annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

è giusto rinunciare per la coscenza ?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • è giusto rinunciare per la coscenza ?

    Ciao, vi pongo una domanda che mi rende molto infelice:
    E' giusto rinunciare al tentativo di essere più felici, più appagati per il bene della famiglia?
    Io mi sono innamorato di una mia collega e la mia coscenza mi ha impedito di comportarmi come volevo per conquistarla perchè sono sposato ( e con un figlio di quattro anni) , reprimendomi e facendomi vivere una vera e propria frustrazione...
    compreso il fatto che a casa con mia moglie per una serie di motivi le cose dal punto di vista sessuale non vanno.
    Vorrei che mi rispondeste alla domanda senza farmi tanti moralismi....i problemi me ne sono già fatti abbastanza io...grazie!

  • #2
    Il vero errore non l'hai commesso innamorandoti della collega ma bensì sposandoti. Credo che forse all'epoca hai fatto il passo più lungo della gamba, vuoi per i tuoi motivi, ed ora forse te ne rendi conto.
    La cosa migliore da fare è quella di combattere per quello che ci sentiamo dentro......Comunque se mi trovassi nella tua situazione metterei la felicità di mio figlio davanti alla mia

    Commenta


    • #3
      Cacchio ma solo io do consigli al nostro amico? Forza fatevi sotto

      Commenta


      • #4
        Non credo ci sia molto da dire di più..sono d'accordo con te Zack.

        Il fatto è che dovresti chiarire i tuoi sentimenti verso tua moglie...scegliere di 'distrarti' con la collega è un atto di egoismo...

        Commenta


        • #5
          è normale che adesso ti senti frustrato, perchè hai fatto una rinuncia... ma cerca di vedere più in là; non hai perso l'amore ed il rispetto per e della tua famiglia, hai anteposto la serenità di tuo figlio al tuo egoismo... l'amore è anche sacrificio e sofferenza, anche se non ci piace sentircelo dire... ma, anche se adesso ti senti arrabbiato ed infelice, questo stato d'animo passerà e, voltandoti indietro, non avrai nulla da rimproverarti... guardati allo specchio al mattino e sii orgoglioso dell'essere umano che sei... inoltre non andando con la tua collega ti sei risparmiato una serie di futuri casini, uno più spiacevole e complicato dell'altro... i risultati veri e validi si vedono sui lunghi tempi; fra un po' di anni, quando tuo figlio sarà grande e ti guarderai indietro, sarai felice della scelta che hai fatto e della famiglia che adesso vivi come un peso, ma che sarà la tua forza ed il tuo rifugio. Tanti auguri!

          Commenta


          • #6
            La coscenza è la tua. Non cercare consensi per giustificarti. Devi sapere tu e avere il coraggio tu di fare le tue scelte.

            Commenta


            • #7
              Io concordo in pieno con Bau e poi anche se il tuo sentimento per la collega fosse vero e sincero questo non vuol dire che sicuramente con lei sarai felice potresti pentirtene e a quel punto ti ritroveresti solo con tanti sensi di colpa e non tanto verso tua moglie quanto verso tuo figlio. Ti raccondo una cosa: tempo fa mio fratello (sposato con una figlia di 2 anni) ha avuto una cosiddetta scappatella ed io che ero l'unica che se n'era accorta non riuscivo a guardare negli occhi la mia nipotina ogni volta che giocavo con lei mi venivano le lacrime agli occhi al sol pensiero che quella storia sarebbe potuta diventare seria, segnando per sempre la mia piccola nipotina.........poi però fortunatamente lui si è reso conto dell'errore che stava facendo giusto in tempo per non perdere l'affetto della sua famiglia.

              Commenta

              Sto operando...
              X