annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Malattie autoimmuni-disintossicazione-vaccini omeopatici

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Malattie autoimmuni-disintossicazione-vaccini omeopatici

    Buondì ho delle domande

    1) Ho letto che gli echinasoidi non andrebbero assunti se si hanno malattie autoimmuni, nel Galium è presente l'echinacea la diluzione è ininfluente ad attivare una cascata autoimmune?

    2) I vaccini omeopatici Mmucozinum - Homeos 42 possono essere controindicati in chi ha malattie autoimmuni conclamate o latenti?
    Nei lisati batterici non omeopatici se ne sconsiglia l'uso perchè poterbbero attivare una risposta autoimmune. A settembre devo fare prevenzione perchè mai più prenderò antibiotici!:thumbsd ow

    3) Chiedo questo perchè soffro di acrocianosi periferica agli esami ematici risulta un po' ridotto il valore C3
    Mia nonna ha la S.di Raynaud, mia zia la tiroidite di Hashimoto e un cugino di mia mamma la... sclerosi multipla :dagger:

    4) La scorsa estate ebbi dei dolori alle ossa, alle dita di piedi e mani, mi prescrissero nux vomica, i dolori passarono.

    5) Riassumo per sapere come procedere visto anche il discorso autoimmune: Non sapendo le dosi da assumere e l'importanza della loro assunzione in contemporanea ho preso 50 gocce di Galium il 26, 27,28 maggio, 4 cps di Arnica heel, 3 cucchiaini al giorno di R8
    Ho mandato in circolo tutte le tossine che ho accumulate in un colpo solo e non riesco ad eliminarle? Avrò fatto peggio che meglio o la risposta dell'organismo è giusta?

    6) Il 29 e 30 non ho preso niente volevo sapere se i sintomi che ho sono normali, (dolore alle orecchie è passato) ora ho doloretti migranti alle dita, i linfonodi del collo non sono nè dolenti nè gonfi ma sono "reattivi", forse indolenziti.Ieri sera ho un po' sudato (non ho febbre, bevo tantissimo) cuore affaticato tipo fame d'aria, mal di testa. In compenso il dolore ai tendini mi sembra un po' calato. Devo aspettare che i sintomi vadano via per proseguire la disintossicazione oppure faccio peggio?

    Grazie Dr Valesi
    Ultima modifica di anna1401; 01/06/2014, 22:17.

  • #2
    Re: Malattie autoimmuni-disintossicazione-vaccini omeopatici

    RISPOSTE

    1) E' una diluizione omotossicologica alla D5 non in grado di attivare una malattia autoimmune

    2) Più che di vaccini omeopatici è corretto parlare di microimmunoprofilass i antiivirale per le malattie da raffreddamento
    anche se è solo una mia personale opinione non suffragata prove clinicoscientifiche ritengo che non sia opportuno praticarla
    in maniera immunologicamente non bilanciata e con dosi alte e ravvicinate in soggetti che soffrono di malattie autoimmuni a prevalente espressione Th1

    3) La risposta a questa domanda è uguale a quella della domanda numero 2

    4) Positivo, la NUX VOMICA è un grande disintossicante che sostiene l'attività del fegato ed è indicata in caso di contratture muscolari, che spesso si associano e/o determinano dolori.

    5) GALIUM HEEL contiene comunque anche sostanze ad azione diuretica, e' quindi un rimedio completo,anche per implementare la funzione del rene, e comunque la somministrazione per soli tre giorni è ininfluente e praticamente insufficiente per svolgere un a azione di drenaggio realmente "operativa", pertanto senza vantaggi, e nemmeno ipotetici svantaggi.

    6) La diagnosi dei disturbi riferiti rende necessaria una visita medica, che correttamente mi astengo dal fare per via telematica. Posso solo rispondere in linea teorica e generale che il trattamento di drenaggio della matrice col GALIUM è sempre un fatto positivo, eventualmente associato al LYMPHOMYOSOT e al GUNA SOLIDAGO per aumentarne ancor più l'efficacia.
    Ultima modifica di anna1401; 01/06/2014, 22:19.
    dr. vincenzo valesi sanihelp

    Commenta


    • #3
      Profilassi e vaccini senza... reazioni autoimmuni?

      soffro di reumatismi e mio padre di artrite reumatoide e vorrei fare prevenzione omeopatica per l'influenza. Per chi come me ha questi problemi cosa consiglia come profilassi?
      Un parente assume Mucozinum e mi sembrava valido ma visto il mio problema esistono "vaccini" a diluzioni non in grado di scatenare reazioni autoimmuni?
      Ci sono a parte i vaccini, a limite, delle alternative per tutelarci pure noi?
      Ultima modifica di anna1401; 02/06/2014, 22:17.

      Commenta


      • #4
        Re: Profilassi e vaccini senza... reazioni autoimmuni?

        Contrarre un'influenza, cosa probabile in periodo epidemico invernale, e comunque una qualsiasi malattia a eziologia virale,sarebbe una stimolazione ben più potente della linea linfocitaria Th1, che sostiene una patologia autoimmune , che non strategia di modulazione con le low dose omotossicologiche.In questi casi si tratta allora di dare il classico colpo al cerchio e uno alla botte, cioè ai due piatti della bilancia immunologica, in modo da tenerla in equilibrio, pur proteggendo. E questo può essere fatto per esempio assumendo una monodose di OMEOGRIPHI una volta alla settimana per un periodo di 6 settimane. e contemporaneamente assumere quotidianamente 5 granuli di CITOMIX. Facendo seguire 4 settimane di riposo e poi ripetendo il medesimo schema una seconda volta. Per il resto valgono i soliti accorgimenti: lavarsi bene le mani, evitare i luoghi molto affollati, le perfrigerazioni, tenendo gli ambienti in cui si vive adeguatamente riscaldati.
        Ultima modifica di anna1401; 08/06/2014, 21:40.
        dr. vincenzo valesi sanihelp

        Commenta


        • #5
          Re: Profilassi e vaccini senza... reazioni autoimmuni?

          Ho letto i consigli per Guido e volevo sapere se potrebbero andar bene anche nel mio caso, però io avrei bisogno di fare microimmunoprofilass i riguardo a malattie batteriche a cui sono particolarmente predisposta, prendo spesso lo streptococco beta em. gruppo A confermato dai tamponi faringei, infezioni da stafilococchi confermato da esami del sangue, raffreddori con muco "colorato", sinusiti.
          La comune influenza invece riesco a superarla alla svelta, mi viene un febbrone dura 2-3 giorni e poi è finita, le infezioni batteriche invece me le trascino a lungo.
          Con quali rimedi e posologia non troppo ravvicinata potrei aiutare il mio organismo?
          Ricordo, anche se non c'entra nulla con l'omotossicologia, che tanti anni fa mi consigliarono Lantigen B, mi indebolii così tanto che dovetti interromperlo.
          p.s potrebbe consigliarmi in zona Pisa, Viareggio, Livorno, Lucca, Pontedera o zone limitrofe un suo collega di fiducia?
          Ultima modifica di anna1401; 08/06/2014, 21:39.

          Commenta


          • #6
            Re: Profilassi e vaccini senza... reazioni autoimmuni?

            La "microimmunomodulazi one" succitata è utile anche per le forme batteriche.
            Ultima modifica di anna1401; 08/06/2014, 21:37.
            dr. vincenzo valesi sanihelp

            Commenta

            Sto operando...
            X