annuncio

Comprimi

Regolamento

I PRINCIPI

Il forum di Sanihelp.it è un punto di incontro e confronto, un forum libero, privo di ogni censura preventiva. Questo forum è una comunità di aiuto e supporto reciproco in cui ognuno contribuisce cercando di essere d'aiuto e portando il proprio punto di vista riguardo i diversi temi trattati.

Nel forum ciascuno è libero di esprimere la sua opinione, mantenendo però un atteggiamento di educato rispetto nei confronti delle idee diverse. Il forum è uno spazio civile e gradevole: gli utenti non devono essere intolleranti e aggressivi, ma propositivi e disponibili, moderando il proprio linguaggio e consentendo così di ridurre al minimo l'attività di moderazione.

Lo staff di Sanihelp.it si riserva il diritto di eliminare l'iscrizione al forum, di cancellare discussioni e messaggi senza alcun preavviso.


GLI UTENTI
Gli utenti sono suddivisi in quattro categorie.

- Amministratore:
gestisce il forum in tutte le sue parti, appartiene allo staff di sanihelp.it
- Moderatore:
è un utente che ha il compito di agevolare la vita all'interno del forum, è un punto di riferimento e un valido aiuto per tutti gli utenti.
- Sani All:
gli utenti del forum.
- Utenti Bannati:
un utente bannato può accedere al forum ma non parteciparvi. Si è bannati se non si rispetta il regolamento, il ban può essere imposto per un periodo di tempo limitato o per sempre. Nei casi più gravi può essere bannato anche l'indirizzo IP.

Utenti e reputazione
Ogni 365 giorni di permanenza sul forum si guadagnano 10 punti.
Ogni 10.000 messaggi e 1.000 punti reputazione si guadagna un punto di potenza nell'assegnazione della reputazione ad altri utenti.
Un utente per poter assegnare reputazione deve avere almeno 15 punti e aver scritto 30 messaggi.
In 24 ore si possono assegnare solo 20 punti.
Prima di poter assegnare la reputazione allo stesso utente è necessario assegnarla a 15 utenti differenti.
Reputazione e i commenti non sono anonimi

NICKNAME e FIRMA
Dato l'alto numero di utenti iscritti al forum, tutti i nomi più comuni sono già presenti.
Consigliamo di scegliere un nome particolare che contenga dei numeri e che non contenga trattini, simboli o caratteri speciali.
Per tutelare la privacy personale suggeriamo inoltre di non utilizzare nome e cognome completi all'interno del nickname.

Il nickname e la firma non devono contenere testi offensivi o provocatori, non è inoltre possibile utilizzare come nickname un nome attribuibile a una professione medica se non si è un professionista collaboratore della redazione di Sanihelp.it (es: psicologo, dottore, urologo).
Se si desidera cambiare il nickname è possibile farlo inviando un messaggio privato all'amministrazione (Evoh).

La frase è modificabile autonomamente dal pannello di controllo personale.
Nel caso in cui venga inserito un contenuto non idoneo i moderatori provvederanno ad avvisare l'utente con un messaggio personale.
Se dopo la richiesta di modifica la frase resta invariata, i moderatori sono autorizzati a cancellarla.
Se si dovessero inserire nuovamente contenuti offensivi nella frase, verrà assegnato un ban di almeno 3 giorni.


LEGGI DELLO STATO E INTERNET

Per non incorrere in spiacevoli conseguenze, ricordiamo agli utenti che su questo forum vigono tutte le leggi dello Stato italiano.
Ogni utente è responsabile dei contenuti che pubblica e tutti, utenti, moderatori e amministratori, possono rivolgersi alla Polizia per far rispettare la legge o per tutelarsi.
Tafferugli verbali, consigli e provocazioni non sono considerati reati, i reati sono cose ben più gravi che la coscienza di ciascuno riesce facilmente a identificare.
Vi ricordiamo inoltre che, come cita la locuzione latina: Verba volant, scripta manent.


REGOLE GENERALI

1. Non è permesso pubblicare:
- indirizzi email
- numeri telefonici
- il contenuto di email private e messaggi privati (MP) anche se si è in possesso dell'autorizzazione del mittente
- pubblicare messaggi pubblicitari o link

2. I moderatori hanno il compito di animare e moderare le discussioni e di controllare che nessuno violi il regolamento del forum.
I moderatori potranno ammonire, avvertire, bannare gli utenti che non rispetteranno il regolamento ed editare, spostare, chiudere e cancellare una discussione o un post.

3. Chiunque abbia un comportamento in contrasto con il regolamento del forum potrà veder cancellati i propri interventi ed essere bannato da esso, fino all'esclusione permanente nei casi più gravi. L'esclusione permanente è da intendersi estesa anche a eventuali alias.

4. Gli argomenti dei post inseriti in una discussione devono essere inerenti al tema deciso dall'autore delle discussione. I moderatori possono cancellare o spostare in un altro forum gli interventi che saranno giudicati fuori tema (OT).

5. Un utente che si ritenga ingiustamente sanzionato ha facoltà di chiedere chiarimenti via messaggio privato o email. Nel caso questo non avvenga e vengano creati post e discussioni polemiche, saranno cancellate.

6. Il moderatore NON cancella o corregge discussioni o post su richiesta.

7. Saranno bannati gli utenti promotori di pedofilia e violenza e chiunque faccia apologia di reato. Varrà bannato inoltre chi diffonde dati e informazioni strettamente personali di un'altro utente senza il suo consenso.

8. Sono da escludere gli avatar che rientrino nelle limitazioni del regolamento e con esplicite immagini pornografiche o di anatomia intima.

9. L'autore del post è pienamente responsabile per i contenuti riportati: diffamazioni o violazioni di copyright.

10. Non è possibile per gli utenti effettuare pubblicità all’interno del forum. I post contenenti messaggi pubblicitari verranno cancellati e segnalati come Spam.

11. L'autore di ogni post ha la possibilità di editarlo entro 10 minuti dall'invio. Verificate attentamente i vostri messaggi; passato il termine non sono più modificabili, questo al fine di garantire una coerenza con lo sviluppo degli argomenti.

12. Prima di aprire una discussione in un forum è bene assicurarsi che l'argomento non sia trattato in altre discussioni attualmente attive. Nel caso siano aperte discussioni doppie i moderatori possono decidere di chiuderle e indirizzare gli utenti a quelle già esistenti.

13. Il forum non è una chat, quindi gli utenti non devono intraprendere lunghi botta e risposta con un altro utente, soprattutto se si tratta di questioni personali. Per le conversazioni private devono essere usati i mp o, nel caso di chiacchiere di gruppo, l’apposita sezione “4 chiacchiere”.


COME SCRIVERE SUL FORUM

Il titolo
Il titolo della discussione contiene il tema del messaggio. Deve essere sintetico ma non generico e soprattutto deve essere scritto in italiano corretto, senza abbreviazioni, lettere ripetute o maiuscole dove non necessarie.
Sono da evitare titoli come “Richiesta d’aiuto” o “Problema”.

esempio Titolo:
Cerco ortopedico - piede rotto (giusto)
AAAAAAAAAAAAIIIIIIII IIIUUUUUUUUUUUTTo! (sbagliato)

L'autore del primo post della discussione da l'indirizzo tematico della discussione.
Più il titolo sarà pertinente più la discussione sarà letta da tutti gli utenti del forum.
I moderatori potranno a loro discrezione modificare i titoli ritenuti non idonei.

Il contenuto delle discussioni
Aprire una nuova discussione significa voler condividere con gli altri utenti un problema di salute, chiedere un consiglio o confrontarsi su di un'idea o un'argomento.
Se un utente apre un thread solo per propagandare un'idea, sarà invitato al confronto. Se dopo un primo invito il post non sarà aperto anche alle opinioni degli altri utenti, i moderatori chiuderanno la discussione.

Il contenuto dei post

Gli utenti sono invitati a non scrivere in maiuscolo dove non necessario, poiché il maiuscolo indica che si sta urlando.
All'interno dei messaggi possono essere inserite le Emoticons. Il loro impiego nei topic è affidato al buon senso degli utenti, è consigliabile tuttavia non eccedere nel loro utilizzo.
Il linguaggio all'interno dei post deve essere cortese e rispettoso delle diverse opinioni degli altri utenti.
Nel caso in cui un post contenga linguaggio non adatto alla sezione in cui è contenuto o abbia un contenuto volutamente provocatorio, (atto a far degenerare la discussione o far arrabbiare un utente) i moderatori provvederanno a modificarlo e avvertire l'utente.
Nel caso in cui l'utente persista nel mantenere un linguaggio offensivo o aggressivo dopo il primo avvertimento, riceverà un ban di almeno 3 giorni. Se questo comportamento continuasse anche allo scadere del ban, i moderatori decideranno se bannare nuovamente l'utente in maniera definitiva.
Chi schernisce pubblicamente gli utenti che chiedono aiuto o mette in dubbio la realtà dell'utente e/o della situazione descritta riceverà un'infrazione e in caso avvenga nuovamente un ban fino a 2 giorni.

Citazioni e aforismi
Se si riportano stralci di libri o articoli, citazioni o aforismi all'interno delle discussioni è sempre bene riportare l'autore.
Non è possibile aprire discussioni contenenti esclusivamente citazioni e aforismi, salvo previa autorizzazione via messaggio privato della moderazione.

Sondaggi

Gli utenti dovrebbero evitare di realizzare discussioni di sondaggio: per realizzare un sondaggio chiedere al moderatore della sezione di aprire un thread apposito. Quando si crea un sondaggio è bene motivare chiaramente i quesiti, in modo che non possano essere scambiate per pure provocazioni o scherzi.

Funzione Quote
Quotare un messaggio significa citarlo riportandone una parte. Quotare implica ripetere cose che probabilmente gli altri utenti hanno già letto, va fatto solo quando strettamente necessario. Non è necessario quotare interamente il post precedente al proprio se si intende commentarne solo una frase: è bene mantenere la frase in questione e cancellare il resto.

Come aprire una nuova sezione (forum o sub forum)
Per aprire una nuova sezione o un nuovo forum si deve proporre l'argomento all'amministratore e impegnarsi per farlo crescere.
Per proporre una sezione o un forum è necessario che ci siano almeno due utenti interessati e disposti ad animare e moderare la sezione.
Vedi: Come diventare moderatore?


I MODERATORI e L'AUTO-MODERAZIONE

La base su cui si fonda questo forum è l'auto-moderazione, ogni utente è quindi tenuto a rispettare e fare rispettare il regolamento del forum.
I moderatori sono solo un aiuto in più in caso di bisogno.

Come ci comporta con le violazione ai principi di questo forum e del regolamento?
1. si abbandona la discussione evitando di intervenire.
2. si segnala l'abuso con l'apposito strumento (triangolo con punto esclamativo)
3. la segnalazione appare nella sezione dedicata (visibile pubblicamente)
4. i moderatori leggono la segnalazione, rispondono spiegando come intendono agire e si comportano di conseguenza
5. una volta che il moderatore ha risposto non è possibile ribattere se non tramite messaggio privato.

Nel caso vi sia un utente particolarmente molesto, è possibile non visualizzare i suoi post inserendolo tra i propri utenti indesiderati.

In caso si voglia chiarire una particolare situazione con un utente o un moderatore si comunica con l’interessato tramite messaggio privato, NON attraverso discussioni pubbliche.

In caso di infrazioni al regolamento da parte dei moderatori, è possibile sollevare il problema con il moderatore stesso via messaggio privato. In caso non si giunga a una conclusione civile e si ritenga necessario segnalare il problema, è possibile contattare l'amministratore. (Evoh)
NON è possibile discutere pubblicamente delle dinamiche di moderazione del forum. Le discussioni pubbliche verranno eliminate.

ATTENZIONE:
1 - Lo strumento segnalazioni serve a porre in evidenza gravi infrazioni al regolamento
2 - Un messaggio OT non è considerabile una grave infrazione
3 - Non è concesso utilizzare le segnalazioni per provocare altri utenti, innescare polemiche o flames e infastidire intenzionalmente la moderazione.
4 - Le risposte non sono sindacabili pubblicamente. Se non si è d'accordo è possibile comunicare via mp con il moderatore che ha risposto alla segnalazione. Segnalazioni di segnalazioni o di ammonimenti non riceveranno risposta e saranno cancellate.

Non è possibile segnalare i MP. In caso di gravi attacchi personali effettuati tramite messaggio privato gli utenti possono scrivere direttamente all'amministratore del forum.

Chiunque utilizzi impropriamente lo strumento di segnalazione (come da punto 3) riceverà un primo avvertimento e, nel caso in cui dovesse continuare, potrà ricevere un ban della durata massima di 3 giorni.

Come diventare moderatore?
Per essere un moderatore è necessario innanzitutto condividere a pieno il regolamento del forum e aderire ai principi e linee guida del moderatore.
Per diventare moderatore si deve inoltrare una richiesta all'amministratore tramite messaggio privato, tale richiesta deve essere circostanziata a una sezione o a un forum in particolare e motivata.
La richiesta di diventare moderatore sarà valutata dall'amministrazione in base alla necessità del forum.
La moderazione è un lavoro di squadra. Il moderatore o i moderatori della sezione che si desidera moderare devono accettare la proposta.

Il compito dei moderatori è:
- animare le discussioni
- facilitare lo scambio di opinioni tutelando la pluralità dei punti di vista
- accogliere i nuovi arrivati
- far rispettare il regolamento

I moderatori:
- rispettano il regolamento (che vale per i moderatori esattamente come per gli utenti)
- sono liberi di esprimersi nei forum seguendo le stesse linee guida degli utenti (post cordiali, non aggressivi, no flames, no attacchi personali, non mettono in dubbio identità o realtà di un utente, ecc)
- NON possono segnalare messaggi in NESSUN forum (solo gli utenti possono segnalare)
- possono moderare solo le sezioni loro assegnate



PRINCIPI E LINEE GUIDA DEL MODERATORE

Il caposaldo del regolamento è l'auto-moderazione.
L'intervento dei moderatori deve essere quindi, in ordine di priorità:

- Animare: aprire discussioni, accogliere i nuovi, facilitare lo scambio di opinioni (consentendo a tutti di esprimersi) e aiutare gli utenti a districarsi fra le regole del forum e gli strumenti (fratello maggiore)
- Mantenere la rotta: il moderatore deve far si che le discussioni siano sempre on topic, è lecito chiuderle se si esce fuori tema.
- Moderare: (... e far moderare) i toni
- Mantenere la forma: è importante come si scrive, come si fa un titolo, come si imposta una domanda.

I moderatori di sezione lavorano in squadra e tutte le decisioni devono essere condivise, tutte le discussioni tecniche o inerenti la moderazioni devono avvenire via MP o nella sezione del forum privata e dedicata esclusivamente ai moderatori. Il moderatore non deve mai discuterne pubblicamente.

Il moderatore deve animare e pacificare, quindi non deve essere MAI causare volontariamente problemi e dissidi con gli altri moderatori.
Nel caso in cui un moderatore attacchi pubblicamente un altro moderatore per il suo operato, sarà sospeso per una settimana.
Nel caso in cui un moderatore violi il regolamento e/o agisca contro l'interesse del forum e della moderazione, gli altri moderatori possono segnalarlo nel forum moderatori.
Alla terza segnalazione l'amministrazione risponderà entro 5 giorni alla segnalazione e potrà agire con un richiamo formale, con un ban o con la rimozione dall'incarico.

I moderatori dato l'importante ruolo che ricoprono per la comunità del forum devono essere:
- tolleranti
- disponibili
- leali
- imparziali
- punto di riferimento per gli utenti
- da esempio

Per essere un moderatore è necessario innanzitutto condividere a pieno il regolamento del forum e aderire ai principi e linee guida del moderatore.
Per diventare moderatore si deve inoltrare una richiesta all'amministratore tramite messaggio privato, tale richiesta deve essere circostanziata a una sezione o a un forum in particolare e motivata.
La richiesta di diventare moderatore sarà valutata dall'amministrazione in base alla necessità del forum.
La moderazione è un lavoro di squadra. Il moderatore o i moderatori della sezione che si desidera moderare devono accettare la proposta.

I moderatori devono rispettare il regolamento e sono liberi di esprimersi nei forum, ma NON possono segnalare messaggi in NESSUN forum e devono moderare solo le sezioni loro assegnate.
Solo gli utenti possono segnalare, se un moderatore riscontra violazioni nella sezione di sua competenza non segnala ma agisce.
In caso un moderatore noti situazioni particolari in una sezione di un altro moderatore, deve limitarsi a segnalarla tramite messaggio privato.

Se un moderatore dovesse mancare dal forum per più di un mese senza aver comunicato la sua assenza in precedenza, verrà rimosso dal suo incarico.

Regolamento segnalazioni e ban
La sezione dove saranno postate le segnalazioni sarà leggibile a tutti.
Solo i moderatori potranno scrivere in risposta alla segnalazioni
Alla segnalazione di un utente risponde il moderatore della sezione interessato scrivendo come intende agire e motivando proprie decisioni. (può anche decidere di non fare nulla, ma va scritto!)
Nel caso si decidesse di bannare l'utente, verrà scritto direttamente in risposta alla segnalazione e sarà visibile a tutti.
Non saranno poi concesse repliche in risposta al moderatore. Se ci saranno domande/dubbi/problemi andranno gestiti tramite i mp.

Nel caso che la decisione di bannare l’utente derivi non da una segnalazione ma da un ragionamento fatto con altri moderatori, il moderatore deve notificare il ban con un post nel forum moderatori.
Quando si banna un utente è OBBLIGATORIO segnalare la motivazione.



CANCELLAZIONE
Se si desidera cancellare la propria utenza dal forum, è sufficiente inviare un messaggio privato all'amministratore del forum (attualmente Evoh) E una a mail a [email protected] utilizzando la mail d'iscrizione al forum e indicando il proprio nick e la volontà di essere cancellati.
Visualizza altro
Visualizza di meno

MIT - Micro Immuno Terapia

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • MIT - Micro Immuno Terapia

    (Tratto da: labolife.it)


    NASCITA della MICRO IMMUNO TERAPIA

    Come tante altre avventure del settore medico-farmaceutico, il progetto della Micro-immunoterapia nasce dalla straordinaria intuizione di un brillante medico, il Dr. Maurice Jenaer.

    Il Dr. Jenaer, di formazione classica (laureato in Medicina e chirurgia nel 1950) ha saputo integrare i fondamenti della medicina classica con la conoscenza dei principi dell’omeopatia, la sua grande passione, dando vita ad un approccio terapeutico innovativo.

    La sua idea? Somministrare RNA-DNA dinamizzato in alte diluzioni a pazienti affetti da diversi tipi di tumore nell’intento di stimolarne le difese immunitarie. Il risultato fu incoraggiante! Eravamo nel lontano 1967. Ed è proprio allora che vide la luce la Micro-immunoterapia.

    A partire da quel momento e per più di 40 anni, il Dr. Jenaer ha proseguito la sua ricerca per far progredire la scienza, sempre al servizio dei pazienti e dei medici. È quindi in quest’ottica che ha sviluppato la Micro-immunoterapia, la medicina del futuro in grado di rispondere ad alcune domande che, fino ad allora, sembravano destinate a rimanere prive di risposte.

    segue..
    sito sanihelp

  • #2
    Re: MIT - Micro Immuno Terapia

    (Tratto da: labolife.it)


    Il SISTEMA IMMUNITARIO


    Il sistema immunitario è il miglior alleato del nostro organismo nella lotta contro gli agenti patogeni. La Micro-immunoterapia, da parte sua, è un’alleata efficace del sistema immunitario.

    Oggi il nostro corpo deve affrontare inquinamento, agenti cancerogeni, tossine e prodotti chimici, oltre a virus, batteri e parassiti che, negli ultimi decenni, hanno continuato a svilupparsi e a trasformarsi. Per difendersi da queste aggressioni, il nostro organismo dispone di un solo strumento efficace: il sistema immunitario.

    Affinché il sistema immunitario possa affrontare tutte queste potenziali cause di malattie, il suo meccanismo, così preciso, deve funzionare in maniera efficace.
    I responsabili del controllo di questo meccanismo sono molecole endogene che svolgono un’importantissima funzione di regolazione immunitaria, come le citochine, gli ormoni e gli acidi nucleici.

    Sono svariati i fattori che possono causare un malfunzionamento del sistema immunitario, tra cui lo stress e una cattiva alimentazione.
    Questa degradazione immunitaria può condurre all’insorgenza di diverse malattie, come tumori (solidi o linfomi), malattie neurologiche, riattivazioni virali (CMV, EBV, epatite, herpes, HPV,…), affaticamento cronico, allergie e diverse reazioni infiammatorie.

    segue..
    sito sanihelp

    Commenta


    • #3
      Re: MIT - Micro Immuno Terapia

      (Tratto da: labolife.it)


      La MICRO-IMMUNOTERAPIA

      La Micro-immunoterapia è una terapia innovativa applicabile a diverse patologie, siano esse acute o croniche, dovute ad un disequilibrio del sistema immunitario.
      I farmaci di Micro-immunoterapia svolgono una funzione di regolazione immunitaria per potenziare e armonizzare le difese del nostro organismo.

      Questi farmaci presentano, all’interno della loro composizione, sia citochine che acidi nucleici (DNA, RNA, SNA®) scelti in funzione della patologia da trattare e preparati ad altissime diluzioni, in modo tale da garantirne la sicurezza totale.

      La Micro-immunoterapia, inoltre, può contare su un’ulteriore arma per restituire al sistema immunitario tutto il suo potenziale in funzione delle patologie riscontrate: si tratta della modulazione delle diluzioni secondo il principio farmacologico di Arndt-Schultz, che sfrutta diverse diluzioni per modulare, frenare o stimolare le azioni del sistema immunitario.

      I farmaci di Micro-immunoterapia Labo’Life si presentano sotto forma di trattamenti sequenziali rispettosi della fisiologia immunitaria. Queste sequenze fisiologiche – all’interno delle quali le diluzioni dei ceppi variano di giorno in giorno (in cicli da 5 o 10 giorni) – sono tese a trasmettere il messaggio adeguato al sistema immunitario tramite una serie di risposte fisiologiche in sequenza (cascata di citochine).

      segue..
      sito sanihelp

      Commenta


      • #4
        Re: MIT - Micro Immuno Terapia

        (Tratto da: labolife.it)


        La MICRO-IMMUNOTERAPIA

        Le sostanze contenute nei nostri farmaci vengono somministrate per via sub-linguale (sotto la lingua) e captate dal sistema linfatico, il quartier generale della reazione immunitaria. La somministrazione per via sublinguale garantisce la migliore ricezione dell’informazione da parte della struttura immunologica delle cellule dell’organismo, particolarmente densa in questa zona.

        La Micro-immunoterapia si presenta, al contempo, come una terapia classica, dato che utilizza le citochine scoperte, sintetizzate e sperimentate dall’immunologia, e omeopatia, dato che al suo interno si ritrova la modalità di preparazione tipica dei rimedi omeopatici e il ricorso all’infinitesimale (che ne giustifica la denominazione “micro”).

        La Micro-immunoterapia non si sostituisce al sistema immunitario, non lo forza e non ne blocca il funzionamento. Lo informa in maniera delicata e sottile.
        La Micro-immunoterapia è, per sua natura, compatibile se non sinergica rispetto a qualunque altro trattamento.


        segue..
        sito sanihelp

        Commenta


        • #5
          Re: MIT - Micro Immuno Terapia

          (Tratto da: labolife.it)


          COMPONENTI delle FORMULE di MICRO-IMMUNOTERAPIA

          La Micro-immunoterapia utilizza alte diluzioni di sostanze immunocompetenti di sintesi, ad esclusione di qualsivoglia ceppo di origine umano o animale, che consentono di modulare la risposta immunitaria dell’organismo per ristabilire l’equilibrio biologico. Le componenti fondamentali delle formule di Micro-immunoterapia sono:

          • le citochine e
          • gli acidi nucleici specifici (SNA®).



          Le citochine

          Le citochine sono proteine specializzate che organizzano la comunicazione tra le diverse unità del sistema immunitario, come i linfociti, i macrofagi ed altre cellule, ed intervengono nella risposta immunitaria a fronte di qualsivoglia aggressione all’organismo.
          Potremmo descrivere le citochine come lA voce del sistema immunitario.
          Le citochine non solo svolgono la propria funzione sulle cellule che le hanno prodotte (effetto autocrino), ma agiscono anche a distanza su organi o tessuti (effetto endocrino).
          Vengono prodotte solo a seguito di un’attivazione cellulare e di norma non si trovano nelle cellule a riposo.
          Le principali citochine note oggi sono le interleuchine (classificate da IL-1 a IL-35), gli interferoni (IFN-α, β e γ), i fattori di crescita (CSF, TGF, ecc.), i fattori di necrosi tumorale (TNF-α e -β) e le chemochine.
          Avendo un ruolo “informativo”, le citochine costituiscono la base delle formule di Micro-immunoterapia.

          segue..
          sito sanihelp

          Commenta


          • #6
            Re: MIT - Micro Immuno Terapia

            (Tratto da: labolife.it)


            Gli ACIDI NUCLEICI SPECIFICI SNA®

            L’SNA® (Specific Nucleic Acid) è un oligonucleotide di sintesi, di dimensioni contenute, omologo ad una sequenza di un determinato gene.
            Si fonda su una modalità di funzionamento inerente alla fisiologia delle cellule del sistema immunitario, essendo l’informazione di una porzione di gene.
            Adattato ad ogni formula di Micro-immunoterapia, l’SNA® frena o modula l’espressione di un gene caratteristico dell’aggressore responsabile della patologia.

            Illustriamone il funzionamento con un esempio: in caso di infezione virale (l’herpes, per esempio), il virus sfrutta il meccanismo di riproduzione cellulare per moltiplicarsi nell’organismo infettato. È una “strategia” classica applicata dai virus: sfruttare i ribosomi del loro ospite per proliferare.
            L’SNA® in Micro-immunoterapia trasporta un’informazione specifica che contrasta la replicazione del virus. In questo caso, la Micro-immunoterapia propone e offre un sostegno al corpo nella sua lotta antivirale grazie all’SNA®.
            Nel 2002 il laboratorio Labo'Life ha depositato gli SNA® nell’ambito di un brevetto internazionale.

            segue..
            sito sanihelp

            Commenta


            • #7
              Re: MIT - Micro Immuno Terapia

              (Tratto da: labolife.it)

              Le DOMANDE più FREQUENTI sulla MCRO-IMMUNOTERAPIA

              → Perché il mio medico mi prescrive la Micro-immunoterapia?
              Per svariati motivi. Innanzitutto per migliorare lo stato di salute generale.
              La Micro-immunoterapia aiuta l’organismo a ritrovare il suo potenziale di azione.
              In secondo luogo, per aiutare l’organismo a sopportare meglio una terapia classica (come la chemioterapia, per esempio).
              La Micro-immunoterapia, infatti, non si presenta come un trattamento sostitutivo, bensì complementare.
              Infine, le formule specifiche di Micro-immunoterapia svolgono una propria azione sulle cellule target.


              → Quali sono le principali applicazioni di questa terapia?
              La funzione generale svolta dalla Micro-immunoterapia consiste nell’aiutare il sistema immunitario.
              Questa terapia consente al nostro sistema di difesa di ripristinare la sua modalità di funzionamento.
              Il trattamento di Micro-immunoterapia viene prescritto ogni qualvolta si sospetta un disturbo al sistema immunitario, come accade per la maggior parte delle patologie.
              La terapia trova due ambiti di applicazione: in caso di malattie acute e in caso di malattie croniche.
              In ultima analisi, le applicazioni della Micro-immunoterapia sono molto ampie.

              → Quali sono i risultati della Micro-immunoterapia?
              La finalità perseguita dalla Micro-immunoterapia consiste nel rimettere in sesto il sistema immunitario. Il trattamento restituisce al sistema di difesa dell’organismo tutto il suo potenziale di azione.

              segue..
              sito sanihelp

              Commenta


              • #8
                Re: MIT - Micro Immuno Terapia

                (Tratto da: labolife.it)

                Le DOMANDE più FREQUENTI sulla MCRO-IMMUNOTERAPIA


                → Qual è l’obiettivo della tipizzazione linfocitaria, della sierologia e del profilo protetico?
                Nei casi più complessi come le infezioni croniche, le malattie auto-immuni, le infiammazioni croniche, ecc., il medico, per poter garantire una corretta applicazione della Micro-immunoterapia, deve conoscere in maniera approfondita il sistema immunitario del paziente.
                A tal fine, il medico ricorre ad alcuni strumenti di analisi biologica, come la tipizzazione linfocitaria, la sierologia e il profilo proteico.
                La tipizzazione linfocitaria consente di accertare, in maniera non specifica, la situazione in cui versa il sistema immunitario del paziente in un determinato momento, a seconda di un dato stato clinico.
                Questa analisi offre un aiuto efficace alla diagnosi e al monitoraggio dell’evoluzione della malattia durante il trattamento.
                La sierologia consente al medico di mettere in evidenza le cicatrici biologiche infettive e, pertanto, di stabilire quali siano i fattori che scatenano o aggravano una patologia.
                Il profilo protetico consente di valutare lo stato infiammatorio del paziente, di verificarne l’immunità umorale e lo stato nutrizionale in corrispondenza di un determinato momento e per una determinata patologia.

                segue..
                sito sanihelp

                Commenta


                • #9
                  Re: MIT - Micro Immuno Terapia

                  (Tratto da: labolife.it)

                  Le DOMANDE più FREQUENTI sulla MCRO-IMMUNOTERAPIA


                  → Quali patologie possono essere trattate con la Micro-immunoterapia senza un bilancio immunitario preliminare?
                  Alcune patologie possono essere trattate in Micro-immunoterapia senza bilancio immunitario iniziale (con riserva di successiva diagnosi). Per esempio le patologie legate a:
                  • infezioni acute;
                  • HPV;
                  • chlamydia trachomatis;
                  • episodi infettivi invernali ripetuti nell’adulto o nel bambino;
                  • processi tumorali;
                  • reazioni infiammatorie acute;
                  • ecc.

                  Vi sono poi altre patologie – come, ad esempio, le infezioni croniche, le epatiti B, C, B+D, le malattie auto-immuni, i disturbi cronici (legati all’EBV, al CMV, alla toxoplasmosi), la sindrome da affaticamento cronico – che richiedono, invece, un bilancio immunitario prima dell’inizio della terapia.

                  segue..
                  Ultima modifica di anna1401; 08/07/2014, 19:25.
                  sito sanihelp

                  Commenta


                  • #10
                    Re: MIT - Micro Immuno Terapia

                    (Tratto da: labolife.it)


                    I FARMACI LABO' LIFE - INFORMAZIONI GENERALI


                    1. È un farmaco?

                    Sì, i prodotti Labo’Life sono farmaci a tutti gli effetti. Sono notificati in conformità alle diverse legislazioni in materia farmaceutica in vigore nei paesi produttori e distributori. I farmaci Labo’Life, peraltro, sono disponibili solo in farmacia.


                    2.Di che farmaco si tratta?

                    I farmaci prodotti dal laboratorio Labo’Life sono farmaci di Micro-immunoterapia che rientrano nella categoria dei farmaci omeopatici per quanto riguarda la modalità di produzione, ma che utilizzano dei ceppi (materie prime) di tipo immunologico.


                    3. Come devo conservare i farmaci?

                    I farmaci di Micro-immunoterapia devono essere conservati a temperatura ambiente, vale a dire tra i 20° e i 25° C, al riparo da luce e umidità. È dunque sconsigliato conservarli in bagno, per esempio. Si consiglia inoltre di evitare di conservarli vicino ad una fonte di onde elettromagnetiche, come un forno a micro-onde, telefoni cellulari, ecc.


                    4. Il foglietto illustrativo del farmaco non specifica a cosa serve, perché?

                    Attualmente tutti i farmaci Labo’Life sono notificati presso le organismi ministeriali nazionali. Nelle notifiche i farmaci omeopatici vengono riportati come “senza indicazione terapeutica”. I foglietti illustrativi contenuti nelle confezioni, quindi, non precisano alcuna indicazione terapeutica. Inoltre, ai sensi della normativa, non è obbligatorio accludere un foglietto illustrativo alla confezione. La società Labo’Life ha però deciso di inserirlo per fornire maggiori informazioni ai pazienti.

                    segue..
                    Ultima modifica di anna1401; 08/07/2014, 19:25.
                    sito sanihelp

                    Commenta


                    • #11
                      Re: MIT - Micro Immuno Terapia

                      (Tratto da: labolife.it)


                      I FARMACI LABO' LIFE - INFORMAZIONI GENERALI


                      5.Quali sono gli effetti secondari del trattamento?


                      I farmaci Labo’Life sono farmaci omeopatici (direttiva europea 2001/83/CE art. 14). Dato che viene utilizzata una dose molto ridotta di prodotto, gli effetti secondari sono molto pochi, rispetto ai farmaci allopatici.
                      In alcuni casi, si possono manifestare dei disturbi alla digestione a fronte dell’assunzione a digiuno del farmaco. In tal caso, è preferibile assumere il farmaco circa un’ora dopo il pasto.
                      I farmaci Labo’Life, come tutti i farmaci omeopatici, contengono una piccola quantità di lattosio, che può provocare effetti secondari in pazienti intolleranti a questo tipo di zucchero.
                      I granuli di una dose (sotto forma di capsula) contengono 80 mg di lattosio. A titolo di raffronto, 100 g di latte scremato ne contengono 5.0 g, vale a dire 62,5 volte in più.
                      Una persona intollerante al lattosio può dunque provare ad assumere il farmaco e verificare poi se lo sopporta.
                      In caso contrario, molti omeopati consigliano di far sciogliere i granuli in un bicchiere contenente un po’ di acqua minerale e poi di lasciare questa soluzione il più a lungo possibile in contatto con la mucosa sublinguale.
                      Quando il sistema immunitario reagisce al trattamento, può manifestarsi un incremento dei sintomi.
                      Si tratta di una circostanza del tutto normale nei primi quindici giorni di terapia.
                      È un fenomeno naturale in omeopatia. In tal caso è necessario proseguire il trattamento e i sintomi diminuiranno poco a poco. Se i sintomi persistono, consultare il medico.

                      segue..
                      sito sanihelp

                      Commenta


                      • #12
                        Re: MIT - Micro Immuno Terapia

                        (Tratto da: labolife.it)


                        I FARMACI LABO' LIFE - INFORMAZIONI GENERALI


                        6.Posso interrompere un trattamento allopatico mentre assumo i farmaci di Micro-immunoterapia ?

                        No. Se seguite già un trattamento allopatico, solo il vostro medico può dirvi di interromperlo. Non dovete mai decidere da soli di interrompere il trattamento solo perché assumete un farmaco di Micro-immunoterapia. Analogamente, quando consultate il vostro medico omeopata, non dimenticate di precisargli quali altri farmaci assumete. La Micro-immunoterapia, tra l’altro, può svolgere un’azione complementare rispetto a terapie convenzionali quali chirurgia, chemioterapia,…

                        7.Come viene prodotto un farmaco di MI Labo’Life?

                        I ceppi (le materie prime) vengono analizzati dal laboratorio di controllo e liberati dal farmacista responsabile prima del passaggio a diluzioni omeopatiche (in CH o K a seconda dei ceppi). Dopodiché i granuli vengono impregnati con le soluzioni omeopatiche e, infine, inseriti in capsule.
                        Le capsule vengono analizzate dal laboratorio di controllo per verificarne la conformità, poi vengono inserite in blister e, infine, confezionate.
                        Il prodotto finito viene controllato nuovamente dal laboratorio di controllo prima di essere liberato dal farmacista responsabile ed immesso sul mercato.

                        segue..
                        sito sanihelp

                        Commenta


                        • #13
                          Re: MIT - Micro Immuno Terapia

                          ](Tratto da: labolife.it)


                          I FARMACI LABO' LIFE - INFORMAZIONI GENERALI


                          8. Da dove provengono le materie prime?

                          Per quanto concerne le capsule, i granuli, l’alcool e i materiali di confezionamento, le materie prime provengono da società di riferimento nel mondo farmaceutico. I ceppi di tipo immunologico (il 95% dei ceppi) vengono prodotti con la tecnica del DNA ricombinante. Nessun ceppo è quindi di origine umana.
                          I ceppi vengono prodotti, nella maggior parte dei casi, senza coadiuvanti di origine animale.
                          Questi diversi fattori consentono di garantire la sicurezza virale dei nostri farmaci.
                          I ceppi dispongono tutti di un certificato di analisi del produttore e vengono analizzati dai laboratori di controllo di Labo’Life prima di essere utilizzati, in modo tale da garantirne la qualità.

                          9. I componenti sono pericolosi? Ho letto che nella composizione del prodotto si trovano interferoni e il Fattore di necrosi tumorale.

                          I farmaci Labo’Life sono farmaci omeopatici. I componenti vengono quindi diluiti moltissime volte prima di entrare nella composizione dei nostri farmaci. Alle diluzioni utilizzate non vi è più alcuna tossicità, dato che i ceppi non sono più in dose ponderale, come nei farmaci allopatici, ma sotto forma di diluzioni omeopatiche.

                          10.Ci sono dei numeri sul blister. Perché?

                          Le formule dei farmaci Labo’Life sono sequenziali. Significa che seguono una logica (sequenza) per rispettare al meglio la cascata delle citochine della reazione immunitaria a cui punta il farmaco. La composizione di ogni capsula è quindi diversa. È il motivo per cui sui blister e’ riportata una specifica numerazione: in questo modo il paziente non potrà sbagliarsi al momento di assumere il farmaco.

                          segue..
                          sito sanihelp

                          Commenta


                          • #14
                            Re: MIT - Micro Immuno Terapia

                            (Tratto da: labolife.it)


                            I FARMACI LABO' LIFE - INFORMAZIONI GENERALI


                            11. Perché ci sono capsule di colori diversi?

                            I farmaci di Micro-immunoterapia sono farmaci sequenziali. Significa che hanno una composizione diversa per ogni capsula, in modo tale da rispettare al meglio la cascata delle citochine della reazione immunitaria a cui punta il farmaco. Per consentire al paziente di visualizzare questa sequenza logica, le capsule non sono tutte dello stesso identico colore, ma presentano gradazioni diverse. Inoltre, i farmaci vengono presentati in scatole da tre blister di 10 capsule ciascuna, in sequenza da 5 o 10 capsule. Nel caso delle sequenze da 10 capsule, nello stesso blister sono presenti due colori: il blu e poi il rosso. Nel caso delle sequenze da 5 capsule, invece, nel blister si trova un solo colore: o il rosso o il blu.

                            12. Avevo delle capsule blu, adesso sono rosse


                            A seconda del farmaco, il colore delle capsule cambia: alcuni farmaci hanno sequenze di capsule rosse; altri sequenze di capsule blu. Alcuni farmaci, poi, hanno sequenze di capsule blu e poi rosse.
                            Se prima avevate delle capsule blu e adesso sono rosse, significa che il medico vi ha cambiato trattamento oppure che c’è stato un errore nella prescrizione.
                            Dovete quindi verificare il nome riportato sulla scatola e se non corrisponde al vostro farmaco, dovete contattare il vostro medico per verificare se non vi abbia prescritto un altro farmaco. In caso contrario, contattate il farmacista che vi ha dispensato il farmaco per segnalargli l’errore.

                            segue..
                            sito sanihelp

                            Commenta


                            • #15
                              Re: MIT - Micro Immuno Terapia

                              (Tratto da: labolife.it)


                              I FARMACI LABO' LIFE - INFORMAZIONI GENERALI


                              13. I bambini possono assumere i farmaci Labo’Life ?

                              I farmaci Labo’Life sono adatti a tutti. Non vi è alcuna contro-indicazione per cui un farmaco di Micro-immunoterapia non possa essere prescritto ad un bambino.

                              14. Sono incinta, posso assumere questo tipo di farmaco?


                              Come per ogni farmaco, in caso di gravidanza, è necessario informare il proprio medico prima di assumere questo farmaco. I due periodi più delicati della gravidanza sono il primo trimestre e il terzo. Per cui non esitate a chiedere consiglio al vostro medico, che valuterà il rapporto rischi/benefici del trattamento. Tuttavia i farmaci di Micro-immunoterapia sono farmaci omeopatici, che, di per sé, non sono sconsigliati alle donne in stato di gravidanza.
                              15.Ho un’intolleranza al lattosio, posso assumere i farmaci Labo’Life ?

                              I farmaci Labo’Life vengono prodotti con globuli omeopatici costituiti per l’80% di saccarosio e per il 20% di lattosio. Una capsula contiene 400 mg di globuli e quindi 80 mg di lattosio. A titolo di raffronto, 100 g di latte scremato ne contiene 5,0 g, quindi 62,5 volte in più. Una persona intollerante al lattosio può provare ad assumere il farmaco e verificarne la tollerabilita’. In caso contrario, molti omeopati consigliano di far sciogliere i granuli in un bicchiere contenente un po’ di acqua minerale e poi di lasciare questa soluzione il più a lungo possibile in contatto con la mucosa sublinguale. Questo accorgimento, in generale, consente al paziente intollerante di assumere farmaci omeopatici, anche se contengono una piccola dose di lattosio.

                              segue..
                              sito sanihelp

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X
                              gtag('config', 'UA-35946721-1');