annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

fibromialgia

Comprimi
Questa discussione è chiusa.
X
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • fibromialgia

    Quindici anni fa iniziò su questo forum la lunga storia della candida. Nel corso degli anni essa si arricchì di molteplici esperienze e scambi di informazioni. Emerse la punta di un iceberg immenso che evidenziava una situazione di fondo globale alla base di molte patologie.

    Da allora tanta acqua è passata sotto i ponti. Con questo spirito voglio dare il “la” a un altro argomento di grandissima rilevanza umana: la FIBROMIALGIA.
    Alla logica domanda “che cos'è la fibromialgia” potrei rispondere “non lo so” oppure potrei dare “molte altre risposte”; “una, nessuna, centomila” parafrasando Pirandello.
    In tanti anni di professione e di conoscenza dell'essere umano nel quale mi sono sempre identificato con risonanza empatica, ho maturato una certezza: nessuna malattia va curata solo per i suoi sintomi, ma va sempre considerata nella sua totalità : e soprattutto deve essere lo spunto per guidarci in un percorso di consapevolezza: così la “malattia” si allontana dalla sua etimologia più negativa e acquista il valore di “benattia".


    La FIBROMIALGIA è un'entità che sicuramente esiste, e della quale paradossalmente è più facile dire che cosa non sia piuttosto di che cosa sia: ciò nonostante essa è. Potremmo forse dire che il buio è solo una mancanza di luce? Per dare corpo a una realtà non è necessario apporre un'etichetta, un bollino: essa alla fine “comunque è”, qualunque nome le si voglia dare, come la famosa rosa di Shakespeare.
    Lo scopo della discussione sulla FIBROMIALGIA che con questo post ufficialmente si apre è capire che cosa è, cosa si può fare per chi ne soffre, e arricchire la conoscenza collettiva attraverso i dubbi, le domande, gli scambi di informazioni e di conoscenze, patrimonio di tutti.
    Ultima modifica di vvalesi; 18/06/2019, 07:32.
    www.sanihelp.it
    aiuta la tua salute

  • #2
    Come puo' essere definita la fibromialgia

    La maggior parte degli autori concordano sul fatto che la FIBROMIALGIA può essere definita come una SINDROME REUMATICA EXTRAARTICOLARE IDIOPATICA MULTIFATTORIALE.
    Parole difficili che sembrano fatte solo per "gli addetti ai lavori". Pertanto è necessario che io vi spieghi e commenti il significato di ognuna di queste parole che non sono state scelte a caso e che pesano come pietre: così come dentro il nostro nome e cognome ci sta
    tutta la nostra storia, anche quella dei nostri antenati.
    dr. vincenzo valesi sanihelp

    Commenta


    • #3
      Significato della parola "sindrome&qu ot;

      Sul significato di questa parola ci viene in aiuto il vocabolario Treccani:
      Sìndrome
      s. f. [dal greco συνδρομή «concorso, affluenza», comp. di σύν «con, insieme» e tema di δρόμος «corsa» ]. – 1. Nel linguaggio medico, termine che, di per sé stesso, ossia senza ulteriori specificazioni, indica un complesso più o meno caratteristico di sintomi, senza però un preciso riferimento alle sue cause e al meccanismo di comparsa, e che può quindi essere espressione di una determinata malattia o di malattie di natura completamente diversa
      dr. vincenzo valesi sanihelp

      Commenta


      • #4
        Re: Significato della parola "REUMATICA&quot ;

        Il termine "reumatico/a" è un aggettivo che deriva dal sostantivo: REUMATISMO

        Cosi' definisce "REUMATISMO" il vocabolario della lingua italiana TRECCANI che cito testualmente:

        reumatismo s. m. [dal lat. rheumatismus, gr. ῥευματισμός, der. di ῥεῦμα: v. reuma]. – Termine medico generico e non ben definito designante un gruppo di affezioni o manifestazioni morbose, acute, subacute e croniche, primitive o secondarie, a carico degli organi dell’apparato locomotore (articolazioni, ossa, muscoli, ecc.) e talora dei nervi, estrinsecantesi con dolori, in passato detti reumi per il loro carattere vagante, mutevole, discontinuo. Le malattie ascrivibili ai reumatismi sono ancora diversamente classificate dai varî autori: tra di esse la1) malattia reumatica (v. reumatico),2) l’artrite reumatoide (v. reumatoide), 3)l’artrosi (v.), i 4) r. extra-articolari o fibrositi (gruppo di affezioni dolorose muscolari, a carattere primario: torcicollo reumatico, lombaggine, ecc.).

        In questa assai eterogenea classificazione la FIBROMIALGIA, in particolare nell"eccetera" può essere collocata fra le parole evidenziate in neretto, che ci riconduce direttamente
        all'altro aggettivo che specifica che si tratta comunque di un problema EXTRAARTICOLARE: che cioè non interessa l'articolazione.










        Ultima modifica di vvalesi; 02/07/2019, 23:49.
        dr. vincenzo valesi sanihelp

        Commenta


        • #5
          Significato della parola "extraarticolar e "

          EXTRAARTICOLARE: non è il caso di scomodare il vocabolario TRECCANI.
          Significa "al di fuori" quindi che non riguarda le articolazioni.
          Infatti interessa strutture fibrose e muscolari, non l'articolazione !
          Non abbiamo quindi quindi la presenza dei 4+1 classici sintomi dell'infiammazione: calore, dolore, gonfiore edematoso, rossore+compromissio ne della funzione.. O meglio di caratteristico ne abbiamo uno solo: il DOLORE e DOLORABILITA' ALLA PRESSIONE più o meno invalidante La COMPROMISSIONE E LIMITAZIONE DELLA FUNZIONE c'è anche se in un senso diverso rispetto a quello che comunemente si intende in reumatologia nelle forme articolari infiammatorie in cui magari c'è un'impossibilità a muovere un ginocchio, o una spalla, o un gomito, o una caviglia. C'è una limitazione della funzione più legata a uno stato di debolezza, esauribilità.più sul piano generale che su quello locale.
          Ultima modifica di vvalesi; 02/07/2019, 23:49.
          dr. vincenzo valesi sanihelp

          Commenta


          • #6
            Significato della parola "idiopatica&quo t;

            Nel linguaggio medico, termine usato per indicare una malattia primitiva, ossia a sé stante e non conseguente ad altro processo morboso (com'è invece proprio delle deuteropatie o malattie secondarie).– Che ha carattere di idiopatia, cioè di malattia primitiva o essenziale:es emopatia idiopatico; cefalea idiopatica.
            Pertanto significa in termini più semplici che si tratta di una malattia della quale non si riesce a individuare una causa precisa, e che ha in se'(IDIOS) il suo motivo di essere.
            Ultima modifica di vvalesi; 02/07/2019, 23:50.
            dr. vincenzo valesi sanihelp

            Commenta


            • #7
              Concetto di "multifattorial e

              MULTIFATTORIALE significa che, pur non essendo stata individuata una ben precisa causa, la FIBROMIALGIA è più verosimilmente determinata dalla concomitanza di varie CONCAUSE O FATTORI, di due o più di loro, i quali possono contribuire alla manifestazione della sindrome fibromialgica in tutte le sue molteplici espressioni e sfaccettature.
              Ultima modifica di vvalesi; 02/07/2019, 23:51.
              dr. vincenzo valesi sanihelp

              Commenta


              • #8
                Diagnosi di fibromialgia

                Si basa su alcuni criteri, in particolare :

                1) ESCLUSIONE DI ALTRE PATOLOGIE muscolari, neurologiche , scheletriche,infiamm atorie
                clinicamente apprezzabili e alle quali si possa dare una collocazione diagnostica
                Gli indici di infiammazione VES PCR sono normali o solo lievemente modificati.
                Non ci sono aspetti istopatologici sicuri
                Ultima modifica di vvalesi; 02/07/2019, 23:52.
                dr. vincenzo valesi sanihelp

                Commenta


                • #9
                  Caratteristiche generali del paziente fibromialgico

                  ITENDER POINTS, che letteralmente significa"punti dolorabili"
                  se premuti provocano DOLORE
                  il punto va premuto per almeno TRE secondi con una certa forza
                  la DIGITOPRESSIONE in questi punti deve essere perpendicolare . Sono interessati dal dolore la colonna vertebrale,le spalle, il cingolo pelvico , braccia, polso e cosce. La malattia è molto più frequente nelle donne soprattutto in quella fascia di età intorno ai 35 anni; nelle donne cominciano a manifestarsi i primi segni inconcomitanza delle prime oscillazioni ormonali, soprattutto quando lafase progestinica diventa predominante , quando il ciclo praticamente comincia ad allungarsi , in donne che avevano sempre avuto il ciclo regolare. Non è la prima parte quella estrogeni del ciclo ma è la seconda perchè noi sappiamo che il ciclo dura tot giorni dopo l'ovulazione Non nel senso che la sintomatologia algica vada a sfalsare il ciclo, ma sono pazienti che erano sempre stati tranquilli così con il loro ciclo e ache all'improvviso cominciano ad avere queste cose.
                  Il paziente fibromialgico è un paziente che vive male il quotidiano perchè si alza già dolente , già si arrabbia poi magari ha anche una qualità di vita non delle più belle: un partner che dice "ne hai sempre una", la vita con te diventa impossibile, tutti i giorni ne hai una !"
                  dr. vincenzo valesi sanihelp

                  Commenta


                  • #10
                    Caratteristiche generali

                    Riguardo all'età di insorgenza per la donna l'età mediamente si aggira intorno ai 35 e per quanto riguarda gli uomini in cui è molto più rara(il rapporto è 7:1) sono oltre i 50 anni, praticamente nell'andropausa.
                    La qualità della vita cambia: si svegliano già stanche/i, hanno a difficoltà a gestirsi, poi hanno da pensare alla casa, a situazioni relazionali famigliari spesso complesse, agli animali domestici ,a un partner che spesso non li capisce La loro è sempre una giornata onerosa.
                    Il MUSCOLO del paziente fibromialgico è sempre in stato di contrattura, più marcata rispetto al normale soprattutto durante la notte in cui le fasi del sonno sono discontinue : non è un muscolo rilassato. manca cioè quella fase di rilassamento muscolare e di reset dei propriocettori,rappr esentati dai FUSI NEUROMUSCOLARI e dagli ORGANI MUSCOLO-TENDINEI DI GOLGI, i quali regolano il tono del muscolo striato scheletrico.
                    Ultima modifica di vvalesi; 02/07/2019, 23:57.
                    dr. vincenzo valesi sanihelp

                    Commenta


                    • #11
                      Profilo psicologico

                      Sono spesso persone che si sono caricati, più o meno coscientemente, di responsabilità famigliari, lavorative , e che richiedono a se stesse uno standard di rendimento che per loro è diventato troppo gravoso. Tutta questa situazione si traduce facilmente in un sentimento di frustrazione e di RABBIA. E qui possiamo saltare alla medicina cinese, alla legge dei 5 elementi, all'organo fegato sede della rabbia, dell'energia, e governatore dei muscoli.
                      Ultima modifica di vvalesi; 03/07/2019, 00:02.
                      dr. vincenzo valesi sanihelp

                      Commenta


                      • #12
                        Dove si trovano i tender points dolorabili alla palpazione
                        • Palpazione dei 18 punti corporei detti tender points, che nel soggetto sano non procura dolore, mentre nel paziente fibromialgico risultano dolorosi in numero non inferiore ad 11. La pressione da esercitare deve essere almeno di 4 kg Sono situati:

                        • 4 nel collo anteriore,
                        • 4 dietro le spalle,
                        • 2 all’altezza del cervelletto (intersezione occipitale del trapezio),
                        • 2 all’altezza dei gomiti,
                        • 2 all’altezza delle ginocchia,
                        • 2 sopra le natiche
                        • 2 ai lati in basso delle natiche (regione retrotrocanterica).[/SIZE]


                        E' comunemente accettato che in realtà i TENDER POINTS siano più numerosi di questi 18 "classici"
                        in alcuni casi possono anche coincidere con punti o "zonidi" di Agopuntura
                        dr. vincenzo valesi sanihelp

                        Commenta


                        • #13
                          Sintomi muscolari

                          Il MUSCOLO del paziente fibromialgico è sempre in stato di contrattura, più marcata rispetto al normale soprattutto durante la notte in cui le fasi del sonno sono discontinue : il muscolo tonico, ipertonico , non è un muscolo rilassato. E' più marcato rispetto al normale soprattutto durante la notte in cui le fasi del sonno sono discontinue : manca quella fase di rilassamento muscolare fisiologicamente tipica del riposo notturno


                          Sono assenti evidenti segni di alterazioni ematiche, muscolari,neurologic he e radiografiche; non ci sono aspetti istopatologici sicuri.
                          Gli indici d'infiammazione corporea risultano nella norma ma la percezione del dolore da parte dell'ammalato è moltiplicata.
                          dr. vincenzo valesi sanihelp

                          Commenta


                          • #14
                            Sintomi muscolari

                            SINTOMIMUSCOLARI
                            1. CONTRATTURA DOLENTE DEI MUSCOLI



                            1. DOLORE ALLA DIGITOPRESSIONE DEI MUSCOLI
                            2. SENSAZIONE DI DEBOLEZZA NEGLI ARTI, CAMMINANDO ALL'APERTO
                            3. DEBOLEZZA DURANTE IL GIORNO
                            4. INSONNIA NOTTURNA
                            5. IPERESTESIA, cioe' amplificazione della percezione degli stimoli.
                            dr. vincenzo valesi sanihelp

                            Commenta


                            • #15
                              Sintomi muscolari

                              Sintomi muscolari sono:
                              1. contrattura dolente dei muscoli



                              1. dolore alla digitopressione dei muscoli
                              2. sensazione di debolezza negli arti, camminando all'aperto
                              3. debolezza durante il giorno
                              4. a questi si aggiungono:
                              5. insonnia notturna
                              6. iperestesia, cioe' amplificazione della percezione degli stimoli
                              dr. vincenzo valesi sanihelp

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X