annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Dolori articolari

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Dolori articolari

    Artrosi alle mani

    Sono una donna di 68 anni e soffro di una grave forma di artrosi alle mani. Per curarmi, uso il Celebrex come antiffiammatorio e poi faccio tanta ginnastica.
    Dato che i dolori sono peggiorati, vorrei sapere se esistono nuove cure o rimedi più efficaci per il mio problema.
    Grazie a coloro che avranno la cortesia di rispondermi...

    Ho già postato questo messaggio nella categoria "Di tutto un pò"...mi ha gentilmente riposto "diavoletto", il quale mi ha consigliato di riscrivere il post in questa categoria, consigliandomi anche per il problema esposto degli impacchi di argilla.
    Domandina: dove posso trovare l'argilla?
    Cmq, se ci sono altri rimedi o cure, sarei molto grata a chi me li indicasse...
    Ultima modifica di anna1401; 26/11/2008, 10:43.

  • #2
    ...in erboristeria....

    Commenta


    • #3
      Rimedi naturali

      Ho letto che per l'artrosi puoi usare Boswellia o Artiglio del diavolo, la forma di somministrazione deve essere estratto secco x entrambi le erbe
      Ultima modifica di francyfre; 27/12/2011, 11:53.

      Commenta


      • #4
        artrosi alle mani

        l'Artiglio del Diavolo può essere un'alternativa ai Fans nell'artrosi in genere, per quella della mano in particolare anche la VITIS VINIFERA D1 fitogemmoterapico.
        Anche l'Agopuntura può produrre risultati apprezzabili.
        v valesi
        Ultima modifica di anna1401; 26/11/2008, 10:44.
        dr. vincenzo valesi sanihelp

        Commenta


        • #5
          Mia madre che spesso soffre di artrosi prende l'artiglio del diavolo in capsule prese in erboristeria, dice che funziona bene.
          Ultima modifica di anna1401; 26/11/2008, 10:48.

          Commenta


          • #6
            Poli Artrosi

            Mio Padre di 76 anni e stato ricoverato l'anno scorso al ospedale per forti dolori che a giorni li prendava le braccia e a giorni le gambe. Gli e stato diagnosticato poli artrosi.
            Gli hanno fatto una cura che gli ha fatto bene ma non può farla a lungo.
            Adesso gli sono tornati i dolori e ne soffre tanto alcune volte gli viene anche la febbre.
            Il medico gli ha prescritto alcune punture ma non e che se le può fare di continuo.
            Vorrei sapere se esiste una cura per lui?
            Anche alternativa che gli potrebbe fare bene.
            Esistono cure termale per queste malattie?
            Dove sono i centri più specializzati?
            Grazie tanto

            Commenta


            • #7
              Re: poli artrosi

              Esistono rimedi omeopatici, unitari o complessi, e fitoterapici, utilizzati comunemente per curare l'artrosi (malattia dovuta generalmente al fisiologico invecchiamento delle cartilagini articolari).
              Lo stesso acetilsalicilico deriva da una pianta, il salice bianco.

              Fra le cure termali quelle più comunemente praticate sono fanghi (contro.indicati se c'è concomitante osteoporosi) e bagni.

              In Italia esiste una cultura termale molto sviluppata che affonda le sue radici nella tradizione dell'antica Roma, dove le Terme erano frequentatissime da tutte le classi sociali.
              v valesi
              Ultima modifica di anna1401; 11/05/2009, 11:36.
              dr. vincenzo valesi sanihelp

              Commenta


              • #8
                Prima di tutto voglio ringraziare per avermi risposto.
                Vorrei chiedere se queste cure omeopatici, unitari o complessi, e fitoterapici vengono prescritte da un specialista o anche dal medico di casa?
                Grazie

                Commenta


                • #9
                  Cure omeopatiche per artrosi

                  buona sera dottore. Mi scusi se approfitto della sua cortesia, ma vorrei sapere se ci sono cure naturali ed in particolare omeopatiche, visto che le conosco già e in passato le ho già usate con successo, per curare l'artrosi.
                  grazie anticipatamente per una sua gentile risposta.
                  gigi

                  Commenta


                  • #10
                    Re: Cure omeopatiche per artrosi

                    Di possibilità ce ne sono tante, dipende anche dalla fase e dalla sede.
                    L'artrosi in se stessa, se non si accompagna a riacutizzazione infiammatoria, responsabile dei fenomeni dolorosi, non necessiterebbe di particolari trattamenti.
                    Il suffisso - OSI sta a significare la presenza di fenomeni degenerativi, cioè di destrutturazione delle cartilagini articolari, il biglietto che spesso dobbiamo pagare all'età.

                    Fra i rimedi omeopatici più comunemente usati, ad azione sintomatica, posso ricordare ARNICA, BRYONIA e RHUS TOXICODENDRON.

                    Fra i fitoterapici ARTIGLIO DEL DIAVOLO e RIBES NIGRUM hanno azione antidolorifica e antiinfiammatoria
                    EQUISETUM o CODA CAVALLINA con azione remineralizzante specie sui fenomeni osteoporotici che spesso si accompagnano all'artrosi dell'età senile.

                    I LITOTERAPICI (diluizioni D 8 di rocce e minerali) quali CALCAIRE di VERSAILLES, FELDSPATH QUADRATIQUE, ORPIMENT, OBSIDIENNE.
                    Ultima modifica di anna1401; 11/05/2009, 11:36.
                    dr. vincenzo valesi sanihelp

                    Commenta


                    • #11
                      Dolori e malesseri cronici, terapia con i magneti

                      Sentito niente sui magneti? Sto provando un nuovo prodotto che è una bomba! Tratta il dolore tramite l'utilizzo di campi magnetici, prodotti da piccoli magneti al neodimio.
                      Lo uso sul ginocchio ( popliteo, collaterale e crociato a p......e!!) perchè sono un rugbysta e ancora gioco, ma ogni tanto devo star fermo.
                      Io vi consiglio almeno di informarvi.
                      Ultima modifica di francyfre; 27/12/2011, 11:53.

                      Commenta


                      • #12
                        Magnetoterapia

                        Gabrix, ti riferisci a questa?

                        La MAGNETOTERAPIA e' una terapia che utilizza apparecchiature generanti campi magnetici a bassa intensita' e a frequenza variabile.
                        A livello fisiologico, la magnetoterapia, agisce a livello cellulare ripolarizzando le cellule e riequilibrando la permeabilita' della membrana cellulare, ovvero le funzioni della cellula vengono migliorate in seguito ad un uso maggiorato di ossigeno.
                        Se si avvicinano, infatti, parti del corpo alla sfera d'azione del campo, le linee magnetiche di influsso attraversano completamente le parti in profondità.
                        In questo modo, gli ioni all'interno della cellula vengono influenzati dalle onde e l'alterazione del flusso potenziale elettrico della cellula che ne consegue migliora la trasformazione dell'ossigeno. In seguito all'aumentata vascolarizzazione, l'attività biologica aumenta.
                        sito sanihelp

                        Commenta


                        • #13
                          molteplici scopi terapeutici

                          Questo effetto può essere usato per molteplici scopi terapeutici accelerando/favorendo il decorso di:
                          1. disturbi di tipo infiammatorio (artrosi, neuriti, flebiti, tendiniti, stiramenti muscolari, )
                          2. disturbi articolari
                          3. traumi recenti
                          4. riparazione delle ulcere di ogni tipotraumatiche, da decubito, da ustioni, refrattarie ad altre terapie, venose (specialmente di tipo cronico), e in tutte quelle patologie in cui e' richiesto una maggiore micro vascolarizzazione e/o rigenerazione tessutale, quali l'attecchimento di autotrapianti, il consolidamento di calli ossei ecc.
                          5. malattie reumatiche, nelle patologie articolari quali artrosi, tendiniti, epicondiliti, borsiti, periartriti, cervicalgie, lombalgie, mialgie, trattamento delle fratture sia durante che dopo gessatura. ( infatti, la magnetoterapia influenza direttamente il tessuto osseo, accelerando la formazione del callo osseo, mobilitando gli ioni di Ca++ )
                          sito sanihelp

                          Commenta


                          • #14
                            - per l’osteoporosi:

                            Un campo di applicazione in cui si hanno risultati eclatanti e' quello della osteoporosi, patologia che in molti casi degenera, con dolori e con eventuali microfratture a livello dei corpi delle vertebre, in aumento della cifosi e nella riduzione di altezza dei corpi delle vertebre con compressione a livello della colonna vertebrale e difficolta' nella deambulazione.

                            Non vi sono specifici rimedi per curare l'osteoporosi, ma il trattamento con campo magnetico ripetuto più volte all'anno, riduce il processo degenerativo.
                            La patologia dell'anziano trova nella magnetoterapia una valido aiuto rigenerando le cellule e dando una sensazione di acquisita energia.
                            Ultima modifica di anna1401; 26/11/2008, 10:54.
                            sito sanihelp

                            Commenta


                            • #15
                              Non presenta particolari contro.indicazioni

                              Occorre, infine, sottolineare che la magnototerapia NON presenta particolari contro.indicazioni o effetti collaterali, se non in pazienti nelle seguenti situazioni ( le contro.indicazioni alla magnetoterapia sono poche e spesso solo temute per motivi precauzionali ):

                              - portatori di stimolatori cardiaci e pacemaker o eventuali apparecchi acustici non vanno portati durante il trattamento, protesi metalliche o mioelettriche, insufficienza coronarica, disturbi ematologici (anemia, leucosi, ecc..) stati emorragici di qualsiasi tipo in quanto dopo il trattamento potrebbe aumentare il flusso sanguigno, gravi malattie dei vasi, disturbi psichici, epilessia, malattie infettive con stati febbrili di origine batterica o virale, micosi, iperfunzione tiroidea, sindromi endocrine, tubercolosi, insufficenza epatica, insufficenza renale, diabete giovanile, gravidanza, spirale in rame).
                              Ultima modifica di francyfre; 27/12/2011, 11:53.
                              sito sanihelp

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X