annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

La Coccoloterapia

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • anna1401
    ha risposto
    secondo me bisognerebbe parlare di più, per capirsi di più...

    Lascia un commento:


  • Avatar ospiti
    Replica dell'ospite
    bhe...a volte, dai una carezza e dall'altra parte, per paura che si voglia di piu...scappano...

    altre, peggio ancora...se dai una carezza, pensano che possono aver tutto...
    complicate noi, complicati loro...non si trova mai la via di mezzo?
    quando i 2 vogliono coccole...
    o quando non le vogliono...

    Lascia un commento:


  • anna1401
    ha risposto
    se la rifiuta è perchè è un insensibile! In questo caso è un irrecuperabile... non se la merita... :thumbsdow

    Lascia un commento:


  • Avatar ospiti
    Replica dell'ospite
    brava anna,quoto al 100%
    eppure, credimi, cé chi la rifiuta...

    Lascia un commento:


  • anna1401
    ha risposto
    La coccoloterapia, intesa anche in altri modi diversi, senza bisogno di istruttori a pagamento ... è la tecnica più ambita da tutti gli esseri, e non solo umani!
    Chi ha avversione a qualche dolce e tenera carezza?
    Chi non proverebbe piacere ad essere tenuto in considerazione?
    Chi rifiuterebbe un pensierino detto o dato con amore o amicizia?
    Chi allontanerebbe con disgusto un amorevole bacio?
    Chi si sottrarebbe inorridito ad un affettuoso e intimo abbaccio?
    Chi chiuderebbe in maniera ermetica le proprie orecchie ad un discorso di conforto?
    Chi non accetterebbe una mano tesa, in caso di bisogno?
    Chi inveirebbe contro una persona che ci esprime un sincero e disinteressato elogio personale?
    Chi..

    La coccoloterapia, intesa in tanti modi diversi, fa bene a tutti a chi la pratica e a chi la riceve ...

    Lascia un commento:


  • Avatar ospiti
    Replica dell'ospite
    spolveratina...ne avrei proprio bisogno, di questa terapia...
    per voi tutti, e chi ne ha bisogno...

    Lascia un commento:


  • vvalesi
    ha risposto
    giro vizioso

    quelli che chiamiamo influssi culturali sono una serie di riflessi condizionati molto fini e variegati che ci spingono ad assumere determinati atteggiamenti
    e a seguire specifici comportamenti: ma la tecnica è la stessa che si usa per i cavalli e per i cani: a loro l'alternativa fra il bastone e la carota, a noi quella fra il premio (spesso illusorio e "scientificament e" e "abilmente"procrasti nato) e il castigo: di fronte al quale ci sono solo due possibilità biologiche di reazione: "fly or fight"(fuggire o combattere): la prima è di gran lunga la più praticata , anche perchè la seconda, potendo esitare spesso in sensi di colpa, finisce per alimentare l'dea del castigo, che comunque ne uscirebbe rinforzata.

    Lascia un commento:


  • anna1401
    ha risposto
    Programma per coppie:

    prevede un’alternanza di sedute individuali e sedute di coppia. Lo scopo delle sedute individuali è quello di individuare e trasformare le ferite e le paure e che limitano la nostra esistenza, per riscoprire chi siamo e manifestare completamente le nostre potenzialità. Lo scopo delle sedute di coppia è quello di trovare un nuovo livello di comunicazione che permetta il superamento di conflitti e incomprensioni, attraverso la guarigione di entrambi

    Lascia un commento:


  • anna1401
    ha risposto
    Sedute individuali:

    durano circa due ore e si dividono in due parti. Nella prima parte analizziamo gli atteggiamenti di pensiero e gli schemi che utilizziamo nella nostra vita, mettendoli in relazione alla nostra storia personale. La seconda parte è dedicata alla respirazione connessa e consapevole, durante la quale abbiamo l’opportunità di lasciare andare il passato ed esplorare parti sempre più profonde del nostro essere, alla riscoperta della nostre infinite potenzialità.

    Lascia un commento:


  • anna1401
    ha risposto
    continua

    Attraverso la comprensione, lasciamo andare ogni giudizio e impariamo ad accettarci completamente per quello che siamo. Contemporaneamente, scopriamo che quelli che consideravamo limiti insormontabili sono soltanto la conseguenza di “riflessi condizionati”.
    Accettandoci iniziamo a trasformarci. Dentro di noi accade qualcosa di magico, le vecchie ferite vengono integrate e gli schemi di comportamento svaniscono. Ritorniamo a essere noi stessi e ci dedichiamo alla vita con amore, con gioia e con fiducia, sapendo che ogni istante ci offrirà qualcosa di nuovo.
    Il Rebirthing combina il respiro connesso e consapevole con una nuova comprensione del potere creativo del nostro pensiero
    Fonte: digilander.libero.it

    Lascia un commento:


  • anna1401
    ha risposto
    continua...

    Responsabilità è la parola chiave del Rebirthing. Anche se spesso non ce ne rendiamo conto o preferiamo credere che non sia così, siamo i soli responsabili della nostra vita e soltanto noi possiamo decidere come viverla.

    Attraverso il Rebirthing impariamo a conoscerci, andando a scovare i pensieri ripetitivi e auto limitanti, consci e inconsci, i modelli comportamentali e gli atteggiamenti precostituiti che influenzano la nostra vita.

    Impariamo a comprenderci andando a ricercare nel nostro passato il momento, il contesto o il processo di condizionamento che ci hanno spinto ad adottare un determinato schema di comportamento.
    Possiamo rivivere la nostra nascita e calarci nuovamente nell'ambiente in cui siamo cresciuti, ritrovare l'atmosfera nella quale abbiamo imparato a relazionarci con gli altri e ci siamo fatti le prime idee su di noi e sul mondo che ci circonda.

    Ci accorgiamo di avere interiorizzato le decisioni prese in quegli istanti e di averle trasformate in un modo automatico di agire.
    Ultima modifica di anna1401; 12/11/2008, 17:29.

    Lascia un commento:


  • anna1401
    ha risposto
    Rinascita interiore

    Spesso affrontiamo la vita facendo pieno affidamento sulla nostra razionalità e sulla nostra capacità di prendere decisioni, senza renderci conto che i processi mentali di cui siamo consapevoli non sono altro che reazioni superficiali a meccanismi che sfuggono al nostro controllo cosciente.

    Le emozioni e gli stati d’animo che influenzano le nostre decisioni e la qualità della vita scaturiscono a livello inconscio, in base a schemi che dipendono dalla storia personale di ognuno di noi.

    Il Rebirthing rappresenta uno strumento per conoscere, accettare e trasformare i meccanismi inconsci che ci condizionano, aiutandoci a trasformare la nostra vita in un continuo processo evolutivo.
    In questo modo ci riposizioniamo al centro della nostra esistenza, ritrovando la capacità di osservare con chiarezza tutto ciò che normalmente genera paura, conflitto o ansia.
    Ultima modifica di anna1401; 12/11/2008, 17:28.

    Lascia un commento:


  • vvalesi
    ha risposto
    correlazioni energetiche

    Anche secondo la MTC c'è una correlazione fra POLMONE (respirazione) e SISTEMA NERVOSO, che fanno parte della stessa loggia energetica, quella
    dell'elemento METALLO, dove dominano i sentimenti di TRISTEZZA e DEPRESSIONE: in pratica curando il respiro si può agire favorevolmente sullo psichismo di una sindrome ansioso-depressiva.

    Lascia un commento:


  • anna1401
    ha risposto
    indicazioni base per una corretta respirazione

    «Durante la seduta, che ha una durata di circa due ore, vengono fornite le indicazioni base per una corretta respirazione, dopodichè la persona è lasciata libera di reagire a suo modo.
    C'è chi si commuove rievocando un'emozione remota, chi rivive momenti topici della sua vita, chi ride e si sente rilassato e chi sperimenta intuizioni e stati meditativi».

    E' molto importante eseguire le prime sedute con un esperto perché le reazioni, non pericolose e assolutamente passeggere, possono essere intense e un setting opportuno è fondamentale.

    Dopo un ciclo di 10 sedute si è generalmente in grado di praticare il Rebirthing autonomamente. Si tratta infatti di un processo di autoguarigione che, una volta acquisito può essere praticato in maniera autonoma, divenendo maestri di sé stessi.

    di Arianna Chieli
    da corriere.it 25/6/2003
    Ultima modifica di anna1401; 12/11/2008, 17:28.

    Lascia un commento:


  • anna1401
    ha risposto
    disturbi psico-fisici

    Paure, ansie e dispiaceri sono spesso la causa di moltissimi disturbi psico-fisici, soprattutto perché le esperienze negative portano a un irrigidimento del diaframma e del torace che rende irregolare la respirazione, a volte troppo rapida e corta, a volte troppo limitata.

    «Sciogliere il respiro, assieme alle tensioni e alle emozioni alla base delle tensioni, è spesso la chiave della guarigione».
    «La medicina olistica ha riconosciuto che, se si è emotivamente felici, ci si ammala molto meno, grazie all'enorme potenziale di autoguarigione insito in ognuno di noi» spiega Gallerani. Sono quindi particolarmente efficaci i metodi esperienziali che senza ricorrere a farmaci o a colloqui analitici, ci mettono in contatto diretto con il nostro potenziale interiore.
    Una seduta di Rebirthing può essere un modo per mettersi più profondamente in contatto con se stessi, risolvere condizionamenti del passato e trovare spazi di consapevolezza più ampi e sereni

    Lascia un commento:

Sto operando...
X