annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Astinenza insopportabile/dipendenza devastante

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Astinenza insopportabile/dipendenza devastante

    Salve a tutti.
    E' la prima volta che scrivo su queto forum.
    Fumo dalle 30 alle 50 sigarette al giorno, e da qualche mese, ovviamente, non riesco più a respirare bene la sera. Ho delle specie di crisi d'asma che spesso mi impediscono di dormire. A ciò si aggiunga il mal di gola cronico, la persistente cefalea, i dolori alla schiena e il fiatone perenne.
    Purtroppo però non riesco a smettere o anche solo a diminuire (almeno 10 tentativi). I sintomi dell'astinenza sono troppo forti, tra i quali la voglia di fumare non è nemmeno il peggiore. E inoltre, checchè ne dicano in tv, a me paiono più fisici che psicologici:
    Totale perdita di energia, apatia

    Fortissima irritabilità

    Perdita del senso del tempo (un'ora mi sembra un giorno)

    Noto una specie di perdita di contatto con la realtà, come se tutto andasse sullo sfondo, le voci delle altre persone si fanno distanti/ perdita di udito, mi da fastidio la luce e i rumori acuti.

    Sechezza delle fauci

    Formicolio e perdita di sensiblità alle mani e alle gambe.

    Se mi siedo mi addormento, poi mi risveglio, poi mi riadormento, ecc.
    Ovviamente, depressione costante.

    Ho bisogno di aiuto, e volevo sapere se qualcuno ha avuto qualche esperienza con farmaci o simili.
    Non pretendo di non patire l'astinenza, ma volevo sapere se esiste qualcosa che ne attutisca almeno un poco i sintomi. Perchè così non ce la faccio. Grazie.
    Cordialmente,
    Claudio.

  • #2
    caro Claudio

    Ho smesso di fumare 4 mesi fa, fumavo circa 30 siga al dì. Non sono un medico e nemmeno una floriterapeuta, per questo ti potrà aiutare la nostra moderatrice Liliana "Ly" per gli amici, che è una specie di mago dei fiori, nel senso che conosce i fiori di Bach in maniera spettacolare. Ma io vorrei dirti che l'astinenza è brutta, ma non insopportabile..biso gna avere sempre le mani impegnate a fare qualche cosa, anche solo a giocare col cappuccio di una penna etc. poi per ridurre il disagio puoi provare con i cerotti alla nicotina, o le gomme, oppure (cosa che ho fatto personalmente, e che ho trovato ecceezionale) con i bocchini alla nicotina. Si fumano come le sigarette, (senza accenderli) nel senso che si "tira" e ad ogni tirata respiri un pò di nicotina che ti fa passare la voglia di quelle vere. Dai oggi, dai domani, la voglia forte dovrebbe passare. Ma non vorrei deluderti: i forti fumatori resteranno sempre a rischio! anche dopo 20 anni di dipendenza. Io dopo 4 mesi una cicca me la farei volentieri, ma dopo penso che sarebbe una str..ed allora lascio perdere! Coraggio. Scrivi alla nostra Ly e prova i fiori di Bach, su di me stanno compiendo un vero miracolo. Ciao Margherita

    Commenta


    • #3
      per claudio.
      (inanzitutto grazie a diesis della pubblicità eccezionale..., non sarà stata esagerata?)
      :-))
      caro claudio,
      lo so, è una brutta bestia, la droga (no, no diesis, che èmolto carina). ho visto gente in crisi di astinenza che avrebbe ucciso qualcuno pur di avere piu' nicotina in circolo. ma se posso in qualche modo tranquillizarla, le assicuro che se lei è veramente motivato, come mi pare lo sia, si puo' uscire dalla dipendenza. è difficile ma non impossibile.
      proprio adesso sto preparando un seminario gratuito che terrò il mercoledì 22 di settembre sulla "storia del tabacco, i danni fumo-correlati e i metodi per smettere", se lei abita a roma, avro' il piacere di invitarla.
      in tanto puo' provare col cocktail antifumo standard, una miscela floreale terapeutica senza con****ndicazioni, che sta riscuotendo parecchio successo anche fra i frequentatori del nostro forum, come puo' apprendere dai post precedenti alle vacanze.

      poi posso consigliarla di dosare le sigarette giornaliere, in modo da uscire piano piano dalla dipendenza fisica, che è quella piu' facile da superare. se oggi fuma 40, domani ne fumerà 37, dopodomani 34 e così successivamente. fino ad arrivare a meno di 10, poi si decide per una presa di posizione piu' definitiva.
      i sintomi sono "normali" e la depressione va trattata.
      cordialmente
      liliana gimenez
      Ultima modifica di francyfre; 16/01/2012, 17:20.

      Commenta


      • #4
        per favore qualcuno provi a scrivere la parola con****ndicazioni, per vedere se anche a lui viene piena di asterischi!
        :-DDDD
        ly

        Commenta


        • #5
          Hi hi, meglio non leggerli gli asterischi!

          Commenta


          • #6
            ciao lily e grazie di vero cuore , inizio domani mattina e anche mio figlio inizia a prendere le gocce, ti faro sapere ok? adesso provo a scrivere quello che hai chiesto.......con*** *ndicazioni......... ..sembra che sia ok, che strano pero', ciao ciao Patty

            Commenta


            • #7
              e no, quando lo scrivi e ok e dopo che diventa in quel modo.....boh.....

              Commenta


              • #8
                al pubblico,
                visto che le prove di trasmissione dimostrano che la parola in questione non viene senza asterischi a nessuno di noi, come per non dargliela vinta, d'ora in poi vi comunico che quando dovrò usarla, al suo posto scriverò "effetti indesiderati", che, come dice il grande chico buarque di holanda, non è lo stesso, ma è uguale.
                ly in spettacolare momento di grande accettazione.
                Ultima modifica di gimenez; 10/09/2004, 00:09.

                Commenta


                • #9
                  per bronty,
                  anche fra 10 giorni, ne riparliamo, prima non si vede quasi niente, talmente dolce è l'azione dei fiori, ma non per quello meno sicura! ed è proprio questo il bello, che dopo un po' si puo' guardarsi indietro e vedere -effettivamente- il cambiamento, il miglioramento, semplice, concreto e radicato in noi.
                  bacio
                  ly

                  Commenta


                  • #10
                    la parola suddette viene asteriscata perche se leggete solo le lettere censurate potrete trovare una parola che in altri contesti risulterebbe volgare. Il forum evidentemente contiene una serie di vocaboli volgari che se digitati vengono automaticamente censurati, capito?

                    Commenta


                    • #11
                      ci avrei giurato!

                      bisognerebbe spiegare alle macchine che (indi) "cazioni" non è lo stesso che ca*****... capirebbe?
                      ok, arrendiamoci e tiriamoci sù (?!) ascoltando il nuovo thread "Musica!", una canzone di andrea evangelisti, con "i con****ndicazioni".
                      e alzate le casse, di volume, non di peso, ehe?
                      ly

                      Commenta


                      • #12
                        Grazie per le risposte. Sono da poco tornato dal centro antifumo della mia città.

                        Il dott. mi ha prescritto.....in pratica di non fumare! Vabbè, fin qua c'arrivavo da solo. No vabbè, per una sett devo resistere a 8 al giorno, e devo tenere una specie di diario ogni volta che mi viene in mente di fumare (in pratica scriverò tutto il giorno!). In più devo fare l'inalatore di nicotina. Se poi le cose non andranno per il verso giusto, useremo le maniere forti (leggasi Zy**n). Ho fatto le analisi e i polmoni sono a posto (ma sono molto giovane), però ho più ossido di carbonio nel sangue io che un trattore. La pressione è leggermente sopra la media. Cominicia già a girarmi un pò la testa e mi sento, come dire, "leggero"....ora non ho voglia di fumare, ma so che se mi accendessi una sigaretta tutto sparirebbe e mi sentirei molto ma molto meglio, un misto di relax e leggera euforia....ciao

                        Commenta


                        • #13
                          claudio,
                          credo che il suo medico sappia dove mettere le mani. sono contenta che i medici di famiglia inizino a saper trattare questa dipendenza in maniera cognitivo-comportamentale.
                          il diario quotidiano è molto importante, le darà indizi su quante sigarette "inutili" lei avrebbe potuto fumare. alla fine si scopre che quelle veramente "necessarie" per chi è dentro la spirale tossica, sono ben poche.
                          non mi pronuncio su altre cose per non interferire sul piano che il suo medico ha ideato per lei, le chiedo solo di aver fiducia e seguire alla lettera tutti i suggerimenti.
                          adesso regga forte il timone, i giorni peggiori sono i prossimi 4 o 5. poi va in discesa.
                          non demorda
                          lg

                          Commenta


                          • #14
                            oggi sono alla seconda. Di solito sarei alla 10, 15 esima. Sono a casa da solo, non ho da fare nulla e quindi è più facile. Non provo ansia, se non quando mi viene una "vampata di voglia", ma è più bramosia che ansia. Non sono nemmeno particolarmente irritabile, anche se questo fa parte del mio carattere, perchè lo ero anche prima di cominciare a fumare.
                            L'inalatore di nicotina mi sta alleviando qualche sintomo di astinenza (i formicolii e il senso di estraniamento), cosa che in effetti un pò mi aiuta, anche se il desiderio di fumare è abbastanza persistente, e infatti il senso del tempo è ancora un pò traballante.Ma non è insopportabile. Ieri sera sono uscito ed andato in discoteca, cosa che il medico mi aveva sconsigliato di fare, ma sono riuscito a contenere le sigarette a due, senza fare nemmeno troppo sforzo. Speriamo in bene.

                            Commenta


                            • #15
                              Confessioni di un fumatore

                              Però, diciamocelo francamente, cosa mi impedisce di smettere? Me lo impedisce l'immagine di me (o di me in certe circostanze), che da tempo si è strutturata intorno alla sigaretta. Io che parlo, io che scrivo sui forum, io che faccio una pausa, io che mi rilasso davanti alla tv. Specialmente l'immagine di me che immerso in una qualche attività che ha bisogno di metterre il cervello in movimento. E l'idea di non vedere più quell'immagine, di vederla diversa, mi fa letteralmente piangere il cuore, mi fa una tristezza enorme. Mi chiedo "chi sarò io, una volta smesso?". Nel senso, quale tipo di "io" sarò, una volta che non avrò più la cicca tra le dita. Ora, so che è tutta un'illusione, e che le mie capacità non dipendono dalle sigarette, ma lo stesso, involontariamente ci rimango male.
                              Claudio

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X