annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

debole.

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • debole.

    in punta di piedi, eccomi qui, ad aprire con non so quale sfacciataggine una nuova discussione.
    non ho smesso.non so quando riuscirò a farlo.costruisco sogni di gloria inenarrabili ma non sono mai riuscito a stare 24 ore senza fumare.
    indice di debolezza assoluta.
    ci ho provato svariate volte negli ultimi mesi.niente da fare.
    riesco sempre a procurarmene una.
    adesso, poi, per l'ennesimo tentativo, ho scelto forse il momento peggiore.ma lo devo fare.
    mi serve una data.credo.e - da quello che ho letto - ho bisogno del cold turkey.
    non voglio essere di fastidio, credo di essere il meno determinato tra tutti voi.diamine, ho letto di chi è da 5 mesi che non tocca una sigaretta.
    io...pagherei, venderei l'anima se solo ne avessi una pur di arrivare da qui ad ottobre senza più una sola sigaretta fumata.non lo so fare.

    sono nemo.28 anni.fumatore da 10.mai meno di 20 al giorno negli ultimi 6 o 7 anni.salvo...sporadi ci episodi.
    non ho nemmeno la faccia tosta di chiedervi aiuto.

  • #2
    ma se scrivi su questo forum vuol dire che il desiderio c'è di smettere, ed allora puoi riuscirci! Ciao sono Margherita ho smesso di fumare un anno e una settimana fa, il 7 maggio 2004. E' stata molto dura, non te lo nascondo! E non ti nascondo nemmeno che la voglia un pochino è rimasta, ma in confronto ai primi giorni non c'è confronto! Vedrai, ci riuscirai anche tu, l'importante è volerlo! E tu pensa che io nemmeno lo volevo: ho smesso per accontentare mio marito! Ed eccomi qui!! Ciao fatti vivo.

    Commenta


    • #3
      ciao Nemo, sono Damko anche io 28 anni. Anche io fumatore da 10 anni con la media di un pacchetto al giorno. Negli ultimi 6 mesi ho incrementato. Sono a 30 anche 40 al giorno. In realtà non le conto. Credo che già questo sia un errore.
      Saluto anche tutto il forum. Mi sono appena iscritto.
      Ho tentato di smettere una sola volta. Tre giorni senza e poi ho ricominciato. Non mi sono mia curato molto del problema fumo. Sono un informatico e fumare mentre lavoro, apparentemente non è un problema, nel senso che puoi continuare a farlo senza smettere. Ora però è troppo. Mi sento schiavo ed impotente. Se vado dai clienti dopo qualche ora ( 1, 2, 3, 4) sento la morsa della mancanza. Se sono in ufficio continuo a fumare, una ogni 20 - 30 - 40 minuti. Ma non è assurdo? Che ci guadagno? Tra i tanti lati negativi mi sento sempre più innervosito dal fumo.
      E guarda caso questa sera, in modo del tutto automatico, mi sono trovato a navigare in rete alla ricerca di metodi antifumo. Ho tralasciato argomenti che di solito mi interessano molto di più. Avevo in programma i terminal server unix based. E invece sono approdato qui. E' il mio ego a essere stufo dei cilindri della morte? boh.

      Commenta


      • #4
        Ora .. tornando al tuo post. Parli di debolezza assoluta. Non mi sento un cuor di leone nei confronti delle sigarette. Cado nel panico se so di averle finite. Ma non è cosi in tutto. Ci sono delle cose in cui sono davvero un figo! Ma sono certo che è cosi per tutti anche per te. Ora mi domando: "non posso convogliare la mia attenzione su questo vizio e combatterlo?"

        Vedo dai post letti che tutti sono abbastanza titubanti nell'affermare "HO SMESSO DI FUMARE" perchè nessuno può esserne certo in senso assoluto. Forse io e te siamo solo più titubanti degli altri, ma già il fatto di essere qui è un segno della "voglia di cambiare"

        Un'altra cosa che emerge è la voglia di sentirsi liberi da questa dipendenza. Che tra l'altro con le norme vigenti aggiunge un senso di discriminazione che giustamente va a sottolineare il vero punto: siamo tossicodipendenti. Per questo motivo molti ricorrono a dei supporti esterni quali cerotti etc.

        Poi vedo che tutti fissano una data ma anche ogni data è quella buona.

        E' anche molto evidente che il supporto di una comunità è molto importante

        Commenta


        • #5
          Riassumo:
          1. capacità / volontà
          2. strumenti di supporto
          3. una data
          4. compagni di viaggio

          A parte gli strumenti di supporto credo che abbiamo tutto. La mia proposta è la seguente: proviamoci a partire da domani mattina. Dal risveglio cold turkey a manetta . Saremo compagni di viaggio con le seguenti regole:
          a. un post nel forum per ogni sigaretta che si vuole fumare descrivendo come ci stiamo comportando.
          b. se fumiamo lo diciamo
          c. giovedi valuteremo se abbiamo bisogno di supporti esterni. da quanto ho capito dopo 72 ore la nicotina in circolo dovrebbe sparire completamente quindi solo in quel momento potremo sapere se ce la facciamo con il cold turkey

          nel peggiore dei casi dovrebbe tradursi in una diminuzione delle sigarette fumate al giorno.

          che ne dici? lo facciamo sto salto? non mi pare che ci sia nulla da perdere, anzi tutto da guadagnare.

          enjoy Damko

          PS scusate il post esageratamente lungo ma per me sta cominciando la terapia !!!

          Commenta


          • #6
            Ciao e benvenuti sul forum.

            Vi consiglio di leggervi un pò di 3d per tutto il forum, tanto da potervi fare un'idea dei vari metodi, più o meno scientifici e soprattutto delle varie esperienze, che poi sono quelle che a mio parere aiutano di più.

            Ho letto che siete "chain smokers", come dicono gli inglesi. Fumatori a catena. Avete mai pensato di rivolgervi ad un centro antifumo pubblico?
            Vi posso assicurare che rende lo smettere di fumare un pò più agevole. Inoltre il medico potrà consigliarvi se e quali sostitutivi prendere. Ma soprattutto monitorerà l'andamento della cosa e l'efficacia della cura, che è la cosa che rende questi tipi di interventi utili.
            I'm on a mission to never agree!

            Commenta


            • #7
              Alcune informazioni sparse

              1) E' normale smettere e riprendere smettere e riprendere ecc. tanto che gli psicologi che hanno studiato i fenomeni di dipendenza considerano le ricadute come parte del ciclo del cambiamento e non come un'interruzione di esso. Perciò non scoraggiarsi e, se si ricade, agire razionalmente cercando di capire cosa è andato storto e ripianificare un nuovo tentativo.
              2) Non siete stupidi a fumare, o ignoranti o sconsiderati. Siete semplicemente affetti da una malattia che si chiama tabagismo. Il tabagismo non è un vizio o una piaga biblica, ma un malattia dovuta alla ripetuta assunzione di una sostanza: la nicotina. Questa sostanza vi è entrata ne cervello per un bel pò di tempo, e adesso, quando il cervello se ne libera, vi lascia come regalo una bella sindrome astinenziale, che, tra gli altri sintomi, vi spinge ad una voglia matta di fumare (craving). Ma attenzione, anche questa voglia è un sintomo di una malattia, e non un bisogno reale!
              I'm on a mission to never agree!

              Commenta


              • #8
                3) le statistiche dicono che la maggior parte delle ricadute avvengono entro i primi tre mesi dallo stop alle sigarette. Questo significa che più si sta senza fumare e più è facile non fumare. Ognuno è fatto a modo suo, perciò c'è chi sentirà i fastidi per più tempo e chi per meno tempo, ma la regola temporale che più non si fuma e più si si riesce a stare senza fumare è valida per tutti, indipendentemente da come siamo fatti.
                4) se scegliete il cold turkey state attenti i primi giorni. Questi infatti sono i peggiori (48 - 72 ore c'è il "picco" dell'astinenza). Sarebbe bene che vi prendeste un pò di riposo, che non vi sottoponeste a stress e rimaneste tranquilli. Bere molto e fare passeggiate.
                I'm on a mission to never agree!

                Commenta


                • #9
                  vi ringrazio.ringrazio tutti quelli che hanno risposto, non credevo di poter suscitare così tante risposte in così poco tempo.
                  ho inserito il mio post ieri sera al lavoro (sono receptionist in un hotel).
                  e lì durante la notte le sigarette vanno a palla.
                  da un po' di tempo ho iniziato ad andare al lavoro senza sigarette.non me le porto e non le compro strada facendo.se qualche collega non ne ha lasciate lì, non posso fumare fino al mattino.
                  e stamattina è stato esattamente così.mi sto riproponendo da giorni "è il momento per provarci, inizio con queste 10/12 ore di astinenza fozata e poi continuo".poi è arrivato il mio collega, me ne ha offerta una, e l'ho presa.
                  ho letto un bel po' di post sparsi qui in giro per trovare consigli, esperienze, reazioni.
                  da quello che ho letto, sono sulla stessa barca di damko.
                  ed in più mi sono rispecchiato parecchio in alcune descrizioni di sè fatte da claudio.
                  sono un fumatore massacrato dai sensi di colpa.vorrei smettere e non ci riesco.vorrei smettere per una pletora di motivi, l'unico che non mi interessa è la mia salute.fosse solo per quello, continuerei con le mie 30 sigarette al giorno.

                  Commenta


                  • #10
                    vorrei smettere per guadagnarci qualcosa, in autostima.per riuscire ad imprimere una svolta alla mia vita che su altri piani è uno scatafascio totale.
                    è una parola spesso abusata, usata a sproposito, io tento sempre di dare il giusto peso alle parole che uso, eppure....ho il sospetto di essere in piena sindrome depressiva.tagliare con le sigarette potrebbe essere un aiuto, ma la mia debolezza mi smonta.
                    due o tre anni fa provai a chiedere al medico di base quali potessero essere i rimedi alternativi preferibili 8cerotti, gomme, e così via) e mi sentii rispondere che sono aria fritta.
                    non ho mai sentito parlare di centri antifumo pubblici nella mia città...dubito che ce ne siano.
                    non lo so, mi sento in un circolo vizioso.da un lato so che per altre situazioni personali è il momento peggiore per smettere o provare a farlo.dall'altro lato sento che potrebbe essere una svolta che non risolverebbe i miei problemi più asfissianti, ma almeno mi farebbe guardare a me ed alla mia vita in una prospettiva differente.
                    ancora grazie a tutti.forse nemmeno stavolta riuscirò a smettere, mi rincuora solo sentire di poter essere un esempio confortante per tutti coloro che invece ce l'hanno fatta e ce la stanno facendo.la vostra forza d'animo e la vostra autostima ne escono sicuramente rinvigorite.

                    Commenta


                    • #11
                      dunque: sveglia alle 10
                      sono le 11.25 non ne ho ancora fumata una. la mia ragazza ne ha già fumate 2. mi sembra di impazzire. penso alla sigaretta una volta al minuto. forse anche di più. ma non è ancora insopportabile.

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da nemo
                        vorrei smettere per guadagnarci qualcosa, in autostima.per riuscire ad imprimere una svolta alla mia vita che su altri piani è uno scatafascio totale...8cerotti, gomme, e così via) e mi sentii rispondere che sono aria fritta....
                        Il tuo medico è male informato. Succede.

                        C'è di sicuro, basta cercarlo . A volte stanno al sert a volte pneumologia. A volte fanno councelling personale, a volte terapie di gruppo e a volte solo farmacologica. Prova a cercarlo in rete o telefona all'USL. Sennò c'è anche un numero verde.

                        Non esiste un "momento giusto" per smettere, nel senso che ogni momento è quello giusto. Se pensi inoltre di avere problemi di depressione dovresti rivolgerti ad un medico e curarla. Si può curare sia la depressione che il tabagismo e non credo proprio che ci siano con****ndicazioni nel farlo contemporanemente. Anzi, probabilmente la cura dell'uno rinforza l'altra.

                        Se ci si attrezza psicologicamente e magari ci si sfoga ogni tanto, per es. sul forum, smettere di fumare è meno comlpicato di quanto sembri.
                        Però, mi raccomando, quando deciderai comunica la tua decisione a tutti e rimprovera severamente chi, sapendo della tua scelta, ti offrirà una sigaretta.
                        I'm on a mission to never agree!

                        Commenta


                        • #13
                          saresti disumano se non fosse così, damko.
                          è probabile che tu ci pensi anche per 60 dei secondi di cui è composto il minuto.
                          se ti sei messo sulla strada, puoi ancora resistere.puoi ancora sopportare.
                          sono con te anche se non ti conosco.

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da damko
                            dunque: sveglia alle 10
                            sono le 11.25 non ne ho ancora fumata una. la mia ragazza ne ha già fumate 2. mi sembra di impazzire. penso alla sigaretta una volta al minuto. forse anche di più. ma non è ancora insopportabile.
                            Bene. Il fastidio che senti è buon segno. Il tuo cervello, che la nicotina ha adattato a sè, ti sta mandando dei segnali un pò sballati, del tipo: sei insoddisfatto, sei frustrato, sei nervoso e arrabbiato col mondo, hai decisamente bisogno di una sigaretta ecc.

                            Ma non credere al tuo cervello, che è irretito dalla nicotina. In realtà infatti è solo quella sostanza che hai ingurgitato per anni che sta facendo sì che il tuo cervello simuli delle sensazioni negative, ma in realtà queste non sono causate da nulla di reale, ma solo dall'azione farmacologica di una sostanza sulle sostanze che naturalmente abitano nel tuo cervello.

                            Hai visto Matrix? Bene, tu hai preso la pillola giusta e adesso ti stanno togliendo i fili e i marchingegni che ti tenevano legato alla Macchina: normale che si soffra un pò
                            I'm on a mission to never agree!

                            Commenta


                            • #15
                              in realtà mi sento un po' euforico e decisamente iperattivo. sto scrivendo codice a go go ... noto che respirare profondamente diminuisce il senso di bisogno, ma forse aumenta l'apporto di ossigeno e questo spiegherebbe l'euforia. Ho anche una fame imbarazzante. Per fortuna che ho messo le costine di capretto su barbecue!!
                              cmq l'esigenza si sente abbastanza pressante. Ma se penso che ieri nelle prime due ore avevo fumato 6 sigarette e oggi nemmeno una ... beh ... già mi sento meglio

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X