annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

4 km/h è l'andatura sciogli grassi per eccellenza

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • 4 km/h è l'andatura sciogli grassi per eccellenza

    Fare una bella passeggiata di almeno un'ora camminando a velocità costante come se si portasse a spasso il cane. Sarebbe questo il modo migliore per combattere l'obesità ed eliminare quei chili in eccesso che difficilmente vanno via come, ad esempio, i "cuscinetti di grasso". È questo il suggerimento emerso da uno studio condotto tra il 2003 e il 2004 su trenta ragazzi con un soprappeso da lieve a grave dal Dipartimento di Pediatria dell'Università di Verona. Secondo i risultati della ricerca, pubblicata sulla rivista americana Journal of Clinical Endocrinology and Metabolism, infatti, l'andatura sciogli gassi per eccellenza è 4 chilometri orari. Un risultato cui si è giunti partendo dalla volontà di verificare il rapporto esistente tra diverse velocit à e consumo di deposito di grassi. In pratica è stato misurato il quoziente respiratorio, ossia il rapporto tra l'ossigeno consumato - direttamente riconducibile alla quota di energia utilizzata - e l'anidride carbonica prodotta dall'organismo. "In questo modo - spiega Claudio Maffeis, docente di Clinica Pediatra all'Università di Verona e responsabile dello studio - è stato possibile appurare che andando a 4 km/h il 40% delle calorie bruciate deriva dai grassi, mente aumentando la velocità, tale percentuale si riduce sensibilmente. A 6 km/h, ad esempio, il consumo di grassi si dimezza scendendo al 20%.
    (segue)

  • #2
    Ciò a dimostrazione che la fonte di energia utilizzata cambia in maniera significativa a seconda degli sforzi. Pertanto maggiore è lo sforzo maggiore è l'utilizzo di carboidrati, diminuendo l’intensità dello sforzo fisico, invece, l’organismo preferisce come fonte energetica i depositi adiposi".
    tratto da "la tua salute".

    Commenta


    • #3
      la llunghezza de le zamppe

      alliglià, se na' mostra, ma ciò n probbrema: se pe llandatura giusta ce vole n cane azzampe corte so ffregato perchè me so ccomprato na lano
      monny

      Commenta


      • #4
        Non credo, distinto nobile Conte don Monny, che ciò rappresenti un vero problema, semmai all'alano je faccia credere di essere un york shire. E' tutto na' questione de fede, pardon, di fido.
        Distinti saluti.
        lg

        Commenta


        • #5
          E ora, alcuni miti da sfatare sulla dieta:

          Mito: Se mangi solo alimenti privi di grassi perdi chili rapidamente.
          Realtà: “Senza grassi” non significa “senza calorie”. Tutte quelle nuove torte, biscotti e prodotti caseari quasi privi di grassi che riempiono gli scaffali dei nostri supermercati hanno sicuramente un ridotto contenuto di grassi, ma continuano a fornire le calorie dei carboidrati. Bisogna ricordare che il nostro corpo ha bisogno di vitamine liposolubili e acidi grassi essenziali che sono, come dice il nome stesso, necessari per restare in buona salute. Questi elementi si trovano negli olii vegetali, nelle noci, nei semi e nei pesci grassi come lo sgombro, la sardina e il tonno.

          Commenta


          • #6
            Pesando l'esercizio fisico delle donne

            Maggiore e' il peso di una donna, piu' lei sopravvaluta la quantita' di attivita' fisica che si concede, come suggerito da un nuovo studio dell'Universita' dell'Alabama. "Se queste donne stessero praticando la quantita' di esercizio che pensano di fare, dovrebbero bruciare almeno 1000 calorie al giorno.", afferma l'autore capo dello studio, Dott. Gary H. Hunter. Lui ed altri colleghi hanno chiesto a 75 donne in sovrappeso e dal peso regolare quanto tempo spendono facendo 63 attivita' giornaliere, come pulire, giard inaggio, fare le scale e camminare. Dopo aver misurato le calorie che le donne effettivamente bruciavano, i ricercatori hanno rilevato che entrambi i gruppi avevano sopravvalutato la loro attivita', ma le donne in sovrappeso erano andate oltre di ben 900 calorie al giorno; le donne che avevano un peso regolare avevano sopravvalutato la propria attivita' fisica di quasi 600 calorie. Il fatto che le donne in sovrappeso avessero una valutazione erronea e' dovuto molto probabilmente al loro non essere in una ottimale forma fisica, afferma Hunter. E aggiunge: "Se non siete in forma, avrete piu' difficolta' a camminare o a fare le scale, per cui sopravvalutate il tempo che impiegate nel svolgere queste attivita'. Se le persone pensano di essere gia' abbastanza attive (basandosi sulla loro percezione dell'attivita' svolte), allora ritengono che non sia necessario praticare piu' esercizio fisico".

            Commenta


            • #7
              Come limare quei centimetri di troppo intorno alla vita

              Alzarsi dalla poltrona preferita (anche se non volete
              rinunciare alla pizza) potrebbe aiutarvi a perdere peso,
              specialmente nell'area addominale, dove l'accumulare
              chili di troppo aumenta il vostro rischio di incorrere
              in malattie. In uno studio condotto su 52 uomini con una
              misura di vita pari a 112 cm in media, quelli che non
              avevano cambiato la loro alimentazione ma avevano
              cominciato a camminare a passo veloce o a fare jogging
              per un'ora al giorno, avevano perso 7,5 Kg e circa 7 cm
              di vita in 12 settimane. Anche quelli che avevano fatto
              esercizio ma non avevano perso peso (perche' avevano
              mangiato di piu' durante il periodo della ricerca)
              avevano comunque limato parte del grasso sulla pancia e
              migliorato la loro forma. I ricercatori stanno rilevando
              una simile, seppur piu' lenta, perdita di peso nelle
              donne
              fonte: dietamed

              Commenta


              • #8
                Pesi scaccia peso...

                Non riuscite piu' ad abbottonare i vostri jeans preferiti? Afferrate un paio di manubri (i pesi, ovviamente). Quando i ricercatori dell'Universita' dell'Alabama hanno sottoposto 26 adulti ultracinquantenni ad un programma di sollevamento pesi, teso a sviluppare tutti i muscoli del corpo e durato 25 settimane, essi hanno scoperto che le donne avevano perso una significativa quantita' di pericoloso grasso sulla pancia (anche gli uomini avevano bruciato grasso, ma non molto nella specifica parte oggetto dello studio, e cioe' la pancia, e che i ricercatori hanno misurato).
                Entrambi i gruppi avevano ottenuto anche una densita' ossea aumentata e piu' forte e si sentivano piu' energici durante le sessioni quotidiane.
                fonte: dietamed

                Commenta


                • #9
                  Non perdete piu' peso? Ecco come sbloccare la situazione ...

                  Raggiungere una fase di stasi (il punto in cui la perdita di peso sembra arrestarsi) puo' essere demoralizzante, ma quasi ogni persona che segue una dieta dimagrante deve, prima o poi, fare i conti con la situazione da lei descritta. Secondo Steven B. Heymsfield, M.D., vice direttore del New York obesity Reasearch Center al St.Luke's-Roosevelt Hospital di New York, le fasi di stasi sono molto comuni e si verificano per due principali motivi.

                  1. Il corpo si adatta gradualmente alla perdita di peso, rallentando il metabolismo e rendendo piu' difficile perdere peso piu' si va avanti col tempo.

                  2. Quando si segue una dieta dimagrante, la maggior parte delle persone allenta gradualmente il proprio regime alimentare (ricordate quanto diligentemente si teneva conto di cosa si mangiava all'inizio?), aumentando di conseguenza lentamente il numero di calorie che si sta assimilando.
                  continua...

                  Commenta


                  • #10
                    Come dovreste affrontare questi ostacoli? Siate consapevoli che questa battuta d'arresto e' temporanea e che continuerete a perdere peso se continuate ad applicarvi con dedizione. Diminuite gradualmente il vostro in****to di cibo e/o aumentate la vostra quantita' di attivita' fisica. Riprendete quelle abitudini iniziali (tenete un rapporto dettagliato di quello che mangiate su un diario e contate i passi con un pedometro) e potreste scoprire che non siete cosi' diligenti come pensavate.
                    Se siete ancora afflitti dal periodo di stasi, considerate di prendervi una pausa dal cercare di perdere altro peso e concentratevi nel mantenere il peso raggiunto. Questo non e' un invito a mangiare di piu'; permettete al vostro pesapersone di stare su quel peso per un po'. Date al vostro corpo (e alla vostra mente) un piccolo break, dopodiche' rimettevi al lavoro. Ricordate: anche questo passera' prima o poi.
                    fonte: dietamed

                    Commenta


                    • #11
                      Mangiate con coscienza e terrete alla larga i chili di troppo

                      Molti studiosi dell'obesita' ritengono che l'aumento del numero di persone obese in tutto il mondo sia il risultato dei cambimenti nel nostro stile di vita. La nostra attuale vita quotidiana richiede meno attivita' fisica che mai. Non abbiamo tuttavia compensato questa diminuzione nella spesa calorica quotidiana mangiando di meno. La piu' importante difesa contro la possibilita' di trovarsi in sovrappeso, e la prima cura se siete gia' in sovrappeso, e' fare esercizio ogni giorno. Un'attivita' fisica giornaliera conferisce incredibili benefici alla salute e brucia calorie che altrimenti andrebbero a creare piu' grasso corporeo. L'esercizio riduce inoltre quello stato di stress, una delle principali cause del sentirsi stanchi e del mangiare troppo.

                      Oltre all'attivita' fisica, molte persone devono resistere alla tentazione di mangiare troppo ogni giorno. Il cibo oggi e' disponibile ovunque, ed e' facile mangiare un po' troppo di tanto in tanto, specialmente durante le ricorrenze o i giorni di festa, il che si tramuta in un accumulo di grasso corporeo in eccesso. Eccovi alcuni suggerimenti su come godersi del buon cibo senza cadere nella trappola del mangiare troppo e male.

                      Commenta


                      • #12
                        Ascoltate il vostro corpo
                        Il vostro corpo fornisce degli stimoli fisiologici che vi avvertono quando siete affamati, che tipo di cibo va mangiato e quando avete mangiato a sufficienza. Invece di mangiare semplicemente perche' il cibo e' "la', a portata di mano", cercate di mangiare solo quando avete fame. Cercate di selezionare il tipo di alimenti che vi sentite piu' di mangiare (optate sempre per alimenti sani); cercate di assaporare il cibo e di imparare a mangiare lentamente, in modo che potete fermarvi quando vi sentite sazi. Quando vi trovate in una situazione come un meeting di lavoro o un party, dove e' vi è richiesto di partecipare ad un pasto anche se non avete fame, mangiate piccole porzioni di quello che vi mettono nel piatto e lasciate il resto. O meglio, anticipate l' imminente occasione e pianificate i vostri pasti in modo da non mangiare per alcune ore prima dell'evento.

                        fonte: DietaMed.

                        Commenta

                        Sto operando...
                        X