annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

amore e paura

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • amore e paura

    salve a tutti,ho30anni,sono fidanzata da 4anni e convivo da 2!Da 4giorni sono andata via di casa diciamo per kiarirmi le idee perchè dopo molto tempo mi sono resa conto di trovarmi di fronte a un uomo(34)e nn essere sicura di passarci tutta la mia vita,con eventuale prole!Sono in uno stato confusionale assoluto!Lui è un tipo molto facile alla depressione dovuta soprattutto alla malattia di suo padre(ha dovuto accudirlo x9anni dopo un ictus)e alla sua successiva morte(meno di un anno fa),nonkè ai continui problemi di salute della madre.Quando c'è qualcosa che lo turba,grande o piccola che sia,x nn aggiungere altro malessere al suo,attacca e sembra avercela con tutto il mondo,me compresa!Forse sono andata troppo avanti,celandomi dietro i sensi di colpa x non capirlo abbastanza e accontentandomi di sapere ke lui mi ama,anke se spesso nn mi sono sentita capita,condivisa e rispettata!Lui nn mi dà torto e si rende conto,di tutto ciò che mi è mancato,sà ke è dovuto dal suo modo di essere!Io ora ho paura!Nn so + se sono io ke sono affondata con lui nella sua depressione e ho cominciato a vedere tutto nero nella mia vita con lui anke quando nn lo era,o se davvero il mio amore è esaurito e ho solo paura di tutta la sofferenza ke la fine della nostra storia porterà a me e a lui!So ke devo capire io cosa voglio e cosa provo,e so anke Ke nn si può capire la storia di2persone in un breve racconto,ma sarò lieta di ricevere ogni vostro suggerimento,comment o o consiglio!Giorgia

  • #2
    Ciao Giorgia, posso farti una domanda? Ma lui è al corrente di questo tuo "mutamento"? Avete mai affrontato con sincerità la situazione?

    Commenta


    • #3
      Sicuramente non è una situazione facile quella in cui ti trovi, ma secondo me la prima cosa importante da capire è se tu vuoi ancora stare con lui, se lo ami ancora, se l'hai mai amato...come hai detto tu stessa. Una volta che avrai capito questo (e non è di certo una cosa semplice), fai la tua scelta, anche se secondo me è una cosa deprimente sia per te che per lui stare insieme accontentandosi e tirando avanti un giorno dietro l'altro sperando che qualche cosa possa cambiare per una qualche ragione. E anche se lui si rende conto di quello che ti fa mancare questo non è un buon motivo per rinunciare alla felicità, perchè, se certe cose non te le può dare, tu, stando con lui, dovrai rinunciarvi per sempre. Certo, non è semplice prendere una scelta quando si ha di fronte una persona con tanti problemi, che sicuramente peggiorerebbero nel caso in cui tu decidessi di lasciarlo, ma devi pensare anche a te stessa, devi avere il coraggio di farlo. Non credo che lui sia felice di sapere che stai con lui solo per non farlo soffrire.
      Quando una storia finisce non c'è mai felicità, per nessuno dei due, ma, anche se è brutto dirlo, il tempo sistema tutto.

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da zack
        Ciao Giorgia, posso farti una domanda? Ma lui è al corrente di questo tuo "mutamento"? Avete mai affrontato con sincerità la situazione?
        ciao zack. Si, lui da quando sono andata via da casa, lasciando comunque tutta le mie cose lì, è al corrente del mio mutamento, sà che il mio amore per lui è incerto, sà quali sono le cause, o almeno quelle che credo io e i primi 2 giorni lontani da casa ci siamo sentiti telefonicamente in maniera un pò paradossale...della serie:<cosa fai? hai mangiato? il gatto sta bene? e il cane?....> Ieri mi ha chiesto cosa deve fare, se deve stare lì ad aspettarmi o cosa e io gli ho risposto che non sono nella posizione di potergli chiedere qualcosa, che deve fare ciò che sente. Oggi mi ha chiesto (e lo capisco) di non chiamarlo più fino a quando non avremo qualcosa di sensato da dirci, cioè: o riproviamo o è finita! E' tutto assurdo vero?! Grazie un abbraccio Giorgia

        Commenta


        • #5
          Dai Giorgia non ti abbattere! Te senti che verso di lui non provi più niente? Se la risposta e si allora chiamalo subito, cosi avete anche qualcosa di sensato da dirvi, e poni la parola fine al vostro rapporto.
          Se invece provi ancora qualcosa ritorna a casa e ricomincia di nuovo a rivivere il rapporto insieme al tuo lui.
          Io sono dell'idea che in alcuni casi andrebbero stroncate le relazioni del genere, perchè più passa il tempo e più ci ritroviamo in un vortice di impegni e sentimenti che ci allontanano da ciò che realmente siamo o vogliamo.

          Un abbraccio anche a te e se mi vuoi qualche altro aiuto sono a tua completa disposizione

          Commenta


          • #6
            Grazie Zack, sei davvero molto gentile e ne approfitto per chiederti un'altra cosa, un tuo parere: secondo te il fatto che non desiderassi più fare l'amore con lui da molto tempo quanta importanza ha? Il rapporto in se per sè è stato sempre molto soddisfacente, ma la nostra media era diventata di una volta al mese quando andava bene. All'inizio ho smesso io di cercarlo, poi entrambi ci siamo adagiati su questa cosa senza più farsi tanti problemi. E Il fatto di compiacermi molto nel notare in altri uomini la loro attrazione verso di me come la giudichi? Forse è solo vanità...!? Un altro abbraccio e grazie ancora per il tuo interesse! Giorgia

            Commenta


            • #7
              Un mio parere sincero? Molla il tuo boyfriend solamente per il fatto di non provare più niente verso di lui (anche sessualmente).
              Ti voglio fare una domanda: quando gli altri uomini ti guardano te cosa provi oppure come rispondi? Si prega risposta sincera

              Commenta


              • #8
                Non sono così daccordo

                Originariamente inviato da zack
                Un mio parere sincero? Molla il tuo boyfriend solamente per il fatto di non provare più niente verso di lui (anche sessualmente).
                Ti voglio fare una domanda: quando gli altri uomini ti guardano te cosa provi oppure come rispondi? Si prega risposta sincera
                Ciao Giorgia,

                sarà che è capitato danche a e di essere mollato, ma io penso tu debba capire fondamendalmente alcune cose.

                E cioè se lo hai amato, ed in quel caso perchè, cioè cosa c'era o c'è ancora che lo rendeva speciale per te.
                Il calo del desiderio è un segnale, ma nn così importante; credo sia normale che volendo fare l'amore e nn sesso tu voglia sentirti "libera" da pensieri. E forse è per questo che vi siete un pò adagiati. Il compiacimento quando gli altri ti guardano è normale; sei una donna, magari anche parecchio bella. E poi a tutti fa piacere ricevere della attenzioni.

                Secondo me voi state solo attraversando una crisi, profonda, ovviamente, ma nn irrimediabile.

                E poi, mettiti un pò dalla sua parte. E se lo hai amato (non se lo AMI), devi un pò anche aiutarlo, dare una possibilità anche a lui ed a te stessa. Prova a scuoterlo, ma nn "alzando la voce", ma dandogli degli scossoni ed allo stesso tempo facendogli capire che tu sei li, a sorreggerlo.

                Commenta


                • #9
                  (continua)

                  Probabilmente le cose cambieranno ed avrete salvato una storia importante che può andare ancora avanti. Non puoi ancora pensare che ci passerai tutta la vita, è vero, ma credo nn lo possa sapere mai. Sempre e cmq ci saranno in una coppia crisi in agguato e nn per questo si è autorizzati a distruggere tutto.

                  Se una casa è da risistemare tu che faresti, esplodere una bomba per raderla al suolo e trovarne una che forse sarà migliore? Pensaci bene, ma credo ke mai come in questi momenti bisogna comportarsi da coppia: le cose si fanno e si discutono in due.

                  Se poi comq capisci che avete continuato a stare insieme per abitudine, perchè "oramai è così e ce lui/lei con me... che faccio ne creco un altro?" allora è il caso di pensare ad una separazione.

                  Ma è possibile che stando anche un pò separati capiate che avete bisogno l'uno dell'altro che siete importanti così come siete.

                  Non mollare di fronte alle difficltà se il premio è la tua felicità: chi dura vince, ma nn dimenticare mai il rispetto verso la persona, cioè verso di lui e verso DI TE. Non ti prendere in giro da sola, ma affronta l'argomento con lui. L'unica cosa che ti posso suggerire è di nn prendere posizioni che "nn si cambiano" a partito preso.

                  Con la mia ex finì per questo. LEi diventò sorda e nn si potè discutere di nulla.

                  Ciao ed auguri a tutti e due

                  Commenta


                  • #10
                    Ciao Zack! Sarò sincera giuro! Mi fa piacere sentirmi oggetto di desiderio di qualcuno, sentire che gli piaccio , e faccio finta di non accorgermene comportandomi normalmente, chiaccherando con la persona in questione normalmente, ma sentendomi dentro compiaciuta di leggere nel suo sguardo un'attrazione verso di me. Non gli dò ad intendere niente (x capirsi)! posso aver fantasticato un pò qualche volta, così, per il gusto di evadere mentalmente, ma mai ho pensato di andare con un altro uomo, nè prima, nè ora! Ho paura, e quando penso a lui, nella nostra casa, fra le 1000 mie cose ancora lì e la sofferenza e lo smarrimento che può provare in qusti giorni mi viene un groppo allo stomaco e così soffro talmente per la sua sofferenza che ho paura di perdere di vista me stessa e ciò che davvero provo io! E' un bel casino...e il bello e che mi ci sono messa da sola!!! Voglio ringraziarti ancora per la tua preoccupazione Ciao Giorgia

                    Commenta


                    • #11
                      Ciao And321, come prima cosa voglio dirti che io non ho ancora preso una posizione definitiva, mi sono presa del tempo per capire (se mai ci riuscirò)! Ho sempre discusso e cercato di fargli capire cosa a me poteva dare più fastidio di lui e cosa più mi feriva facendomi sentire sicuramente NON la migliore donna al mondo per lui!! E siamo andati avanti fra le discussioni, i miei sensi di colpa per non capirlo abbastanza in ciò che la vita gli aveva "regalato", fra i momenti belli, di pace, fra il pensare "è un periodo passerà", oppure "lui mi ama lo so" anche se molte volte non si è preoccupato minimamente di dimostrarlo, fosse anche nel sapermi prendere nei miei difetti! Sicuramente io ho la colpa di aver portato avanti le cose senza vedere davvero cosa mi stava e cosa ci stava succedendo! e forse ora sono stanca ! Non cerco un altro uomo, non è prorio nei miei pensieri, ma nel momento in cui sto con qualcuno , specialmente a 30 anni e se ci convivo, in quel momento devo essere convinta di starci tutta la vita, non sicura(non siamo neanche sicuri se domani ci saremo), ma CONVINTA SI! E io NON LO SO!!!Mi dispiace per come è andata a te, ti sento ferito, ma da qualcosa che va male si può trarre sempre un insegnamento che ci aiuti a migliorare! Un abbraccio Giorgia

                      Commenta


                      • #12
                        Ciao Giorgia penso che ti sei messa in un bel casino.............. sto scherzando!
                        Secondo te quale è la cosa migliore da farsi in questi casi? Io personalmente avrei reagito con un vaffa a tutto e a tutti, ma capisco che siamo fortunatamente tutti differenti.......... .....Sei in una situazione di scelta: o con lui e tutte le vostre problematiche o senza di lui con chi e con cosa non si sa!
                        Ricorda che le scelte condizionano la vita..........fai un attenta valutazione di tutto, ma soprattutto cerca di essere fiera e decisa!
                        Fammi sapere.....

                        Commenta


                        • #13
                          Ciao Giorgia, come dici tu, sicuramente c'è anche della stanchezza. Inoltre penso che tu ti stia comportando lealmente con lui, e questo è importante e cmq vada la storia ti assicuro che sarà sempre apprezzato.
                          E' anche vero, come ti dicevo, che penso che nn si dovrebbe lasciare il partner nel momento in cui è in crisi o sta vivendo momenti difficili; senza però annientare se stessi, che è sempre una metà della coppia.

                          Io ti consiglio solo di nn dare troppo peso alle vostre reazioni quando cercate di chiarirvi, perchp magari uno vuole aggiustare ma per dispiacere o per nn sapere come fare, fa casino.

                          Io sono stato molto ferito, e mi ha fatto male nn sapere come parlare e cosa dire ad un apersona che si era chiusa a riccio, ma col sorriso sulle labbra (nn scherzo) perchè "era la cosa migliore per noi due".

                          SIcuramente nn va bene nn essere compresi dall'altro o sentire che si vorrebbe di più. Ma diamo tempo al tempo e cercate di parlarvi e discutere di voi, di cosa sentite di bisogno dal partner e delle vostra perplessità. Sicuramente anche lui, in tua assenza, starà sentento di più il bisogno di te e magari starà apprezzando quei piccoli gesti quotidiani a cui lo hai abituato, come il risvegliarsi accanto, il vedersi in pigiama ma anche l'avere tutto lo spazio per la vita in due.

                          Commenta


                          • #14
                            Sicuramente gli mancherà, ma se lui ha "colpe" (mi piace dire di più se c'è qualcosa che può cambiare per stare meglio insieme e riavvicinarvi) le deve vedere bene e lavorarci su. Nn sarà facile, ma se ci sono delle basi solide su cui si può costruire, se queste nn si sono increpate troppo, tira giù qualcosa e cominciate a ricostruire insieme. Insieme, però.
                            Se vi desiderate, se senti una pulsione irrazionale verso di lui e lui sente lo stesso verso di te, se cmq riuscite a darvi forza l'un l'altro nei momenti in cui uno dei due ha preso un attimo uno scivolone, allora siete una coppia. E come tale dovete cercarvi e provare a saldarvi ancora una volta.

                            SPero bene per te.

                            Commenta

                            Sto operando...
                            X