo livello e ti batte per
              esperienza.''

              Commenta


              • #8
                Permettimi di dirti , caro Max , che forse birra e limoncello non sono l'approccio giusto x chi e' al 4°/5° giorno di astinenza da FUMO ; io sono certamente un caso a se' , visto che da quando ho smesso di fumare , ho anche deciso di non toccare alcuna bevanda piu' o meno alcolica ( x timore che questa richiami a bomba la voglia di accendere la sigaretta ).
                Gli addetti ai lavori consigliano , tra le altre cose di evitare anche il caffe' e altre 6 milioni di cose x la verita' ; praticamente per i primi tempi bisognerebbe attaccarsi una flebo e stare in coma farmacologico controllato!!!!
                Io al caffe' , soprattutto quello del risveglio , non posso assolutamente rinunciare xche' se no il mal di testa e' feroce x mezza giornata , pero' vino birra e drink vari li evito ; al massimo un maxibon..... x gratificarmi a fine serata di aver vissuto un altro giorno senza FUMO!!
                Buona giornata a tutti

                Commenta


                • #9
                  Buongiorno a tutti! :-)
                  arrivo05 hai perfettamente ragione; Però sai, già chi come noi decide di non fumare più, cambia la propria vita e impara a vedersi in modo diverso, se poi per far questo bisogna proprio rinunciare ad ogni abitudine, sinceramente ora come ora non credo di riuscire...
                  Voglio soltanto imparare a vivere la mia vita eliminando il fumo, ma concedendomi ogni tanto qualche "strappetto" ;-)
                  Anche per gratificarmi un pò di tutti i sacrifici che stò facendo...
                  Una domanda per tutti:
                  Ma a nessuno di voi è successo che alla fine le sigarette non gli regalavano più quel piacere di prima,ma erano soltanto un obbligo dato dall'assuefazione? ( Logicamente non tutte quelle fumate, ma la maggior parte... )

                  Commenta


                  • #10
                    Strategia personale contro i trigger orali:
                    primo mese: espresso e cocktail banditi, vino e birra con moderazione e sempre con della verdura o snack sano insieme.

                    secondo mese: qualche espresso con chewing-gum alla menta dopo due minuti per togliere la persistenza del caffè dalla gola.
                    Alcool contingentato ma qualche cocktail si può fare, evitare superalcolici.

                    dal terzo mese bevo di tutto e non me ne frega niente, anzi la persistenza del gusto del caffè è molto più piacevole ora che non è turbata dal fumo susseguente. I drink diventano buonissimi, facile abusarne, fate attenzione.

                    ciao

                    Commenta


                    • #11
                      freestyle
                      rispondo alla tua domanda.
                      il 90% delle sigarette fumate in vita mia e' stato assuefazione.
                      mediamente.
                      per i primi anni era il 70/80%
                      poi e' passato al 90/95% (1-2 al di') ed ho iniziato a pensare di smettere
                      alla fine fumavo solo perche' dicevo... e poi se smetto ? devo gustarne una ancora...
                      ma sai quanto tempo sono andato avanti cosi' ?
                      altro che gustarsele... un inferno
                      [b][QUOTE] [b]zen[/b][/QUOTE] ;) [/b]

                      Commenta


                      • #12
                        x ZENYATTA

                        Ma quindi ti trovi anche a fumare sigarette che invece di darti piacere, ti danno fastidio? E sono anche la maggioranza?

                        Commenta


                        • #13
                          free:
                          mi trovavo, mi trovavo
                          certo
                          piacere e fastidio insomma, piacere fisico e fastidio fisico, piacere mentale e fastidio mentale

                          insomma e' droga, altrimenti le due cose non potrebbero convivere ...

                          anche ora che mastico cicche di nicotina, mica mi piacciono, anzi certe volte mi brucia la gola da matti....

                          sono sicuro che se mi facessi una sizza adesso sarebbe una delle poche che mi godrei.

                          ma ci sono gia' passato, nel senso che ci sono gia' ricascato piu' di una volta.

                          quindi giro alla larga.

                          ma tu hai smesso pur continuando a godertele tutte ? in questo caso hai una forza di volontà sovrumana... complimenti e keep up
                          [b][QUOTE] [b]zen[/b][/QUOTE] ;) [/b]

                          Commenta


                          • #14
                            x ZEYNATTA :

                            No... non sono un supereroe! ;o)
                            era proprio questo il mio dubbio..
                            Ovvero ti spiego..
                            Io da un punto improvviso ho inizato a fumare le sigarette per obbligo, perchè in realtà non mi davano piacere.. anzi, al contrario mi facevano sentire "oppresso" a gola e polmoni con un leggero senso di nausea e spesso la mattina dopo mi svegliavo con la gola in fiamme... certo, non tutte le sigarette erano così ma un buon 90% direi proprio di si.. mentre prima Quasi tutte le fumavo con gusto o almeno con indifferenza, non con malore... strano no?

                            Commenta


                            • #15
                              certo, la gola in fiamme la mattina, e per non sentirla ? subito una sizza. questa era la regola.

                              diciamo che anche per me quello che era un piacere forte e senza dubbi si e' mutato lentamente in un ossessione

                              penso che sia un meccanismo psicologico che ha ben poco di fisico, anche se forse esiste un "limite" per cui il nostro fisico inizia a sentirsi pieno pieno e rifiuta.... non ricordo se c'e' stato un evento una scintilla particolare che mi ha portato a cambiare...

                              forse qualche espertone ne sa di piu' ?

                              diciamo che se ora come ora cerco di ricordarmi le sigarette che in vita mia mi sono goduto veramente mi vengono in mente i primi due anni da fumatore, peraltro in contesti assolutamente positivi (vacanze etc.)

                              ma se ogni sigaretta fosse una fetta di sacher ? ne avrei mangiate cosi' tante ?
                              se veramente una sigaretta desse soddisfazione ne avrei mangiata, pardon, fumata, una alla settimana...... ma se ne fumavo 4 o 5 di seguito, qualcosa che non andava c'era di sicuro !
                              diciamo che ci sono problemi percettivo dimensionali. smettere e' comunque un atto di fiducia. come ogni scelta. non potendo avere coscienza degli universi a cui rinunciamo possiamo solo credere ed essere presuntuosi.

                              io ho la presunzione di fare la cosa giusta.
                              anche tu immagino

                              e intanto ascolto "feel" di robbie williams. anzi tutte le best hits a palla. evvai !
                              [b][QUOTE] [b]zen[/b][/QUOTE] ;) [/b]

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X