annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

perche crediamo che sia difficile....

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • perche crediamo che sia difficile....

    ma non lo è affatto,anzi e'piacevolissimo.non vi sto prendendo in giro,ma e'la verità.Dovete lavorare solo con l'inconscio,riflette re sul reale gusto e sapore delle sigarette e rendervi innanzitutto conto che non vi piace fumare perche è"saporito",ma solo perche cosi alleviate i sintomi d'astinenza.Siete tossicodipendenti e non soltanto dipendenti,prima lo ammetterete a voi stesso e meglio sara per voi.La nicotina miete circa 90.000 morti l'anno,eroina+cocain a+estasi circa 6000...basta nascondersi, jimenez, parlo anche a te che moderi il tutto,il tabagismo ha fatto nel mondo + morti nel 20mo secolo che tutte le guerre degli ultimi 200 anni.MA torniamo al discorso base.Fase uno: riconoscere che fumare non ha sapore,ma il piacere é tutto nell'alleviare i sintomi d'astinenza.

    "parla gimenez:'modero il tutto'? scusa,come devo interpretare quest'affermazione? x il resto guarda che con me sfondi una porta aperta.qua parliamo di tossico-dipendenza,è chiaro,inteso, si evvince dai discorsi.
    Ultima modifica di gimenez; 22/07/2004, 23:26.

  • #2
    fase 2

    fase 2 :liberarsi dalle colpe.noi non siamo colpevoli del fatto che fumiamo, siamo solo caduti in una trappola.Una volta che sara svelata la natura della trappola, uscirne sara un gioco da ragzzi. Abbiamo voluto provare le sigaretta da ragazzi (la maggioranza di noi), facevano schifo e abbiamo pensato che potevamosmettere quando volevamo,che non saremmo mai rimasti dipendenti da una cosa che non cipiaceva, e invece poco a poco, senza che ce ne accorgessimo la nicotina, una droga leggera ma ad azione rapida, ha fatto il suo sporco lavoro nel cervello e ci ha fattocredere che non sarmmo stati in grado di smettere, creandoci quelle paure che tutti abbiamo associate al pensiero di smettere.
    Esatto, il nostro pensiero e'stato modificato, nel senso che quando pensiamo a una cosa che riguarda il fumo,non e' un pensiero nostro che ci nasce cosi,ma e' gia modificato dal cervello che vuole garantirsi ancora dosi di nicotina.

    Commenta


    • #3
      sembra assurdo ma...

      non siamo noi ad avere paura a smettere, ma e' il nostro cervello inconscio che ha paura che noi ce la facciamo davvero, e allora provera in ogni modo a farci credere che sara difficile.
      Perche succede questo? perche la nicotina e' una droga, e al nostro cervello piace, ma la cosa piu assurda e'che a differenza dialtre droghe, la nicotina non produce alcun effetto tangibile su di noi, se non un leggero aumento deibattiti cardiaci, mentre altre droghe provocano forti sensazioni di piacere, di eccitamento, di "paradiso"...
      Il cervello inconscio risulta cosi come "dissociato" da quello conscio, e noi ci ritroviamno a 30-40 -50 anni che fumiamo come pazzi e non sappiamo coe fare.Ormai il cervello ci ha fottuti anche la forza di volonta per garantirsi nicotina a vita.
      Ma la soluzione c'e, e arriva nella prossime fasi.
      ora buonanotte, a domani,o a sabato

      Commenta


      • #4
        affrechi

        affrechi nun ce fa sta su lle spine e dicce purannoi che ssemo poveri gnoranti che ppotemo fa pe smette dde fuma'...erresto so ffregnacce!
        monny

        Commenta


        • #5
          flackie

          Ma che fai? Ti diverti come il gatto con il topo? Anche Murastuta ha fatto la stessa cosa nel post "Smettere è facile";siete la stessa persona? Cmq devo dire che questo modo di agire non mi sembra molto onesto nei confronti di chi sta in ansia nell'aspettare nuove motivazioni x smettere. Forse hai scambiato il forum x una telenovela? Se così è,mi dispiace molto xchè mi sembri una persona di buon senso,da cui c'è molto da imparare.

          Commenta


          • #6
            quanto dobbiamo aspettare ancora il resto della "telenovela"?

            Commenta


            • #7
              gli sarà preso un attacco di crisi da astinenza di.... sonno!!!! )))
              hhihihih.. ))

              ciao a tutti,

              Liq

              Commenta


              • #8
                de abbrucià er tabacco

                afflechi, facce sapè, nun te volevo coionà, ecche sso fatto così, me va dde sghignazza', forse pe mannà vvia la mmalinconia, pe pportà npò dde sole ensto monno buio: dacchè nno ppuò abbrucià dde sentimenti, essaccontenta de abbrucià er tabacco.
                monny

                Commenta


                • #9
                  eccoci per la fase 3 !!!

                  scusate se vi ho fatto aspettare ma tutto questo tempo vi doveva servire per analizzare attentamente il perche fumate, rendervi conto che in realta a voi non piace,se non quelle 2-3 sigarette giornaliere apparentemente irrinunciabili. Vi siete liberati dai sensi di colpa? non e'colpa vostra se fumate, voi volevate solo fumare le prime, il resto e' una trappola.

                  Terza fase: supponiamo che tutti voi ormai hanno capito che fumare fa schifo, se togliamo quelle 2-3 sigarette al giorno. Ma allora perche fumiamo?
                  Indubbiamente voi gli attribuite degli effetti benefici sul vostro corpo. Spiacente di deludervi, ma sono frutto di un illusione.
                  E il vostro cervello e'stato reimpostato per crederci. Attribuiamo 4 effetti alla nicotina che non esistono e che sono uno l'opposto dell'altro!!!!
                  e' come se vi vendessi unfarmaco che fa da sonnifero, da eccitante , da sale in cucina e da zucchero!!! gli effetti riconosciuti da tutti i fumatori sono noia, stress, rilasamento e concentrazione

                  Commenta


                  • #10
                    fase 4

                    eccoci per la fase 4 , indubbiamente la piu delicata e difficile.
                    A chi e' mai capitato di stare senza fumare per 1-2-3 o piu giorni a seguito di malattia, o tentativo di smettere? Se vie' capitato, provate a ripensare al gusto della prima sigaretta che vi siete rifumati dopo tale pausa...come vi sembro? oppure per chi ha buona memoria: ricordate il gusto della prima sigaretta? com'era? uno schifo!
                    se un nonfumatore si beve un caffe con voi e voi lo obbligate a fumarsi una sigaretta, che cosa pensate che vi dira rigusrdo a quella combinazione di sapori? (ceffe+sigaretta) lo stesso fatelo con la combianzione alcool+sigaretta.
                    conclusioni: fumare fa schifo, e il nostro cervello e' talmente succube della nicotina che ci fa credere che alcune sigarette sono irrinunciabili, ma hanno lo stesso sapore delle altre!!!escono dallo stesso pacchetto!!!!

                    Commenta


                    • #11
                      ... ma che simpatico questo / a flechi ha proprio ragione!
                      io vi confido un altro semplicissimo metodo per trattenersi dal desiderio della sigaretta: fingere con se stessi di aver appena fumato!!!
                      buon pomeriggio a tutti
                      Liq

                      Commenta


                      • #12
                        bravissima, hai capito il segreto magico del fare "come se"...
                        consigliato!
                        e grazie anche a flackie per i suoi validissimi contributi e il suo indiscutibile impegno.
                        siete forti.
                        :-)
                        ly

                        Commenta


                        • #13
                          o fingere di non avere mai fumato e dire:che schifo le sigarette!

                          Commenta


                          • #14
                            eppoi le danno l'oscar alla migliore recita nei film "impegnati socialmente"...
                            ;-DDDDDDD
                            ly

                            Commenta


                            • #15
                              anvedi...

                              anvvedi affrechi cavvotato er sacco, ecce semo riusciti affacce di ttutto. grazie frechi, te ssemo grati: se ppassi ar bar der Bomba, da le parti der teatro de Marcello, fatte vivo, che offre er monny.
                              monny

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X