annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Domande Per I Fumatori

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Domande Per I Fumatori

    Premetto che nn fumo,nn ne ho bisogno e nn mi attira, ma vorrei capire una cosa...(dato che come detto nn faccio uso si sigarette).
    Il mio attuale ragazzo fuma,nn moltissimo ma costantemente dopo il caffè,o pranzo o cena o nell'arco della giornata..nn saprei dirvi quante però,di sicuro nn un pacchetto!
    Quando gli chiesi il motivo per cui fumasse, mi rispose "perchè mi piace", io pensavo per nervoso,rabbia...ora nn so i motivi x cui un essere umano fuma!
    Chiedo a voi..

    perchè piace? ma perchè nn si vuole smettere??? perchè continua il mio lui solo perchè piace?? nn potrebbe smettere?

    nn so se sia una vizio..ma illuminatemi dato che nn sono una fumatrice

    Grazie di cuore!

    Sweety
    Sii come le onde del mare che pur infrangendosi contro gli scogli hanno la forza di ricominciare....

  • #2
    non e'un piacere, e' una trappola tesa dalle multinazionali del tabacco, che attraverso il grosso potere dei soldi investiti in pubblicità ti hanno fatto credere quel che hanno voluto pur di incassare.
    non e' un vizio ma una dipendenza, la droga da dipendenza, e la nicotina lo è.
    sentiamo gli altri.
    benvenuta fra noi, speriamo di aiutarti a capire. troverai molte persone disponibili a darti una mano.
    lily

    Commenta


    • #3
      Molto semplice.
      1)La nicotina è una droga che ha effetti psicotropi come tutte le altre droghe, anche se molto più blandi ovviamente. E come tutte le altre droghe da dipendenza. Inoltre, la nicotina da molto più rapidamente dipendenza rispetto a molte droghe a causa del fatto che resta poco nel corpo umano che la assume. E se nn ho capito male una sostanza più resta dentro il nostro organismo meno dipendenza da.
      2) La sigaretta da dipendenza psicologica perchè ci si fa l'idea che senza di essa non si potranno fare, o si faranno male ecc. tutta una serie di cose (parlare, divertirsi, lavorare, rilassarsi ecc). Inoltre le dipendenze non sono solo da sostanze, ma anche dal rituale con cui le si assume. Un eroinomane che si buca non accetterà mai di sniffare l'eroina, o di fumarla, ma la vorràsempre in vena (un "bucomane", come dicono i tossici).
      I'm on a mission to never agree!

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da gimenez
        non e'un piacere, e' una trappola tesa dalle multinazionali del tabacco, che attraverso il grosso potere dei soldi investiti in pubblicità ti hanno fatto credere quel che hanno voluto pur di incassare.
        non e' un vizio ma una dipendenza, la droga da dipendenza, e la nicotina lo è.
        sentiamo gli altri.
        benvenuta fra noi, speriamo di aiutarti a capire. troverai molte persone disponibili a darti una mano.
        lily
        Beh, non solo pubblicità. E' facile immaginarsi quanto le imprese del tabacco abbiano studiato per elaborare le formule chimiche per fare sigarette che dessero la dipendenza maggiore possibile.
        I'm on a mission to never agree!

        Commenta


        • #5
          E' difficile spiegare cosa sia l'astinenza a chi non ha dipendenze. E' difficile far capire cosa sia il "craving", come dicono i dottori, la voglia matta di rifare quel gesto, sapendo benissimo che non servirà a nulla, e che poco dopo il craving tornerà e sarai lì punto e a capo.
          I'm on a mission to never agree!

          Commenta


          • #6
            M sapete cosa ammette? che se vuole può smettere dato che è piacere e nn un fattore di nervoso o che altro..
            ma mi chiedo....cosa significa "MI PIACE FUMARE!"
            nn è meglio farsi piacere altro???

            grazie x i vs interventi

            Sweety
            Sii come le onde del mare che pur infrangendosi contro gli scogli hanno la forza di ricominciare....

            Commenta


            • #7
              Certo che se vuole può smettere. Tutti possono smettere se lo vogliono. Cmq la nico da dipendenza e dunque dovrà affrontare un'astinenza che sarà più o meno forte a seconda del grado di dipendenza che ha raggiunto (ci sono dei test da fare per capire questo grado, su internet si trovano o al limite nei centri antifumo della tua città). Più è dipendente e più la astinenza sarà dura da affrontare. Ma non ha senso dire che si fuma per nervosimo, perchè la nico è uno stimolante e al limite da nervosismo e non lo toglie. Il nervosismo il tuo ragazzo ce l'avrà quando smetterà, se vorrà smettere (e prima o poi gli verrà in mente), e allora non dovrai che stargli vicina e dirgli di non aver paura di esternare questo suo nervosismo.
              I'm on a mission to never agree!

              Commenta


              • #8
                dici che potrebbe diventare nervoso se smette???
                Sii come le onde del mare che pur infrangendosi contro gli scogli hanno la forza di ricominciare....

                Commenta


                • #9
                  Sì, è possibile, anche se alla lunga dovrebbe rilassarsi per la mancanza di stimolazione della nicotina. Il nervosismo è uno dei possibili sintomi dell'astinenza. Però dovrebbe fare dei test per capire quanto è dipendente.


                  Personalmente io più che nervosismo provo irritabilità, nel senso che sono abb. tranquillo ma se mi gira scatto e ho il vaff***o facile. Inoltre ho incubi, e dormo male. ma io sto sotto il grado massimo di dipendenza, magari il tuo ragazzo non è così grave. Per capirci quando affronto la scimmia della nicotina non posso fare praticamente niente, perchè sto troppo male e non riesco minimamente a concentrarmi, inoltre mi addormento e risveglio continuamente durante il giorno. Infatti la sto scalando perchè il craving è troppo forte e ho paura dell' "abbuffata".
                  I'm on a mission to never agree!

                  Commenta


                  • #10
                    premetto sono un fumatore accanito. quando provi a smettere ti cambia il metabolismo sei nervoso ingrassi e comunque per me è un piacere anche se devo ammettere che delle 20 che di media mi fumo ogni giorno quelle che mi godo sono al massimo 3............dopo mangiato e dopo aver fatto sesso è la migliore da senso di relax assoluto

                    Commenta


                    • #11
                      se uno ricorda la sensazione lasciata dalla prima sigaretta, non si puo' dire che sia stata di "piacere", anzi, ma ripeto, è la pubblicità (indipendentemente da formule e furbate), che te lo ha fatto credere, e messo nel cervello come il dna nelle cellule.
                      lg

                      Commenta


                      • #12
                        dopo un mese di astinenza la prima che ho riacceso aveva un sapore quasi disgustoso ma ci ho veramente messo poco a riabituarmi

                        Commenta


                        • #13
                          ci sono molti metodi per affrontare le crisi di astinenza, molti di essi naturali. in questo momento non siamo così sprovveduti, per fortuna. chi vuole smettere puo' farlo.
                          la crisi di nervi del tuo ragazzo non è altro che una crisi di astinenza, che si compensa rimettendo in circolo la droga, cioè fumando. insomma, un cane che si morde la coda. piu' fuma, piu' nervoso quando non fuma, ecc.
                          ly

                          Commenta


                          • #14
                            ah...capisco...e l'attività sportica può aiutare a scaricare qs presunto nervoso?
                            Sii come le onde del mare che pur infrangendosi contro gli scogli hanno la forza di ricominciare....

                            Commenta


                            • #15
                              sicuramente. ma se non c'è nel suo cervello la motivazione per smettere, una volta finita la ginnastica si accende come prima cosa una sigaretta.
                              lg

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X