annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Il Fumo a un ragazzo in età di sviluppo.. fa male ??

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Il Fumo a un ragazzo in età di sviluppo.. fa male ??

    Salve.. sono un ragazzo di 17 anni.. e sto incominciando a fumare.. ma vorrei sapere se alla mia età dato ke è un'età dove si sviluppa fumare fa male.. dalla parte estetica.. per esempio per l'altezza.. ec... rispondetemi perfavore!!!

  • #2
    NON VEDI LA FATICA CHE FACCIAMO NOI FUMATORI PER SMETTERE???E TU VUOI COMINCIARE?????????S EI PAZZO??????FUMARE FA MALE A TUTTE LE ETA' ,E PRIMA SI INIZIA E PEGGIO è!!!!!!NON INIZIARE!!!TI TROVERAI SCHIAVO DELLA SIGARETTA E POI SMETTERLA SARA' DURISSIMA!!!!!!!!!!! !!!!!!!!!!!!!!!!!!IO MALEDICO IL GIORNO CHE HO COMINCIATO!!!!NON FARLO ,SMETTI SUBITO TE LI DICO COL CUORE!!!

    Commenta


    • #3
      vedo che qua andiamo avanti a forza di firmarci ospiti, allora anch'io faccio così.
      la sigaretta non impedisce la crescita, quello vale per chi di noi sta dentro la pancia materna (ahhhh bei tempi perduti....!), che puo' nascere prenaturo e con la predisposizione alle malattie bronchiali.
      adesso sei bello cresciuto fisicamente. prendere l'abitudine al fumo potrebbe influenzare sì la tua intelligenza, nel senso dello sviluppo intellettivo, che si vedrebbe seriamente compromesso dal momento in cui abitui il tuo cervello a dipendere da un cilindro pieno di erba secca che scandisca le tue giornate.
      vedi un po' cosa vuoi essere da grande, se un fumatore a rischio di malattie cardiovascolari, o un individuo libero, che puo' distinguere con intelligenza qual'e in questa giugla mediocre l'amore della sua vita, a chi dare il voto, se comrare alimenti geneticamente modificati, ecc. insomma, il fumo rimbescillisce.
      ti è bastato?
      ospitona

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da Ospite
        Salve.. sono un ragazzo di 17 anni.. e sto incominciando a fumare.. ma vorrei sapere se alla mia età dato ke è un'età dove si sviluppa fumare fa male.. dalla parte estetica.. per esempio per l'altezza.. ec... rispondetemi perfavore!!!
        Dunque, tu puoi fumare tranquillamente. Però poi dovrai smettere. per smettere tu che vuoi aspettare? Le continue crisi d'asma, come me, cioè che a un bel momento il fiato che hai nei polmomi di solito se ne va per i c***i suoi e tu rimani lì seduto a fare dei bei respironi senza alcun risultato, senza poter dormire, senza poter fare niente, col fiato cortissimo dopo una rampa di scale. Oppure ti bastano i denti marroni (hai voglia a lavarli), o le rughe premature? No, scommetto che tu sei un tipo che senza un'ischemietta a 45 anni o un bell'infartino non ne vuol sapere.

        Tanto, mi dirai, smettere è facile. Che vuoi, la sindrome di astinenza da sigarette comporta soltanto dalla perdita di sensibilità agli arti, alla perdita di udito al fastidio alla luce e rumori, fino ad un costante, inesauribile, immarcescibile stato ansioso-nervoso, per non palrare dei continui attacchi depressivi e una maledetta voglia di accendere una sigaretta. E tutto questo minimo per un annetto. Che vuoi che sia, no?
        I'm on a mission to never agree!

        Commenta


        • #5
          Non esageriamo ... sono daccordo che fumare fa male... e che smettere per molte persone è difficile...ma non è un dramma come Claudio descrive...io fumo dall'anno scorso..ma questa estate non ho avuto problemi a smettere per tre mesi in vacanza coi miei...inoltre dipende anche dalle sigarette e dalla quantità...io ti consiglio, se vuoi fumare per il piacere che la sigaretta ti da, di fumare sigarette leggere e decisamente poche ( 2 o 3 al massimo) o al limite non fumare per tutta la settimana ma quando per esempio al sabato esci con gli amici per rillassarti concediti qualche sigaretta...
          In ogni caso ti consiglio vivamente di imparare a rollartele le paine...fanno meno male, danno meno dipendenza, danno più soddisfazione, e sono molto più buone.

          In ogni caso non cominciare per integrarti in un gruppo o per sembrare più grande perchè sarebbe da stupidi e nient'altro...

          Commenta


          • #6
            Non dipende dalle sigarette, non dipende dalla quantità, fumare non da nessun piacere, fumare non rilassa.

            Non può rilassare perchè la nicotina è uno stimolante e rilassa solo dopo aver creato una dipendenza che causa tra i vari sintomi d'astinenza nervosismo e ansia. Allora la sigaretta ti calma il surplus di ansia che la nicotina stessa ti ha creato.

            Se ti leggi un pò di messaggi in giro vedrai che le quelle che descrivi sono le tipiche illusioni dalle quali tutti i fumatori vengono irretiti, e che fanno sì che si istauri la dipendenza psicologica.

            La nicotina è in realtà una sostanza praticamente inutile, dal momento che ha soltanto una blandissima azione stimolante e ancor minore antidepressiva, blanda e pochissimo duratura. In realtà però essa da dipendenza. Cioè essa procura un effetto di compensazione, man mano che viene espulsa dal sistema nervoso centrale, che consiste praticamente di nervosismo, ansia, senso di frustrazione ecc. fino a sfociare in un desiderio spasmodico della sostanza, che rende pessima la qualità della vita del fumatore astinente. Da ciò la sensazione di sollievo, che viene sovente scambiata per piacere, che il fumare da al fumatore.
            I'm on a mission to never agree!

            Commenta


            • #7
              Te lo ripeto a costo di sembrare pedante. Fatti un giro sul forum, leggi leesperienze dei vari ex fumatori o fumatori astinenti o aspiranti tali, e poi ne riparliamo. C'è anche da qualche parte un articolo sul funzionamento neurobiologico della nicotina che potrà descriverti anche in che modo la nicotina fumata ti ha creato la dipendenza.
              In bocca al lupo
              I'm on a mission to never agree!

              Commenta


              • #8
                Mi accorgo solo ora che sostieni che le sigarette fatte a mano darebbero meno dipendenza.

                Mi spiace mai sei severamente disinformato e sono cotretto ad avvertirti che stai correndo un grosso pericolo di procurarti una forte dipendenza dalle sigarette.


                Fai comunque quello che vuoi. Sappi però che questo è un forum che ha uno scopo ben preciso che è quello dell'autoaiuto tra ex fumatori e aspiranti tali. Ricordatelo.
                Ciao
                I'm on a mission to never agree!

                Commenta


                • #9
                  Scusa tanto caro claudio ma io do ragione a poche briciole...in primo luogo tu sei sicuramente troppo drammatico.
                  In secondo luogo la dipendenza varia da persona a persona e non è affatto vero che la quantità e la qualità non contano niente.
                  Terzo luogo le sigarette fatte a mano provocano meno dipendenza perchè non sempre hai voglia di metterti li a rollare o semplicemente non hai tempo, inoltre fanno meno male.

                  Io sono ex fumatrice per richiesta del mio patner e sono riuscita a smettere da un gg all'altro senza problemi...quindi accetta un po anche le idee e le esperienze altrui chiaro?

                  Commenta


                  • #10
                    scusate tanto voi

                    qui stiamo parlando con un ragazzino che chiede un consiglio e non credo che possa essere interessato a leggere un botta e risposta di idee personali che per quanto vere non rispecchiano la realta'.
                    Affrontare l'argomento fumo con cautela e' d'obbligo.....forse tu hai smesso in scioltezza e ti crediamo, ma si da il caso che un fottio di persone darebbero il didietro per smettere....secondo. ...io non fumavo piu' marlboro e sigarette in genere perche' mi facevano schifo !!!!!fosse stato per loro avrei smesso subito.... bensi' rollavo il mio tabacco ad una velocita' supersonica e lo trovavo molto ''gustoso'' e secondo fonti autorevoli ha quantita' di nicotina superiori alle sigarette.
                    Terzo....mi sembra che questo sia un argomento drammatico .....o stiamo parlando di sigarette al cioccolato ?

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da ExFumatrice
                      Scusa tanto caro claudio ma io do ragione a poche briciole...
                      1)Io accetto tutte le idee, ma non mi puoi venire a dire che le sigarette fatte a mano danno meno dipendenza, perchè le ***** non le accetto.

                      2) La quantità non la decidi tu, perchè non si può decidere la quantità assunta di una sostanza che da dipendenza fisica: se sei fortunato fumi poco, se sei sfortunato e magari un pò ansioso fumi molto. Se si potesse decidere quanto come e dove fumare ciò significherebbe che le sigarette non danno dipendenza, non credi?

                      3) Molte persone smettono da un giorno all'altro. E' un modo come un altro di smettere, che non significa, di nuovo, che le sigarette non diano dipendenza. Da un certo punto di vista non si può non smettere da un giorno all'altro dal momento che anche se ne fumi anche solo più una al giorno il giornpo che non ne fumi più ecco che hai smesso "da un giorno all'altro".
                      I'm on a mission to never agree!

                      Commenta


                      • #12
                        4) Non capisco perchè sei stizzita. Io ho sotanto ribadito a Briciola quelle che sono delle evidenze sul fumo di sigaretta, avvertendolo del rischio che stava correndo prendendo sottogamba le sigarette. Non sono io a drammatizare, ma lui che sdrammatizza troppo.

                        5)Anche a te sfugge l'importanza della presenza della nicotina nel tabacco. Se nelle sigarette non mettessero nicotina nessuno diventerebbe dipendente dal fumo. E' la nicotina a dare quel tot di dipendenza fisica, che cioè ha una base neurochimica e chimica, senza la quale non si istaurerebbe mai il circolo vizioso della dipendenza. Perchè mai una sigaretta rollata, quindi magari senza nemmeno il filtro dovrebbe dare meno dipendenza di una fatta da una fabbrica me o devi proprio spiegare. Semmai farsele può ancor di più creare un rituale, svolgere una manualità, rinforzare l'usanza.
                        6) dove io non avrei acettato le esperienze altrui? Se però mi vieni a dire che gli asini volano non puoi aspettarti che mi compri un binocolo per vederli
                        I'm on a mission to never agree!

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da ExFumatrice
                          ...quindi accetta un po anche le idee e le esperienze altrui chiaro?
                          TROPPO DRAMMATICO???
                          Stai dando ragione ad un diciassettenne che ha deciso di rovinarsi la vita, altro che drammatico.
                          Le sigarette fanno male, a qualsiasi età, con qualsiasi dosaggio e quale sia il numero di sigarette fumato, a 17 anni in modo particolare, e lo sai perchè? Perchè nell'incoscienza dei 17 anni si aumenta facilmente e poi faticosamente si torna indietro.
                          il fatto che tu sia riuscita a smettere per imposizione del tuo partner conta poco, sei un caso raro, renditene conto, e non consigliare ad altri di cominciare a fumare.
                          Poi si accettano le opinioni, ma tu accetta le reazioni, claudio continua così, ed al ragazzino che sta cominciando vorrei dire, faresti la più grande stronzata che hai fatto fino ad oggi, e non solo, io ho trent'anni, e di stupidate ne ho fatte parecchie, ma lo sai qual'è la numero 1?...esatto
                          PS: Io ancora non riesco a ritrovare la forza per ricominciare a smettere

                          Commenta


                          • #14
                            Mi associo a Claudio e Cattivik.
                            Il fumo FA MALE SEMPRE! Forse se leggessi le risposte sul forum ti accorgeresti che c'è gente che suda sangue x riuscire a smettere.

                            X il ragazzo 17enne
                            Se lo fai x sembrare più grande, evita, é la più grande c****ta di questo mondo.
                            Quando il gioco si fa duro.... I duri cominciano a giocare

                            Commenta

                            Sto operando...
                            X