annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Gratuiti si gratuiti no...

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Gratuiti si gratuiti no...

    Salve a tutti,
    sono un fumatore, sono giovane e fumo ormai da alcuni anni...apparte la mancanza di fiato e la pigrizia che porta il fumo non ho fortunatamente ancora notato altri effetti dannosi...
    devo dire di essere stato ed essere tuttora un fumatore assiduo...anni fa' fumavo circa 2 pacchetti al giorno e adesso da 4 anni un pacchetto al giorno.
    Ho provato a smettere gradualmente, di colpo senza farmaci compensatori di nicotina e con farmaci compensatori...sia gomme da masticare che cerotti, i risultati migliori li ho ottenuti con i cerotti e interrompendo di colpo con le sigarette sono stato circa un mese senza fumare.
    Il problema maggiore nel mio caso non e' tanto la voglia di fumare in se ma il fatto che la mancanza di nicotina mi rende impossibile concentrarmi e visto il lavoro intellettuale che svolgo della concentrazione non posso proprio farne a meno...avreste dei consigli in proposito?
    L'altra domanda di questo post invece voleva essere riguardo il costo dei farmaci alla nicotina...i cerotti costano un botto di soldi...tranquillame nte piu' delle sigarette...non mi sembra un grande incentivo a smettere e non credo che della nicotina costi tutti quei soldi per essere realizzata, quindi chiedo a voi che sicuramente siete piu' esperti di me nel settore...esistono farmaci gratuiti per questi scopi o marche particolarmente economiche (ma efficaci magari :P) ?
    Me lo chiedo perche' avendo degli amici piu' sfortunati di me che si trovano a contatto con sostanze ben piu' pericolose della nicotina e sapendo che i medicinali sostitutivi in quei casi sono gratuiti (anche se poi se li rivendono ma questo e' un altro discorso), mi chiedo appunto se ci sia questa possibilita'.

  • #2
    un metodo dolce ed economico

    ti consiglio di provare a vincere la dipendenza in maniera dolce ed economica, usando il cocktail floreale standard, che si prepara in farmacia e si prende 4 gocce 4 volte al di per almeno un mese. lo trovi alla pagina
    devi raccomandare al farmacista di mettere nella boccetta di 30 ml. con dentro il liquido conservante, 3 gocce di ogni essenza (se non trovano morning glory, che e' un fiore californiano, vanno bene anche gli altri).
    certo non c'è meglio di un cocktail personalizzato, ma per chi è al primo approccio con i fiori di bach, il CFS puo' servire a capire se la persona si sente a suo agio con le essenze floreali.
    fammi sapere!
    liliana gimenez
    Ultima modifica di francyfre; 16/01/2012, 17:13.

    Commenta


    • #3
      ragazzo, anche caffè e te' stimolano la concentrazione mentale, fai anche un pù di sport, magari di gruppo,per scaricare meglio le tue tensioni, e non gettare alle ortiche la tua salute tu che, credimi, sei ancora in tempo...

      Commenta


      • #4
        purtroppo caffe' e the richiamano la sigaretta per la loro azione sul sistema neurovegatativo, simpatico e parasimpatico, adrenalina e noradrenalina. meglio sostituire gli stimolanti con cose naturali. intanto chi vuole smettere di fumare deve bere molta acqua perche' la nicotina e' idrosollubile.
        liliana gimenez

        Commenta


        • #5
          Salve di nuovo,
          sono il mittente del post, mi sono documentato un po' sulla floriterapia e sarebbe interessante provare. Solo che come ha suggerito Liliana nel precedente post sarebbe ideale un cocktail personalizzato poiche' ovviamente non conoscendo la persona si puo' agire in maniera generalmente buona ma non ottimale. Mi accingo quindi a descrivere la mia persona:
          Ho 20 anni, come detto all'inizio del post fumo da circa 8 anni, all'inizio per smania come tanti ragazzi di quell'eta' poi per la capacita' di repressione verso "l'ovo sodo" (Leggesi magone, rabbia, groppo allo stomaco) della nicotina e infine per la concentrazione, l'appagamento e la dipendenza. Sono stata una persona socialmente attiva nella fase adolescenziale mi sono divertito un po' in tutte le maniere frequentando anche "la feccia" e facendone parte alla ricerca della "figosita'" come molti altri adolescenti (tutti?). Ho interrotto tutto cio' quasi di colpo per via della mia passione nello scoprire e nel creare, una curiosita' sicuramente fuori dalla norma e visto il settore (informatico) poco in voga con gli hobby della massa (donne motori film fumetti e boh) mi sono ritrovato "solo" volontariamente, cosciente e affatto dispiaciuto di tutto cio'.
          Il mio spirito curioso e il mio approccio analogico non si ferma pero' alla sola informatica ma si espande in tutti i campi, come adesso che mi sto documentando sulla floriterapia, pero' vi garantisco che cio' e' molto piu' morboso della curiosita' comune e' un qualcosa di estremamente curioso.
          Piccola parentesi materiale: ho lavorato come dipendente dall'eta' di 15 anni fino a due anni fa' circa, dando tutto me stesso e ho smesso per la scarsa soddisfazione e la grande repressione che cio' mi portava. Circa due anni fa' ho iniziato un attivita' indipendente e godendo del supporto della famiglia come ogni adolescente che si occupa di studiare e uscire con gli amici ho impiegato questo vantaggio nello stare rinchiuso (volontariamente e con soddisfazione) a saziare le mie curiosita' e a creare la mia attivita' affatto guadagnereccia, accantonando per un momento la mia naturale modestia devo dire che pur non essendo guadagnereccia si e' sviluppata in maniera eccellente come dimensioni e pur facendo tutto da solo sono riuscito ad ottenere degli ottimi risultati in termini di dimensioni e popolarita' (dell'attivita', non mia).
          Pero' purtroppo non si puo' andare avanti facendo l'asceta, benche' sia la mia situazione ideale, in questa parte di mondo bisogna guadagnare soldi per poter essere curiosi...quindi sto cercando di adeguarmi senza dimenticare la mia natura (anche perche' e' sempre li' dietro a bussare).
          Il problema ora come ora e' che volendo o meno devo trovare la voglia e la forza di fare cose di routine fortunatamente la possibilita' di lavorare c'e' in abbondanza e le capacita' e le conoscenze non mancano, solo che mi capita' piu' che spesso di iniziare con euforia una nuova cosa e di finirla mentalmente dopo poco tempo mentre la parte materiale di essa non e' affatto finita e la fatica che devo affrontare per fare questa cosa ormai scontata e' a dir poco immensa.
          Per quanto riguarda il fumo invece mi ricordo che prima di fumare oltre ad avere molta piu' energia ero anche estremamente irascibile e permaloso
          (Astrologicamente parlando sono uno scorpione ascendente cancro e volendo essere scettici o meno sembra proprio che il profilo astrologico rispecchi in gran parte la mia persona.).
          Intanto sempre grazie alla mia curiosita' sto cercando di affrontare il mondo con filosofia, confrontando ogni evento e ogni essere con l'infinito, l'universo e la lunghezza della vita, cercando con questo metodo di dare la giusta importanza agli eventi; inoltre sono convinto dell'inesistenza dei dualismi di ogni genere e estremamente convinto del fatto che avere un opinione irremovibile relativamente a qualcosa sia uno dei piu' grossi errori che una persona possa fare, ogni cosa o evento e' fatta di infiniti eventi ed e' relativa ad altrettanti infiniti eventi, pero' per rendervi un idea piu' precisa del mio pensiero posso dirvi che cio' e' tranquillamente al di sopra della teoria del caos o di qualsiasi altro approccio scientifico e probabilmente soltanto con gli occhi di questo pensiero si possa capire lo stesso.

          Prof ho finito il tema, consegno.

          Ciao

          P.S: Mi accorgo di aver scritto una cosa abnorme per qualsiasi essere "normale" ma spero che venga letta da qualcuno che la possa capire.

          Commenta


          • #6
            gli svantaggi di "crescere&qu ot;

            se tu avessi avuto due anni in meno rientravi nel nostro servizio di volontariato per i giovani, ti comunico che lo staff di floriterapia.com fa trattamenti personalizzati a pagamento (30 euro), offrendo due cocktail e un controllo nel giro di circa 40 gg. o preferisci andare a spendere dal tabaccaio...?

            lg

            Commenta


            • #7
              gratuiti si gratuiti no

              Il farmaco migliore per smettere di fumare è la propria buona volontà, che si alimenta della automotivazione e autodeterminazione. La gratuità di un intervento se pure socialmente apprezzabile comporta spesso una deresponsabilizzazio ne del soggetto e ostacola la sua presa di coscienza. E' un concetto estendibile a molti campi, che può far riflettere

              Commenta


              • #8
                sono assolutamente d'accordo con te, purtroppo non tutti possono pagarsi un trattamento, per cio' preferisco l'autotassa, nel senso che chi ha piu' soldi, paghi di piu', e magari chi non cè li ha, venga comunque aiutato.
                nel gruppo di lunedì (asja ci sei, poi ti mando il diario di bordo del primo giorno) c'è gente che si è autotassata a 50 euro e altra 100. e questa è anche autocoscienza.
                lgimenez

                Commenta


                • #9
                  è una soluzione socioumanamente più positiva

                  Commenta

                  Sto operando...
                  X