annuncio

Comprimi

Regolamento

I PRINCIPI

Il forum di Sanihelp.it è un punto di incontro e confronto, un forum libero, privo di ogni censura preventiva. Questo forum è una comunità di aiuto e supporto reciproco in cui ognuno contribuisce cercando di essere d'aiuto e portando il proprio punto di vista riguardo i diversi temi trattati.

Nel forum ciascuno è libero di esprimere la sua opinione, mantenendo però un atteggiamento di educato rispetto nei confronti delle idee diverse. Il forum è uno spazio civile e gradevole: gli utenti non devono essere intolleranti e aggressivi, ma propositivi e disponibili, moderando il proprio linguaggio e consentendo così di ridurre al minimo l'attività di moderazione.

Lo staff di Sanihelp.it si riserva il diritto di eliminare l'iscrizione al forum, di cancellare discussioni e messaggi senza alcun preavviso.


GLI UTENTI
Gli utenti sono suddivisi in quattro categorie.

- Amministratore:
gestisce il forum in tutte le sue parti, appartiene allo staff di sanihelp.it
- Moderatore:
è un utente che ha il compito di agevolare la vita all'interno del forum, è un punto di riferimento e un valido aiuto per tutti gli utenti.
- Sani All:
gli utenti del forum.
- Utenti Bannati:
un utente bannato può accedere al forum ma non parteciparvi. Si è bannati se non si rispetta il regolamento, il ban può essere imposto per un periodo di tempo limitato o per sempre. Nei casi più gravi può essere bannato anche l'indirizzo IP.

Utenti e reputazione
Ogni 365 giorni di permanenza sul forum si guadagnano 10 punti.
Ogni 10.000 messaggi e 1.000 punti reputazione si guadagna un punto di potenza nell'assegnazione della reputazione ad altri utenti.
Un utente per poter assegnare reputazione deve avere almeno 15 punti e aver scritto 30 messaggi.
In 24 ore si possono assegnare solo 20 punti.
Prima di poter assegnare la reputazione allo stesso utente è necessario assegnarla a 15 utenti differenti.
Reputazione e i commenti non sono anonimi

NICKNAME e FIRMA
Dato l'alto numero di utenti iscritti al forum, tutti i nomi più comuni sono già presenti.
Consigliamo di scegliere un nome particolare che contenga dei numeri e che non contenga trattini, simboli o caratteri speciali.
Per tutelare la privacy personale suggeriamo inoltre di non utilizzare nome e cognome completi all'interno del nickname.

Il nickname e la firma non devono contenere testi offensivi o provocatori, non è inoltre possibile utilizzare come nickname un nome attribuibile a una professione medica se non si è un professionista collaboratore della redazione di Sanihelp.it (es: psicologo, dottore, urologo).
Se si desidera cambiare il nickname è possibile farlo inviando un messaggio privato all'amministrazione (Evoh).

La frase è modificabile autonomamente dal pannello di controllo personale.
Nel caso in cui venga inserito un contenuto non idoneo i moderatori provvederanno ad avvisare l'utente con un messaggio personale.
Se dopo la richiesta di modifica la frase resta invariata, i moderatori sono autorizzati a cancellarla.
Se si dovessero inserire nuovamente contenuti offensivi nella frase, verrà assegnato un ban di almeno 3 giorni.


LEGGI DELLO STATO E INTERNET

Per non incorrere in spiacevoli conseguenze, ricordiamo agli utenti che su questo forum vigono tutte le leggi dello Stato italiano.
Ogni utente è responsabile dei contenuti che pubblica e tutti, utenti, moderatori e amministratori, possono rivolgersi alla Polizia per far rispettare la legge o per tutelarsi.
Tafferugli verbali, consigli e provocazioni non sono considerati reati, i reati sono cose ben più gravi che la coscienza di ciascuno riesce facilmente a identificare.
Vi ricordiamo inoltre che, come cita la locuzione latina: Verba volant, scripta manent.


REGOLE GENERALI

1. Non è permesso pubblicare:
- indirizzi email
- numeri telefonici
- il contenuto di email private e messaggi privati (MP) anche se si è in possesso dell'autorizzazione del mittente
- pubblicare messaggi pubblicitari o link

2. I moderatori hanno il compito di animare e moderare le discussioni e di controllare che nessuno violi il regolamento del forum.
I moderatori potranno ammonire, avvertire, bannare gli utenti che non rispetteranno il regolamento ed editare, spostare, chiudere e cancellare una discussione o un post.

3. Chiunque abbia un comportamento in contrasto con il regolamento del forum potrà veder cancellati i propri interventi ed essere bannato da esso, fino all'esclusione permanente nei casi più gravi. L'esclusione permanente è da intendersi estesa anche a eventuali alias.

4. Gli argomenti dei post inseriti in una discussione devono essere inerenti al tema deciso dall'autore delle discussione. I moderatori possono cancellare o spostare in un altro forum gli interventi che saranno giudicati fuori tema (OT).

5. Un utente che si ritenga ingiustamente sanzionato ha facoltà di chiedere chiarimenti via messaggio privato o email. Nel caso questo non avvenga e vengano creati post e discussioni polemiche, saranno cancellate.

6. Il moderatore NON cancella o corregge discussioni o post su richiesta.

7. Saranno bannati gli utenti promotori di pedofilia e violenza e chiunque faccia apologia di reato. Varrà bannato inoltre chi diffonde dati e informazioni strettamente personali di un'altro utente senza il suo consenso.

8. Sono da escludere gli avatar che rientrino nelle limitazioni del regolamento e con esplicite immagini pornografiche o di anatomia intima.

9. L'autore del post è pienamente responsabile per i contenuti riportati: diffamazioni o violazioni di copyright.

10. Non è possibile per gli utenti effettuare pubblicità all’interno del forum. I post contenenti messaggi pubblicitari verranno cancellati e segnalati come Spam.

11. L'autore di ogni post ha la possibilità di editarlo entro 10 minuti dall'invio. Verificate attentamente i vostri messaggi; passato il termine non sono più modificabili, questo al fine di garantire una coerenza con lo sviluppo degli argomenti.

12. Prima di aprire una discussione in un forum è bene assicurarsi che l'argomento non sia trattato in altre discussioni attualmente attive. Nel caso siano aperte discussioni doppie i moderatori possono decidere di chiuderle e indirizzare gli utenti a quelle già esistenti.

13. Il forum non è una chat, quindi gli utenti non devono intraprendere lunghi botta e risposta con un altro utente, soprattutto se si tratta di questioni personali. Per le conversazioni private devono essere usati i mp o, nel caso di chiacchiere di gruppo, l’apposita sezione “4 chiacchiere”.


COME SCRIVERE SUL FORUM

Il titolo
Il titolo della discussione contiene il tema del messaggio. Deve essere sintetico ma non generico e soprattutto deve essere scritto in italiano corretto, senza abbreviazioni, lettere ripetute o maiuscole dove non necessarie.
Sono da evitare titoli come “Richiesta d’aiuto” o “Problema”.

esempio Titolo:
Cerco ortopedico - piede rotto (giusto)
AAAAAAAAAAAAIIIIIIII IIIUUUUUUUUUUUTTo! (sbagliato)

L'autore del primo post della discussione da l'indirizzo tematico della discussione.
Più il titolo sarà pertinente più la discussione sarà letta da tutti gli utenti del forum.
I moderatori potranno a loro discrezione modificare i titoli ritenuti non idonei.

Il contenuto delle discussioni
Aprire una nuova discussione significa voler condividere con gli altri utenti un problema di salute, chiedere un consiglio o confrontarsi su di un'idea o un'argomento.
Se un utente apre un thread solo per propagandare un'idea, sarà invitato al confronto. Se dopo un primo invito il post non sarà aperto anche alle opinioni degli altri utenti, i moderatori chiuderanno la discussione.

Il contenuto dei post

Gli utenti sono invitati a non scrivere in maiuscolo dove non necessario, poiché il maiuscolo indica che si sta urlando.
All'interno dei messaggi possono essere inserite le Emoticons. Il loro impiego nei topic è affidato al buon senso degli utenti, è consigliabile tuttavia non eccedere nel loro utilizzo.
Il linguaggio all'interno dei post deve essere cortese e rispettoso delle diverse opinioni degli altri utenti.
Nel caso in cui un post contenga linguaggio non adatto alla sezione in cui è contenuto o abbia un contenuto volutamente provocatorio, (atto a far degenerare la discussione o far arrabbiare un utente) i moderatori provvederanno a modificarlo e avvertire l'utente.
Nel caso in cui l'utente persista nel mantenere un linguaggio offensivo o aggressivo dopo il primo avvertimento, riceverà un ban di almeno 3 giorni. Se questo comportamento continuasse anche allo scadere del ban, i moderatori decideranno se bannare nuovamente l'utente in maniera definitiva.
Chi schernisce pubblicamente gli utenti che chiedono aiuto o mette in dubbio la realtà dell'utente e/o della situazione descritta riceverà un'infrazione e in caso avvenga nuovamente un ban fino a 2 giorni.

Citazioni e aforismi
Se si riportano stralci di libri o articoli, citazioni o aforismi all'interno delle discussioni è sempre bene riportare l'autore.
Non è possibile aprire discussioni contenenti esclusivamente citazioni e aforismi, salvo previa autorizzazione via messaggio privato della moderazione.

Sondaggi

Gli utenti dovrebbero evitare di realizzare discussioni di sondaggio: per realizzare un sondaggio chiedere al moderatore della sezione di aprire un thread apposito. Quando si crea un sondaggio è bene motivare chiaramente i quesiti, in modo che non possano essere scambiate per pure provocazioni o scherzi.

Funzione Quote
Quotare un messaggio significa citarlo riportandone una parte. Quotare implica ripetere cose che probabilmente gli altri utenti hanno già letto, va fatto solo quando strettamente necessario. Non è necessario quotare interamente il post precedente al proprio se si intende commentarne solo una frase: è bene mantenere la frase in questione e cancellare il resto.

Come aprire una nuova sezione (forum o sub forum)
Per aprire una nuova sezione o un nuovo forum si deve proporre l'argomento all'amministratore e impegnarsi per farlo crescere.
Per proporre una sezione o un forum è necessario che ci siano almeno due utenti interessati e disposti ad animare e moderare la sezione.
Vedi: Come diventare moderatore?


I MODERATORI e L'AUTO-MODERAZIONE

La base su cui si fonda questo forum è l'auto-moderazione, ogni utente è quindi tenuto a rispettare e fare rispettare il regolamento del forum.
I moderatori sono solo un aiuto in più in caso di bisogno.

Come ci comporta con le violazione ai principi di questo forum e del regolamento?
1. si abbandona la discussione evitando di intervenire.
2. si segnala l'abuso con l'apposito strumento (triangolo con punto esclamativo)
3. la segnalazione appare nella sezione dedicata (visibile pubblicamente)
4. i moderatori leggono la segnalazione, rispondono spiegando come intendono agire e si comportano di conseguenza
5. una volta che il moderatore ha risposto non è possibile ribattere se non tramite messaggio privato.

Nel caso vi sia un utente particolarmente molesto, è possibile non visualizzare i suoi post inserendolo tra i propri utenti indesiderati.

In caso si voglia chiarire una particolare situazione con un utente o un moderatore si comunica con l’interessato tramite messaggio privato, NON attraverso discussioni pubbliche.

In caso di infrazioni al regolamento da parte dei moderatori, è possibile sollevare il problema con il moderatore stesso via messaggio privato. In caso non si giunga a una conclusione civile e si ritenga necessario segnalare il problema, è possibile contattare l'amministratore. (Evoh)
NON è possibile discutere pubblicamente delle dinamiche di moderazione del forum. Le discussioni pubbliche verranno eliminate.

ATTENZIONE:
1 - Lo strumento segnalazioni serve a porre in evidenza gravi infrazioni al regolamento
2 - Un messaggio OT non è considerabile una grave infrazione
3 - Non è concesso utilizzare le segnalazioni per provocare altri utenti, innescare polemiche o flames e infastidire intenzionalmente la moderazione.
4 - Le risposte non sono sindacabili pubblicamente. Se non si è d'accordo è possibile comunicare via mp con il moderatore che ha risposto alla segnalazione. Segnalazioni di segnalazioni o di ammonimenti non riceveranno risposta e saranno cancellate.

Non è possibile segnalare i MP. In caso di gravi attacchi personali effettuati tramite messaggio privato gli utenti possono scrivere direttamente all'amministratore del forum.

Chiunque utilizzi impropriamente lo strumento di segnalazione (come da punto 3) riceverà un primo avvertimento e, nel caso in cui dovesse continuare, potrà ricevere un ban della durata massima di 3 giorni.

Come diventare moderatore?
Per essere un moderatore è necessario innanzitutto condividere a pieno il regolamento del forum e aderire ai principi e linee guida del moderatore.
Per diventare moderatore si deve inoltrare una richiesta all'amministratore tramite messaggio privato, tale richiesta deve essere circostanziata a una sezione o a un forum in particolare e motivata.
La richiesta di diventare moderatore sarà valutata dall'amministrazione in base alla necessità del forum.
La moderazione è un lavoro di squadra. Il moderatore o i moderatori della sezione che si desidera moderare devono accettare la proposta.

Il compito dei moderatori è:
- animare le discussioni
- facilitare lo scambio di opinioni tutelando la pluralità dei punti di vista
- accogliere i nuovi arrivati
- far rispettare il regolamento

I moderatori:
- rispettano il regolamento (che vale per i moderatori esattamente come per gli utenti)
- sono liberi di esprimersi nei forum seguendo le stesse linee guida degli utenti (post cordiali, non aggressivi, no flames, no attacchi personali, non mettono in dubbio identità o realtà di un utente, ecc)
- NON possono segnalare messaggi in NESSUN forum (solo gli utenti possono segnalare)
- possono moderare solo le sezioni loro assegnate



PRINCIPI E LINEE GUIDA DEL MODERATORE

Il caposaldo del regolamento è l'auto-moderazione.
L'intervento dei moderatori deve essere quindi, in ordine di priorità:

- Animare: aprire discussioni, accogliere i nuovi, facilitare lo scambio di opinioni (consentendo a tutti di esprimersi) e aiutare gli utenti a districarsi fra le regole del forum e gli strumenti (fratello maggiore)
- Mantenere la rotta: il moderatore deve far si che le discussioni siano sempre on topic, è lecito chiuderle se si esce fuori tema.
- Moderare: (... e far moderare) i toni
- Mantenere la forma: è importante come si scrive, come si fa un titolo, come si imposta una domanda.

I moderatori di sezione lavorano in squadra e tutte le decisioni devono essere condivise, tutte le discussioni tecniche o inerenti la moderazioni devono avvenire via MP o nella sezione del forum privata e dedicata esclusivamente ai moderatori. Il moderatore non deve mai discuterne pubblicamente.

Il moderatore deve animare e pacificare, quindi non deve essere MAI causare volontariamente problemi e dissidi con gli altri moderatori.
Nel caso in cui un moderatore attacchi pubblicamente un altro moderatore per il suo operato, sarà sospeso per una settimana.
Nel caso in cui un moderatore violi il regolamento e/o agisca contro l'interesse del forum e della moderazione, gli altri moderatori possono segnalarlo nel forum moderatori.
Alla terza segnalazione l'amministrazione risponderà entro 5 giorni alla segnalazione e potrà agire con un richiamo formale, con un ban o con la rimozione dall'incarico.

I moderatori dato l'importante ruolo che ricoprono per la comunità del forum devono essere:
- tolleranti
- disponibili
- leali
- imparziali
- punto di riferimento per gli utenti
- da esempio

Per essere un moderatore è necessario innanzitutto condividere a pieno il regolamento del forum e aderire ai principi e linee guida del moderatore.
Per diventare moderatore si deve inoltrare una richiesta all'amministratore tramite messaggio privato, tale richiesta deve essere circostanziata a una sezione o a un forum in particolare e motivata.
La richiesta di diventare moderatore sarà valutata dall'amministrazione in base alla necessità del forum.
La moderazione è un lavoro di squadra. Il moderatore o i moderatori della sezione che si desidera moderare devono accettare la proposta.

I moderatori devono rispettare il regolamento e sono liberi di esprimersi nei forum, ma NON possono segnalare messaggi in NESSUN forum e devono moderare solo le sezioni loro assegnate.
Solo gli utenti possono segnalare, se un moderatore riscontra violazioni nella sezione di sua competenza non segnala ma agisce.
In caso un moderatore noti situazioni particolari in una sezione di un altro moderatore, deve limitarsi a segnalarla tramite messaggio privato.

Se un moderatore dovesse mancare dal forum per più di un mese senza aver comunicato la sua assenza in precedenza, verrà rimosso dal suo incarico.

Regolamento segnalazioni e ban
La sezione dove saranno postate le segnalazioni sarà leggibile a tutti.
Solo i moderatori potranno scrivere in risposta alla segnalazioni
Alla segnalazione di un utente risponde il moderatore della sezione interessato scrivendo come intende agire e motivando proprie decisioni. (può anche decidere di non fare nulla, ma va scritto!)
Nel caso si decidesse di bannare l'utente, verrà scritto direttamente in risposta alla segnalazione e sarà visibile a tutti.
Non saranno poi concesse repliche in risposta al moderatore. Se ci saranno domande/dubbi/problemi andranno gestiti tramite i mp.

Nel caso che la decisione di bannare l’utente derivi non da una segnalazione ma da un ragionamento fatto con altri moderatori, il moderatore deve notificare il ban con un post nel forum moderatori.
Quando si banna un utente è OBBLIGATORIO segnalare la motivazione.



CANCELLAZIONE
Se si desidera cancellare la propria utenza dal forum, è sufficiente inviare un messaggio privato all'amministratore del forum (attualmente Evoh) E una a mail a [email protected] utilizzando la mail d'iscrizione al forum e indicando il proprio nick e la volontà di essere cancellati.
Visualizza altro
Visualizza di meno

Emicrania (con o senza aura) cure "alternative"

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #76
    Ho trovato questa notizia e ve la posto (orse ne avete già sentito parlare anche voi).Non so se sarà efficace questo sistema alternativo per curare l'emicrania però almeno sappiamo che c'è chi si sta dando da fare per cercare di debellarla . Buona giornata a tutti

    Una scossa contro l'emicrania
    Negli Usa proposto un trattamento per il caratteristico mal di testa fondato su una stimolazione magnetica «casalinga» .

    L'emicrania è un problema che affligge milioni di persone e spesso arriva inaspettata nei momenti peggiori della giornata. Per contrastarla si ricorre di solito agli antidolorifici; ma l'uso prolungato dei farmaci può talvolta procurare dei problemi. Due studi presentati al congresso della Società Americana dell'Emicrania sembrerebbero far balenare però nuove possibilità di trattamento grazie a una terapia basata sulla stimolazione magnetica transcranica (TMS, Transcranial Magnetic Stimulation).
    LA SCOSSA E IL SOLLIEVO - A somministrarla un apparecchio che genera un intenso campo magnetico e che, posto a contatto con la base del cranio, impedirebbe l'insorgere dell'emicrania se utilizzato ai suoi primi segnali (o meglio ai suoi prodromi, cioè la cosiddetta «aura»).
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

    Commenta


    • #77
      segue

      L'uso del magnetismo in campo neurologico, non solo per il mal di testa, è, in realtà in sperimentazione già da qualche anno ma , la novità è che le ricerche presentate al congresso americano sono state condotte con uno strumento «portatile» che, secondo i produttori, potrebbe essere addirittura utilizzato a casa dai pazienti stessi (assomiglia a un phon). I risultati , in termini di sollievo (soprattutto da alcuni sintomi, come per esempio il fastidio alla luce) sarebbero molto incoraggianti e gli effetti collaterali apparentemente non degni di nota. Tuttavia molti esperti invitano a non farsi prendere da facili entusiasmi. Prima di tutto perchè «i numeri» dellle sperimentazioni in questione sono molto esegui (23 persone in uno studio e 12 in un altro) alla cautela e quindi è ovvio che sia necessario aspettare prove su un numero ben più imponente di pazienti prima di protersi pronunciare sull'efficacia e sulla sicurezza di un trattamento.
      Be the change you want to see in the world.
      (Mahatma Gandhi)

      Commenta


      • #78
        Ecco Litter ti riporto a galla questa discussione così puoi vedere se trovi qualcosa di interessante per tua moglie alla quale mando un abbraccio di solidarietà e l'augurio di poter stare un pò meglio.
        Be the change you want to see in the world.
        (Mahatma Gandhi)

        Commenta


        • #79
          Terapia Mam per il dolore

          Ciao a tutti. Ho trovato un articolo interessante, dedicato al trattamento del dolore per tutti quei casi che non rispondono alle più moderne terapie farmacologiche. Si tratta di un metodo non farmacologico appunto, che si basa sull'utilizzo di onde di un certa frequenza (a seconda del caso) che ha liberato e continua a liberare un sacco di persone.
          E' rivolto in particolar modo alla cura dei dolori di origini muscolare: si è infatti scoperto che la maggior parte di essi non è provocato da un infiammazione dei tessuti ma dei muscoli.
          Viene utilizzato per diversi problemi, ma anche per le cefalee (sopratutto di origine tensiva).

          Naturalmente non è un trattamento che potrete sostenere in strutture pubbliche purtroppo, poichè è privato. Non intendo fare nessuna pubblicità al dottore che lo utilizza, in quanto sono venuto a conoscenza dello stesso mediante internet, quindi... ditemi un po che ne pensate
          Ultima modifica di francyfre; 18/04/2012, 15:50.

          Commenta


          • #80
            Mah...che dirti Roberth, ho guardato ora il sito ma di fretta perchè ho poco tempo, me lo riguarderò con più calma. Sai ogni tanto saltano fuori queste notizie di trattamenti quasi " miracolosi"
            può essere che funzionino.....però bisognerebbe provare.....
            Be the change you want to see in the world.
            (Mahatma Gandhi)

            Commenta


            • #81
              Certo! Anche perchè c'è molta differenza tra teoria e pratica.

              Commenta


              • #82
                .. non ho visto il sito ma i campi elettromagnetici e le frequenze sono un argomento di molto interesse secondo me > c'e che lavorando come tecnico audio e video ed ora in tv me ne sorbisco molte

                Commenta


                • #83
                  Buongiorno a tutti, metto questa discussione in rilievo in modo che sia ben visibile e di immediata lettura :rules::wave:
                  Be the change you want to see in the world.
                  (Mahatma Gandhi)

                  Commenta


                  • #84
                    X Claudia67

                    Ho spostato il tuo messaggio di oggi nella discussione Remissione dell'aura emicranica. Ciao
                    Be the change you want to see in the world.
                    (Mahatma Gandhi)

                    Commenta


                    • #85
                      Curarsi con la Pranoterapia

                      Pranoterapia

                      Concetto fondamentale della moderna pranologia è che tutti gli organismi viventi, e primo fra questi l'uomo, per essere vivi e star bene debbono essere pervasi in maniera ottimale da quella "energia" non quantificabile e non qualificabile, nota da tempo immemorabile come energia pranica e più recentemente come bioenergia o energia vitale.

                      Essa è presente in ogni cosa ed in tutti i corpi, a qualunque regno appartengano, minerale, vegetale, o umano. Compenetra tutto, stando in ogni atomo, in qualsiasi elemento. Pur non essendo materia è tuttavia presente in ogni forma di materia; non è aria, ma si manifesta nell'aria; non è acqua, ma la troviamo nell'acqua ; è nel calore del sole ma non è nessuna delle sue onde luminose. Laddove non fluisce non vi è vita. Quando le pietre preziose, ad esempio, perdono la loro bellezza, il gioielliere dice che sono morte, inconsapevolmente a significare che i flussi vitali non circolano più in esse. Ne consegue che quando questa energia abbandona un qualunque corpo, sia esso animale o vegetale, esso cessa di vivere e si decompone. Si decompone proprio perché l'energia pranica non lo tiene solamente in vita, ma anche unito. Noi siamo vivi e stiamo bene quando il prana "fluisce" in modo equilibrato. Se c'è una qualsiasi interferenza, un qualsiasi blocco, ecco che si determina la malattia. La guarigione, comunque ottenuta, non è altro che il ripristino dell'armonico rifluire dell'energia vitale.
                      Be the change you want to see in the world.
                      (Mahatma Gandhi)

                      Commenta


                      • #86
                        Questa energia può essere gestita. E' quello che fa il pranoterapeuta. Egli, in sostanza, non fa altro che rimuovere con il suo tocco, il suo massaggio o il suo passaggio, tutta quella serie di blocchi che, per un motivo o per l'altro impediscono lo scorrere naturale del prana, il suo calmo pulsare secondo i ritmi della natura in tutta armonia. Il male, qualsiasi ne sia la causa, non importa se determinata da fattori esterni od interni, è sempre causato da qualcosa che scompiglia l'ordinato lavorio degli organi cellulari, un'interferenza o un blocco per cui gli stimoli non arrivano nel modo giusto, così causando disordine ed il proliferare della malattia. Noi siamo strutturati per poter stare "sempre" bene. Abbiamo tali e tante di quelle autodifese capaci di far fronte a qualsiasi evenienza che, se queste non funzionano è perché non sono state "stimolate" a dovere. La cura pranica non fa altro che ovviare a questi inconvenienti, tramite degli input diretti agli organi mal funzionanti, onde ripristinare la loro corretta e piena funzione. Al contrario della medicina tradizionale, per la terapia pranica non esiste la malattia come base di studio, ma il malato.
                        Be the change you want to see in the world.
                        (Mahatma Gandhi)

                        Commenta


                        • #87
                          Non ci si sofferma, e tanto meno si cura il solo sintomo. Si va ben oltre, nel più profondo, onde pervenire alla causa. Se c'è un raffreddore, una febbre, una lombagia, un'ulcera, una ferita purulenta o qualsiasi altra cosa, è perché le nostre naturali autodifese non hanno funzionato nel modo dovuto. Se abbiamo mal di testa, con un cachet possiamo lenirlo, ma non certo prevenirne un altro. Se abbiamo dolori provocati da artrite possiamo ricorrere agli analgesici, ma non certo impedire al dolore di rifarsi vivo. La cura pranica, al contrario si basa sulla stimolazione delle naturali autodifese, opportunamente potenziate con l'immissione di bioenergia. Semplicemente riequilibrando il naturale ed armonico flusso energetico in ogni parte del corpo, essa avvia i vari processi di disintossicazione, allevia il dolore acuto e cronico, rigenera i tessuti pervenendo così alla guarigione secondo natura. E la sua forza agisce su tutti i livelli, siano essi fisici che psichici, poiché non fa altro che ripristinare il generale equilibrio energetico dell'organismo, agendo sulle forze di guarigione che sono in ognuno di noi.

                          Scritto da Carcan e pubblicato su Solaris
                          Be the change you want to see in the world.
                          (Mahatma Gandhi)

                          Commenta


                          • #88
                            Cefalea e pranoterapia

                            Le cefalee sono la vera piaga dell'umanità, (a volte sono soltanto dei mal di testa banali, ma che si rinnovano molto frequentemente a causa di semplici cause esterne al corpo) e costituiscono propriamente una malattia sociale, soprattutto perchè con la loro varietà e con la scarsissima aggredibilità farmacologica, rappresentano una sfida alla medicina ortodossa.-

                            Le cefalee sono malattie progressive che, a meno di una terapia appropriata, durano tutta la vita.

                            Dalla medicina classica, la patologia, certamente, è stata analizzata a fondo con una metodologia molto capillare e, quando il paziente si avvicina alle terapie alternative, il pranoterapeuta viene a sapere tutto quello che è inutile fare per una valida guarigione, per cui la cura è facilitata.



                            E' bene sapere che lo stress rafforza il dolore, non è mai la causa iniziale e vera.

                            La maggior parte dei dolori che prendono il collo e la testa hanno origine differente, indicativo è che spesso il dolore non passa anche ingerendo antinevralgici.

                            Un principio e sempre valido: non è mai la testa che è la vera sede della causa del dolore.
                            Be the change you want to see in the world.
                            (Mahatma Gandhi)

                            Commenta


                            • #89
                              Mi piacerebbe poter indicare un rimedio per queste patologie, ma purtroppo è impossibile farlo, perchè le ragioni per cui esiste una cefalea sono diverse da persona a persona, può dipendere dalle orecchie, dalla bocca, da un reumatismo, dal seno, dalle ovaie, dalla prostata, dallo stomaco, dall'intestino, dal fegato, dalla milza, da una gamba, ecc..

                              Come si può notare le cause sono tantissime e la difficoltà è quella di individuarne l'origine.

                              La cura consiste nell'eliminare il dolore e eliminare la causa che lo determina. Al pranoterapeuta é semplice trovare la zona interessata, perchè le mani sensibili reagiscono con una sensazione di notevole calore, appena passano sulla parte malata.

                              Un massaggio particolare della medicina cinese serve a curare a fondo l'emicrania, è un massaggio particolare e nuovissimo che elimina, nella maggior parte dei casi, il dolore in modo definitivo.


                              Contrariamente a quanto dicono i "testi Sacri" ed i "mostri sacri" della medicina ortodossa, il maggior numero di forme deriva da "dislocazione vertebrale" o da "contratture muscolari" nella regione del collo o delle spalle, mentre le altre forme non sono molte.-
                              Be the change you want to see in the world.
                              (Mahatma Gandhi)

                              Commenta


                              • #90
                                A queste bisogna aggiungere forme di tipo nevralgico non esplicite, a partenza del trigemino , dal ganglio sferopalatino, dal ganglio ottico e dal ganglio ciliare, o a partenza da banali nevriti del grande auricolare; qualche volta si ha a che fare con arteriti temporali non esplicite .- Altre volte si incontrano forme dovute a spasmi o dilatazioni delle arterie meningee, tutte legate a modificazioni dell'equilibrio neurovegetativo, che però si accompagnano con una netta disfunzione a livello epato-renale che è facile da reperire.- Più raramente il dolore parte da una artrosi alla mandibola.

                                Per coloro che sono innamorati del sapere, le vertebre cervicali sono sette, con le prime due che hanno una aspetto dissimile dalle altre:

                                La prima, Atlante: di forma anulare con un forame suddiviso da un legamento che trattiene in posizione in posizione il "dente dell'epistrofeo", le faccette articolari si articolano in alto con l'osso occipitale e sono di conformazione tale da permettere ampi movimenti in avanti ed indietro, mentre le articolazioni con la 2° i movimenti di sinistra e destra. Tutte le altre faccette articolari permettono una considerevole mobilità della testa, come quella che si vede nei giovani.- Col passare degli anni la mobilità si attenua anche per la comparsa di alterazioni artrosiche ecc..-

                                Le altre sono del tutto normali con leggere differenze rispetto a tutte le altre vertebre dorsali.-



                                Fonte : Nuove terapie.it
                                Be the change you want to see in the world.
                                (Mahatma Gandhi)

                                Commenta

                                Sto operando...
                                X
                                gtag('config', 'UA-35946721-1');