annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Varicella e 'fuoco di Sant'Antonio' parenti stretti

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Varicella e 'fuoco di Sant'Antonio' parenti stretti

    Il 20% delle persone che si ammala di varicella – patologia che colpisce circa il 90% della popolazione - rischia di avere nel corso della vita il cosiddetto "fuoco di sant'Antonio". Una manifestazione cutanea caratterizzata da dolore in una zona limitata del corpo accompagnato da eruzioni vescicolose che causano bruciore, dovuta al virus herpes zoster. Correlazione, questa, sconosciuta a oltre il 50% delle persone. Il 91% della popolazione, poi, ignora la complessità della patologia e l'impatto che questa, se trascurata o non trattata in maniera adeguata, può avere sulla salute generale.
    Sono questi i dati più significativi di un'indagine voluta dalla Federazione internazionale sull'invecchiamento (Ifa) circa la conoscenza di questa malattia fra i cittadini di 55 e più anni di sei Paesi del mondo (Australia, Canada, Italia, Regno Unito, Spagna e Stati Uniti). Lo studio ha inoltre evidenziato come solo il 21% degli intervistati conosca i fattori di rischio dell'herpes zoster. Più della metà, poi, non riconosce i sintomi e pensa che gli effetti del virus scompaiano senza alcun trattamento, tanto è vero che meno del 50% si è detto pronto, in caso di malattia, a prendere provvedimenti immediati.
    continua...

  • #2
    "Purtroppo – afferma Myron Levin dell'università del Colorado negli Usa - la gente ignora che esistono dei farmaci antivirali per via orale in grado di curare l'herpes zoster o non ne conosce i benefici. E' invece fondamentale che le strutture sanitarie e le associazioni di sensibilizzazione sanitaria collaborino con i rispettivi pazienti per risparmiare loro le inutili sofferenze causate da una p atologia in realtà curabile. Un opportuno trattamento della patologia, infatti, può ridurne la gravità in fase acuta, oltre che prevenirne le complicanze a lungo termine".
    fonte: latuasalute

    Commenta


    • #3
      medicina e filosofia

      classico esempio di come la rottura dell'equilibrio può essere fonte di problemi:
      il primo, insito nella metafora del peccato originale, ripreso dal budda nella sperimentazione della sofferenza, è la rottura dell'armonia, intesa forse come staticità. Nel caso specifico del "fuoco di Sant'Antonio", il virus della varicella può rimanere quiescente per tutta la vita
      all'interno del nucleo delle cellule nervose sensitive dei gangli spinali (centraline di afferenza delle informazioni che arrivano dalla periferia), tenuto
      sotto controllo dai meccanismi defensivi di tali cellule.
      A un certo punto della vita l'equilibrio si rompe e il virus inizia a moltiplicarsi
      causando infezione della cellula nervosa e sofferenza del suo prolungamento periferico che arriva a sfioccarsi fino alla pelle da cui le vescicole che sono l'elemento visibile di tale infezione, apparentemente della pelle, ma in realtà secondaria all'infiammazione del nervo.
      v valesi
      dr. vincenzo valesi sanihelp

      Commenta


      • #4
        zona

        in natura nulla avviene mai per caso, c'è un'intelligenza per noi non sempre comprensibile, che lega ogni fenomeno: nel caso dell'herpes zoster o zona o fuoco di Santa'Antonio si verificano degli eventi stressogeni che indeboliscono il sistema immunitario e permettono al virus rimasto fino ad allora in letargo di risvegliarsi e moltiplicarsi.
        v valesi
        dr. vincenzo valesi sanihelp

        Commenta


        • #5
          files aggressivi

          cos'è un virus? praticamente solo un'informazione elementare scritta nel suo codice genetico, un'informazione che ha senso e può esprimersi solo se trova una cellula più complessa, vegetale, o animale, o batterica, disposta(o obbligata) a fornirgli tutto il necessario per farlo moltiplicare, e pagandone spesso le spese.
          v valesi
          dr. vincenzo valesi sanihelp

          Commenta


          • #6
            mantenere ogni pace

            in un mondo ideale (ipotesi utopica), l'essere umano (espressione più completa di ogni forma di vita attualmente conosciuta) avrebbe in sè tutti gli strumenti per vivere in equilibrio con tutte le forme di vita: il nostro sistema immunitario è un capolavoro di perfezione che ci permetterebbe quasi sempre di vincere ogni battaglia, o meglio, di mantenere ogni pace.
            v valesi
            dr. vincenzo valesi sanihelp

            Commenta


            • #7
              Ho seguito questa discussione del "Fuoco di S.Antonio" proprio alcune settimane fà su Elisir trasmissione di rai tre della domenica sera, e devo dire che non sapevo proprio che una varicella fatta da piccoli potesse portare a questo problema:


              agnese

              Commenta


              • #8
                fuoco di sant'antonio e agopuntura

                vorrei sapere se l'agopuntura può aiutare ad alleviare la sofferenza causata dal fuoco di sant'antonio. la persona cui mi riferisco ce l'ha dalla parte dell'occhio sinistro, la vista è ok ma grandi dolori lungo la zona interessata. sono molte sedute? qual è più o meno la fascia di prezzo?

                Commenta


                • #9
                  herpes zoster

                  E' una patologia molto ostica qualunque sia l'intervento terapeutico. Se si possono avere dei benefici si può capire dopo circa 3 sedute, e in tal caso vale la pena di continuare, altrimenti proseguire con altri approcci terapeutici, anche farmacologici,che possono essere associati. Particolare
                  attenzione a una eventuale estensione del processo infiammatorio alla cornea, che richiede senz'altro un tempestivo approccio terapeutico convenzionale.
                  Il prezzo delle sedute di agopuntura può variare a seconda delle zone e dei professionisti.
                  dr. vincenzo valesi sanihelp

                  Commenta


                  • #10
                    Varicella Zoster Virus (VZV) valori alti…

                    buon giorno dr Valesi,
                    ho ritirato gli esami del sangue riguardanti virus e anticorpi.

                    Riporto: nome dell'esame, valore dell'esame risultato, e valore che dovrebbe essere normale.

                    Estein Barr Virus VCA IGG , valore 48 , limite di riferimento < 20

                    Estein Barr Virus VCA IGM , valore < 40 , limite di riferimento < 40

                    Epstein Barr virus IGG anti E.A , valore < 40 , limite di riferimento < 40

                    Varicella Zoster Virus IGG , valore 614,7 , limite di riferimento < 150

                    Varicella Zoster Virus IGM , Negativo.

                    Dosaggi allergologici s-ECP ( proteina cationica eosinofila , valore 135, limite di riferimento < 16


                    Nel 2006 il valore del virus anti-VZV Igm era negativo, mentre Igg era positivo con un valore di 490 . Come avrà notato ora il valore è di 614,7
                    Questo valore alto, e inoltre anche aumentato rispetto al precedente esame, è significativo di riattivazione del virus VZV ?
                    e in tal caso, cosa occorre fare?

                    Se può esserle utile da sapere, ho gli eosinofili nel sangue con un valore pari a 1,10 ( in % , pari al 13% )

                    la ringrazio anticipatamente x una sua gentile risposta dottore.

                    Commenta


                    • #11
                      Riferimento: Varicella Zoster Virus (VZV) valori alti…

                      Mancano i valori EBNA dell'Epstein...

                      Commenta


                      • #12
                        Riferimento: Varicella Zoster Virus (VZV) valori alti…

                        Originariamente inviato da bollicina1 Visualizza il messaggio
                        ... Questo valore alto, e inoltre anche aumentato rispetto al precedente esame, è significativo di riattivazione del virus VZV ?
                        e in tal caso, cosa occorre fare?
                        La riattivazione del virus varicella zoster corrisponde all'herpes zoster o zona o fuoco di S.Antonio. Se non hai avuto questo fastidioisissimo problema, non c'è nessuna riattivazione.
                        dr. vincenzo valesi
                        Ultima modifica di anna1401; 13/05/2010, 21:57.
                        dr. vincenzo valesi sanihelp

                        Commenta

                        Sto operando...
                        X