annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

[B]Un'opinione sulla terapia Di Bella per tumore mammario[/B]

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • [B]Un'opinione sulla terapia Di Bella per tumore mammario[/B]

    Salve a tutti.

    Mia madre è stata colpita da tumore mammario, a breve dovrà subire l'intervento. Avendo lei già altri problemi di salute, non so come potrà affrontare e superare i cicli di chemioterapia che sicuramente le prescriveranno.

    So che la terapia Di Bella è molto meno aggressiva nei confronti dell'organismo, e per mia madre questo sarebbe un toccasana. Ma con la poca trasparenza e la confusione generata dalle istituzioni coinvolte negli ultimi anni su questi temi, non si riesce a capire chi ha torto e chi ha ragione sull'efficacia di questo metodo.

    QUalcuno di voi sa fornire un'opinione qualificata?

    Grazie.

  • #2
    Ti posso solo raccontare di una amica che lo fece.è Efficace,e valida,ma la regione Puglia non aveva più fondi,e interuppe la cura.Il dott.Dibella,ripetev a sempre che chi fa la sua terapia,è come un diabetico.Si deve curare a vita,non si può interrompere la terapia.Trovi tutte le spiegazioni nel sito di Dibello....il figlio è vivo e vegeto.....
    Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

    Commenta


    • #3
      La terapia di Bella non serve a niente. Qualche hanno fa sono stati condotti degli studi che hanno dimostrato la sua completa inefficacia. In questi studi il corso della malattia non è stato modificato e di tutti i pazienti non ne è guarito neanche uno. Il mio consiglio è di riferirti alle cure tradizionali, che, benchè si tratti di terapie impegnative, garantiscono attualmente la migliore e più efficace linea terapeutica, che dà, tra l'altro, delle buone possibilità di guarigione e remissione della malattia. Il tumore della mammella è uno dei tumori che ha una buona possibilità di guarigione con le cure tradizionali; non precludere questa possibilità con una terapia inefficace. Affidati ad un oncologo, sono sicuro che ti saprà consigliare al meglio.

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da gladio
        La terapia di Bella non serve a niente. Qualche hanno fa sono stati condotti degli studi che hanno dimostrato la sua completa inefficacia. In questi studi il corso della malattia non è stato modificato e di tutti i pazienti non ne è guarito neanche uno. Il mio consiglio è di riferirti alle cure tradizionali, che, benchè si tratti di terapie impegnative, garantiscono attualmente la migliore e più efficace linea terapeutica, che dà, tra l'altro, delle buone possibilità di guarigione e remissione della malattia. Il tumore della mammella è uno dei tumori che ha una buona possibilità di guarigione con le cure tradizionali; non precludere questa possibilità con una terapia inefficace. Affidati ad un oncologo, sono sicuro che ti saprà consigliare al meglio.
        L'ho sempre pensato anch'io. Ho una cugina però che ha avuto un linfoma. Ha fatto di tutto, anche l'autotrapianto di midollo. I dottori le han detto che fallito quello non sapevano più che fare. Detto fatto, il tumore torna, lei come ultima spiaggia è andata da Di Bella e è ancora al mondo. Si cura da 7 o 8 anni. Come si comporta la medicina nei confronti di questi casi? Non voglio far polemica, però la cosa mi ha davvero colpita.
        Questo non vuol dire che debba sostituirsi alle terapie tradizionale (soprattutto per tumori come quello della mammella che, appunto, guariscono in molti casi), però anche una chiusura così...

        Commenta


        • #5
          Riprendendo il discorso.Questa persona era 1 delle poche della quale si aveva visto un netto miglioramento.Aveva il tumore osseo,e molti tumori le erano spariti.Allora come caso positivo rimase nel protocollo.Poi il ministero interuppe il protocollo,e questa persono ebbe delle cure da fare tutto a spese sue.Cosa impossibile,perchè era in una situazione economica precaria.Tempo 2 anni,e morì.Non so se aveva possibilità economica,oggi sarebbe ancora vivo.Ma resta cmq questo dubbio,che per la povera gente c'è una sanità dei poveri.
          Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

          Commenta


          • #6
            Sentite, non facciamo polemica su queste cose, non lanciamo messaggi fuorvianti che potrebbero causare un serio danno a qualcuno. Quello che dite è vero, ci sono molti casi che possono anche andare incontro ad una evoluzione come quella che avete descritto, ma sono casi estremamente rari, in cui non è assolutamente possibile dimostrare che sia stata la terapia "alternativa" a far migliorare il quadro. Certo, ognuno ha il diritto di scegliere come curarsi, ma anzitutto è necessaria una seria informazione, sulle effettive possibilità che una terapia possiede rispetto ad un'altra...e sfido chiunque a dire che con la terapia di Di Bella si guarisce...è una follia, i dati dimostrano che non serve a niente, perchè se in qualche caso ha funzionato non credo che sia un grande risultato. Con le cure attuali il tumore della mammella ad uno stadio basso va in remissione completa in circa 90% dei casi. Certo quando non c'è più niente da fare si prova di tutto e forse è giusto così...ma questo non credo che sia pertinente con la domanda che ci ha posto il nostro amico all'inizio.

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da gladio
              Sentite, non facciamo polemica su queste cose, ...e sfido chiunque a dire che con la terapia di Di Bella si guarisce...è una follia, i dati dimostrano che non serve a niente, perchè se in qualche caso ha funzionato non credo che sia un grande risultato.
              "perchè se in qualche caso ha funzionato non credo che sia un grande risultato"

              non scherziamo per favore... se anche avesse salvato una sola vita umana sarebbe un risultato importantissimo... e se fosse toccato a una persona a te cara capiresti il valore della vita, anche di uno solo di noi!
              ** relax, take it easy**

              Commenta


              • #8
                Beh george, forse non pensi ad un piccolo particolare. Se paragoni la terapia Di Bella ai risultati conseguiti con le terapie convenzionali, io credo che sia una follia mettersi nelle mani di una cosa non provata e di dubbia utilità rispetto ad una terapia che ha risultati concreti che ti può portare alla guarigione. Non credi? Se con una ne guariscono 90 su 100 e con l'altra 1 su 20, tu che cosa sceglieresti?

                Commenta


                • #9
                  A proposito pegasus, come sta tua mamma?

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da gladio
                    Beh george, forse non pensi ad un piccolo particolare. Se paragoni la terapia Di Bella ai risultati conseguiti con le terapie convenzionali, io credo che sia una follia mettersi nelle mani di una cosa non provata e di dubbia utilità rispetto ad una terapia che ha risultati concreti che ti può portare alla guarigione. Non credi? Se con una ne guariscono 90 su 100 e con l'altra 1 su 20, tu che cosa sceglieresti?
                    infatti io non parlavo assolutamente di accantonare la medicina tradizionale ma di usare le 2 terapie in sinergia ... e comunque la scelta spetta al paziente ... purtroppo ti parlo per esperienza personale, solo che nel mio caso mi è stata negata questa possibilità e ormai è troppo tardi
                    ** relax, take it easy**

                    Commenta


                    • #11
                      Ti capisco, ma credimi, non ha nessun senso usarle in sinergia...a parte il fatto che tra i farmaci di Di Bella ce ne sono alcuni che sulla carta sembrerebbero avere su certi tipi di tumore un effetto contrario rispetto a quello desiderato. Inoltre quei farmaci potrebbero interagire con gli altri. Ma come dici tu, la scelta, sensata o meno che sia, è nelle mani del paziente...al quale ovviamente devono essere descritti nei dettagli i costi e i benefici di ogni scelta. Non è assolutamente giusto che questo, che è un diritto del paziente, sia negato.

                      Commenta

                      Sto operando...
                      X