annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Disintossicarsi dopo antibiotico e prevenzione..

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Disintossicarsi dopo antibiotico e prevenzione..

    Salve ho necessità urgente di un consiglio. il medico mi ha prescritto un antibiotico che mi ha fatto stare molto male, a distanza di 9 giorni ho ancora dolore ai tendini di achille, all'inizio erano comparsi anche molto bruciore e perdita di forza nelle mani... Adesso continuo ad avere forti dolori ai tendini di achille e sono spaventata.

    - Ho fatto alcune letture e mi chiedevo se potrebbe aiutarmi Galium Heel in gocce ma non saprei come assumerlo, quante gocce diluite in quanta acqua, quante volte al giorno?....

    - assieme a una dieta crudista c'è qualche altro rimedio da associare al Galium per disintossicarmi e ripulire i tendini, sangue, fegato da questo veleno che si è depositato?
    Sto assumendo anche Nux vomica 200CH ( consigliata dall'omeopata) ma non sto migliorando, ecco che cerco una soluzione omotossicologica.

    - Inoltre e mi scuso se mi dilungo, sono soggetta a infezioni delle vie aeree in inverno sia batteriche che virali, molti mal di gola con tamponi positivi per streptococco, cosa potrebbe aiutarmi? I vaccini omeopatici sono utili? Devo assolutamente prevenirle perchè non riesco a superarle senza antibiotici @[email protected]
    grazie infinite
    Sara
    Ultima modifica di anna1401; 27/05/2014, 16:25.

  • #2
    Re: Disintossicarsi dopo antibiotico e prevenzione..

    Ciao Sara, intanto io incomincio a segnalarti due thread per la seconda parte della tua richiesta

    Alzare le difese immunitarie

    Influenza - cura e prevenzione

    poi aspetta il consiglio del dr Valesi
    sito sanihelp

    Commenta


    • #3
      Re: Disintossicarsi dopo antibiotico e prevenzione..

      Originariamente inviato da sarabetty Visualizza il messaggio
      Salve ho necessità urgente di un consiglio. il medico mi ha prescritto un antibiotico che mi ha fatto stare molto male, a distanza di 9 giorni ho ancora dolore ai tendini di achille, all'inizio erano comparsi anche molto bruciore e perdita di forza nelle mani... Adesso continuo ad avere forti dolori ai tendini di achille e sono spaventata.

      - Ho fatto alcune letture e mi chiedevo se potrebbe aiutarmi Galium Heel in gocce ma non saprei come assumerlo, quante gocce diluite in quanta acqua, quante volte al giorno?....

      - assieme a una dieta crudista c'è qualche altro rimedio da associare al Galium per disintossicarmi e ripulire i tendini, sangue, fegato da questo veleno che si è depositato?
      Sto assumendo anche Nux vomica 200CH ( consigliata dall'omeopata) ma non sto migliorando, ecco che cerco una soluzione omotossicologica.

      - Inoltre e mi scuso se mi dilungo, sono soggetta a infezioni delle vie aeree in inverno sia batteriche che virali, molti mal di gola con tamponi positivi per streptococco, cosa potrebbe aiutarmi? I vaccini omeopatici sono utili? Devo assolutamente prevenirle perchè non riesco a superarle senza antibiotici @[email protected]
      grazie infinite
      Sara
      Si, GALIUM HEEL può aiutare nella detossificazione della matrice, concetto ubiquitario, quindi anche a livello osteomuscolotendineo , associato a LYMPHOMYOSOT e GUNA SOLIDAGO.In seconda battuta si può migliorare la struttura del connettivo col DDM MATRICE. Un connettivo intossicato comunque orienta il sistema immunitario verso una reazione Th2 indebolendo la risposta Th1 di sorveglianza antivirale. Pertanto il drenaggio della matrice è già una prima basilare operazione per rinforzare le difese, alla quale si possono associare interventi più specifici di stimolo Th1
      Ultima modifica di anna1401; 28/05/2014, 15:01.
      dr. vincenzo valesi sanihelp

      Commenta


      • #4
        Re: Disintossicarsi dopo antibiotico e prevenzione..

        grazie infinitamente per le preziose informazioni che mi avete fornito sto già usando il Galium ed è subito rispuntato l'eczema a lato del naso, credo sia un sintomo che sto iniziando a ripulirmi , vero?

        Devo chiedervi un'altra cosa.... premetto che ho già letto alcuni post e le relative risposte di voi esperti, è dai primi di maggio che mi porto dietro la tosse, prima che prendessi l'antibiotico, che poi non è bastato, era grassa con catarro vischioso e verde difficile da eliminare, avevo anche una forte sinusite con scomparsa totale di gusto e olfatto.
        A distanza dall' 8 maggio questa tosse c'è sempre, non ho il raffreddore è proprio muco o catarro, non so come definirlo, per lo più bianco a volte un po' verdino ,ma pochissime tracce colorate, che viene lo sento, dai bronchi, anche se il medico non ha evidenziato bronchite.

        E' una tossetta sfiancante, tossisco, mi sento irritata questo stimolo a tossire ce l'ho tutto il giorno e riuscire ad eliminare non è semplice, anche perchè c'è poco da eliminare ho preso 4 bustine di Fluimucil in 3 giorni, lo so che non servono in questo quantitativo ma non voglio intossicarmi ulteriormente.
        Mi sta prendendo perfino una paura......Tbc???( lavoro a contatto con il pubblico. NON ho febbre, la febbre è uno dei sintomi che è sempre presente vero in quella condizione? Non sono dimagrita, l'appetito ce l'ho, l'energia no
        Mi scuso per le tante domande ma così male a lungo non ho mai avuto sintomi del genere che si protraggono così a lungo....
        Ultima modifica di anna1401; 28/05/2014, 15:00.

        Commenta


        • #5
          Re: Disintossicarsi dopo antibiotico e prevenzione..

          potreste indiacrmi la posologia del trio Galium, Lymphomyosot, Solidago? per adesso faccio 50 gocce di Galium in 1 litrodi acqua, e per gli altri? Per quanto tempo bisogna assumerli? Devo venirne a capo uffa!! grazie di cuore
          p.s adesso ho anche delle fitte all'orecchio
          Ultima modifica di anna1401; 28/05/2014, 15:02.

          Commenta


          • #6
            Re: Disintossicarsi dopo antibiotico e prevenzione..

            Ciao Sara, a mio avviso 50 gocce di colpo così all'inizio mi sembrano un po' troppe...
            Io di solito preferisco iniziare con 10 gocce ed eventualmente aumentare il dosaggio un po’ alla volta, per non provocare possibili reazioni magari troppo violente..
            Non è detto che si presentino immancabilmente in tutti, ma io preferisco agire sempre in questo modo più “delicato” perché ciascuno ha delle proprie risposte a volte anche imprevedibili.

            Il dosaggio solitamente può essere di 10 gocce di ciascuno dei tre composti insieme, in una bottiglia d’acqua naturale da 2 litri da sorseggiare durante tutto l’arco della giornata a distanza dai pasti.
            Altrimenti, in casi più importanti, si può arrivare a 30 gocce di ciascuno.

            Questa è una mia opinione maturata in base anche alla mia esperienza personale, ma aspetta il parere del dr Valesi.
            sito sanihelp

            Commenta


            • #7
              Re: Disintossicarsi dopo antibiotico e prevenzione..

              Originariamente inviato da sarabetty Visualizza il messaggio
              potreste indiacrmi la posologia del trio Galium, Lymphomyosot, Solidago? per adesso faccio 50 gocce di Galium in 1 litrodi acqua, e per gli altri? Per quanto tempo bisogna assumerli? Devo venirne a capo uffa!! grazie di cuore
              p.s adesso ho anche delle fitte all'orecchio
              Si, le gocce ne bastano molto meno, al massimo 30 di ognuno nella bottiglia.
              Per quanto riguarda il quesito clinico sulle cause della tosse, non possiamo esprimere nessun giudizio ed ènecessaria una valutazione clinica con eventuali esami diagnostici tipo Rx, prove funzionaloi respiratorie.Per questo è necessario, comunque, una visita specialistica.
              dr. vincenzo valesi sanihelp

              Commenta


              • #8
                Re: Disintossicarsi dopo antibiotico e prevenzione..

                Originariamente inviato da vvalesi Visualizza il messaggio
                Si, GALIUM HEEL può aiutare nella detossificazione della matrice, concetto ubiquitario, quindi anche a livello osteomuscolotendineo , associato a LYMPHOMYOSOT e GUNA SOLIDAGO.In seconda battuta si può migliorare la struttura del connettivo col DDM MATRICE. Un connettivo intossicato comunque orienta il sistema immunitario verso una reazione Th2 indebolendo la risposta Th1 di sorveglianza antivirale. Pertanto il drenaggio della matrice è già una prima basilare operazione per rinforzare le difese, alla quale si possono associare interventi più specifici di stimolo Th1
                Gent.mo Dott. Averei bisogno di un parere…inanzitutto lo sciroppo R8 è veramente un portento, ha funzionato alla meraviglia sono bastati due cucchiaini, ovviamente proseguo ma già ho visto benefici.

                Ieri sera però ho avuto agitazione, battito accelerato, doloretti alle orecchie, cefalea con doloretti agli occhi…..potrebbe essere dipeso dal quantitativo di Galium assunto in questi due giorni? Inoltre stamani ho anche dolore alle ginocchia.
                Oggi non prendo niente, da domani riparto con 10 di Galium e 10 di Guna solidago, invece visto i problemi di tiroide in famiglia anche se le dosi sono innocue preferisco evitare il LYMPHOMYOSOT visto le mie reazioni…..

                Riguardo DDM MATRICE quando dovrei assumerlo, al termine della cura Galium - Guna solidago? e soprattutto quante gocce al giorno e per quanto tempo. Grazie infinite buona giornata
                Ultima modifica di anna1401; 29/05/2014, 16:33.

                Commenta


                • #9
                  Re: Disintossicarsi dopo antibiotico e prevenzione..

                  Ho visto che DDM matrice è in bustine, l'ho già ordinata.

                  Questi dolori alle ginocchia che non c'erano e i tendini che sentono di più, sono un buon segno di peggioramento omeopatico?
                  Mi consiglia di sospendere oggi e domani visto l'aggravamento per poi riprendere la cura?
                  La molecola che mi sta procurando dolore è il fluorochinolone. Questi rimedi sono in grardo di rimuoverla secondo la sua esperienza? Ho veramente bisogno di aiuto @[email protected] i danni saranno permanenti? Sono terrorizzata
                  Ultima modifica di anna1401; 29/05/2014, 16:35.

                  Commenta


                  • #10
                    Re: Disintossicarsi dopo antibiotico e prevenzione..

                    INOLTRE.
                    I fluorochinoloni subiscono parziale metabolizzazione epatica e danno origine a metaboliti attivi che vengono eliminati con bile ed urina (es. ciprofloxacin metabolita di enrofloxacin).

                    Ho letto questa domanda sul forum:

                    attivando la detossificazione le tossine in gran numero venivano portare agli organi emuntori, che non abituati, potevano subire un sovraccarico e in quel caso infiammarsi come reazione dell'avvenuto tentativo di espulsione tossinica: ma in questo caso, più che uno stimolante d'organo, sarebbe preferibile un modulante? (Esempio ho letto che con i reni se si vuole un azione stimolante si da SOLIDAGO GUNAse si vuole un azione modulante antiinfiammatoria BERBERIS HOMACCORD).

                    non ho esami ematici recenti per cui non so è più efficiente la mia funzionalità epatica o renale...
                    E' da preferire uno stimolante o modulante? Voglio eliminare le tossine e preservare reni e fegato dal sovraccarico.

                    Commenta


                    • #11
                      Re: Disintossicarsi dopo antibiotico e prevenzione..

                      Originariamente inviato da sarabetty Visualizza il messaggio
                      INOLTRE.
                      I fluorochinoloni subiscono parziale metabolizzazione epatica e danno origine a metaboliti attivi che vengono eliminati con bile ed urina (es. ciprofloxacin metabolita di enrofloxacin).

                      Ho letto questa domanda sul forum:

                      attivando la detossificazione le tossine in gran numero venivano portare agli organi emuntori, che non abituati, potevano subire un sovraccarico e in quel caso infiammarsi come reazione dell'avvenuto tentativo di espulsione tossinica: ma in questo caso, più che uno stimolante d'organo, sarebbe preferibile un modulante? (Esempio ho letto che con i reni se si vuole un azione stimolante si da SOLIDAGO GUNAse si vuole un azione modulante antiinfiammatoria BERBERIS HOMACCORD).

                      non ho esami ematici recenti per cui non so è più efficiente la mia funzionalità epatica o renale...
                      E' da preferire uno stimolante o modulante? Voglio eliminare le tossine e preservare reni e fegato dal sovraccarico.

                      La cura detossinante omotossicologica per sua natura non determina gli aggravamenti che potrebbero determinare le alte diluizioni omeopatiche. Se c'è il timore, più formale che sostanziale, del Lymphomyosot in caso di distiroidismo, come drenante linfatico può essere utilizzato il SEMPERVIVUM SIGMA in dose di 3 gocce x 2 volte al giorno.E'opportuno poi agire potenziando la funzione emuntoriale del rene col GUNA SOLIDAGO. Successivamente al drenaggio della matrice è utile un lavoro di ripristino della matrice con DDM MATRICE in dose di 1 busta al giorno x almeno 5 settimane.
                      dr. vincenzo valesi sanihelp

                      Commenta


                      • #12
                        Re: Disintossicarsi dopo antibiotico e prevenzione..

                        Comunque vorrei precisare che il drenaggio della matrice è una procedura comunque utile a prescindere dalle molteplici cause di intossicazione della matrice stessa e che si articola fondamentalmente su 3 fasi: 1)Distacco delle tossine dalla sostanza fondamentale2) Loro veicolazione attraverso il sistema linfatico al torrente circolatorio e 3)Eliminazione attraverso gli organi emuntori, più comunemente l'organo rene che così preparato diventa ancora più attivo nellla loro espulsione dall'organismo con le urine.ilmente
                        Salvo casi di ostruzione meccanica per esempio da calcoli o situazioni di insufficienza renale , si tende a utilizzare l'emuntore renale, che è quello naturalmente più idoneo all'eliminazione delle tossine.
                        dr. vincenzo valesi sanihelp

                        Commenta


                        • #13
                          Re: Disintossicarsi dopo antibiotico e prevenzione..

                          grazie per l'aiuto Dottore è stato chiarissimo

                          Commenta


                          • #14
                            Re: Disintossicarsi dopo antibiotico e prevenzione..

                            Gentile dott.
                            ho trovato la tavola omotossicologica i 3 pilastri dell’omotossicologia sono:
                            1. drenaggio e disintossicazione
                            2. immunomodulazione
                            3. supporto degli organi e delle cellule

                            Proseguirò la fare 1 per circa un mese, se non vado errata, poi per le fasi 2 e 3 come mi comporto? Passo direttamente a DDM matrice? Non capisco la fase 2, la ringrazio se vorrà chiarirmi

                            Commenta


                            • #15
                              Re: Disintossicarsi dopo antibiotico e prevenzione..

                              Originariamente inviato da sarabetty Visualizza il messaggio
                              Gentile dott.
                              ho trovato la tavola omotossicologica i 3 pilastri dell’omotossicologia sono:
                              1. drenaggio e disintossicazione
                              2. immunomodulazione
                              3. supporto degli organi e delle cellule

                              Proseguirò la fare 1 per circa un mese, se non vado errata, poi per le fasi 2 e 3 come mi comporto? Passo direttamente a DDM matrice? Non capisco la fase 2, la ringrazio se vorrà chiarirmi
                              La fase 2 cioèla IMMUNOMODULAZIONE puo' essere ottenuta sia in maniera diretta che indiretta
                              A)In maniera indiretta è la logica conseguenza del drenaggio e disintossicazione: infatti se noi allontaniamo le tossine dalla matrice contribuiamo a spegnere quella che molti definiscono "infiammazione silenziosa o flogosi minima persistente" reazione immunologica di autointossicazione che facendo pendere la bilancia verso la prevalente attività TH2, indebolisce la risposta Th1 che è quella da cui dipende la sorveglianza immunologica che ci difende dall'attacco dei virus e dai tumori.
                              B) In maniera DIRETTA attraverso l'utilizzo di farmaci di immunomodulazione come il vincetoxicum, i nosodi reckewiani(cioè diluizioni di agenti specifici di malattie infettive) e quelli secondo Enderlein; oggi anche attraverso il recente utilizzo delle low doses di citochine, di cui è stata documenta anche scientificamente l'efficacia.
                              dr. vincenzo valesi sanihelp

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X