annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

della innocuità delle canne

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • della innocuità delle canne

    rispondendo a chi giorni fa domandava sull'innocuità delle canne, debbo rispondere: NO. SONO PRODOTTI NOCIVI. PURTROPPO SECONDO LE ATTUALI NORMATIVE DI SANITA' PUBBLICA' E TUTELA DEI CONSUMATORI, SE UNA SOSTANZA VIENE ETICHETTATA COME ALIMENTO O IN GONI CASO DESTINATA AD ESSER INGERITA, DUNQUE INTRODOTTA NELL'APPARATO DIGERENTE, OCCORRE METTERE IN ETICHETTA TUTTI GLI INGREDIENTI ALTRIMENTI SI INCORRE IN SANZIONI PENALI GRAVI.
    SE INVECE LA SOSTANZA VIENE INTRODOTTA NEL DELICATISSIMO APPARATO RESPIRATORIO, NON OCCORRE DESCRIVERE INGREDIENTI, QUELLO CHE C'E C'E. E GLIELO ASSICURO IO CHE C'E' TANTO DA INORRIDIRE, ANCHE SE E' FUMO DI CICORIA.
    > se posso diventarne dipendente (vorrei utilizzarle ancora per un paio di mesi per evitare ricadute nel tabacco)
    QUESTO NO IN ASSOLUTO. E COMUNQUE UN PAIO DI MESI PRIMA DI DECOLLARE IN LIBERTA' PUO' MERITARE ANCHE QUESTO ULTIMO ATTO DI ORDINARIA FOLLIA. MA POI SI GODA LA LIBERTA' DI VIVERE. AUGURI.
    autore g. mangiaracina
    Ultima modifica di gimenez; 22/07/2004, 20:36.

  • #2
    MA QUALE VACANZA?

    Ciao Liliana, grazie per il bentornato. Per le ferie c'è ancora tempo, lavorerò anche la prima settimana d'agosto. Ferie con Flackie? Potrebbe essere un'idea, grazie per il consiglio. Parliamo di canne: cosa c'è dentro lo spinello? Una parte è
    hashish, il resto tabacco. Da dove proviene quel tabacco? Indovinato!! E allora lo spinello non è altro che una sigaretta in più, rispetto a quelle che già fumiamo. Va bene, c'è il principio attivo,
    lo sballo, e un pò di nicotina vai!! Finchè il cervello abbinerà la canna a varie situazioni della vita, lo spinello risulterà irrinunciabile. Addirittura ho sentito affermazioni del genere: "se mi levassero le canne, sarei capace di uccidere qualcuno". Questo perchè la mente associa lo spinello come via d'uscita per i vari stati d'animo. Tristezza, noia, in compagnia, oppure qualche problemino ci tormenta. Una bella canna e tutto se ne va, momentaneamente. Se scrivi
    ancora "marastuta", sarò costretto a chiamarti
    "imenez".Ti arrabbieresti?

    Commenta


    • #3
      chiamami imene se vuoi, tanto mi sono sposata pochi giorni fa, ja ja.
      avolte ho voluto provocatoriamente dire che una canna è meglio di una sigaretta, perche' non ti puoi fare 20 canne al giorno, ne' 10.
      io la cannabis la porto incorporata e le poche volte, e per favore mi creda, mr. murastuta, molti anni fa, che ho provato ad aderire al rituale tanto ossannato dagli amici di turno, ho.... vomitato! quindi per me per fortuna niente canne, solo l'erba in circolo naturale del mio cervello un po' deviato verso l'Arte.
      Bentornato amico, ci eri mancato. mi avevi detto che andavi in vacanza. come stai?
      bacione
      lily

      Commenta


      • #4
        IMENE LA SPOSA

        Ciao imene, me lo hai dato tu il permesso di chiamarti così. Se non ti eri sposata, non potevo chiamarti imene? Comunque, analizziamo qualche aspetto buffo di queste canne. Ho visto gente che
        andava di fuori con un pò di tabacco avvolto in una rizla. Ho conosciuto persone che si sono fumate la guarnizione credendo che fosse hashish. Il loro giudizio è stato:"buono questo fumo". Al militare qualcuno si fumava le bucce di banana. Che spettacolo!! Un altro aspetto curioso, è come la mente si preoccupi di rendere più soft la consapevolezza di avere a che fare con la droga, da qui scatta una serie di nomi in gergo per chiamare "LO SPINELLO": la classica canna, razzo, svampirone, raviolo, palo, ranzano, cannello, bannello, clava. La marjuana diventa maria.
        Contraccambio il bacione, sto parecchio bene, grazie. Ma codesto contratto matrimoniale, è a tempo determinato o indeterminato? Sto scherzando
        , e poi su questo forum non c'è Santi Licheri!! Ciao ciao

        Commenta


        • #5
          contratto

          sempre rinnovabile,,anche se questa volta spero sia la definitiva, e'il mio secondo sì. e ci sono tutti i presupposti perche così sia. non so se si puo' mandare una foto, altrimenti vi facevo conoscere il novello sposino (perche' ha un anno meno di me, sai, mi piaciono giovanissimi).
          la festa è stata felicissima, gli amici fumatori hanno dovuto salire vari gradini perche' dentro al locale non si fuma. "Vento d'Oriente", sulla flaminia vecchia a roma, angolo standa, prima traversa a destra. eccellente cibo arabo, danze del ventre, musica dal vivo, un amore.
          sante licheri cè, ma è molto discreto...
          lily

          Commenta


          • #6
            marihuana perchè la fumano i ragazzi

            A partire dalla preadolescenza sappiamo che nella formazione dei valori legati al presente (ad esempio nel campo della musica, dell'abbigliamento, del tempo libero, ecc.) il gruppo dei coetanei esercita un'influenza maggiore rispetto ai genitori e ciò si conferma anche nell'ambito del consumo di cannabis (hashish e marijuana). Attraverso l'osservazione di coloro che fumano gli spinelli i ragazzi costruiscono una rappresentazione personale di queste sostanze che esclude le categorie di rischio, di pericolosità e di emarginazione che contraddistinguono invece le droghe pesanti.

            segue

            Commenta


            • #7
              2

              Nel contesto dell'interazione con dei soggetti consumatori si rafforza l'immagine positiva della droga: con un po' fumo ti diverti di più, socializzi meglio, evadi un po' dalle menate quotidiane; che male c'è? E riguardo alla dipendenza? Nessun problema, se ci sono si fumano, altrimenti se ne fa a meno.
              L'attrazione degli adolescenti per le droghe leggere è indissolubilmente legata ai significati che essi attribuiscono al comportamento di consumo.

              segue

              Commenta


              • #8
                3

                Nel contesto dell'interazione con dei soggetti consumatori si rafforza l'immagine positiva della droga: con un po' fumo ti diverti di più, socializzi meglio, evadi un po' dalle menate quotidiane; che male c'è? E riguardo alla dipendenza? Nessun problema, se ci sono si fumano, altrimenti se ne fa a meno.

                L'attrazione degli adolescenti per le droghe leggere è indissolubilmente legata ai significati che essi attribuiscono al comportamento di consumo. Questi significati sono connessi sia alla ricerca di stati di eccitamento e di benessere sia con i problemi della socialità e della definizione di sé.

                Commenta


                • #9
                  4

                  Fumare spinelli può infatti costituire una sfida al mondo adulto per rimarcare la propria differenza e distanza; facilita la sensazione di appartenenza, soprattutto quando consente al soggetto di essere accettato dal gruppo; è un modo per dimostrare a chi rimane estraneo a questo tipo di esperienze che si è diversi, più coraggiosi, meno condizionati; ancora l'uso di cannabis, come l'adesione a certe mode, a certi gusti musicali, può essere visto dall'adolescente come un modo per partecipare alla cultura giovanile.

                  Commenta


                  • #10
                    5

                    Le dinamiche adolescenziali messe in rilievo, confermate dai risultati delle ricerche condotte sul campo, permettono di escludere l'ipotesi che al di sotto del consumo di droghe leggere per la stragrande maggioranza dei ragazzi si celi una struttura psicologica premorbosa o tratti di vulnerabilità marcata. In altri termini lo studio delle motivazioni al consumo di queste sostanze si sposta dalla ricerca di variabili di personalità patologiche ad aspetti più generali legati allo stile di vita delle giovani generazioni.

                    Assodato che non tutti i ragazzi che fumano gli spinelli hanno dei problemi o diventeranno tossicodipendenti (meno male!) ci chiediamo: l'uso degli spinelli cosa determina nei ragazzi cosiddetti 'normali'? e cosa determina nei ragazzi più fragili, più vulnerabili, i cosiddetti ragazzi a rischio?

                    Commenta


                    • #11
                      6

                      Rispondere al secondo interrogativo è paradossalmente più agevole: quanto più un adolescente avverte delle difficoltà ad affrontare i compiti di sviluppo specifici della sua fase di vita (la definizione di sé e delle proprie scelte, la costruzione di rapporti di intimità con gli altri, ecc.) tanto più aumenta la possibilità che le droghe, a partire da quelle leggere, possano apparirgli come un mezzo per ridurre l'ansia, l'angoscia, l'incertezza. In questi casi il rischio di procedere verso una escalation, con utilizzo di sostanze sempre più pesanti, appare elevato, come dimostra il fatto che oltre il 95% degli eroinomani ha cominciato con le droghe leggere.

                      Commenta


                      • #12
                        ciao

                        LIliana oggi mi sento turbata, dopo questa illuminazione penso che passerò al peyote o ad altre droghe estranianti
                        Originariamente inviato da murastuta
                        Ciao Liliana, grazie per il bentornato. Per le ferie c'è ancora tempo, lavorerò anche la prima settimana d'agosto. Ferie con Flackie? Potrebbe essere un'idea, grazie per il consiglio. Parliamo di canne: cosa c'è dentro lo spinello? Una parte è
                        hashish, il resto tabacco. Da dove proviene quel tabacco? Indovinato!! E allora lo spinello non è altro che una sigaretta in più, rispetto a quelle che già fumiamo. Va bene, c'è il principio attivo,
                        lo sballo, e un pò di nicotina vai!! Finchè il cervello abbinerà la canna a varie situazioni della vita, lo spinello risulterà irrinunciabile. Addirittura ho sentito affermazioni del genere: "se mi levassero le canne, sarei capace di uccidere qualcuno". Questo perchè la mente associa lo spinello come via d'uscita per i vari stati d'animo. Tristezza, noia, in compagnia, oppure qualche problemino ci tormenta. Una bella canna e tutto se ne va, momentaneamente. Se scrivi
                        ancora "marastuta", sarò costretto a chiamarti
                        "imenez".Ti arrabbieresti?

                        Commenta

                        Sto operando...
                        X