annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Studio scolastico

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Studio scolastico

    Studiare tanto non significa necessariamente studiare bene e con efficacia.
    Ci sono persone che ottengono risultati mediocri pur passando la vita sui libri e chi, lo stesso esame, lo prepara in una settimana.
    La differenza di risultato dipende solo dal metodo di studio e non dal tempo speso sui libri.

    Studiare in compagnia
    La condivisione degli stati d'animo nello studio è un altro elemento importante per tenere lontano lo stress.
    Studiare con uno o più amici aiuta a rielaborare il materiale imparato, a non perdersi in un mare di parole e a sdrammatizzare la tensione da interrogazione e da esame.
    Inutile dire che la mattina presto offre le ore migliori per studiare perché il cervello è ricettivo e fresco. La sera approfittatene per distrarvi perché se state sui libri fino a tardi e ve li portate anche a letto , potete stare certi che il riposo non sarà dei migliori e che i sogni (o gli incubi!) riguarderanno tutto quello che avete appena studiato.
    sito sanihelp

  • #2
    L'esame si prepara a tavola (da saniNews )

    La memoria e la capacità di concentrazione possono essere migliorate attraverso la dieta .

    Leggere, capire, memorizzare e ripetere. Preparare un esame significa impegnare il nostro cervello in milioni di elaborazioni. Oltre alla buona volontà e all’impegno c’è solo un modo per facilitare il suo lavoro ed evitare di steccare alla prima domanda dell’orale. Una corretta alimentazione.
    sito sanihelp

    Commenta


    • #3
      fare colazione

      La prima regola è fare colazione. Recenti studi hanno evidenziato come il primo pasto della giornata, ricco di zuccheri, può influenzare i processi coinvolti nella creazione e nel recupero dei ricordi e nella gestione di informazioni complesse. Nei giovani adulti che non fanno colazione è stata rilevata una prestazione più scarsa in test scolastici rispetto a chi ha mangiato prima della stessa prova.

      Sembra che l’innalzamento del livello del glucosio provoca nel cervello l’aumento della concentrazione dell’acetilcolina. I ricercatori dell’Università del Galles, che stanno studiando questi processi, hanno rilevato che le sostanze che bloccano la produzione di acetilcolina riducono le capacita mnemoniche e in particolare quelle che riguardano la memorizzazione delle nuove informazioni
      Il livello di acetilcolina non dipende solo dagli zuccheri ingeriti. La vitamina B1 infatti è necessaria per la produzione di questo neurotrasmettitore e i cereali, ricchi di vitamina B1 sono altrettanto importanti per immagazzinare pagine e pagine di letteratura o di filosofia.
      sito sanihelp

      Commenta


      • #4
        ferro nel sangue

        La seconda regola è mantenere alta la concentrazione di ferro nel sangue. Questo minerale è fondamentale per quanto riguarda la capacità di concentrazione, di apprendimento e lo sviluppo del quoziente intellettivo.
        Il ferro è responsabile del trasporto di ossigeno del sangue, la sua carenza porta a stanchezza e spossatezza e a un abbassamento delle capacità intellettive.

        Sotto esame, dunque, non deve mai mancare la prima colazione e, anche se non tutti i giorni, una bistecca a cena. E se siete vegetariani? È meglio assumere integratori in questo modo eviterete di crollare proprio sul traguardo.
        sito sanihelp

        Commenta


        • #5
          per dottor Valesi

          Dottore, c'è qualche rimedio utile per favorire la memoria e la concentrazione e per togliere l'ansia degli esami ...
          sito sanihelp

          Commenta


          • #6
            Io dò solo un consiglio: non studiare troppo!!! in questo modo non ci si rovina la vita e i risultati si ottengono comunque!!!..non siamo al mondo solo per studiare e faticare!! concediamoci più tempo libero, da dedicare a noi stessi e ai nostri amici!!! ve lo dico io: si vive molto meglio!! e anche ansia e stress spariscono!!!

            Commenta


            • #7
              memoria e concentrazione

              memoria e concentrazione sono due funzioni diverse, e spesso quella che viene definita mancanza di memoria è in realtà un difetto di concentrazione: è come se si pretendesse che un registratore riproduca ciò che non ha registrato.
              Sulla concentrazione possono giocare vari fattori, anche emotivi e motivazionali.
              Anche studiare troppo, nella fase di apprendimento, non è produttivo (non per nulla esiste, dopo 45 minuti di lezione, il quarto d'ora accademico): dopo 40 minuti diventa fisiologico interrompere e distrarsi, per poi riprendere successivamente.

              Phosphoricum acidum alla 5 ch 3 granuli il mattino può favorire la concentrazione, mentre per l'ansia può essere utile Gelsemium (il gelsomino) alla 30 ch.
              Ultima modifica di anna1401; 13/02/2011, 19:03.
              dr. vincenzo valesi sanihelp

              Commenta


              • #8
                Sono d'accordo con figliadellaluna (che bel nome che hai scelto!) che non bisogna esagerare con lo studio e bisogna dedicare tempo anche allo svago e alla compagnia. Se si riamane più rilassati e sereni, le ore di concentrazione sullo studio rendono di più. Poco ma buono e... senza radio come sottofondo!

                -------
                Phosphoricum acidum: me lo aveva prescritto anche la mia naturopata per esaurimento fisico e mentale, mancanza di memoria, apatia, scoraggiamento.
                ottimo!
                sito sanihelp

                Commenta


                • #9
                  Paura e ansia, non riesco a studiare...Gelsemium ?

                  Ciao a tutti,
                  aiuto, proprio non riesco a studiare. Sono preda della paura dei prof. e di una ansia profonda che mi tolgono lucidità, concentrazione, memoria, la voce..quasi una paralisi che non mi fa progredire. E' da tempo che questa situazione mi impedisce di proseguire con gli studi;
                  in realtà la paura e l'ansia sono una mia costante, ma normalmente riesco (o almeno credo) a dissimularle tanto che neanche io stessa mi accorgo più oramai qual è in realtà il mio modo malsano di approcciarmi alla vita di tutti i giorni.

                  Detto questo...mi sembra di aver individuato un rimedio che potrebbe essermi di giovamento: Gelsemium. Sto provando con la diluizione 9CH, 4 granuli la sera, che non mi bastano, perciò durante la giornata attingo più volte nel numero di 2 alla volta, e va un pochino meglio...ma siamo lontani dalla condizione "ideale".

                  Vorrei provare con le monodosi, ad alte diluizioni, ma ho bisogno di una mano. L'omeopata a cui mi ero rivolta stava più esaurita di me e dopo qualche colloquio ho abbandonato poichè non ho visto risultati.

                  Aspetto con ansia (tanto per cambiare) le vostre risposte
                  Ultima modifica di anna1401; 05/03/2011, 23:09.

                  Commenta


                  • #10
                    Re: Paura e ansia, non riesco a studiare...Gelsemium ?

                    Cara selvatika, per le alte diluizioni dobbiamo aspettare il parere del dr Valesi...
                    Nel frattempo, prova a dare uno sguardo a questa discussione, dove si parla anche di fiori di Bach
                    http://www.sanihelp.it/forum/fiori-b...E0-studio.html
                    sito sanihelp

                    Commenta


                    • #11
                      Re: Paura e ansia, non riesco a studiare...Gelsemium ?

                      grazie mille per la segnalazione anna, i fiori di bach che amo..li sto usando...aspetto il doc per il trattamento d'urto
                      Ultima modifica di anna1401; 06/03/2011, 23:32.

                      Commenta


                      • #12
                        Re: Paura e ansia, non riesco a studiare...Gelsemium ?

                        Niente terapie d'urto, ci mancherebbe, noi parliamo solo di terapie dolci
                        è già stato detto molto nei post precedenti che pertanto ti consiglio di rileggere con molta attenzione: in particolare vorrei rimarcare come la memoria è una funzione della mente molto influenzata dalla motivazione e dallo stress.
                        Pertanto qualsiasi discorso che fosse imperniato solo su molecole e chimiche ponderali e low doses, avrebbe un significato molto riduttivo, e il riduttivismo può essere una semplificazione che non ci rende conto della complessità dei fenomeni della realtà e della vita.

                        Oltre ai fiori di bach di cui si è parlato, i vari Gentian, Mimulus, Chestnut Budd, vorrei ricordare un'esenza floreale australiana del Bush che si chiama PAW PAW, molto interessante per tonificare la concentrazione mentale e i processi dell'apprendimento.

                        Inoltre fra le sostanze omeopatiche indicate per il cosiddetto "blocco" agli esami, oltre al già citato Gelsemium, vorrei ricordare ANACARDIUM e ARGENTUM NITRICUM, da scegliere preferibilmente in base a quelle che sono le carateristiche di similitudine, assumendole alla dose di 30 CH una volta al giorno.
                        Ultima modifica di anna1401; 06/03/2011, 23:34.
                        dr. vincenzo valesi sanihelp

                        Commenta


                        • #13
                          Re: Paura e ansia, non riesco a studiare...Gelsemium ?

                          Grazie per la risposta dottore, sono appassionata di terapie "dolci".
                          Io mi sono esaminata abbastanza, credo che il mio problema principale sia la paura, profonda, radicata. Parte tutto da lì, e mi si affolla la testa di pensieri e ansie, e razionalmente non riesco a porvi rimedio, con tutti i buoni propositi della terra.
                          Ok per i fiori. Ma cosa faccio, prendo intanto Gelsemium alla 30 CH (monodose?)?
                          E per Anacardium e Argentum Nitricum vedrò secondo le similitudini. Sono un po' confusa sul da farsi.....
                          Ultima modifica di anna1401; 06/03/2011, 23:34.

                          Commenta


                          • #14
                            Re: Paura e ansia, non riesco a studiare...Gelsemium ?

                            Puoi assumere GELSEMIUM alla 30 CH 3 non in monodose, ma alla 30 CH, 3 granuli a sere alterne, magari associata al fiore di Bach MIMULUS, 4 gocce x 4 volte al giorni x 20 giorni.
                            Ultima modifica di anna1401; 08/03/2011, 11:47.
                            dr. vincenzo valesi sanihelp

                            Commenta


                            • #15
                              Re: Paura e ansia, non riesco a studiare...Gelsemium ?

                              Buongiorno dottore, prima di tutto la voglio ringraziare per la sua disponibilità.

                              Allora, con calma mi sono chiarita un po' le idee. Ho cercato online qualche sito che desse delle info esaustive sui rimedi e qui ho trovato quello che cercavo http://rimediomeopatici.com/rimedi-o...entum-nitricum http://rimediomeopatici.com/rimedi-o...dium-orientale .
                              Alla luce di quello che ho letto penso in questo momento Argentum Nitricum sia appropriato, data l'angoscia anticipatoria, mentre stando sempre alle info del sito, Gelsemium ha paura solo il giorno dell'esame (perciò magari lo sospendo e riprenderò ad assumerlo qualche giorno prima dell'evento).
                              Poi un'altra caratteristica distintiva dell'Argentum Nitricum è l'intensa voglia di dolci.......e devo dire che ci siamo proprio.

                              Mi ritrovo anche nella descrizione di Anacardium, riguardo il timore di non sapere e di non ricordare, e specialmente sul fatto che migliora mangiando.

                              Perciò ho pensato di assumere Anardium 30 CH e Argentum Nitricum 30 CH.
                              Mi consiglia la posologia ottimale?
                              Le sottolineo che questa paura e ansia sono accentuate.

                              Mimulus lo sto assumendo da un po', con Gentian e Chestnut Bud.

                              La terrò informata sui progressi..
                              Ultima modifica di anna1401; 10/03/2011, 21:37.

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X