annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

STATISTICHE cercasi

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • STATISTICHE cercasi

    Buongiorno a tutti! come va?
    io sto procedendo abbastanza bene, ci sono dei momenti di crisi nera, altri meno, comunque ancora niente tentazioni, per fortuna!!!!
    Comunque (non so forse mi sbaglierò), ma vedo sempre meno gente che fuma!! almeno, fra i mei amici, tanti hanno smesso, tanti stanno tentando..
    ma anche la gente intorno, ne vedo sempre poca con la siga in mano!!
    Leggerei felicemente, sempre se Ly è daccordo, alcune statistiche sul fumo.
    Sono interessata! (sempre se è possibile!)
    Tanti salutoni!
    Susy

  • #2
    esattamente quali statistiche ti interessano? alcune parlano purtroppo dei giovanissimi, il cui attaccamento al cillindretto è in aumento.
    ricordo con piacere il mio penultimo viaggio in argentina, 3 anni fa, a casa di mia sorella, si faceva una cena con i vecchi amici di buenos aires in mio onore: osservo che molti di quelli accanniti fumatori avevano smesso. altri, ancora dipendenti, chiedevano se disturbavano fumando... e al primo sì, se ne andavano in terrazzo o desistevano perche' era una notte fresca e ventosa.
    l'argentina è un paese formato da gente umanamente favolosa, ma devo dire molto incivile riguardo l'italia, dove ho imparato a comportarmi da meno scimmia, ma oggi, vi si è risvegliata una coscienza civica che conseguentemente porta al rispetto per la libertà dell'altro. addirittura siamo andati col mio compagno di allora, il mangiaracina, via, a visitare il club "ciao pucho" (addio cicca), formato da ex-fumatori che facevano campagna contro il fumo e formavano gruppi di auto-aiuto in città.
    lily

    Commenta


    • #3
      Mi stavo chiedendo se attualmente, grazie alle notevoli informazioni, iniziative, aiuti offerti ai fumatori, quindi ai vari divieti loro posti,
      siamo arrivati ad una maggiore "consapevolezza" e se "come credevo io" il numero di fumatori si è o si sta riducendo?!
      Mi dicevi che i giovani fumatori sono aumentati? ma come è possibile?
      Sono allibita.

      Commenta


      • #4
        Ogni tanto vedo la mia vicina quindicenne in giardino con la sua bella sigaretta in mano, fumare pensosa. Mi viene spesso voglia di dirle "ma che c***o stai facendo, ma tu non lo sai che devi passare quando dovrai smettere, e tanto prima o poi devi smettere, se vuoi continuare a vivere con un minimo di energia fisica". Ma poi mi dico che farei la figura del moralista o del vicino impiccione. Se non ci pensano i genitori perchè dovrei farlo io. I ragazzi fumano forse perchè glielo proibiscono i genitori, forse per imitare i grandi, ma non sanno che i grandi fumano perchè sono dipendenti, perchè non ne possono fare a meno anche se lo vogliono, e non per piacere e o per darsi delle arie. Quando si capisce che non è fumare che ci rende "grandi", significa che si è grandi, e si vorrebbe smettere ma non ci se la fa....che fregatura.
        I'm on a mission to never agree!

        Commenta


        • #5
          Secondo i dati Doxa 2003:

          I fumatori in Italia sono 14 milioni e 200 mila.

          Fuma circa il 35 % degli uomini ed il 23,8 % delle donne.

          Gli ex fumatori sono 8 milioni e 200 mila.

          16,4 sono le sigarette fumate giornalmente in media, 18,8 gli uomini e 12,2 le donne.

          Purtroppo 1 fumatore su 2 morirà a causa del fumo.

          Commenta


          • #6
            Secondo le stime dell’O.M.S. (Organizzazione Mondiale della Sanità), il consumo di sigarette nei paesi in via di sviluppo, mercato meno saturo del Mondo Occidentale, è aumentato di oltre il 70 % negli ultimi 25 anni.

            E le morti correlate al fumo (cancro del polmone, ischemia vascolare, enfisema polmonare, bronchite cronica, ecc.), cresceranno dagli attuali 3 milioni ad oltre 10 milioni all’anno entro il 2025; e di queste, 7 su 10 saranno in paesi in via di sviluppo.

            Commenta


            • #7
              Epidemiologia delle malattie da fumo.
              Conseguenze del fumo sulla Mortalità.

              Negli Stati Uniti: Più di 470.000 morti per anno correlati al fumo.
              E’ la più importante causa di morte evitabile.
              Nel 1990, quasi una morte su cinque è attribuibile al fumo.

              In tutti i paesi industrializzati: Si stima che più di 1 morto su 4, tra i 35 e i 69 anni, sia attribuibile al fumo.

              Commenta


              • #8
                Gli effetti del fumo sono stati sottovalutati fino agli anni ‘90, ma oggi, dopo lunghi studi, si può affermare che il FUMO è il maggior pericolo per la nostra vita e che uccide più vite umane di qualunque altra malattia.
                Ogni anno nel mondo muoiono 3 milioni di persone per le conseguenze del tabagismo, specialmente nelle nazioni industrializzate. Il 50% dei fumatori muore a causa dei danni procurati dal fumo, 1/4 nella fascia d'età compresa tra i 35 e 65 anni e un altro quarto del totale in età più avanzata.
                Migliaia di morti per cancro sono dovute al fumo di tabacco: infatti nel tabagista il carcinoma polmonare ha una frequenza di 20 volte superiore che non tra i non fumatori, e circa il 90% di tutte le patologie cancerose polmonari riguarda i fumatori di sigarette. Le probabilità di ammalarsi di questa patologia aumentano di 10/15 volte fumando 20 sigarette al giorno e di 5 volte già con 10 sigarette. Il rischio in definitiva aumenta in rapporto ad un consumo maggiore.

                Commenta


                • #9
                  1000 grazie Ly!
                  Erano esattametne questi i dati che volevo.
                  Effettivamente, la realtà è diversa da come la credevo io, purtroppo mi ero illusa inutilmente.
                  Quel fumo maledetto....

                  Commenta


                  • #10
                    anche in questa pagina trovi dati interessanti
                    ...............
                    Ultima modifica di francyfre; 27/02/2012, 16:33.

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da ;17195
                      Gli effetti del fumo sono stati sottovalutati fino agli anni ‘90, ma oggi, dopo lunghi studi, si può affermare che il FUMO è il maggior pericolo per la nostra vita e che uccide più vite umane di qualunque altra malattia...
                      Il rischio in definitiva aumenta in rapporto ad un consumo maggiore.
                      E ti credo che il fumo uccide... con quello che costa..!

                      Commenta

                      Sto operando...
                      X