Le VARICI sono sfiancamenti della parete venosa alla cui formazione concorrono due ordini di fattori:a) fattori legati alla parete che tende a sfiancarsi per debolezza spesso su base costituzionale/genetica ; b) fattori di aumento della pressione del sangue all’interno delle vene che a lungo andare provoca indebolimento e cedimento della parete venosa stessa e dei vasi capillari; la sintomatologia è caratterizzata da gonfiore, senso di pesantezza-rottura dei capillari che si fragilizzano per l’aumento della pressione dovuta al peso della colonna di sangue venoso che sta sopra di loro e conseguenti "spiders" e discromie cutanee; nei casi più gravi formazione di ulcere sulla pelle, oltre al fatto che la stasi o rallentamento del flusso del sangue favorisce la sua coagulazione all’interno della vena col rischio di formazione del cosiddetto trombo e infiammazione della parete della vena (flebite), da cui tromboflebite.
(da " I Rimedi naturali del Medico di Famiglia"(Macroedizi oni)