annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

ROLFING per corregere traumi e postura scorretta

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • ROLFING per corregere traumi e postura scorretta

    (Tratto da rolfing-italia.it )

    Cos'è il Rolfing®


    Forte di una solida preparazione scientifica, la dottoressa Ida Rolf, con grande intuito, ha capito che il corpo umano, plastico e dotato di grandi possibilità di adattamento e di auto-regolazione, ha la capacità di adeguarsi alle sollecitazioni cui è sottoposto, in negativo ma anche in positivo.
    L'elemento che più condiziona ogni struttura su questo pianeta è la forza di gravità. L'impatto che questa forza ha sul corpo può essere destrutturante - allora in seguito a posture sbagliate ci si ingobbisce, invecchiando la persona si incurva - oppure si usa questa forza come amica e lo stare nel campo gravitazionale diventa immediatamente più facile: in piedi si sta più diritti, nel movimento si è più sciolti ed efficienti.

    Tramite i suoi studi in bio-chimica, la dott. Rolf ha captato l'importanza, dal punto di vista della plasticità, di uno dei componenti del corpo umano, il tessuto connettivo, che cambia in modo relativamente facile e che, con composizione e consistenza diverse, è l'elemento costitutivo di molte parti del nostro organismo (fasce, ossa, sangue..).

    La sua attenzione si è focalizzata in particolare sulle fasce, che ricoprono i muscoli, gli organi e le viscere, rivestono le cavità, formano tendini, legamenti e membrane e creano un'unica rete che connette ogni elemento del nostro corpo, in modo tale che ogni variazione in un singolo settore si ripercuote più o meno velocemente su tutto il resto del corpo.

    segue..
    sito sanihelp

  • #2
    Re: ROLFING per corregere traumi e postura scorretta

    (Tratto da rolfing-italia.it )


    E' una rete fondamentale per scambi di tutti i tipi, da quelli metabolici, a quelli neurologici. Questo sistema ci consente anche di coordinare il movimento nello spazio con precisione e armonia.

    Le fasce, creando un rapporto tra i vari elementi, diventano l'organo della forma: chi ha le gambe storte, per esempio, non ha le ossa fatte in modo strano, ma ha delle fasce (e tendini, e legamenti) che tengono le ossa delle gambe in modo da creare quella determinata forma.

    Essa dipende anche da altri fattori, come la conformazione della spina dorsale, quella del bacino, la posizione dei piedi: ogni parte ha, nello spazio, in un dato momento, un rapporto con tutto il resto definito dalle fasce connettivali.
    Le fasce si possono disidratare per inattività, si possono indurire perché devono sostenere sforzi eccessivi e prolungati, si modificano in seguito a infiammazioni, a traumi fisici o psichici, a sollecitazioni di tanti tipi.

    Le fasce si possono disidratare per inattività, si possono indurire perché devono sostenere sforzi eccessivi e prolungati, si modificano in seguito a infiammazioni, a traumi fisici o psichici, a sollecitazioni di tanti tipi.
    Anche un organo sofferente crea alterazioni nei tessuti che lo sostengono e, tramite la connessione delle fasce, può manifestare i suoi problemi a distanza: per esempio è possibile che gli spasmi dello stomaco diano un dolore vertebrale.

    Quando si riduce l'elasticità di un settore, nella rete delle fasce, il movimento delle articolazioni interessate più da vicino diminuisce, altre parti devono compensare questi accorciamenti, tutto l'insieme viene pian piano coinvolto e i vari segmenti di cui è composto il corpo perdono il rapporto corretto tra loro, si spostano, ruotano un po' su se stessi: l'organismo intero si sbilancia.


    segue..
    sito sanihelp

    Commenta


    • #3
      Re: ROLFING per corregere traumi e postura scorretta

      (Tratto da rolfing-italia.it )

      La forza di gravità accentua ancor più questo squilibrio.
      Tutto ciò è sempre stato accettato come parte ineluttabile del processo vitale, come conseguenza dell'invecchiamento. La dott. Rolf usava le immagini dei blocchi impilati per spiegare come la rete delle fasce e il contorno della figura umana possono alterarsi, con gran dispendio di energia per tenere unito l'insieme.

      La sua intuizione geniale fu che, così come perde il giusto equilibrio, il corpo può essere aiutato a ritrovarlo, intervenendo proprio su quel tessuto, il connettivo, che risponde velocemente agli stimoli.

      Ida Rolf capì che, come un tempo le pelli conciate si facevano tornare morbide con le mani, così con le mani si possono fare ammorbidire nuovamente anche le fasce connettivali, anche se si sono indurite come il cuoio: rispondono molto più velocemente, e con meno stimoli delle pelli conciate, perché sono vive.

      Con una pressione adeguata, a volte intensa, a volte decisamente leggera, ma sempre molto mirata, si aiutano le fasce a reidratarsi e a tornare elastiche; orientandole manualmente, si può indurre di nuovo quel movimento corretto che era stato perso; la percezione consente di eliminare tensioni inutili e controproducenti.
      Questo lavoro di ripristino va fatto su tutto il corpo, perché, per la presenza della rete di connessione, tutto si è spostato in seguito alle sollecitazioni negative.


      segue..
      sito sanihelp

      Commenta


      • #4
        Re: ROLFING per corregere traumi e postura scorretta

        (Tratto da rolfing-italia.it )

        Così è nato il Rolfing®. Ideato sperimentalmente per esigenze specifiche, in particolare per rimettere in sesto persone con una funzionalità ridotta in modo drastico da traumi fisici molto pesanti, con il passare del tempo il Rolfing ha manifestato le sue potenzialità.

        Dovendo insegnare ad altri ciò che stava facendo, la dott. Rolf ha creato una sequenza logica di dieci sedute, ognuna delle quali ha lo scopo di portare il più possibile verso uno schema ottimale una determinata area e di recuperare una relazione corretta tra i vari segmenti e tra questi e l'ambiente esterno, così che, alla fine delle 10 sedute, tutto il corpo si è riassestato.

        Le persone si sentono più leggere perché la gravità è diventata una forza amica, i movimenti sono più ampi e sciolti, il modo di muoversi più articolato.
        Il corpo diventa più scattante: come ha affermato uno dei clienti, è come passare dalla guida di un'utilitaria a quella di una macchina sportiva.

        La dott. Rolf si è resa conto che, molto prima di arrivare ad una limitazione consistente del movimento, ogni individuo può giovarsi del recupero di un assetto funzionale, perso per motivi anche banali, come una postura errata, o un lavoro ripetitivo che richiede movimenti sempre uguali, fatti in modo sbagliato, o per stati emotivi particolari, prolungati nel tempo.
        Ha inoltre registrato che anche chi ha già un organismo efficiente, come l'atleta o il danzatore, può migliorare ulteriormente la coordinazione, avere più sprint e, con i muscoli resi più elastici, evitare molte lesioni.

        Gli effetti positivi del lavoro si riscontrano su diversi piani, non solo su quello strutturale.


        segue..
        sito sanihelp

        Commenta


        • #5
          Re: ROLFING per corregere traumi e postura scorretta

          (Tratto da rolfing-italia.it )

          La persona che aveva spalle e collo tese da molti anni per controllare la sua aggressività, trovandosi con quelle aree più morbide, può magari rendersi conto che gli stati emotivi che avevano provocato le tensioni, appartenevano al suo passato e da tempo non gli servono più: può consapevolmente cambiare un atteggiamento che perdura a suo danno.

          Percepire un maggiore benessere influisce positivamente anche sull'umore; sentirsi più stabili nello spazio corrobora il senso di sicurezza personale.

          Cambia il livello energetico, perché l'organismo è messo in condizioni di lavorare meglio, con minore spreco d'energia. Ognuno ha una sua risposta, non prevedibile né quantificabile a priori.

          La frequenza delle sedute è elastica, da una la settimana a una al mese (se non hanno particolari rigidità o se si ha già ricevuto un lavoro sulla percezione corporea).

          Possono essere articolate anche diversamente: nei trainings si fanno sedute più ravvicinate; se una persona deve raggiungere un Rolfer da molto lontano può fare due trattamenti vicini e poi far passare un periodo più lungo.

          Il lavoro è efficace e un'interruzione, anche abbastanza lunga, non pregiudica la stabilità di ciò che si è fatto: pochi minuti di lavoro sono quasi sempre sufficienti per ripristinare la situazione precedente.

          Finito il ciclo delle 10 sedute, il corpo metabolizza ciò che ha ricevuto e sovente si notano ulteriori miglioramenti spontanei.
          Dopo un certo lasso di tempo si possono fare delle sedute di richiamo, si può incrementare la coordinazione con il Rolf Movement o si possono ricevere le sedute di Rolfing avanzato, che aumentano ulteriormente il livello di integrazione.


          sito sanihelp

          Commenta


          • #6
            Re: ROLFING per corregere traumi e postura scorretta

            Molto interessante...chi sa se dalle nostre parte c'è qualche centro che fa anche insegnamento.
            Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

            Commenta


            • #7
              Re: ROLFING per corregere traumi e postura scorretta

              Frede, nel sito rolfing-italia.it sono segnalate le date dei corsi di formazione operatori, ma mi pare che si facciano solo a Bologna, però si può chiedere eventualmente.
              sito sanihelp

              Commenta


              • #8
                Re: ROLFING per corregere traumi e postura scorretta

                Originariamente inviato da anna1401 Visualizza il messaggio
                Frede, nel sito rolfing-italia.it sono segnalate le date dei corsi di formazione operatori, ma mi pare che si facciano solo a Bologna, però si può chiedere eventualmente.
                Grazie Anna,abbiamo già controllati.E' una specie di master per laureati,e dura 3 anni.
                L'amico di mia figlia è intenzionato ad aprire un centro dove ci sarà anche una forma di massaggi.Lei ora va in cerca di un corso di base,poi lavorando si paga i corsi di perfezionamento.
                Ma non sa cosa scegliere...perché i corsi sono terribilmente costosi,e ha paura di fare un corso inutile.
                Lei è una disksha giver,e ha il secondo livello di Reiki...guida le meditazioni.
                Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

                Commenta


                • #9
                  Re: ROLFING per corregere traumi e postura scorretta

                  I massaggi sono molto richiesti oggigiorno sia per rilassarsi che per risolvere alcuni problemi. C’è davvero una vasta scelta, ma visto che tua figlia è portata, potrebbe rimanere nel campo delle terapie energetiche. Comunque fa bene a seguire un corso di massaggio di base, poi in seguito, praticando, potrà scegliere meglio qualche approfondimento a seconda delle sue capacità, delle sue aspirazioni e dei suoi progetti. Questi corsi in genere non sono mai inutili, perché possono essere integrati dai professionisti nel loro lavoro: massaggiatori sportivi e non, fisioterapisti, infermiere, psicologi, estetiste ecc
                  Questo metodo Rolfing è davvero molto interessante. Ci sono corsi di base per operatori di vari settori e poi un’ulteriore specializzazione riservata ai medici.
                  sito sanihelp

                  Commenta


                  • #10
                    Re: ROLFING per corregere traumi e postura scorretta

                    (Tratto da rolfing-italia.it )

                    DOVE AGISCE IL ROLFING: la rete del tessuto connettivo

                    Il tessuto connettivo costituisce fasce, setti, legamenti e tendini


                    ll tessuto connettivo costituisce fasce, setti, legamenti e tendini: attraverso le fasce riveste ogni muscolo e attraverso i tendini, legamenti e capsule articolari pone in relazione le ossa con i muscoli e collega i diversi segmenti ossei fra loro.

                    La Fascia, un tipo particolare di tessuto connettivo, realizza dei ponti fra le unità funzionali del corpo umano. Essendo una rete tridimensionale, connette il corpo intero dalla sommità della testa alla pianta dei piedi.
                    Allo stesso tempo garantisce la stabilità della forma interna del corpo ricoprendone le singole parti.
                    La fascia, infatti, fraziona il corpo in un labirinto di strati e cavità, dà sostegno e orientamento ai singoli organi, muscoli ed ossa, al cervello e al sistema nervoso.
                    Se potessimo, con un colpo di bacchetta magica, togliere tutti gli elementi dal corpo umano tranne il tessuto connettivo, rimarrebbe una perfetta struttura tridimensionale del corpo con la chiara impronta di dove gli organi e i muscoli erano collocati.

                    La Dr. Rolf nel corso delle sue ricerche, scoprì che la forma e la struttura del corpo potevano essere cambiate più di quanto si pensasse; ciò è possibile grazie alla plasticità dei tessuti connettivi e alla loro capacità di risposta all’energia applicata, con la tecnica del Rolfing, in termini di pressione, calore, movimento.

                    segue..
                    sito sanihelp

                    Commenta


                    • #11
                      Re: ROLFING per corregere traumi e postura scorretta

                      (Tratto da rolfing-italia.it )

                      IL TESSUTO CONNETTIVO E’ L’ORGANO DELLA FORMA (Dr. Ida P. Rolf)

                      Gli uomini cambiano forma di continuo. Gli eventi della nostra vita e gli episodi traumatici disegnano la nostra forma.
                      Ogni adattamento comporta un cambiamento della struttura del tessuto connettivo. Esso è composto di proteine (collagene, elastina, reticolina), è organizzato in fibre di collagene immerse in una matrice fluida e forma il principale sistema di sostegno corporeo.
                      La Dr. Rolf definì il tessuto connettivo ’l’organo della forma’. Gli eventi traumatici che deformano la struttura sono memorizzati dal tessuto connettivo e l’accumularsi di tali eventi finisce per alteralo, contribuendo a una perdita graduale di flessibilità e quindi di libertà e integrazione.

                      Il Rolfing è l’apertura di un processo di cambiamento che si realizza mediante:

                      • la manipolazione profonda dei tessuti ’molli’ (guaine, fascia, tendini, legamenti, muscoli) con un tipo di tocco deciso ma sensibile: il tocco del Rolfing;
                      • l’educazione al movimento e alla consapevolezza corporea, con lo scopo di bilanciare la struttura del corpo umano nello spazio rispetto alla forza di gravità, riportando ad un allineamento verticale le diverse unità di cui è composto.

                      segue..
                      sito sanihelp

                      Commenta


                      • #12
                        Re: ROLFING per corregere traumi e postura scorretta

                        (Tratto da rolfing-italia.it )

                        Le 10 sedute di Rolfing

                        Molte persone chiedono come mai le sedute di Rolfing® sono proprio dieci.
                        La dott. Ida Rolf ha creato una sequenza logica per intervenire sulle fasce corporee.
                        Fermo restando che il lavoro viene sempre personalizzato secondo le esigenze individuali e che alcune parti, come il collo e il sacro, vengono trattate e controllate ogni volta, questa è la logica che si segue:

                        1) nella prima seduta si lavora sulla gabbia toracica, per renderla più elastica e disponibile ai cambiamenti di assetto nello spazio. Ciò migliora la capacità respiratoria, quindi l'ossigenazione di tutto l'organismo.
                        Inoltre si trattano le articolazioni delle spalle e dell'anca, per cominciare ad affrancare la colonna vertebrale e il busto dai movimenti grossolani degli arti, riducendo così la fatica dell'organismo in movimento.

                        2) La seconda si occupa dei piedi e delle gambe, per permettere uno scarico migliore del peso a terra: questo consente di alleggerire il lavoro della schiena.
                        Inoltre si fa una "connessione dinamica" tra il terreno, le gambe e il tronco, che consente di cominciare a percepire la terra come supporto.


                        segue..
                        sito sanihelp

                        Commenta


                        • #13
                          Re: ROLFING per corregere traumi e postura scorretta

                          (Tratto da rolfing-italia.it )

                          3) Nella terza seduta un lavoro sul fianco consente di organizzare meglio il movimento nello spazio in senso antero-posteriore e, liberando ulteriormente le fasce degli arti, migliora la coordinazione tra braccia e gambe: nella camminata o nella corsa, per esempio.
                          Dopo questo intervento ci si sente un po' più lunghi: si avverte bene la differenza se ci si alza in piedi dopo avere trattato solo il primo lato.

                          4) Nella quarta viene trattata la parte interna delle gambe, dal piede agli adduttori, fornendo ulteriore scioltezza agli arti inferiori; si continua la connessione dinamica col suolo trattando la schiena anche da seduti.

                          5) Quinta seduta Ciò che è stato fatto, ha un impatto anche sulle fasce profonde addominali e pelviche, che vengono manipolate nella quinta seduta.
                          L'integrazione del movimento e la connessione continuano attraverso la manipolazione dei muscoli addominali, superficiali e profondi, che sono anch e elemento importante per una maggiore simmetria.

                          segue..
                          sito sanihelp

                          Commenta


                          • #14
                            Re: ROLFING per corregere traumi e postura scorretta

                            (Tratto da rolfing-italia.it )

                            6) Sesta seduta Il lavoro prevalente nella sesta seduta è una manipolazione profonda di tutta la parte posteriore del corpo, dai talloni all'occipite. Si trattano le catene muscolari che più di tutte tendono ad accumulare tensioni, soprattutto nella posizione eretta.

                            7) In settima seduta si raggiunge un maggiore equilibrio nelle mio-fasce di tutto il corpo, perché viene manipolata anche l'area della testa, muscoli masticatori e della mimica compresi.
                            Sono zone che spesso non vengono percepite come portatrici di tensioni, quando al contrario incarnano molti dei nostri stati emotivi. "Stringere i denti" in una situazione difficile è solo un esempio.

                            8) Nell'ottava e nella nona seduta si tratta il corpo dal punto vita in su, oppure dalla vita fino ai piedi, inserendo un lavoro profondo su mani e braccia, che spesso viene anticipato, se la situazione individuale lo richiede.

                            9) In decima seduta, infine, si cerca di portare il massimo di omogeneità di movimento possibile nelle articolazioni principali, continuando un'integrazione dinamica dell'organismo nell'insieme.
                            sito sanihelp

                            Commenta


                            • #15
                              Re: ROLFING per corregere traumi e postura scorretta

                              (Tratto da rolfing-italia.it )

                              Come prepararsi alle sedute

                              Non è necessaria una preparazione specifica, così come non serve portarsi dietro un abbigliamento particolare.
                              Le sedute si ricevono in slip, o slip e reggiseno.
                              Chi usa i boxer deve indossarne un paio di maglina morbida, che permetta di lavorare liberamente intorno all'articolazione dell'anca.

                              E' inopportuno spalmarsi addosso creme o, ancor peggio, oli, prima delle sedute, perché, al contrario di quanto avviene in un massaggio tradizionale, nel Rolfing® è necessario "fare presa" sulle fasce corporee, comprese quelle profonde.
                              Una semplice doccia è tutto ciò che serve.

                              Nel primo incontro viene compilata una scheda, in cui si annotano gli episodi salienti che possono avere avuto un impatto sulla struttura corporea, la storia clinica, i sintomi, gli sport praticati, gli eventuali traumi.
                              Se si è in possesso di radiografie, Tac, risonanze magnetiche, è opportuno portale in visione.

                              segue..
                              sito sanihelp

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X