annuncio

Comprimi

Regolamento

I PRINCIPI

Il forum di Sanihelp.it è un punto di incontro e confronto, un forum libero, privo di ogni censura preventiva. Questo forum è una comunità di aiuto e supporto reciproco in cui ognuno contribuisce cercando di essere d'aiuto e portando il proprio punto di vista riguardo i diversi temi trattati.

Nel forum ciascuno è libero di esprimere la sua opinione, mantenendo però un atteggiamento di educato rispetto nei confronti delle idee diverse. Il forum è uno spazio civile e gradevole: gli utenti non devono essere intolleranti e aggressivi, ma propositivi e disponibili, moderando il proprio linguaggio e consentendo così di ridurre al minimo l'attività di moderazione.

Lo staff di Sanihelp.it si riserva il diritto di eliminare l'iscrizione al forum, di cancellare discussioni e messaggi senza alcun preavviso.


GLI UTENTI
Gli utenti sono suddivisi in quattro categorie.

- Amministratore:
gestisce il forum in tutte le sue parti, appartiene allo staff di sanihelp.it
- Moderatore:
è un utente che ha il compito di agevolare la vita all'interno del forum, è un punto di riferimento e un valido aiuto per tutti gli utenti.
- Sani All:
gli utenti del forum.
- Utenti Bannati:
un utente bannato può accedere al forum ma non parteciparvi. Si è bannati se non si rispetta il regolamento, il ban può essere imposto per un periodo di tempo limitato o per sempre. Nei casi più gravi può essere bannato anche l'indirizzo IP.

Utenti e reputazione
Ogni 365 giorni di permanenza sul forum si guadagnano 10 punti.
Ogni 10.000 messaggi e 1.000 punti reputazione si guadagna un punto di potenza nell'assegnazione della reputazione ad altri utenti.
Un utente per poter assegnare reputazione deve avere almeno 15 punti e aver scritto 30 messaggi.
In 24 ore si possono assegnare solo 20 punti.
Prima di poter assegnare la reputazione allo stesso utente è necessario assegnarla a 15 utenti differenti.
Reputazione e i commenti non sono anonimi

NICKNAME e FIRMA
Dato l'alto numero di utenti iscritti al forum, tutti i nomi più comuni sono già presenti.
Consigliamo di scegliere un nome particolare che contenga dei numeri e che non contenga trattini, simboli o caratteri speciali.
Per tutelare la privacy personale suggeriamo inoltre di non utilizzare nome e cognome completi all'interno del nickname.

Il nickname e la firma non devono contenere testi offensivi o provocatori, non è inoltre possibile utilizzare come nickname un nome attribuibile a una professione medica se non si è un professionista collaboratore della redazione di Sanihelp.it (es: psicologo, dottore, urologo).
Se si desidera cambiare il nickname è possibile farlo inviando un messaggio privato all'amministrazione (Evoh).

La frase è modificabile autonomamente dal pannello di controllo personale.
Nel caso in cui venga inserito un contenuto non idoneo i moderatori provvederanno ad avvisare l'utente con un messaggio personale.
Se dopo la richiesta di modifica la frase resta invariata, i moderatori sono autorizzati a cancellarla.
Se si dovessero inserire nuovamente contenuti offensivi nella frase, verrà assegnato un ban di almeno 3 giorni.


LEGGI DELLO STATO E INTERNET

Per non incorrere in spiacevoli conseguenze, ricordiamo agli utenti che su questo forum vigono tutte le leggi dello Stato italiano.
Ogni utente è responsabile dei contenuti che pubblica e tutti, utenti, moderatori e amministratori, possono rivolgersi alla Polizia per far rispettare la legge o per tutelarsi.
Tafferugli verbali, consigli e provocazioni non sono considerati reati, i reati sono cose ben più gravi che la coscienza di ciascuno riesce facilmente a identificare.
Vi ricordiamo inoltre che, come cita la locuzione latina: Verba volant, scripta manent.


REGOLE GENERALI

1. Non è permesso pubblicare:
- indirizzi email
- numeri telefonici
- il contenuto di email private e messaggi privati (MP) anche se si è in possesso dell'autorizzazione del mittente
- pubblicare messaggi pubblicitari o link

2. I moderatori hanno il compito di animare e moderare le discussioni e di controllare che nessuno violi il regolamento del forum.
I moderatori potranno ammonire, avvertire, bannare gli utenti che non rispetteranno il regolamento ed editare, spostare, chiudere e cancellare una discussione o un post.

3. Chiunque abbia un comportamento in contrasto con il regolamento del forum potrà veder cancellati i propri interventi ed essere bannato da esso, fino all'esclusione permanente nei casi più gravi. L'esclusione permanente è da intendersi estesa anche a eventuali alias.

4. Gli argomenti dei post inseriti in una discussione devono essere inerenti al tema deciso dall'autore delle discussione. I moderatori possono cancellare o spostare in un altro forum gli interventi che saranno giudicati fuori tema (OT).

5. Un utente che si ritenga ingiustamente sanzionato ha facoltà di chiedere chiarimenti via messaggio privato o email. Nel caso questo non avvenga e vengano creati post e discussioni polemiche, saranno cancellate.

6. Il moderatore NON cancella o corregge discussioni o post su richiesta.

7. Saranno bannati gli utenti promotori di pedofilia e violenza e chiunque faccia apologia di reato. Varrà bannato inoltre chi diffonde dati e informazioni strettamente personali di un'altro utente senza il suo consenso.

8. Sono da escludere gli avatar che rientrino nelle limitazioni del regolamento e con esplicite immagini pornografiche o di anatomia intima.

9. L'autore del post è pienamente responsabile per i contenuti riportati: diffamazioni o violazioni di copyright.

10. Non è possibile per gli utenti effettuare pubblicità all’interno del forum. I post contenenti messaggi pubblicitari verranno cancellati e segnalati come Spam.

11. L'autore di ogni post ha la possibilità di editarlo entro 10 minuti dall'invio. Verificate attentamente i vostri messaggi; passato il termine non sono più modificabili, questo al fine di garantire una coerenza con lo sviluppo degli argomenti.

12. Prima di aprire una discussione in un forum è bene assicurarsi che l'argomento non sia trattato in altre discussioni attualmente attive. Nel caso siano aperte discussioni doppie i moderatori possono decidere di chiuderle e indirizzare gli utenti a quelle già esistenti.

13. Il forum non è una chat, quindi gli utenti non devono intraprendere lunghi botta e risposta con un altro utente, soprattutto se si tratta di questioni personali. Per le conversazioni private devono essere usati i mp o, nel caso di chiacchiere di gruppo, l’apposita sezione “4 chiacchiere”.


COME SCRIVERE SUL FORUM

Il titolo
Il titolo della discussione contiene il tema del messaggio. Deve essere sintetico ma non generico e soprattutto deve essere scritto in italiano corretto, senza abbreviazioni, lettere ripetute o maiuscole dove non necessarie.
Sono da evitare titoli come “Richiesta d’aiuto” o “Problema”.

esempio Titolo:
Cerco ortopedico - piede rotto (giusto)
AAAAAAAAAAAAIIIIIIII IIIUUUUUUUUUUUTTo! (sbagliato)

L'autore del primo post della discussione da l'indirizzo tematico della discussione.
Più il titolo sarà pertinente più la discussione sarà letta da tutti gli utenti del forum.
I moderatori potranno a loro discrezione modificare i titoli ritenuti non idonei.

Il contenuto delle discussioni
Aprire una nuova discussione significa voler condividere con gli altri utenti un problema di salute, chiedere un consiglio o confrontarsi su di un'idea o un'argomento.
Se un utente apre un thread solo per propagandare un'idea, sarà invitato al confronto. Se dopo un primo invito il post non sarà aperto anche alle opinioni degli altri utenti, i moderatori chiuderanno la discussione.

Il contenuto dei post

Gli utenti sono invitati a non scrivere in maiuscolo dove non necessario, poiché il maiuscolo indica che si sta urlando.
All'interno dei messaggi possono essere inserite le Emoticons. Il loro impiego nei topic è affidato al buon senso degli utenti, è consigliabile tuttavia non eccedere nel loro utilizzo.
Il linguaggio all'interno dei post deve essere cortese e rispettoso delle diverse opinioni degli altri utenti.
Nel caso in cui un post contenga linguaggio non adatto alla sezione in cui è contenuto o abbia un contenuto volutamente provocatorio, (atto a far degenerare la discussione o far arrabbiare un utente) i moderatori provvederanno a modificarlo e avvertire l'utente.
Nel caso in cui l'utente persista nel mantenere un linguaggio offensivo o aggressivo dopo il primo avvertimento, riceverà un ban di almeno 3 giorni. Se questo comportamento continuasse anche allo scadere del ban, i moderatori decideranno se bannare nuovamente l'utente in maniera definitiva.
Chi schernisce pubblicamente gli utenti che chiedono aiuto o mette in dubbio la realtà dell'utente e/o della situazione descritta riceverà un'infrazione e in caso avvenga nuovamente un ban fino a 2 giorni.

Citazioni e aforismi
Se si riportano stralci di libri o articoli, citazioni o aforismi all'interno delle discussioni è sempre bene riportare l'autore.
Non è possibile aprire discussioni contenenti esclusivamente citazioni e aforismi, salvo previa autorizzazione via messaggio privato della moderazione.

Sondaggi

Gli utenti dovrebbero evitare di realizzare discussioni di sondaggio: per realizzare un sondaggio chiedere al moderatore della sezione di aprire un thread apposito. Quando si crea un sondaggio è bene motivare chiaramente i quesiti, in modo che non possano essere scambiate per pure provocazioni o scherzi.

Funzione Quote
Quotare un messaggio significa citarlo riportandone una parte. Quotare implica ripetere cose che probabilmente gli altri utenti hanno già letto, va fatto solo quando strettamente necessario. Non è necessario quotare interamente il post precedente al proprio se si intende commentarne solo una frase: è bene mantenere la frase in questione e cancellare il resto.

Come aprire una nuova sezione (forum o sub forum)
Per aprire una nuova sezione o un nuovo forum si deve proporre l'argomento all'amministratore e impegnarsi per farlo crescere.
Per proporre una sezione o un forum è necessario che ci siano almeno due utenti interessati e disposti ad animare e moderare la sezione.
Vedi: Come diventare moderatore?


I MODERATORI e L'AUTO-MODERAZIONE

La base su cui si fonda questo forum è l'auto-moderazione, ogni utente è quindi tenuto a rispettare e fare rispettare il regolamento del forum.
I moderatori sono solo un aiuto in più in caso di bisogno.

Come ci comporta con le violazione ai principi di questo forum e del regolamento?
1. si abbandona la discussione evitando di intervenire.
2. si segnala l'abuso con l'apposito strumento (triangolo con punto esclamativo)
3. la segnalazione appare nella sezione dedicata (visibile pubblicamente)
4. i moderatori leggono la segnalazione, rispondono spiegando come intendono agire e si comportano di conseguenza
5. una volta che il moderatore ha risposto non è possibile ribattere se non tramite messaggio privato.

Nel caso vi sia un utente particolarmente molesto, è possibile non visualizzare i suoi post inserendolo tra i propri utenti indesiderati.

In caso si voglia chiarire una particolare situazione con un utente o un moderatore si comunica con l’interessato tramite messaggio privato, NON attraverso discussioni pubbliche.

In caso di infrazioni al regolamento da parte dei moderatori, è possibile sollevare il problema con il moderatore stesso via messaggio privato. In caso non si giunga a una conclusione civile e si ritenga necessario segnalare il problema, è possibile contattare l'amministratore. (Evoh)
NON è possibile discutere pubblicamente delle dinamiche di moderazione del forum. Le discussioni pubbliche verranno eliminate.

ATTENZIONE:
1 - Lo strumento segnalazioni serve a porre in evidenza gravi infrazioni al regolamento
2 - Un messaggio OT non è considerabile una grave infrazione
3 - Non è concesso utilizzare le segnalazioni per provocare altri utenti, innescare polemiche o flames e infastidire intenzionalmente la moderazione.
4 - Le risposte non sono sindacabili pubblicamente. Se non si è d'accordo è possibile comunicare via mp con il moderatore che ha risposto alla segnalazione. Segnalazioni di segnalazioni o di ammonimenti non riceveranno risposta e saranno cancellate.

Non è possibile segnalare i MP. In caso di gravi attacchi personali effettuati tramite messaggio privato gli utenti possono scrivere direttamente all'amministratore del forum.

Chiunque utilizzi impropriamente lo strumento di segnalazione (come da punto 3) riceverà un primo avvertimento e, nel caso in cui dovesse continuare, potrà ricevere un ban della durata massima di 3 giorni.

Come diventare moderatore?
Per essere un moderatore è necessario innanzitutto condividere a pieno il regolamento del forum e aderire ai principi e linee guida del moderatore.
Per diventare moderatore si deve inoltrare una richiesta all'amministratore tramite messaggio privato, tale richiesta deve essere circostanziata a una sezione o a un forum in particolare e motivata.
La richiesta di diventare moderatore sarà valutata dall'amministrazione in base alla necessità del forum.
La moderazione è un lavoro di squadra. Il moderatore o i moderatori della sezione che si desidera moderare devono accettare la proposta.

Il compito dei moderatori è:
- animare le discussioni
- facilitare lo scambio di opinioni tutelando la pluralità dei punti di vista
- accogliere i nuovi arrivati
- far rispettare il regolamento

I moderatori:
- rispettano il regolamento (che vale per i moderatori esattamente come per gli utenti)
- sono liberi di esprimersi nei forum seguendo le stesse linee guida degli utenti (post cordiali, non aggressivi, no flames, no attacchi personali, non mettono in dubbio identità o realtà di un utente, ecc)
- NON possono segnalare messaggi in NESSUN forum (solo gli utenti possono segnalare)
- possono moderare solo le sezioni loro assegnate



PRINCIPI E LINEE GUIDA DEL MODERATORE

Il caposaldo del regolamento è l'auto-moderazione.
L'intervento dei moderatori deve essere quindi, in ordine di priorità:

- Animare: aprire discussioni, accogliere i nuovi, facilitare lo scambio di opinioni (consentendo a tutti di esprimersi) e aiutare gli utenti a districarsi fra le regole del forum e gli strumenti (fratello maggiore)
- Mantenere la rotta: il moderatore deve far si che le discussioni siano sempre on topic, è lecito chiuderle se si esce fuori tema.
- Moderare: (... e far moderare) i toni
- Mantenere la forma: è importante come si scrive, come si fa un titolo, come si imposta una domanda.

I moderatori di sezione lavorano in squadra e tutte le decisioni devono essere condivise, tutte le discussioni tecniche o inerenti la moderazioni devono avvenire via MP o nella sezione del forum privata e dedicata esclusivamente ai moderatori. Il moderatore non deve mai discuterne pubblicamente.

Il moderatore deve animare e pacificare, quindi non deve essere MAI causare volontariamente problemi e dissidi con gli altri moderatori.
Nel caso in cui un moderatore attacchi pubblicamente un altro moderatore per il suo operato, sarà sospeso per una settimana.
Nel caso in cui un moderatore violi il regolamento e/o agisca contro l'interesse del forum e della moderazione, gli altri moderatori possono segnalarlo nel forum moderatori.
Alla terza segnalazione l'amministrazione risponderà entro 5 giorni alla segnalazione e potrà agire con un richiamo formale, con un ban o con la rimozione dall'incarico.

I moderatori dato l'importante ruolo che ricoprono per la comunità del forum devono essere:
- tolleranti
- disponibili
- leali
- imparziali
- punto di riferimento per gli utenti
- da esempio

Per essere un moderatore è necessario innanzitutto condividere a pieno il regolamento del forum e aderire ai principi e linee guida del moderatore.
Per diventare moderatore si deve inoltrare una richiesta all'amministratore tramite messaggio privato, tale richiesta deve essere circostanziata a una sezione o a un forum in particolare e motivata.
La richiesta di diventare moderatore sarà valutata dall'amministrazione in base alla necessità del forum.
La moderazione è un lavoro di squadra. Il moderatore o i moderatori della sezione che si desidera moderare devono accettare la proposta.

I moderatori devono rispettare il regolamento e sono liberi di esprimersi nei forum, ma NON possono segnalare messaggi in NESSUN forum e devono moderare solo le sezioni loro assegnate.
Solo gli utenti possono segnalare, se un moderatore riscontra violazioni nella sezione di sua competenza non segnala ma agisce.
In caso un moderatore noti situazioni particolari in una sezione di un altro moderatore, deve limitarsi a segnalarla tramite messaggio privato.

Se un moderatore dovesse mancare dal forum per più di un mese senza aver comunicato la sua assenza in precedenza, verrà rimosso dal suo incarico.

Regolamento segnalazioni e ban
La sezione dove saranno postate le segnalazioni sarà leggibile a tutti.
Solo i moderatori potranno scrivere in risposta alla segnalazioni
Alla segnalazione di un utente risponde il moderatore della sezione interessato scrivendo come intende agire e motivando proprie decisioni. (può anche decidere di non fare nulla, ma va scritto!)
Nel caso si decidesse di bannare l'utente, verrà scritto direttamente in risposta alla segnalazione e sarà visibile a tutti.
Non saranno poi concesse repliche in risposta al moderatore. Se ci saranno domande/dubbi/problemi andranno gestiti tramite i mp.

Nel caso che la decisione di bannare l’utente derivi non da una segnalazione ma da un ragionamento fatto con altri moderatori, il moderatore deve notificare il ban con un post nel forum moderatori.
Quando si banna un utente è OBBLIGATORIO segnalare la motivazione.



CANCELLAZIONE
Se si desidera cancellare la propria utenza dal forum, è sufficiente inviare un messaggio privato all'amministratore del forum (attualmente Evoh) E una a mail a [email protected] utilizzando la mail d'iscrizione al forum e indicando il proprio nick e la volontà di essere cancellati.
Visualizza altro
Visualizza di meno

L'Agopuntura e l' Auricoloterapia

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Le uniche variazioni in questo tipo di tecnica sono quelle relative alla ricerca dei cosiddetti agopunti in quanto secondo alcuni medici i punti da stimolare devono essere cercati con appositi apparecchi che misurano l’elettricità della pelle.

    Secondo altri per certe stimolazioni devono essere usati aghi in oro, per altre in argento.
    Pper altri ancora, tra cui il dottor Gori, i punti sono sempre i medesimi e non cambia la stimolazione che può essere effettuata con gli stessi aghi che siano di metallo o di altre leghe.

    Possono variare i metodi in cui si somministra una nuova terapia, ma il medico non deve mai allontanarsi dalla ricerca della verità secondo le modalità approvate dalla medicina convenzionale, che ad oggi è l’unica che ha dimostrato di raggiungere livelli sostanziali di certezza nella diagnosi e cura delle malattie umane.

    Riassumendo si può dire che l’auricoloterapi a è basata sulla stimolazione di aree precise della cute dell’orecchio per stimolare mediante riflessi neurogeni organi e tessuti del corpo umano, basandosi sempre però su diagnosi fatte secondo i canoni della medicina convenzionale.

    ... segue...
    Ultima modifica di francyfre; 30/01/2012, 11:46.
    sito sanihelp

    Commenta


    • ricerca dei punti auricolari sensibili

      In sostanza l'Auricolterapia come tecnica antalgica è più rapida dell'Agopuntura. A mio avviso la ricerca dei punti auricolari sensibili può essere fatta anche con un piccolo strumento smusso, per esempio la punta di una penna a sfera non troppo piccola, in modo da ottenere una buona discriminazione del punto. La positività del punto è tanto più significativa quanto minore è la pressione esercitata per evocarla. Conoscendo la somatotopia(cioè la corrispondenza fra punti auricolari, visceri e segmenti muscoloscheletrici), è molto frequente rilevare una ipersensibilitòà pressoria dei punti corrispondenti a quei distretti che in quel momento soffrono di una qualche patologia infiammatoria e dolorosa.
      dr. vincenzo valesi
      ____________________ ____________________ ___
      dr. vincenzo valesi sanihelp

      Commenta


      • Quando è possibile rivolgersi all’auricoloterapia?

        I punti auricolari hanno la caratteristica di essere in genere percepibili solo quando sono la proiezione di uno stato patologico, essendone la proiezione a distanza, e possono essere evidenziati con la pressione diretta che provoca in tale sede un dolore elettivo.
        I punti che vengono stimolati sono in genere solo quelli che corrispondono allo stato patologico in atto.

        Per esempio, per un dolore alla spalla si stimolerà il punto auricolare della spalla, situato nella doccia dell’antelice; ma si possono fare anche associazioni di più punti se sono in stretto rapporto con la patologia.

        Se, per esempio, un paziente soffre di gastrite, ed è anche un soggetto ansioso, si tratteranno ambedue i problemi.
        Le indicazioni sono numerose, in certi casi l’auricoloterapi a può essere risolutiva, mentre in altri può solo ridurre la sintomatologia.
        Ultima modifica di francyfre; 30/01/2012, 11:46.
        sito sanihelp

        Commenta


        • Auricoloterapia e tumori

          L’auricoloterapia può essere uno strumento terapeutico utile oltre che nel trattamento delle patologie benigne anche per patologie maggiori come il tumore.
          È bene ricordare però che entrambe, l’agopuntura auricolare e quella cinese, possono essere somministrate solo come trattamento integrativo e mai come sostituzione o prevenzione nella malattia oncologica.

          L’auricoloterapia può essere utilizzata sia nelle patologie di tipo fisico che in quelle di tipo psichico secondarie alla malattia tumorale, infatti queste possono modificare talmente la qualità di vita del paziente da peggiorarne significativamente la prognosi.

          Migliorare lo status psicologico del paziente oncologico può essere importante al fine di ottenere una qualità di vita soddisfacente; spesso il paziente non gradisce l’assunzione di nuovi farmaci, che peraltro alcune volte si assommano a terapie già in atto, per la paura degli effetti collaterali, ed anche per il timore di ridurre la propria lucidità.
          sito sanihelp

          Commenta


          • In questi casi l’auricoloterapi a può avere effetti terapeutici positivi riducendo lo stato d’ansia e lo stress psicologico.
            Il trattamento, infatti, induce un profondo rilassamento, che perdura nelle ore e nei giorni successivi, dando al paziente maggiore energia e positività per affrontare la malattia.

            Inoltre, la riduzione dello stato ansioso permette in molti casi di assumere con minor frequenza e a dosaggi inferiori i farmaci antidolorifici, avere una maggiore aderenza ai protocolli terapeutici, mangiare di più e riuscire a dominare meglio il proprio subconscio.

            L’agopuntura auricolare può facilitare il sonno in pazienti che soffrono d’insonnia, soprattutto quella legata alle fasi iniziali del sonno.
            Può anche essere un sostegno significativo nella fase terminale della malattia, fase in cui peggiora notevolmente la qualità del riposo notturno a causa del dolore e aumentano i disturbi respiratori e gastro.intestinali.

            Per quanto riguarda le patologie disfunzionali dell’apparato gastro.intestinale, l’auricoloterapi a si può rivelare utile nella riduzione della stipsi secondaria alla somministrazione di oppiacei, che spesso provocano un rallentamento significativo della peristalsi gastro-intestinale: in questo caso la stimolazione degli agopunti sull’orecchio è in grado di migliorare la digestione e ridurre l’anoressia secondaria.
            sito sanihelp

            Commenta


            • L’auricoterapia può essere un valido aiuto anche contro la nausea e il vomito provocati dalla chemioterapia; l’infissione di pochi aghi nei soggetti sensibili può risultare molto utile nella riduzione e scomparsa di questo tipo di disturbi senza necessità di somministrare farmaci.

              Infine, il malato oncologico può affidarsi all’auricoloterapi a per alleviare il dolore.
              È opportuno stabilire con una visita accurata, ed eventuali indagini diagnostiche da concordare insieme all’oncologo che ha in cura il paziente, l’esatta origine della sintomatologia antalgica.

              Se infatti il dolore è provocato da una metastasi, difficilmente il trattamento avrà un’efficacia significativa; se invece il dolore ha origine da uno spasmo muscolare, ossia è dovuto a patologie osteoarticolari che coinvolgono l’apparato muscolo-scheletrico, oppure secondario a patologie della muscolatura liscia, come quella del colon, si possono avere delle risposte terapeutiche molto significative, in particolar modo per il tipico mal di schiena vertebrale, che non di rado riduce il malato a letto o sulla sedia a rotelle.
              Ultima modifica di francyfre; 30/01/2012, 11:46.
              sito sanihelp

              Commenta


              • Quando rivolgersi all’auricoloterapia

                Dolori osteoarticolari:

                • dolori reumatici o nevralgici, traumatici o degenerativi, acuti o cronici
                • artrosi a differenti livelli (cervicale, dorsale, lombare, anca, arti inferiori e superiori)
                • alcuni tipi di tendinite (spalla, gomito, tendine d’Achille) e dolori legamentari (caviglia, ginocchio)
                • sciatica, nevralgia cervicobrachiale, cefalea non emicranica, certe forme di herpes zoster

                Disturbi connessi allo stress:

                • gastroduodenite
                • ipertensione lieve
                • astinenza da tabacco
                • disturbi psicosomatici
                • ansia
                • stanchezza cronica
                • lievi stati depressivi
                • disturbi del sonno
                • disturbi connessi con le allergie
                • malattie dermatologiche su base psicosomatica
                • ecc…

                Disturbi in età pediatrica:

                • lievi stati ansiosi
                • coliche addominali
                • disturbi del sonno
                • tic nervosi
                • stanchezza di origine psicosomatica
                • ecc.
                Ultima modifica di francyfre; 30/01/2012, 11:47.
                sito sanihelp

                Commenta


                • Le origini dell’agopuntura auricolare

                  Le sue radici storiche risalgono all’antichità classica dei popoli mediterranei - spiega il dottor Luigi Gori - anche se testimonianze del suo uso sono presenti nel già citato Classico dell’Imperatore Giallo del 200 a.C.

                  L’egittologo A. Varille ha documentato che le donne nell’antico Egitto, quando desideravano non avere più figli, si facevano cauterizzare un punto preciso dell’orecchio

                  Una pratica diffusa, invece, tra gli antichi marinai, che solcavano le acque del Mediterraneo, era quella di portare un orecchino infisso in un punto dell’orecchio per migliorare la qualità della vista :rules:

                  Ippocrate, il padre greco della medicina occidentale, descrisse la scarificazione della regione posteriore dell’orecchio contro l’impotenza sessuale e per trattare la sciatica :strange:
                  E ancora, Galeno descrisse l’uso terapeutico della scarificazione dell’orecchio in alcune patologie.
                  sito sanihelp

                  Commenta


                  • Nei testi medici dell’antica Persia è descritta la cauterizzazione dell’orecchio esterno sempre per il trattamento della sciatica :scary:
                    Anche nel Medioevo la pratica della cauterizzazione e della scarificazione erano diffusi, come riportato dal medico portoghese Zacatus Lusitanus nel 1637.

                    In sostanza, nel corso dei secoli, l’auricoloterapia costituì una pratica eminentemente empirica, appannaggio di cerusici e barbieri, che praticavano la cauterizzazione e la scarificazione delle orecchie nella terapia della sciatica, delle malattie osteoarticolari in genere, nei disturbi connessi con la sfera sessuale e la vista.

                    Nel 1957, il dottor Paul Nogier, un medico di Lione in Francia, dopo un viaggio in Vietnam, per primo, presentò le sue osservazioni sulla corrispondenza somatotopica della cute dell’orecchio, ossia sulla corrispondenza tra alcune micro-aree della cute dell’orecchio e macroaree anatomiche del corpo umano.
                    sito sanihelp

                    Commenta


                    • Nogier, che è considerato il padre dell’auricoloterapia , sviluppò compiutamente il concetto che l’orecchio rappresentava una specie di mappa in cui era rappresentato il corpo umano secondo una disposizione che ricordava quella di un feto capovolto a testa in giù.
                      La ricerca di Nogier fu pubblicata per la prima volta da una società tedesca di agopuntura e da lì successivamente si diffuse in tutto il mondo occidentale, fino ad approdare in Giappone e in Cina.

                      In Cina fu preso molto sul serio e venne iniziato da un’unità di medicina tradizionale dell’esercito di stanza a Nanchino, sede della più antica università cinese di medicina tradizionale, uno studio intensivo e di massa su 2000 pazienti, per creare una carta accurata dei punti auricolari.

                      Finchè nel 1990, un simposio internazionale tenuto a Lione, sotto l’egida dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, stabilì una standardizzazione dell’anatomia auricolare e rappresentò la definitiva integrazione di questa disciplina nel sistema terapeutico occidentale.
                      Ultima modifica di francyfre; 30/01/2012, 11:47.
                      sito sanihelp

                      Commenta


                      • Yin e Yang

                        Tutto ciò che concerne la medicina cinese (sia l’agopuntura che la fitoterapia) e la sua fisiologia, anatomia, patologia, diagnosi e trattamento è riconducibile alla complessa teoria dello Yin e dello Yang.
                        Ogni processo fisiologico e patologico, ogni segno e sintomo sono analizzati alla luce dello Yin e dello Yang.

                        Il primo riferimento allo Yin e Yang è verosimilmente contenuto nel Libro dei Mutamenti, scritto attorno al 700 a.C. I concetti di Yin-Yang e di Qi (energia) hanno permeato e permeano ancora il pensiero cinese, rendendolo per diversi aspetti, nei suoi concetti più intimi e fini, incomprensibile e intrinsecamente non comparabile con il nostro modo di pensare e di agire.

                        Secondo questa concezione, per esempio, i concetti “il muro è bianco” e “il muro non è bianco” non possono essere veri contemporaneamente. Pensieri così semplici, che sono alla base del pensiero europeo, e il concetto dei contrari e della loro opposizione, base della filosofia aristotelica, matrice del nostro pensiero, non sono concepibili secondo la filosofia cinese.
                        sito sanihelp

                        Commenta


                        • Infatti, il concetto di Yin e rappresentano due caratteristiche opposte ma presenti contemporaneamente in ogni cosa.
                          Ogni fenomeno, oggetto e soggetto materiale e immateriale, possono essere se stesso e il suo contrario.

                          Ed inoltre, lo Yin contiene la radice dello Yang, e viceversa, e quindi contrariamente alla logica filosofica europea, A non è automaticamente il contrario di non-A.
                          Mentre il nostro modo di pensare tende a creare dei confini ben precisi e netti, quello cinese non ne ha bisogno, e anzi tende a vedere, in ciò che noi consideriamo degli opposti, qualcosa che ha una matrice in comune, mettendolo in relazione o in armonia con il macrocosmo.

                          Si ritiene che il concetto di Yin e Yang sia probabilmente scaturito dal semplice alternarsi del giorno e della notte, e quindi che l’origine di questa concezione si perda nella notte dei tempi e negli archetipi di filosofia costituiti dalle tradizioni sciamaniche.
                          sito sanihelp

                          Commenta


                          • Il giorno infatti corrisponde allo Yang e la notte allo Yin e, per estensione,
                            l’attività allo Yang e il riposo allo Yin;
                            il cielo è lo Yang e la terra lo Yin,
                            il cerchio è Yang e il quadrato è Yin,
                            e così via con una lunga teoria di concetti, fenomeni e oggetti che si riferiscono all’uno e all’altro, restando fermo il principio che si tratta di 2 stadi continui nel processo di trasformazione e cambiamento del microcosmo e macrocosmo.

                            Ma Yin e Yang, essendo stadi opposti di un ciclo e stati diversi di trasformazione, rappresentano la contrapposizione che costituisce la forza generatrice di tutti i cambiamenti sensibili e insensibili, sia nello sviluppo che nel decadimento dei fenomeni.
                            sito sanihelp

                            Commenta


                            • Nel concetto di medicina, secondo la filosofia cinese, lo Yin e lo Yang costituiscono la base per interpretare qualsiasi fenomeno fisiopatologico, clinico-diagnostico e infine terapeutico.
                              E quindi ogni tipo di trattamento può essere stabilito sulla base dei seguenti 4 concetti fondamentali:

                              1. tonificare lo Yang;
                              2. tonificare lo Yin;
                              3. eliminare l’eccesso di Yang;
                              4. eliminare l’eccesso di Yin.

                              Inoltre, ogni parte del corpo umano è riferibile a questi 2 concetti ed è in interrelazione con essi.
                              Per esempio, l’area del torace è Yang in relazione all’addome, ma è Yin in relazione alla testa.
                              Come regola generale, fanno parte dello Yang retro, testa, pelle, muscoli, energia difensiva, ecc;
                              fanno parte dello Yin fronte, corpo, organi, energia nutritiva, ecc.
                              Ultima modifica di francyfre; 30/01/2012, 11:47.
                              sito sanihelp

                              Commenta


                              • L' Auricoloterapia - riassumendo:

                                L'auricoloterapia è un metodo che consiste nell'eccitare determinati punti dell'orecchio tramite stimolazioni (massaggi, semini ).
                                L'obiettivo è di ottenere un miglioramento di dolori o la correzione di disturbi funzionali o organici.
                                L'auricoloterapia ha una origine antichissima, in un testo classico cinese di oltre duemila anni fa "Neji Jing" si parla del rapporto fra orecchio ed organi interni. Negli anni cinquanta viene introdotta in Occidente dal francese Nogier che elaborò una mappa topografica delle zone riflesse sull'orecchio.

                                L'orecchio è collegato al cervello tramite una rete di molteplici innervazioni; ogni punto del padiglione forma un minuscolo complesso neurovascolare, attraverso il quale avviene un continuo scambio di informazioni tra orecchio, cervello e organi.

                                Ha l’immagine di un feto capovolto in posizione raccolta.
                                Sondando il padiglione con un cercapunti, questi sono dolorosi alla pressione in caso di squilibrio degli organi corrispondenti.

                                segue...
                                sito sanihelp

                                Commenta

                                Sto operando...
                                X
                                gtag('config', 'UA-35946721-1');