annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Un piccolo passo per l'uomo ma un grande passo per l'umanita'

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Un piccolo passo per l'uomo ma un grande passo per l'umanita'

    Correva l'anno 1969 quando il primo uomo che mise piede sulla luna pronuncio' questa famosa frase....

    Considero sempre importante ogni conquista,anche se apparentemente piccola,quando questa sembra impossibile da raggiungere.

    fino ad alcuni anni fa,chi avrebbe mai detto che la gente si sarebbe abituata ( ovviamente dopo una generosa protesta acompagnata da mugugni e brutte parole di ogni genere ) a non fumare nei luoghi pubblici?


    sembrava pura fantascienza che avrebbe fatto onore a giulio verne.

    eppure ci siamo arrivati,molti zoccoli duri stanno cedendo ma con la differenza che le
    " vittime " di questa campagna proibizionista sono piu' vive che mai e giammai hanno goduto di tanta salute.

    Ricordate quando parlavo del divieto di fumo nel cortile della scuola?

    Ho il grande piacere di informarVi del grande successo che questo ha avuto,ho spesso assistito ( dopo le normalissime proteste ) a vere scene di educazione e civilta'.le persone completano la sigaretta prima di entrare nel cortile
    altre,che prima si riunivano per una buona mezzora a chiacchierare propio davanti all'ingresso della scuola,in mezzo a decine e decine di dolci fanciulli,adesso le stesse si riuniscono FUORI dal cancello e fumano comodamente senza che nessuno li disturbi.

    Credo che non e' esagerato dire che e' un piccolo passo,una goccia nel mare,ma gia' l'inizio di una grande civilta'.

  • #2
    risposta a zak

    una conquista di civiltà basata sul rispetto e del preoccuparsi che i nostri fratelli si trovino sempre perfettamente a loro agio, più sulla gioia del dare che sulla brama del ricevere,in un mondo che-non mi vergogno a dire-spero di poter lasciare,più tardi possibile, migliore di come l'ho trovato: un mondo fondato sulla tolleranza e sull'amore per la vita:il vero mondo degli Uomini.

    Commenta


    • #3
      yeah, man

      Commenta


      • #4
        crescita disarmonica

        certo, la civiltà occidentale è andata incontro a una grande crescita tecnologica e industriale negli utimi 3 secoli: dal punto di vista spirituale(dove per spirituale non intendo necessariamente la religione)purtroppo è rimasta al palo, legata a luoghi comuni e alla pratica del giudizio,che divide gli uomini fra loro e in se stessi, relegandoli nella trappola dell'incomprensione e dell'infelicità.Siam o qui a discutere dell'acqua calda, paragonando la conquista della luna a quello che dovrebbe essere il naturale atteggiamento di ogni essere umano solidale e amorevole verso i suoi simili. Se poi guardiamo la situazione mondiale del momento, ci rendiamo conto quanto sia vero questo concetto.
        E' stata necessaria una legge per affermare un principio elementare di rispetto dei nostri simili, che hanno diritto a non essere inquinati e avvelenati(questo non è un giudizio ma una realtà scientifica): riflettiamo.

        Commenta


        • #5
          hai ragione

          Hai ragione a dire questo
          c'e' voluta una legge per " obbligare " chi dipende dalla sigaretta a non inquinare chi non fuma.

          Ma ci e' voluta pure una legge per imporre il casco,le cinture,il giubbotto catarifrangente,i limiti di velocita',la patente a punti.....e cosi' via dicendo,tutto questo sempre per cercare di salvare le vite umane e scusate se e' poco....
          Ma credo che in fondo questo faccia parte del libero arbitrio di ogni essere umano
          dimenticando che la propia liberta' finisce quando comincia quella degli altri.

          Commenta

          Sto operando...
          X