annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Diverticoli e passata diverticolite coperta.

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Diverticoli e passata diverticolite coperta.

    Buonasera a tutti, soffro di diverticoli da ormai tantissimi anni, nel 2014 una diverticolite coperta fortunatamente, i sintomi di dolore e alternanza di feci compatte e molli con scariche improvvise e andato sempre peggiorando, nonostante le classiche cure di normix, pentacol, fermenti lattici, si un piccolo giovamento momentaneo c'è, ma dura poco e poi ci risiamo, ho la parte del sigma infiammato da tantissimo tempo, e mi preannunciarono che non sarebbe mai guarita.
    Difatti oggi mi ritrovo che la mia ultima via di uscita è l'intervento chirurgico di resezione del tratto.
    Voglio chiedervi se qualcuno di voi si è trovato nelle mie stesse condizioni o ha subito l'intervento che dovrò fare anch'io???

    Grazie per le vostre risposte.

    Un'abbraccio a tutti/e.

    Rocco

  • #2
    Re: Diverticoli e passata diverticolite coperta.

    Buongiorno, credo che tu prima di giungere al punto di non ritorno ovvero subire un intervento chirurgico abbia fatto vari accertamenti, visita dal gastroenterologo, colonscopia o videocapsula endoscopica.
    Parlando dell'intervento che dovrai esegure, ti posso dire che con l'intervento di resezione del colon si procede all’asportazione di un segmento più o meno lungo di intestino, a seconda della sede della lesione e della sua natura. Tuttavia i limiti della resezione sono generalmente costanti, in quanto definiti dalla vascolarizzazione del colon stesso: legando le arterie e le vene tributarie del tratto di colon affetto dalla patologia, è necessario asportare tutto il segmento che rimane privo dell’apporto di sangue. Dopo aver asportato il segmento di colon sede della lesione, la continuità del tubo digerente viene ristabilita suturando fra loro i due capi sezionati. Nella cura delle patologie a carico del colon-retto una strategia chirurgica sempre più diffusa è rappresentata dall’approccio mini-invasivo. La procedura mini-invasiva seppur complessa è oramai da considerarsi standardizzata e viene comunemente utilizzata nei centri di riferimento che hanno acquisito una particolare esperienza in tale campo. Attualmente si può affermare che con la chirurgia laparoscopica si ottengono gli stessi risultati in termini di radicalità oncologica per il trattamento specifico dei tumori colo-rettali, con vantaggi per il paziente soprattutto per il decorso postoperatorio.
    Spero di essere stato abbastanza esaudiente con la spiegazione di questa pratica chirurgica a cui dovrai sottoporti. Cordialmente saluto.

    Commenta

    Sto operando...
    X