annuncio

Comprimi

Regolamento

I PRINCIPI

Il forum di Sanihelp.it è un punto di incontro e confronto, un forum libero, privo di ogni censura preventiva. Questo forum è una comunità di aiuto e supporto reciproco in cui ognuno contribuisce cercando di essere d'aiuto e portando il proprio punto di vista riguardo i diversi temi trattati.

Nel forum ciascuno è libero di esprimere la sua opinione, mantenendo però un atteggiamento di educato rispetto nei confronti delle idee diverse. Il forum è uno spazio civile e gradevole: gli utenti non devono essere intolleranti e aggressivi, ma propositivi e disponibili, moderando il proprio linguaggio e consentendo così di ridurre al minimo l'attività di moderazione.

Lo staff di Sanihelp.it si riserva il diritto di eliminare l'iscrizione al forum, di cancellare discussioni e messaggi senza alcun preavviso.


GLI UTENTI
Gli utenti sono suddivisi in quattro categorie.

- Amministratore:
gestisce il forum in tutte le sue parti, appartiene allo staff di sanihelp.it
- Moderatore:
è un utente che ha il compito di agevolare la vita all'interno del forum, è un punto di riferimento e un valido aiuto per tutti gli utenti.
- Sani All:
gli utenti del forum.
- Utenti Bannati:
un utente bannato può accedere al forum ma non parteciparvi. Si è bannati se non si rispetta il regolamento, il ban può essere imposto per un periodo di tempo limitato o per sempre. Nei casi più gravi può essere bannato anche l'indirizzo IP.

Utenti e reputazione
Ogni 365 giorni di permanenza sul forum si guadagnano 10 punti.
Ogni 10.000 messaggi e 1.000 punti reputazione si guadagna un punto di potenza nell'assegnazione della reputazione ad altri utenti.
Un utente per poter assegnare reputazione deve avere almeno 15 punti e aver scritto 30 messaggi.
In 24 ore si possono assegnare solo 20 punti.
Prima di poter assegnare la reputazione allo stesso utente è necessario assegnarla a 15 utenti differenti.
Reputazione e i commenti non sono anonimi

NICKNAME e FIRMA
Dato l'alto numero di utenti iscritti al forum, tutti i nomi più comuni sono già presenti.
Consigliamo di scegliere un nome particolare che contenga dei numeri e che non contenga trattini, simboli o caratteri speciali.
Per tutelare la privacy personale suggeriamo inoltre di non utilizzare nome e cognome completi all'interno del nickname.

Il nickname e la firma non devono contenere testi offensivi o provocatori, non è inoltre possibile utilizzare come nickname un nome attribuibile a una professione medica se non si è un professionista collaboratore della redazione di Sanihelp.it (es: psicologo, dottore, urologo).
Se si desidera cambiare il nickname è possibile farlo inviando un messaggio privato all'amministrazione (Evoh).

La frase è modificabile autonomamente dal pannello di controllo personale.
Nel caso in cui venga inserito un contenuto non idoneo i moderatori provvederanno ad avvisare l'utente con un messaggio personale.
Se dopo la richiesta di modifica la frase resta invariata, i moderatori sono autorizzati a cancellarla.
Se si dovessero inserire nuovamente contenuti offensivi nella frase, verrà assegnato un ban di almeno 3 giorni.


LEGGI DELLO STATO E INTERNET

Per non incorrere in spiacevoli conseguenze, ricordiamo agli utenti che su questo forum vigono tutte le leggi dello Stato italiano.
Ogni utente è responsabile dei contenuti che pubblica e tutti, utenti, moderatori e amministratori, possono rivolgersi alla Polizia per far rispettare la legge o per tutelarsi.
Tafferugli verbali, consigli e provocazioni non sono considerati reati, i reati sono cose ben più gravi che la coscienza di ciascuno riesce facilmente a identificare.
Vi ricordiamo inoltre che, come cita la locuzione latina: Verba volant, scripta manent.


REGOLE GENERALI

1. Non è permesso pubblicare:
- indirizzi email
- numeri telefonici
- il contenuto di email private e messaggi privati (MP) anche se si è in possesso dell'autorizzazione del mittente
- pubblicare messaggi pubblicitari o link

2. I moderatori hanno il compito di animare e moderare le discussioni e di controllare che nessuno violi il regolamento del forum.
I moderatori potranno ammonire, avvertire, bannare gli utenti che non rispetteranno il regolamento ed editare, spostare, chiudere e cancellare una discussione o un post.

3. Chiunque abbia un comportamento in contrasto con il regolamento del forum potrà veder cancellati i propri interventi ed essere bannato da esso, fino all'esclusione permanente nei casi più gravi. L'esclusione permanente è da intendersi estesa anche a eventuali alias.

4. Gli argomenti dei post inseriti in una discussione devono essere inerenti al tema deciso dall'autore delle discussione. I moderatori possono cancellare o spostare in un altro forum gli interventi che saranno giudicati fuori tema (OT).

5. Un utente che si ritenga ingiustamente sanzionato ha facoltà di chiedere chiarimenti via messaggio privato o email. Nel caso questo non avvenga e vengano creati post e discussioni polemiche, saranno cancellate.

6. Il moderatore NON cancella o corregge discussioni o post su richiesta.

7. Saranno bannati gli utenti promotori di pedofilia e violenza e chiunque faccia apologia di reato. Varrà bannato inoltre chi diffonde dati e informazioni strettamente personali di un'altro utente senza il suo consenso.

8. Sono da escludere gli avatar che rientrino nelle limitazioni del regolamento e con esplicite immagini pornografiche o di anatomia intima.

9. L'autore del post è pienamente responsabile per i contenuti riportati: diffamazioni o violazioni di copyright.

10. Non è possibile per gli utenti effettuare pubblicità all’interno del forum. I post contenenti messaggi pubblicitari verranno cancellati e segnalati come Spam.

11. L'autore di ogni post ha la possibilità di editarlo entro 10 minuti dall'invio. Verificate attentamente i vostri messaggi; passato il termine non sono più modificabili, questo al fine di garantire una coerenza con lo sviluppo degli argomenti.

12. Prima di aprire una discussione in un forum è bene assicurarsi che l'argomento non sia trattato in altre discussioni attualmente attive. Nel caso siano aperte discussioni doppie i moderatori possono decidere di chiuderle e indirizzare gli utenti a quelle già esistenti.

13. Il forum non è una chat, quindi gli utenti non devono intraprendere lunghi botta e risposta con un altro utente, soprattutto se si tratta di questioni personali. Per le conversazioni private devono essere usati i mp o, nel caso di chiacchiere di gruppo, l’apposita sezione “4 chiacchiere”.


COME SCRIVERE SUL FORUM

Il titolo
Il titolo della discussione contiene il tema del messaggio. Deve essere sintetico ma non generico e soprattutto deve essere scritto in italiano corretto, senza abbreviazioni, lettere ripetute o maiuscole dove non necessarie.
Sono da evitare titoli come “Richiesta d’aiuto” o “Problema”.

esempio Titolo:
Cerco ortopedico - piede rotto (giusto)
AAAAAAAAAAAAIIIIIIII IIIUUUUUUUUUUUTTo! (sbagliato)

L'autore del primo post della discussione da l'indirizzo tematico della discussione.
Più il titolo sarà pertinente più la discussione sarà letta da tutti gli utenti del forum.
I moderatori potranno a loro discrezione modificare i titoli ritenuti non idonei.

Il contenuto delle discussioni
Aprire una nuova discussione significa voler condividere con gli altri utenti un problema di salute, chiedere un consiglio o confrontarsi su di un'idea o un'argomento.
Se un utente apre un thread solo per propagandare un'idea, sarà invitato al confronto. Se dopo un primo invito il post non sarà aperto anche alle opinioni degli altri utenti, i moderatori chiuderanno la discussione.

Il contenuto dei post

Gli utenti sono invitati a non scrivere in maiuscolo dove non necessario, poiché il maiuscolo indica che si sta urlando.
All'interno dei messaggi possono essere inserite le Emoticons. Il loro impiego nei topic è affidato al buon senso degli utenti, è consigliabile tuttavia non eccedere nel loro utilizzo.
Il linguaggio all'interno dei post deve essere cortese e rispettoso delle diverse opinioni degli altri utenti.
Nel caso in cui un post contenga linguaggio non adatto alla sezione in cui è contenuto o abbia un contenuto volutamente provocatorio, (atto a far degenerare la discussione o far arrabbiare un utente) i moderatori provvederanno a modificarlo e avvertire l'utente.
Nel caso in cui l'utente persista nel mantenere un linguaggio offensivo o aggressivo dopo il primo avvertimento, riceverà un ban di almeno 3 giorni. Se questo comportamento continuasse anche allo scadere del ban, i moderatori decideranno se bannare nuovamente l'utente in maniera definitiva.
Chi schernisce pubblicamente gli utenti che chiedono aiuto o mette in dubbio la realtà dell'utente e/o della situazione descritta riceverà un'infrazione e in caso avvenga nuovamente un ban fino a 2 giorni.

Citazioni e aforismi
Se si riportano stralci di libri o articoli, citazioni o aforismi all'interno delle discussioni è sempre bene riportare l'autore.
Non è possibile aprire discussioni contenenti esclusivamente citazioni e aforismi, salvo previa autorizzazione via messaggio privato della moderazione.

Sondaggi

Gli utenti dovrebbero evitare di realizzare discussioni di sondaggio: per realizzare un sondaggio chiedere al moderatore della sezione di aprire un thread apposito. Quando si crea un sondaggio è bene motivare chiaramente i quesiti, in modo che non possano essere scambiate per pure provocazioni o scherzi.

Funzione Quote
Quotare un messaggio significa citarlo riportandone una parte. Quotare implica ripetere cose che probabilmente gli altri utenti hanno già letto, va fatto solo quando strettamente necessario. Non è necessario quotare interamente il post precedente al proprio se si intende commentarne solo una frase: è bene mantenere la frase in questione e cancellare il resto.

Come aprire una nuova sezione (forum o sub forum)
Per aprire una nuova sezione o un nuovo forum si deve proporre l'argomento all'amministratore e impegnarsi per farlo crescere.
Per proporre una sezione o un forum è necessario che ci siano almeno due utenti interessati e disposti ad animare e moderare la sezione.
Vedi: Come diventare moderatore?


I MODERATORI e L'AUTO-MODERAZIONE

La base su cui si fonda questo forum è l'auto-moderazione, ogni utente è quindi tenuto a rispettare e fare rispettare il regolamento del forum.
I moderatori sono solo un aiuto in più in caso di bisogno.

Come ci comporta con le violazione ai principi di questo forum e del regolamento?
1. si abbandona la discussione evitando di intervenire.
2. si segnala l'abuso con l'apposito strumento (triangolo con punto esclamativo)
3. la segnalazione appare nella sezione dedicata (visibile pubblicamente)
4. i moderatori leggono la segnalazione, rispondono spiegando come intendono agire e si comportano di conseguenza
5. una volta che il moderatore ha risposto non è possibile ribattere se non tramite messaggio privato.

Nel caso vi sia un utente particolarmente molesto, è possibile non visualizzare i suoi post inserendolo tra i propri utenti indesiderati.

In caso si voglia chiarire una particolare situazione con un utente o un moderatore si comunica con l’interessato tramite messaggio privato, NON attraverso discussioni pubbliche.

In caso di infrazioni al regolamento da parte dei moderatori, è possibile sollevare il problema con il moderatore stesso via messaggio privato. In caso non si giunga a una conclusione civile e si ritenga necessario segnalare il problema, è possibile contattare l'amministratore. (Evoh)
NON è possibile discutere pubblicamente delle dinamiche di moderazione del forum. Le discussioni pubbliche verranno eliminate.

ATTENZIONE:
1 - Lo strumento segnalazioni serve a porre in evidenza gravi infrazioni al regolamento
2 - Un messaggio OT non è considerabile una grave infrazione
3 - Non è concesso utilizzare le segnalazioni per provocare altri utenti, innescare polemiche o flames e infastidire intenzionalmente la moderazione.
4 - Le risposte non sono sindacabili pubblicamente. Se non si è d'accordo è possibile comunicare via mp con il moderatore che ha risposto alla segnalazione. Segnalazioni di segnalazioni o di ammonimenti non riceveranno risposta e saranno cancellate.

Non è possibile segnalare i MP. In caso di gravi attacchi personali effettuati tramite messaggio privato gli utenti possono scrivere direttamente all'amministratore del forum.

Chiunque utilizzi impropriamente lo strumento di segnalazione (come da punto 3) riceverà un primo avvertimento e, nel caso in cui dovesse continuare, potrà ricevere un ban della durata massima di 3 giorni.

Come diventare moderatore?
Per essere un moderatore è necessario innanzitutto condividere a pieno il regolamento del forum e aderire ai principi e linee guida del moderatore.
Per diventare moderatore si deve inoltrare una richiesta all'amministratore tramite messaggio privato, tale richiesta deve essere circostanziata a una sezione o a un forum in particolare e motivata.
La richiesta di diventare moderatore sarà valutata dall'amministrazione in base alla necessità del forum.
La moderazione è un lavoro di squadra. Il moderatore o i moderatori della sezione che si desidera moderare devono accettare la proposta.

Il compito dei moderatori è:
- animare le discussioni
- facilitare lo scambio di opinioni tutelando la pluralità dei punti di vista
- accogliere i nuovi arrivati
- far rispettare il regolamento

I moderatori:
- rispettano il regolamento (che vale per i moderatori esattamente come per gli utenti)
- sono liberi di esprimersi nei forum seguendo le stesse linee guida degli utenti (post cordiali, non aggressivi, no flames, no attacchi personali, non mettono in dubbio identità o realtà di un utente, ecc)
- NON possono segnalare messaggi in NESSUN forum (solo gli utenti possono segnalare)
- possono moderare solo le sezioni loro assegnate



PRINCIPI E LINEE GUIDA DEL MODERATORE

Il caposaldo del regolamento è l'auto-moderazione.
L'intervento dei moderatori deve essere quindi, in ordine di priorità:

- Animare: aprire discussioni, accogliere i nuovi, facilitare lo scambio di opinioni (consentendo a tutti di esprimersi) e aiutare gli utenti a districarsi fra le regole del forum e gli strumenti (fratello maggiore)
- Mantenere la rotta: il moderatore deve far si che le discussioni siano sempre on topic, è lecito chiuderle se si esce fuori tema.
- Moderare: (... e far moderare) i toni
- Mantenere la forma: è importante come si scrive, come si fa un titolo, come si imposta una domanda.

I moderatori di sezione lavorano in squadra e tutte le decisioni devono essere condivise, tutte le discussioni tecniche o inerenti la moderazioni devono avvenire via MP o nella sezione del forum privata e dedicata esclusivamente ai moderatori. Il moderatore non deve mai discuterne pubblicamente.

Il moderatore deve animare e pacificare, quindi non deve essere MAI causare volontariamente problemi e dissidi con gli altri moderatori.
Nel caso in cui un moderatore attacchi pubblicamente un altro moderatore per il suo operato, sarà sospeso per una settimana.
Nel caso in cui un moderatore violi il regolamento e/o agisca contro l'interesse del forum e della moderazione, gli altri moderatori possono segnalarlo nel forum moderatori.
Alla terza segnalazione l'amministrazione risponderà entro 5 giorni alla segnalazione e potrà agire con un richiamo formale, con un ban o con la rimozione dall'incarico.

I moderatori dato l'importante ruolo che ricoprono per la comunità del forum devono essere:
- tolleranti
- disponibili
- leali
- imparziali
- punto di riferimento per gli utenti
- da esempio

Per essere un moderatore è necessario innanzitutto condividere a pieno il regolamento del forum e aderire ai principi e linee guida del moderatore.
Per diventare moderatore si deve inoltrare una richiesta all'amministratore tramite messaggio privato, tale richiesta deve essere circostanziata a una sezione o a un forum in particolare e motivata.
La richiesta di diventare moderatore sarà valutata dall'amministrazione in base alla necessità del forum.
La moderazione è un lavoro di squadra. Il moderatore o i moderatori della sezione che si desidera moderare devono accettare la proposta.

I moderatori devono rispettare il regolamento e sono liberi di esprimersi nei forum, ma NON possono segnalare messaggi in NESSUN forum e devono moderare solo le sezioni loro assegnate.
Solo gli utenti possono segnalare, se un moderatore riscontra violazioni nella sezione di sua competenza non segnala ma agisce.
In caso un moderatore noti situazioni particolari in una sezione di un altro moderatore, deve limitarsi a segnalarla tramite messaggio privato.

Se un moderatore dovesse mancare dal forum per più di un mese senza aver comunicato la sua assenza in precedenza, verrà rimosso dal suo incarico.

Regolamento segnalazioni e ban
La sezione dove saranno postate le segnalazioni sarà leggibile a tutti.
Solo i moderatori potranno scrivere in risposta alla segnalazioni
Alla segnalazione di un utente risponde il moderatore della sezione interessato scrivendo come intende agire e motivando proprie decisioni. (può anche decidere di non fare nulla, ma va scritto!)
Nel caso si decidesse di bannare l'utente, verrà scritto direttamente in risposta alla segnalazione e sarà visibile a tutti.
Non saranno poi concesse repliche in risposta al moderatore. Se ci saranno domande/dubbi/problemi andranno gestiti tramite i mp.

Nel caso che la decisione di bannare l’utente derivi non da una segnalazione ma da un ragionamento fatto con altri moderatori, il moderatore deve notificare il ban con un post nel forum moderatori.
Quando si banna un utente è OBBLIGATORIO segnalare la motivazione.



CANCELLAZIONE
Se si desidera cancellare la propria utenza dal forum, è sufficiente inviare un messaggio privato all'amministratore del forum (attualmente Evoh) E una a mail a [email protected] utilizzando la mail d'iscrizione al forum e indicando il proprio nick e la volontà di essere cancellati.
Visualizza altro
Visualizza di meno

(indice e riepilogo) Candida - TECNICHE COMPLEMENTARI

Comprimi
Questa discussione è chiusa.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • (indice e riepilogo) Candida - TECNICHE COMPLEMENTARI

    Link in continuo aggiornamento..

    Riepilogo di quanto è stato detto nella discussione "Candida Albicans"
    Ultima modifica di anna1401; 16/06/2020, 21:39.
    sito sanihelp

  • #2
    Una visita omeopatica

    L'uomo intero (post del 23/07/2005, 14:37)


    L'omeopatia si distacca dai canoni usuali della medicina allopatica, che spesso cerca solamente di contrastare i sintomi che si presentano in un organismo senza cercare di riequilibrarne l'insieme, per un altro aspetto rilevantissimo: il medico omeopatico prende in considerazione “tutto” l'organismo con i suoi modi di reagire alla malattia, per attuare una terapia che non sia solo fisica ma anche, contemporaneamente, psicologica.
    Nel scegliere il rimedio appropriato, il medico omeopatico prende in considerazione anche alcune caratteristiche psicologiche di quell'individuo, intervenute dal momento in cui si è presentata la malattia.
    La considerazione psicologica della persona è ancora più importante se si prendono come esempio dei disturbi specificamente emotivi, come l'insonnia o l'ansia, oppure i disturbi della sfera sessuale.
    In questi casi, infatti, la terapia non deve curare semplicemente il disturbo specifico presentato dal paziente, ma cercare un suo graduale ritorno all'equilibrio psicofisico che precedeva la malattia; e ciò senza necessariamente usare psicofarmaci per imporre un benessere semplicemente farmacologico, cioè innaturale.
    Ultima modifica di anna1401; 16/06/2020, 21:41.
    sito sanihelp

    Commenta


    • #3
      L'osservazione (post del 23/07/2005, 14:40)

      Il comportamento di una persona, in un certo senso, “tradisce” e “svela” ciò che spesso essa vorrebbe tenere nascosto; a volte questo è un comportamento razionale, che viene adottato per diversi motivi, mentre a volte non appare assolutamente alla persona che lo attua.
      In quest'ultimo caso si tratta di un modo per comunicare contenuti o disagi che la persona ignora o rimuove, e che appaiono all'esterno in modo diremmo camuffato, ma riconoscibile a un'osservazione attenta e professionale.
      Questi segni sono importanti perché indirizzano verso una comprensione della persona che oltrepassi l'immagine che essa vuole dare di se stessa, e che in genere tende a essere la migliore.

      Ma l'omeopata deve necessariamente scoprire la personalità profonda del paziente e conoscere anche le modalità reattive più intime e spontanee caratteristiche di quella persona.
      Si tratta di riconoscere gli elementi essenziali, sia fisici sia mentali, che muovono la fisiologia dei paziente e che ne possono spiegare le deviazioni biologiche verso la patologia.
      L'osservazione riguarda quindi il modo di muoversi, di parlare, di porre al medico domande circa la propria salute, ecc. L'osservazione attenta è quindi uno strumento che può orientare l'interrogatorio vero e proprio e fornire indicazioni sulle modalità di reazione più profonde, utili per avvicinarsi alla terapie sempre più adatta ed efficace.
      Ultima modifica di anna1401; 16/06/2020, 21:42.
      sito sanihelp

      Commenta


      • #4
        L'interrogatorio (post del 23/07/2005, 14:43)

        È la parte più rilevante della visita omeopatica, in quanto consente di analizzare in dettaglio i sintomi di cui spontaneamente il paziente parla, e di passare al vaglio anche settori, organi e zone fisiche e mentali apparentemente indenni.
        Molto spesso il paziente infatti dimentica importanti affezioni o sintomi, un po' perché non è abituato a metterli in relazione con il problema che ha denunciato, un po' perché alcuni fanno parte ormai del suo sistema, tanto da non essere considerati neanche più dei sintomi.

        Il medico omeopata farà dunque molte domande, dopo avere ascoltato con attenzione una prima descrizione spontanea del problema, per raccogliere il maggior numero di informazioni.
        Magari dando l'impressione al paziente di soffermarsi su aspetti o sintomi secondari. Se avete, ad esempio, un dolore a un braccio, il medico omeopata vi chiederà anche se il dolore si aggrava o migliora in particolari ore del giorno o della notte, se si presenta a fitte e se queste iniziano bruscamente o lentamente, se migliora con il movimento o stando fermi, ecc.
        Ultima modifica di anna1401; 16/06/2020, 21:43.
        sito sanihelp

        Commenta


        • #5
          Omeopatia (post del 24/07/2005, 09:16)

          Infattii l'OMEOPATIA CLASSICA sottolinea che è l'uomo nella sua totalità che deve essere curato, e questo sarebbe possibile (uso il condizionale per rispetto a chi dissente da questa visione, perchè so che il forum è frequentato anche da persone che non condividono l'impostazione umanistica delle medicine naturali) grazie all'individuazione di un unico rimedio (SIMILLIMUM) che tale rimarrebbe nel corso di tutta la vita, o di pochi altri (SIMILARI) poichè nella natura delle cose c'è il senso della trasformazione, e l'individuo nel corso della sua vita può "trasmutare" come in un processo alchemico: così l'uomo di oggi non è quello di ieri nè quello che sarà domani.
          Nel processo evolutivo del divenire ("panta rei", tutto scorre di ERACLITO)
          Ultima modifica di anna1401; 16/06/2020, 21:43.
          sito sanihelp

          Commenta


          • #6
            Simile (post del 24/07/2005, 10:49)

            In questa ricerca del SIMILE (similare o simillimum) acquista importanza fondamentale la raccolta di informazioni circa la modalità di insorgenza di un determinato sintomo, cioè quando compare, cosa lo scatena o lo aggrava, cosa lo migliora, per esempio il caldo o il freddo, la pressione, il movimento o il riposo, e così via tanti altre caratteristiche che possono sembrare qualche volta banali, ma che in pratica corispondono a delle modalità reattive estremamente "sincere" (perchè saltano il potere spesso elusivo della corticalità).

            Così la reattività al caldo o al freddo può essere interpretata come una particolare modalità di REATTIVITA da parte dell'IPOTALAMO (dove sono ubicati i centri della termoregolazione), e l'aggravamento o la sonnolenza dopo il pasto molto marcati a una tendenza alla VAGOTONIA (espressione quindi di un particolare orientamento del sistema neurovegetativo).

            La scelta del rimedio, secondo l'omeopatia classica, non dovrebbe essere suggerita dal riscontro di un solo sintomo simile, ma da quanti più possibile, secondo una visione di insieme configurante un "personoide", cioè la personalità di un rimedio, e non un assemblaggio passivo e meccanico, acritico, di sintomi.
            Ultima modifica di anna1401; 16/06/2020, 21:45.
            sito sanihelp

            Commenta


            • #7
              Branche umanistiche (post del 24/07/2005, 11:00)


              Quindi senza falsi pudori si può affermare che l'OMEOPATIA CLASSICA, così come la PSICANALISI e la PSICOTERAPIA non può essere definita "scientifica", secondo il significato che attualmente viene attribuito a questo termine: perchè è impossibile stabilire un criterio di valutazione matematica (come quello su cui si basa la statistica) a un modello di rapporto terapeutico che è imprenscindibile dalla relazionalità terapeuta-paziente.
              Questo non significa rinnegare il progresso scientifico e le moderne tecnologie, ma accettare che la medicina stessa si serva delle tecnologie, senza perdere la sua anima di UMANESIMO.
              Ultima modifica di anna1401; 16/06/2020, 21:45.
              sito sanihelp

              Commenta


              • #8
                EAV elettroagopuntura secondo Voll

                Nei primi anni ’50 un medico tedesco, Reinhold Voll, profondo conoscitore dell’agopuntura, con la collaborazione di un ingegnere, Werner, mise a punto un apparecchio che permetteva di fare misurazioni di corrente elettrica sui punti di agopuntura e da esse ricavarne preziose informazioni.
                In base cioè alla resistenza elettrica che il punto presentava in risposta ad una stimolazione elettrica effettuata sul punto stesso, si poteva sapere se un dato organo o apparato, o una parte di esso, era in condizioni di normalità o meno.

                Alcuni anni dopo, Voli si accorse che il valore del punto misurato poteva essere modificato se il paziente veniva messo in contatto con sostanze medicinali, sia che si trattasse di farmaci allopatici che di prodotti omeopatici.

                Era quindi possibile valutare se, inserendo tali sostanze nel circuito di misurazione, si ripristinava la normalità dei valori misurati. Si era così in grado di stabilire quali erano i punti alterati, determinare le cause di tale alterazione e stabilire la giusta terapia prima di prescriverla al paziente.Leggere qui (post del 11/04/2005, 18:25)
                Ultima modifica di anna1401; 16/06/2020, 21:48.
                sito sanihelp

                Commenta


                • #9
                  Il test EAV consiste in due parti

                  Nella prima parte vengono effettuate misurazione di resistenza elettrica sui vari punti di agopuntura. Nella seconda parte dell’esame vengono testate numerose sostanze costituite da germi, batteri, virus, funghi, farmaci, agenti chimici in generale, insetticidi, fitoterapici, tipi di diluizione omeopatica, per evidenziare quelle che riescono a normalizzare i valori trovati alterati nella prima parte dell’esame.

                  Tale metodica, nota anche con il nome di ORGANOMETRIA FUNZIONALE, si presta particolarmente per tute le patologie di tipo funzionale quali: disturbi dell’apparato gastro-intestinale e genito-urinario che la medicina tradizionale non riesce bene a inquadrare, oltre a molti tipi di cefalea cronica, allergie, intolleranze alimentari e molte altre situazioni in cui la medicina.Leggere qui (post del 11/04/2005, 18:26)
                  Ultima modifica di anna1401; 16/06/2020, 21:50.
                  sito sanihelp

                  Commenta


                  • #10
                    EAV in odontoiatria

                    L’elettroagopunt ura secondio Voll ( EAV) svolge un ruolo molto importante anche in ambito odontoiatrico. Grazie a tale metodica è possibile rilevare la presenza di correnti endorali, spesso causa di disturbi per il paziente sia a livello locale che generale. E’ possibile identificare intossicazioni o intolleranze dovute a presenza di metalli ed altri materiali nel cavo orale. Leggere qui(post del 11/04/2005, 18:27)
                    Ultima modifica di anna1401; 16/06/2020, 21:51.
                    sito sanihelp

                    Commenta


                    • #11
                      EAV nelle infezioni vaginali

                      Oltre a fornirci la possibilità di identificare in modo specifico i microrganismi responsabili delle infezioni vulvo-vaginali, ci consente di effettuare la bonifica del terreno su cui tali infezioni si verificano, unica via per evitare le recidive, problema assai frequente e difficile da trattare se ci si ferma solo sul così detto agente patogeno.
                      Per ciò che concerne le infezioni micotiche del tratto vulvo-vaginale L’EAV è in grado inoltre di farci comprendere come non sia sempre e solo la CANDIDA ALBICANS a determinare un certo tipo di infezioni ginecologiche. Vi sono molti altri miceti così detti “emergenti” e la possibilità di identificarli è senza dubbio un’arma in più per guarire in modo definitivo le infezioni ginecologiche. Leggere qui(post del 11/04/2005, 18:28)
                      Ultima modifica di anna1401; 16/06/2020, 21:53.
                      sito sanihelp

                      Commenta


                      • #12
                        Idrocolonterapia

                        Le principali funzioni del colon sono: eliminare gli scarti prodotti dagli alimenti digeriti e assimilati, assorbire l’acqua e le sostanze nutritive necessarie per l’organismo, collaborare al buon funzionamento del sistema immunitario.
                        I rifiuti accumulati a causa del malfunzionamento dell’intestino specialmente nelle anse, creano delle sostanze tossiche, che dapprima alterano la membrana intestinale, poi passano nel sangue e nella linfa e vanno in tutto l’organismo.

                        Questa situazione di autointossicazione, incide primariamente sul fegato e può avere effetti negativi anche sul sistema nervoso.
                        In un intestino sano, la mucosa dovrebbe rinnovarsi ogni quattro giorni!
                        Molte persone che dicono di essere in buona salute, portano continuamente con sé, fin dall’infanzia, parecchie sostanze mai eliminate. Una buona evacuazione al giorno, non ha alcun significato.

                        L’idrocolonterap ia, è una forma moderna di lavaggio intestinale. Oltre a curare i disturbi dell’apparato digerente e dell’intestino e a riequilibrare la flora batterica, purifica l’intero organismo. Questo trattamento rimuove i residui fecali depositati nelle curve, nelle tasche e sulle pareti del colon, elimina la flora batterica alterata e favorisce la crescita di quella equilibrata. Questa è una terapia di disintossicazione.Leggere qui(post del 22/02/2005, 16:43)
                        Ultima modifica di anna1401; 16/06/2020, 21:56.
                        sito sanihelp

                        Commenta


                        • #13
                          l'idrocolonterapia per via orale.

                          Viene utilizzata l'acqua che si beve normalmente a cui è stata resa in modo meccanico una proprietà, che le permette di pulire l'intestino tenue ed il crasso, la stessa che hanno le acque di sorgenti montane e che perdono dopo circa 6 minuti dall'imbottigliament o...

                          Viene attualmente utilizzata con lo scopo di mantenere sia l'intestino tenue che quello crasso (colon, sigma, retto) perfettamente pulito, eliminando ogni irritazione ed infiammazione: di conseguenza curando i diverticoli, la disbiosi, eliminando il gonfiore intestinale, nutrendo la flora intestinale.
                          Le incrostazioni e le necrosi vengono eliminate ed l'intero intestino torna tonico con la naturale conseguenza di eliminare ogni costipazione (stipsi).
                          La stessa parassitosi da cui spesso dipendono coliti, stitichezze, diarrea, dolori intestinali viene curata con successo.

                          Il beneficio, che si ottiene, è duraturo nel tempo.
                          L'idrocolonterapia è una trovata ingegnosa e valida per pulire l'intestino ed ottenere lo scopo di far funzionare efficacemente il sistema immunitario.
                          Pensate che il sistema immunitario produce continuamente sostanze curative che vanno a sanare ogni malattia e quando diventa meno efficiente il corpo impiega più tempo a guarire e, mano a mano che il tempo passa, la malattia assume un carattere di cronicità.

                          Questo succede perchè alcuni cibi stazionano più del dovuto nell'intestino e, fermentando, rendono difficile l'assorbimento di sostanze che sono necessarie al sistema immunitario.

                          segue..
                          Ultima modifica di anna1401; 16/06/2020, 21:59.
                          sito sanihelp

                          Commenta


                          • #14
                            L'Idroconterapia pulisce l'intestino dai cibi in fermentazione e il sistema immunitario viene rigenerato e recupera la sua attività.
                            Questo metodo ha il pregio di utilizzare l'acqua per via orale; il paziente può curarsi senza dover andare in una clinica o in un ospedale.Leggere qui (post del 24/05/2005, 14:04)


                            Ultima modifica di anna1401; 16/05/2018, 21:58.
                            sito sanihelp

                            Commenta


                            • #15
                              Pratica integrata di sensibilizzazione corporea (post del 10/06/2006, 17:04)

                              (Articoletto interessante tratto dalla rivista “Naturalia” Domus)


                              La sensibilità corporea, presente in ognuno di noi, è un sistema fisiologico fondamentale per il mantenimento dell’equilibrio vitale. Si presenta come una rete fitta di recettori nervosi che, in ogni istante, interagiscono con l’interno e l’esterno del corpo trasmettendoci informazioni sul nostro stato di salute. Da questa sensibilità può dipendere anche il risultato di una cura. Ci chiediamo mai perché ogni persona agisce in modo diverso ai vari metodi terapeutici?

                              La cura e la guarigione non dipendono solo dalla abilità del terapista o dalla metodologia applicata, ma dalla sensibilità corporea di chi quella cura la sta facendo.

                              La vera rivoluzione, oggi, non consiste nel trovare nuovi rimedi naturali o nuove tecniche terapeutiche, ma nell’educare a percepire in modo sempre più profondo e corretto il proprio corpo in tutti i suoi possibili aspetti.

                              segue..
                              Ultima modifica di anna1401; 16/06/2020, 22:03.
                              sito sanihelp

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X
                              gtag('config', 'UA-35946721-1');