annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Carie dentale

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Carie dentale

    Efficacia dello Streptococcus salivarius M18: una nuova strategia per ridurre il rischio di carie nei ragazzi predisposti allo sviluppo

    (Tratto da: infomedicaintegrata. it - da Dott.ssa C.Negroni il 20 ottobre 2015)



    La carie dentale è un problema dell’infanzia assai diffuso e in costante aumento in tutto il mondo.
    Si tratta di una patologia orale alla quale concorrono molti fattori: composizione della saliva, abitudini alimentari, esposizione al fluoro e squilibri del microbiota orale.

    Un ruolo importante è giocato dagli streptococchi mutans, in particolare Streptococcus mutans e Streptococcus sobrinus.

    L’assunzione di probiotici orali per aiutare a riequilibrare il microbiota orale e, di conseguenza, migliorare la salute del cavo orale, è un concetto abbastanza nuovo; alcuni probiotici hanno effettivamente riportato una riduzione dei livelli di S. mutans e apparentemente un minor numero di carie dentali, ma presentano alcuni limiti in termini di capacità di colonizzare i tessuti orali.

    segue..
    sito sanihelp

  • #2
    Re: Carie dentale

    Efficacia dello Streptococcus salivarius M18: una nuova strategia per ridurre il rischio di carie nei ragazzi predisposti allo sviluppo

    (Tratto da: infomedicaintegrata. it - da Dott.ssa C.Negroni il 20 ottobre 2015)



    Molto interessante, invece, un ceppo appartenente ad una nuova generazione di probiotici commensali con basso potenziale patogeno, provenienti dal cavo orale umano; si tratta dello Streptococcus salivarius M18 (salivarius M18), un ceppo bioprotico isolato da un soggetto adulto sano femminile, in grado di inibire gli streptococchi mutans grazie a un relativamente ampio spettro di sostanze inibenti batteriocino simili (BLIS), ossia le salivaricine A2, MPS, 9 e M, capaci di antagonizzare lo S. mutans e S. sobrinus e limitare la progressione della carie.

    Il ceppo è inoltre in grado di ridurre l’accumulo della placca e l’acidità della saliva grazie alla produzione di due enzimi, rispettivamente, la dextranasi e l’ureasi.

    Studi recenti ne hanno rivelato, insieme al profilo di sicurezza e tollerabilità, la capacità di colonizzare e persistere nel cavo orale umano, ridurre la formazione di placca, abbassare la conta di S. mutans nei bambini e ridurre le gengiviti severe e moderate e le periodontiti negli adulti.

    segue..
    sito sanihelp

    Commenta


    • #3
      Re: Carie dentale

      Efficacia dello Streptococcus salivarius M18: una nuova strategia per ridurre il rischio di carie nei ragazzi predisposti allo sviluppo

      (Tratto da: infomedicaintegrata. it - da Dott.ssa C.Negroni il 20 ottobre 2015)



      Di recente pubblicazione (Ottobre 2015) è uno studio clinico randomizzato, controllato, svoltosi tra Marzo e Settembre 2014 nella zona di Milano, nel quale sono stati arruolati settantasei ragazzi (6-17 anni), di cento valutati, classificati come ad alto rischio (possibilità di evitare nuove cavitazioni <25), sulla base dei risultati del Cariogram (software basato su un algoritmo) che è un sistema di valutazione complessiva del rischio di sviluppare carie, messo a punto in Svezia, che tiene conto di molti fattori tra i quali il tipo di dieta, l’assunzione o meno di fluoro, il pH salivare e la presenza di elevati livelli di S.mutans.

      Trentotto di questi ragazzi sono stati trattati per 90 giorni
      con Carioblis® (un prodotto a base di S. salivarius M18) ogni sera, appena prima di coricarsi; gli altri sono serviti come controllo (gruppo non trattato).

      I principali obiettivi dello studio erano due:

      1. Stabilire il profilo di sicurezza e tollerabilità del prodotto a base di salivarius M18 in bambini ad alto rischio di sviluppare nuove carie;
      2. valutare negli stessi bambini qualsiasi variazione del Cariogram che si verificasse dopo 90 giorni di trattamento con il prodotto a base di salivarius M18 (Carioblis®).


      segue..
      sito sanihelp

      Commenta


      • #4
        Re: Carie dentale

        Efficacia dello Streptococcus salivarius M18: una nuova strategia per ridurre il rischio di carie nei ragazzi predisposti allo sviluppo

        (Tratto da: infomedicaintegrata. it - da Dott.ssa C.Negroni il 20 ottobre 2015)



        Il gruppo trattato, dopo novanta giorni, ha registrato una:

        • riduzione significativa di oltre il 70% della possibilità di sviluppare carie

        mentre nel gruppo di controllo la differenza non era di rilevanza statistica.
        A fronte di alcuni miglioramenti del gruppo trattato con salivarius M18 probabilmente attribuibili ad una dieta adatta, a cambiamenti nell’igiene orale e/o alla profilassi (programma fluoro), possono invece essere collegati al trattamento, con chiara evidenza, i parametri “quantità di placca”, “streptococchi mutans” e “capacità tampone”.
        • La placca e gli streptococchi mutans si sono ridotti di circa il 50% e il 75%, rispettivamente.

        Al contrario il gruppo non trattato non ha mostrato lo stesso tipo di miglioramento e gli unici cambiamenti statisticamente significativi erano dovuti ad un migliore controllo della dieta, dell’igiene orale e all’approccio profilattico con il fluoro.

        segue..
        sito sanihelp

        Commenta


        • #5
          Re: Carie dentale

          Efficacia dello Streptococcus salivarius M18: una nuova strategia per ridurre il rischio di carie nei ragazzi predisposti allo sviluppo

          (Tratto da: infomedicaintegrata. it - da Dott.ssa C.Negroni il 20 ottobre 2015)



          Il trattamento con il prodotto a base di M18:

          • ha aumentato significativamente la “possibilità di evitare nuove cavitazioni dentali” (da 20 a 70)
          • ha ridotto il parametro “batteri” (da 29 a 7)
          • ha ridotto la “suscettibilità ” (da 23 a 9).


          Nessuna variazione rilevante si è evidenziata nel gruppo non trattato.

          Infine, il trattamento a base di M18 ha dimostrato un ottimo profilo di sicurezza senza effetti collaterali correlati al trattamento e nessun abbandono della terapia.

          La tollerabilità è stata valutata come “buona” da 35 soggetti e “ottima” da 38 soggetti e risultati sovrapponibili si sono ottenuti per quanto riguarda la compliance.

          Carioblis® è un nuovo strumento a disposizione del dentista, insieme alle strategie già disponibili (ad esempio diete anticarie, fluoro e igiene orale) da adottare nei soggetti considerati ad alto rischio sulla base dell’esito del loro Cariogram.

          Link allo studio:
          http: //www. ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4576902/

          Bibliografia
          Francesco Di Pierro; Alberto Zanvit; Piero Nobili; Paolo Risso; Carlo Fornaini ‘ Cariogram outcome after 90 days of oral treatment with Streptococcus salivarius M18 in children at high risk for dental caries: results of a randomized, controlled study’ Clinical, Cosmetic and Investigational Dentistry 2015:7 107–113
          sito sanihelp

          Commenta

          Sto operando...
          X