annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Bruciore al pene

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Bruciore al pene

    Buongiorno a tutti.
    Da circa due mesi e mezzo avverto bruciore al pene, persistente nel corso della giornata, che si intensifica lievemente all'atto della minzione. Inizialmente ho preso del Monuril che peró non ha sortito effetti. Dopo alcuni giorni ho effettuato analisi delle urine e urinocoltura ma non è stato riscontrato nulla. Mi è stato comunque somministrata l'Eritromicina che peró non ha portato giovamento.
    Mi sono rivolto ad uno specialista che a seguito di visita urologica non ha riscontrato problemi. Mi ha prescritto di ripetere analisi delle urine, e di eseguire ecografia renale e vescicale-prostatica con controllo del corretto svuotamento della vescica. Anche in questo caso nessun batterio e le ecografie sono a posto. Nel timore che si trattasse di Clamidia mi è stato somministrato il Bassado che peró, dopo una settimana, non ha portato miglioramento ed è stato quindi sospeso. Ho poi eseguito una uroflussometria ed anche su quel fronte nessun problema, flusso regolarissimo! Ad un'ulteriore visita urologica lo specialista non ha riscontrato alcuna anomalia, né ho mai riscontrato perdite o secrezioni strane.
    Ho effettuato approfondite analisi sul primo mitto urinario (al laboratorio di analisi mi è stato suggerito questo metodo in quanto equivalente al tampone ma senza i fastidi di quest'ultimo):
    - analisi per clamidia
    - analisi per germi comuni, ureaplasma urealyticum, mycoplasma, miceti
    Anche qui nulla di strano è stato individuato.
    L'unico sintomo rimane il bruciore principalmente localizzato nella parte terminale del pene.

    Ritenete potrebbe essere necessario una spermiocoltura? Eventualmente che tipo di analisi suggerireste di effettuare?
    E' possibile che l'origine di questo bruciore sia una sensibilizzazione dermatologia (senza sintomi visibili) oppure che ci sia una componente di somatizzazione?
    Aggiungo come ultimo dettaglio che circa 5 anni fa sono stato circonciso e da allora non ho avuto alcun problema analogo all'attuale.

  • #2
    Re: Bruciore al pene

    Non so, se non è cistite potrebbe essere qualcosa nelle urine. Dovresti provare a depurarti un po', ogni tanto anche a me succede. Hai mai provato con la Soluzione Schoum?

    Commenta


    • #3
      Re: Bruciore al pene

      Forse una spermiocoltura potrebbe essere una buona soluzione...

      Commenta


      • #4
        Re: Bruciore al pene

        consiglierei di eseguire un tampone uretrale per ricerca germi comuni , chlamydia, candida e trichomonas

        Commenta

        Sto operando...
        X