annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

smettere di fumare deve far parte di un progetto più ampio

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • smettere di fumare deve far parte di un progetto più ampio

    ho smesso da tanti anni dopo che ero arrivato a tre pacchetti, senza aiuti se non la nausea che mi era venuta per la mia schiavitù.
    quello che posso dire è che la rinuncia alle sigarette dovrebbe accompagnarsi ad un progetto di cambiamento più vasto, di qualsiasi tipo, perchè togliere le sigarette a chi fuma da sempre è come togliere una gamba ad un tavolino.
    trovata la convinzione di smettere è necessario fin da prima di provare avere già in tasca un progetto per la propria vita senza sigarette, nella quale per forza ci deve essere qualcosa che riempie il buco lasciato vuoto.
    non è opportuno lasciare che il buco si riempia da sè, magari con il cibo, perchè è facile tornare alla situazione precedente.
    ognuno deve riflettere da solo su quale direzione intende dare alla propria vita.
    un altro consiglio che mi sento di dare, nello smettere di fumare non contemplare almeno in un primo momento il risparmio di danaro, i soldi è meglio continuare a spenderli in attività alternative, alle quali magari si potrebbe dover rinunciare se si tornasse a fumare, e che quindi costituiscono un motivo in più per resistere. è molto più gratificante vedere che gli euro del pacchetto sono diventati un nuovo piacere piuttosto che sentirseli in tasca pronti per essere spesi
    spero di non essere apparso saccente o roba simile, in ogni caso non mi sono neanche registrato per cui mi fermo qui
    ciao a tutti

  • #2
    Grazie mille gradito ospite! Ogni apporto, specialmente da parte di chi ce l'ha fatta è veramente di grande aiuto, per cui se tu volessi restare potresti darci una mano anche in futuro.

    Commenta


    • #3
      anzi , insisto sul fatto che persone come te possono essere solo positive per il nostro percorso , quindi registrato o anonimo , resta in giro se puoi!!

      Commenta


      • #4
        mi fa piacere sentire che noi molto ex fumatori siamo benvoluti, alle volte ho l'impressione di essere di troppo.......
        baci baci
        Quando il gioco si fa duro.... I duri cominciano a giocare

        Commenta


        • #5
          OK, mi sta bene. Però cerchiamo di non mettere troppa carne al fuoco contemporaneamente. Penso che smettere di fumare sia già un segno di cambiamento tangibile, secondo me non bisogna stravolgere la propria esistenza ma semplicemente rimodularla senza le sigarette. Per i cambiamenti 'importanti' ci vuole stabilità emotiva, arriva dopo che hai ucciso i due mostri (Nicotina e lavaggio del cervello).

          Un passettino alla volta..........

          Commenta


          • #6
            io penso che non ci sia una ricetta valida per tutti, ogni persona ha un suo modo per uscire dall'astinenza. credo però che le varie esperienze personali servono da tracce, che possono più o meno essere seguite
            Quando il gioco si fa duro.... I duri cominciano a giocare

            Commenta


            • #7
              Ogni aiuto da parte di chi ce l'ha fatta è benvenuto!!! Non sentitevi di troppo anzi, non siete saccenti state solo condividendo la vostra esperienza e cercate di dare una mano a noi che siamo ancora per strada cosa della quale non c'è che da esservi grati!!!
              “Non discutere mai con un idiota, ti fa scendere al suo livello e ti batte per
              esperienza.''

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da bip69
                mi fa piacere sentire che noi molto ex fumatori siamo benvoluti, alle volte ho l'impressione di essere di troppo.......
                baci baci
                Di troppo! Ma stai scherzando! Gli ex fumatori sono per noi la prova vivente che: "è possibile farcela"! Siete il nostro faro, la via da seguire, la meta che agognamo!!! Quando (come adesso) mi prende la smania acuta che mi fumerei i geranei sul balcone, io posso pensare che bip69 ce l'ha fatta e adesso sta bene. Grazie!
                Moni 39° giorno

                Commenta


                • #9
                  mi sa che i geranei son meglio per le zanzare.......
                  a parte gli scherzi grazie per quello che mi hai detto
                  bacibaci
                  Quando il gioco si fa duro.... I duri cominciano a giocare

                  Commenta


                  • #10
                    sono l'iniziatore di questa discussione, e visto che a qualcuno interessa, mi sono registrato per dare qualche altro consiglio sulla base della mia esperienza di ex, sperando di non dire troppe banalità.
                    prima di accingersi alla grande prova è necessario farsi un profondo esame di coscienza per rispondere sinceramente alla domanda: voglio veramente smettere ?
                    se uno lo fa perchè si sente fuori moda, se lo fa perchè lo dicono gli amici o la moglie o il marito o per qualsiasi altra ragione che non parte da lui stesso, è inutile provare. quand'anche riuscisse, la ricaduta sarebbe quasi certa.
                    in questi casi è meglio trovare un modus vivendi nel quale il fumo non sia il padrone, minimizzando le occasioni di scontro con le controparti e soprattutto gli effetti negativi sulla salute, poche sigarette e vita per il resto sana.
                    meglio un parco fumatore sereno che uno schizzato fumatore a singhiozzo (continua)

                    Commenta


                    • #11
                      verificata la propria profonda voglia di smettere, si tratta di scegliere bene il momento nel quale farlo, con la consapevolezza che ogni fallimento rischia di stemperare la convinzione. per cui è inutile dire 'domani smetto', beato chi ci riesce, la prova va organizzata.
                      è banale dire che la prova stessa deve essere l'unica cosa importante dei giorni nella quale si svolge, non ci devono essere altre preoccupazioni, le energie devono essere mirate. meglio quindi aspettare anche un mese, anche magari fino alle ferie, rafforzando la propria convinzione nel frattempo.
                      al limite si possono fare dei sondaggi verificando la propria resistenza alla crisi di astinenza, preparandosi così alla grande prova (continua, qualcuno mi fermi se è il caso...)

                      Commenta


                      • #12
                        per chi non ha mai superato il traguardo della fine della crisi da astinenza, posso assicurare che bastano un paio di giorni per uscirne, io sono stato due giorni in casa quasi in coma, e quando ho cominciato a riragionare, ho capito che potevo farcela.
                        dopo i primi giorni di sofferenza fisica, arriva il difficile, e qui mi ricollego al mio primo discorso, è necessario che qualcosa sostituisca le sigarette, un interesse nuovo magari, dove spendere i soldi che prima andavano al tabaccaio.
                        l' ideale sarebbe un' attività fisica fatta seriamente, che di per sè è incompatibile con il fumo, ma per chi non la ama, va bene iniziare una collezione di qualcosa, fare nuove amicizie, magari tra i non fumatori, fare opere di bene e così via, qualcosa che riempia il vuoto che si è creato. io personalmente ho inserito il mio smettere in un cambiamento più ampio che riguardava lo stile di vita totale

                        Commenta


                        • #13
                          Grazie anto4pr, vedi le testimonianze di chi ne è uscito sono una carica in più per chi sta combattendo per uscire, voi siete, non solo la prova che è possibile farcela, ma siete uno splendido esempio, per non parlare dei consigli e degli incoraggiamenti.
                          Grazie ^__^
                          “Non discutere mai con un idiota, ti fa scendere al suo livello e ti batte per
                          esperienza.''

                          Commenta


                          • #14
                            grazie amica59 del tuo grazie, è bello sentirsi utili per qualcuno...
                            come si sarà capito, il punto centrale delle mie convinzioni è che lo smettere di fumare non può essere considerato un mero fatto tecnico, metto un cerotto e via, ma va inserito in un contesto più ampio, in un recupero di sè stessi, nel ridiventare padroni di sè stessi, mentre purtroppo il tempo fugge via e tante cose che si potevano fare non si faranno mai più...

                            Commenta


                            • #15
                              Grazie anto per le belle parole e per i consigli che hai dato.
                              Io ho smesso di fumare da 13 giorni,e adesso sto avendo piu' problemi dei primi giorni.Per fortuna c'e' il forum,infatti quando mi sembra che sto per cedere accendo il pc e vi leggo.
                              sto anche io cercando di inserire questo cambiamento in un cambiamento globale del mio essere,solo che in questi giorni mi accorgo che delle cose non vanno bene,ad es. nel modo di fare di mio marito e io adesso non le tollero,come invece facevo prima.
                              Sara' anche perche' sono piu' nervosa,ma visto che sono cose che non mi vanno bene,invece di sbottare e urlare ,che e' una reazione inutile e controproducente,dev o trovare il modo di dire queste cose a mio marito e magari con calma cercare il modo,insieme,di venirsi incontro.
                              Smettendo di fumare sto trascorrendo piu' tempo con i miei figli e sono felice di questo.

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X