annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Usare le spezie è controproducente?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Usare le spezie è controproducente?

    Ciao a tutti gli utenti del forum

    volevo porvi una domanda che mi è sorta da un po' di tempo vedendo Dr.Oz , ma anche leggendo qualche articolo o intervento qui sul forum: ma le spezie sono utili oppure no? o meglio possono avere effetti negativi oppure no?

    mi spiego: si consiglia di assumere le più svariate spezie come curcuma, cumino, cannella, timo, zenzero per via dei molteplici effetti positivi che vengono riscontrati via via con i nuovi studi o riscoprendo le teorie indiane e cinesi , però si è sempre detto anche da parte dei dottori, che se si è in particolari condizioni, per esempio con emorroidi, con problemi intestinali o urologici è meglio limitare se non pure eliminare l'uso delle spezie.
    Come ci si regola?

  • #2
    Re: Usare le spezie è controproducente?

    Io credo che senz’altro ci si debba regolare innanzitutto col buon senso e in base alle esigenze e alle risposte personali.
    Le spezie non sono un cibo, ma un condimento per il cibo per esaltarne il sapore, e se anche vengono valorizzate nelle loro innegabili virtù terapeutiche quando usate sottoforma di estratti concentrati, oli essenziali, tisane ecc… non si può dire che abbiano lo stesso effetto terapeutico aggiungendone un pizzico come condimento per i vari piatti, ma in queste dosi possono al massimo stimolare l’appetito e aiutare la digestione.

    Alcune spezie sono piuttosto delicate come ad esempio lo zafferano, la cannella, la noce moscata .. e quindi si può farne tranquillamente uso in cucina senza troppi problemi. Altre invece sono decisamente piccanti come il pepe, il peperoncino.. e se si hanno dei particolari disturbi o malattie, è forse il caso di evitarli.
    sito sanihelp

    Commenta


    • #3
      Re: Usare le spezie è controproducente?

      In determinate condizioni di salute certe spezie vanno evitate, almeno fintanto che il problema non viene risolto, tipo emorroidi infiammate. Poi si può ritornare a loro uso senza pero' esagerare. Certo è che non si può aspettare che solo le virtu' terapeutiche di certe erbe ci possano mantere in salute. Al loro uso sapiente va sempre accompagnato un sano stile di vita.
      Il tempo è un grande scultore (Marguerite Yourcenar )

      Commenta


      • #4
        Re: Usare le spezie è controproducente?

        in famigli per esempio hanno la paura del pepe che possa provocare bruciori nella regione ano-vaginale: esempio i crocchè surgelati o le faccine di patate surgelate vengono mangiate ogni volta col patema d'animo per la presenza di poco pepe nell'impasto.


        la noce moscata mi piace tantissimo, però appena ne metto un po' mi viene il mal di testa per alcune ore: questo però io l'ho provato. Invece zenzero, curcuma , salvia, erba cipollina, timo non vengono quasi nemmeno provate, nonostante alcune di loro abbiamo l'effetto antinffiammatorio che dovrebbe prevenire ciò di cui hanno paura

        Commenta


        • #5
          Re: Usare le spezie è controproducente?

          Originariamente inviato da alfox Visualizza il messaggio
          in famigli per esempio hanno la paura del pepe che possa provocare bruciori nella regione ano-vaginale: esempio i crocchè surgelati o le faccine di patate surgelate vengono mangiate ogni volta col patema d'animo per la presenza di poco pepe nell'impasto.


          la noce moscata mi piace tantissimo, però appena ne metto un po' mi viene il mal di testa per alcune ore: questo però io l'ho provato. Invece zenzero, curcuma , salvia, erba cipollina, timo non vengono quasi nemmeno provate, nonostante alcune di loro abbiamo l'effetto antinffiammatorio che dovrebbe prevenire ciò di cui hanno paura
          La noce moscata per esempio a qualcuno causa vomito...come le gocce di valeriana possono far venir bruciori di stomaco,ma credo che dipende perché sono preparati in una soluzione alcolica.
          Il cacao o cioccolato fa scatenare in taluno l'emicrania.
          Per quello che riguarda il pepe direi che si potrebbe far uso di pepe bianco,che a differenza di quello nero,è un pepe maturo.
          Il tè nero per esempio,può farti venire l'acidità.
          Parli di alimenti fritti,surgelati.... ambedue gli alimenti fanno parte di quei cibi chiamati "junk food"...Sono i cibi preparati che in America hanno fatti aumentare una popolazione di persone obese.
          Poco tempo fa,lessi un rapporto dove c'erano gli esami effettuati sui cibi surgelati e impannati,c'erano anche le grande marche...beh nel impanatura c'erano frammenti di non ben definiti sostanze,compresi frammenti di plastica e allumino.
          Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

          Commenta


          • #6
            Re: Usare le spezie è controproducente?

            Originariamente inviato da alfox Visualizza il messaggio
            in famigli per esempio hanno la paura del pepe che possa provocare bruciori nella regione ano-vaginale: esempio i crocchè surgelati o le faccine di patate surgelate vengono mangiate ogni volta col patema d'animo per la presenza di poco pepe nell'impasto.

            la noce moscata mi piace tantissimo, però appena ne metto un po' mi viene il mal di testa per alcune ore: questo però io l'ho provato. Invece zenzero, curcuma , salvia, erba cipollina, timo non vengono quasi nemmeno provate, nonostante alcune di loro abbiamo l'effetto antinffiammatorio che dovrebbe prevenire ciò di cui hanno paura
            Aggiungere un pizzico di spezie o erbette aromatiche su cibi sani, freschi, non troppo elaborati e preparati in casa, può essere senz’altro una cosa salutare nel suo insieme, sempre con le dovute cautele riguardo alle spezie, come già specificato prima, per quelle persone che soffrono di qualche determinato disturbo, appunto.
            Altra cosa è invece acquistare e consumare cibi già pronti o semi pronti, con l’aggiunta di spezie e aromi, di dubbia provenienza.. A questo punto a far male potrebbe essere un insieme di fattori, non solo le spezie, come ha detto anche frederika.
            Inoltre, per capire in che quantità e quali spezie e aromi si possono usare personalmente, non resta che fare dei piccoli tentativi, delle piccole prove, collaudando una sola spezia o un solo aroma per volta, in modo da poter far gioire le papille gustative senza troppi “patemi d’animo” preventivi
            sito sanihelp

            Commenta


            • #7
              Re: Usare le spezie è controproducente?

              si forse la soluzione di anna è da preferire, ritornerò all'attacco piano piano.


              @frederika
              non credevo che anche qui in italia ci fosse il junk food nei surgelati , cmq sono alimenti che alcune volte vengono preparati per rapidità, ma in genere non si mangiano.
              Allora potrebbero essere anche la presenza di altre sostanze a dare fastidio.

              mi puoi spiegare la differenza delle varie tipologie di pepe?
              in casa da quando si è scoperto la miscela di pepe in grani col macinino, si usa solo quello.

              Commenta


              • #8
                Re: Usare le spezie è controproducente?

                Originariamente inviato da alfox Visualizza il messaggio
                ... mi puoi spiegare la differenza delle varie tipologie di pepe?
                in casa da quando si è scoperto la miscela di pepe in grani col macinino, si usa solo quello.
                Riporto alcune info sulle varietà di pepe:



                VARIETA' DI PEPE - tratto da : webbjames.it

                Esistono più di 600 varietà di pepe (genere Piper), ma come spezia se ne usano poche, distinte spesso solo a seconda del grado di maturazione e del tipo di lavorazione.

                Il pepe comune che si trova in commercio è il frutto del Piper nigrum, costituito da piccole bacche sferiche verdi che raggiungono un colore rosso acceso al momento della completa maturazione.

                A seconda del periodo di raccolta e/o della lavorazione subita, si distinguono le seguenti tipologie di pepe:

                • pepe nero (raccolto al momento dell'invaiatura ed essiccato)
                • pepe bianco (raccolto al momento dell'invaiatura o successivamente, decorticato per macerazione in acqua o meccanicamente, essiccato)
                • pepe verde (raccolto acerbo, essiccato o posto in salamoia)
                • pepe rosso (raccolto maturo, posto in salamoia)



                La pianta del pepe è una liana con un fusto sottile e legnoso.
                I frutti (posti in numero fra 20 e 40 su ogni spiga) contengono ciascuno un unico seme, che rappresenta di fatto la parte più consistente ed aromatica del frutto.

                segue..
                sito sanihelp

                Commenta


                • #9
                  Re: Usare le spezie è controproducente?

                  VARIETA' DI PEPE - tratto da : webbjames.it

                  Composizione alimentare

                  • amido (33%), sostanze grasse (7%), olio essenziale (1 - 2%), sostanze azotate (12%)
                  • Piperina – una alcaloide, di solito contenuto in misura inferiore del 9%, responsabile del gusto piccante del pepe. E' contenuta sia nel seme che nella polpa, e si trova in maggior quantità nel pepe nero.


                  Effetti curativi


                  Il pepe possiede proprietà digestive, antiinfiammatorie e diuretiche.
                  Si usa in caso di problemi d'anemia, diabete e problemi respiratori.
                  Le bucce di pepe stimolano l'assimilazione dei grassi fornendo più energia per il corpo.
                  Il pepe può avere anche un uso esterno per regolare le ghiandole sebacee.
                  Si usa inoltre per frizioni muscolari e rilassanti.

                  Utilizzo in cucina

                  Il pepe, a seconda della tipologia (bianco, nero, verde e pepe rosso) ha un odore e sapore più o meno pungente ed aromatico. Si usa sia in grani interi che frantumati o macinati in polvere fine per insaporire una vasta gamma di piatti: zuppe, sughi, carne, pesce, stufati, insalate, insaccati e cosi via.
                  Il pepe bianco si usa tradizionalmente di più nella cucina occidentale, mentre quello nero è ingrediente base di una grande parte dei piatti orientali.
                  Molto spesso viene mescolato ad altre spezie per ottenere miscele adatte ad insaporire vari tipi di carne e pesce.
                  Ricordiamo inoltre come, sin dall'antichità, il pepe abbia rappresentato una incredibile forma di conservazione degli alimenti, soprattutto a base di carne.

                  Conservazione

                  Il pepe in grani mantiene più a lungo le proprietà organolettiche tipiche, rispetto a quello macinato o spaccato. Per la conservazione occorre un ambiente fresco, areato, poco illuminato e privo di umidità.

                  segue..
                  sito sanihelp

                  Commenta


                  • #10
                    Re: Usare le spezie è controproducente?

                    VARIETA' DI PEPE - tratto da : webbjames.it

                    PEPE BIANCO

                    White pepper – Ingl., Echter Pfeffer– Ted., Poivre blanc– Fr, Pimenta blanca – Sp., Белый перец - Russ.
                    Il pepe bianco si prepara dalle bacche della pianta Piper nigrum tipicamente raccolte a maturazione completa (quando hanno cioè raggiunto il colore rosso), sebbene spesso i contadini lo raccolgono nel medesimo periodo del pepe destinato a diventare nero.
                    La lavorazione tradizionale consiste dell'immersione del pepe fresco in acqua per un periodo di circa una settimana.
                    PEPE ROSA

                    Pink peppercorn – Ingl., Rosa pfeffer – Ted., Poivre rose – Fr, Pimienta rosa – Sp., Розовый перец - Russ.
                    Il pepe rosa appartiene alla famiglia delle Anacardiacee, ed è originario del Perù e Chile.
                    Non è una vera e propria varietà di pepe, è una pianta differente dal pepe comune e prende il nome a causa della somiglianza apparente dei frutti, che tuttavia hanno consistenza e sapore totalmente diverso.
                    Viene coltivato anche in altri parti dell'America, in Africa e in qualche paese mediterraneo.
                    La pianta è costituita da un piccolo albero sempreverde con foglie aromatiche e frutti di color rosa riuniti in grappoli.
                    Ha notevoli capacità di ambientamento e tende ad essere una essenza piuttosto invasiva, tanto che in alcuni Stati (Florida, Australia) se ne limita / impedisce l'impianto e l'introduzione, in modo da salvaguardare la flora esistente e non creare squilibri ambientali.


                    segue..
                    sito sanihelp

                    Commenta


                    • #11
                      Re: Usare le spezie è controproducente?

                      VARIETA' DI PEPE - tratto da : webbjames.it


                      PEPE VERDE

                      Il pepe verde è ottenuto dal frutto acerbo della pianta Piper nigrum.
                      Le bacche vengono subito essiccate o conservate in una salamoia acida.
                      La possibilità di essere conservato in salamoia rende il pepe verde ancora più aromatico e più morbido.
                      Mentre in Occidente si utilizzano di più il pepe nero e il pepe bianco, il pepe verde trova un largo uso nella cucina Thailandese.
                      Le proprietà anti-fermentative favoriscono la lunga conservazione di diversi tipi di alimenti, fra cui carne, pesce, formaggio.
                      sito sanihelp

                      Commenta


                      • #12
                        Re: Usare le spezie è controproducente?

                        grazie mille anna
                        ma allora se è maturo non è acido?
                        il verde ed il rosa? come sono? possono creare meno bruciore come il bianco?

                        Commenta


                        • #13
                          Re: Usare le spezie è controproducente?

                          In genere tutti i frutti e i semi maturi risultano meno acidi rispetto a quelli acerbi o semi acerbi.

                          Il pepe bianco, profumato e delicato, pur avendo caratteristiche simili al pepe nero, può dare meno disturbi a chi è particolarmente sensibile ai forti sapori decisi. Quindi in questo caso è più indicato per insaporire i cibi senza “esagerare” troppo..

                          Il pepe rosa, o falso pepe peruviano, non sono i grani della pianta originale del piper nigrum. E'delicato anche questo, ma se usato spesso e in grandi quantità, alcuni sostengono che porebbe dare disturbi anche di tossicità...
                          sito sanihelp

                          Commenta


                          • #14
                            Re: Usare le spezie è controproducente?

                            Io uso le spezie, ma senza esagerare, ma non penso abbiano effetti controproducenti, anzi, alcuni possono essere usati come rimedi naturali (tipo il peperoncino quando si ha il raffreddore perchè libera le vie respiratorie).

                            Commenta

                            Sto operando...
                            X