annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

fsh alto e ormoni fuori posto in pz con FOP

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • fsh alto e ormoni fuori posto in pz con FOP

    salve dott. Valesi,
    ho 42 anni e sono da tempo alla ricerca della seconda gravidanza che non arriva.
    ho sempre avuto un ciclo più breve dei classici 28 giorni, da tre anni circa, due volte l'anno, ho un ciclo cortissimo di 14/15, per il resto mi sono assestata sui 25/26.
    ho avuto un blocco totale del ciclo per tre mesi due anni fa, che si è poi risolto con granuli di hypophisis 5 ch (avevo l'fsh intorno a 90!!). non ho casi di menopausa precoce in famiglia (mamma, nonne, zie, cugine...oltre non saprei), e sono negativa alla mutazione x fragile (indagata nella mia prima gravidanza per problematiche di un cugino); ho gli anti tpo sempre positivi, da circa 10 anni, altalenanti, non sto assumento eutirox, avendo sempre avuto ts nella norma(di solito sotto i 2).
    gli esami ripetuti oggi , giorno 3/4 del ciclo, hanno dato i seguenti risultati:

    FT3 Triiodotironina frazione libera 3,12 [/B]pg/ml [1,80 - 4,60]
    FT4 Tiroxina frazione libera 1,21 ng/dl [0,93 - 1,70]
    TSH Ormone tireostimolante 3,13 μ-IU/ml [0,27 - 4,20]
    LH Ormone luteinico 10,5 mIU/ml [ - ]
    FSH Ormone follicolo stimolante 21,4 mIU/ml
    Prolattina 8,9 ng/ml [3,4 - 24,1]
    17 Beta estradiolo (E2) 101,2 pg/ml
    Testosterone * 0,03 ng/ml [0,06 - 0,82]
    DHEA-S Deidroepiandrosteron e-solfato 82,7 μg/dl [60,9 - 337,0]

    Avendo un Forame ovale pervio e una mutaizone genetica dell mthfr non posso sottopormi a tradizionali cure ormonali...e no vorrei prendere la pillola in ogni caso...lei può darmi qualche suggerimento per migliorare la situazione? a questo punto rinuncerò alla ricerca della gravidanza, ma almeno vorrei ritardare il più possibile la menopausa...
    la ringrazio moltissimo.
    cordiali saluti,
    Simona

  • #2
    Re: fsh alto e ormoni fuori posto in pz con FOP

    Carissima Simona ,si tratta di un problema complesso, che non può essere gestito in maniera riduttiva, ma secondo una valutazione a 360 gradi degli aspetti Psicoemozionali, Endocrini, Immunologici, con conseguenti soluzioni che devono considerare di agire a livello psicoemozionale, nutrizionale, di attività fisica, e attraverso opportuni farmaci e integratori e anche naturali.Bisogna lavorare sull'aspetto infiammatorio della matrice, dell'intestino ed eventuale disbiosi, su fattori costituzionali eredo famigliari ecc. Per loro stessa natura questo tipo di problematiche complesse richiedono quindi una visione generale e una individualizzazione che rende necessario un approccio clinico diretto.
    dr. vincenzo valesi sanihelp

    Commenta

    Sto operando...
    X