annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Mal comune.......

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Mal comune.......

    Salve a tutti/e ! Sono approdata qui per caso, cercavo un forum di persone come me..per confrontarmi. Mi chiamo "jessicarabbit" sono donna..ho passato i 40 e..non ho mai fatto sesso.
    Le cause....credo siano state piu' cause...molestie in tenera eta', una vita dedicata alla religione ed allo spirito piu' che alla carne.. scarsa autostima.
    Non sono brutta..anzi..le occasioni per farlo non mi mancherebbero e non mi sono mancate...allora cosa? boh.., mi prende un gran panico...nessuno mi piace abbastanza da...trovo difetti in tutti..solo per nascondere a me stessa che ne ho una gran paura.
    Da quando vi leggo mi sono analizzata a fondo : credo che principalmente la mia sia una paura di mettermi in gioco..di lasciarmi andare....in effetti la "cavolo" di religione mi ha lasciato un grande autocontrollo .una "serieta'" che maledico.
    Vedo nelle vostre storie e nella mia..comuni denominatori: mancanza di vita sociale...forse un rancore sociale..come dire..arrabbiatura verso gli altri...? paura..scarsa autostima..tutte cose in cui "sguazzo" come in una palude per paura di affrontare le mie paure.
    Solo che sono stanca...davvero...v orrei risolvere la mai situazione angosciante..ma sembra ch'io sia molto brava ad autoboicottarmi. in pratica mi rovino la festa da sola!
    Sono stata in terapia per 3 anni...bella.., da una sessuologa della asl. I 3 anni meglio persi della mia vita. non so se sia il caso di tornare in terapia,..cambiando terapista. Quanti di voi ne trovano beneficio o hanno risolto con la terapia?
    Grazie se avete letto almeno tutto il post.!

  • #2
    Re: Mal comune.......

    Senza dubbio una interessante novità in questa sezione: una donna che interviene in quanto "parte lesa" (si fa per dire), benvenuta nel forum.

    Avrei una domanda/dubbio: aldilà del sesso, ti è capitato di innamorarti?

    Commenta


    • #3
      Re: Mal comune.......

      Jessica, benvenuta sul forum, innanzitutto.

      Per quanto non sia vergine, mi permetto di scrivere, perchè ormai è così tanto tempo che sono single che non mi ricordo più manco come sia uscire con una ragazza, figuriamoci il resto, e perchè purtroppo alcune dinamiche delle situazioni che in genere portano alla situazione mi sono, ohimè, ben note, avendole vissute sulla mia pelle e non risolte del tutto ancora oggi nonostante stia molto meglio.

      Non ho la competenza per dire se una terapia possa essere di aiuto o meno, ma trovo che in generale cercare un aiuto sia giusto, invece di provare a fare tutto da soli, perchè a volte ci sono situazioni molto dure da superare da soli.

      Posso però dire che a mio avviso in teoria per una donna è teoricamente più facile risolvere il problema della verginità in quanto tale, in quanto essendo in genere gli uomini che ci provano la donna spesso deve solo "scegliere" quello giusto.

      Naturalmente credo che il tuo caso però sia ben diverso, perchè se ben leggo tra le righe non cerchi il sesso in se ma qualcosa di più, ossia il sesso con la persona giusta, alla fine l'amore. E allora il discorso diventa molto più complesso, perchè nel qual caso la domanda è: perchè nessuno (che ci prova) mi piace? certo è ben possibile che davvero ci si sia trovati di fronte a persone non interessanti, ma nell'arco di molto tempo diventa meno probabile.

      Io penso che la prima cosa da fare sia una profonda e attenta autoanalisi per cercare di comprendere quale sia il vero problema da combattere.
      Possiamo soltanto decidere cosa fare con il tempo che ci viene concesso

      Commenta


      • #4
        Re: Mal comune.......

        Anche io, pur come maschio, mi sono spesso autoboicottato, e nel mio caso penso di comprendere perchè, il mio inconscio mi boicotta perchè ha paura di soffrire terribilmente ( come capitato in occasione delle mie vicende passate, quando son stato lasciato dalla mia ragazza e sono stato in depressione orribile per anni ) oltre alla indole naturale timida e introversa, e quindi preferisce una sofferenza latente e continua ma ormai conosciuta e gestibile ( singletudine ) piuttosto che buttarsi nell'ignoto di un qualcosa che lui (inconscio) vede una fonte certa di sofferenza indicibile e ineludibile visto che prevede un inevitabile fallimento (scarsa autostima) con ciò che ne consegue. Può esserci qualcosa di simile anche per te?

        Sarebbe davvero molto interessante conoscere il punto di vista di una donna su situazioni come questa dove quasi tutti sono maschi.
        Possiamo soltanto decidere cosa fare con il tempo che ci viene concesso

        Commenta


        • #5
          Re: Mal comune.......

          Propri stamattina stavo pensando a quanti problemi mi faccio con le donne... sarebbe già tanto capire cosa mi blocca veramente. E credo, jessica, che sia il punto anche per te. Intanto benvenuta.

          Commenta


          • #6
            Re: Mal comune.......

            Kennet n,on mi sento una parte lesa...fino ad ora e' cosi'che vanno le cose..ma non e' detto che non cambino..perche' ho capito che Io posso cambiarle. Grazie , mi sento davvero benvenuta! Si.., rispondo si alla tua domanda. Mi e' capitato. Se essere innamorati significa dimenticare il mondo quando si e' con quella persona..se pensi che con quella persona il tempo vola..e non e' mai abbastanza. Se significa avere i cosiddetti "crampi" allo stomaco..se pensi che il tuo posto e' solo li' tra le sue braccia. La mia risposta e' si. Mi e' capitato. Ma l'ho capito tardi.

            Commenta


            • #7
              Re: Mal comune.......

              Lonely:

              Si.., anch'io leggendovi ho capito che le dinamiche del nostro stato attuale piu' o meno son le stesse. E mi sono sorpresa...per questo ho titolato il post cosi'...ma ho omesso "mezzo gaudio" perche' gaudio non e'...ci stiamo privando del bello della vita...questo penso.
              l'aiuto...non so se posso scendere nei particolari..non voglio offendere la categoria.., ma io non ne ho tratto giovamento. 3 anni persi...io piangevo e la terapista guardava l'orologio .
              La cosa lampante ora , per me..e sembra assurdo ch'io l'abbia capita ora...e' che nessun terapista al mondo puo' aiutarti SE TU STESSO/A non sei disposto ad agire. Cioe' a fare quei passi verso la cosa che piu' ti sta' a cuore.
              Fare vita sociale...essere avvicinabile..aprirt i alle persone dell'altro sesso. Sorridere..che pare una cosa scontata, ma non lo e'. Il sorriso apre un mondo.
              Non e' vero che per noi donne la cosa e' piu' facile...anatomicame nte parlando: la mia domanda piena di ansia e' : e se nel bel mezzo se ne accorge???
              Forse hai letto bene , tra le righe...ma la mia "poca esperienza" con gli uomini mi ha insegnato che basterebbe una forte attrazionefisico/mentale , uno "stare bene" per poter fare sesso...ed ecco che la "persona giusta" diventa non necessariamente quella che ami...ma quella che ti mette a tuo agio..quella con cui riesci a relazionarti anche fisicamente senza provare panico.
              Il mio "problema " ora..e' che evito anche di incontrarle, queste persone...mi sale l'ansia ancor prima di una eventuale intimita'.
              Autoanalisi: eccome! mi son chiesta anche se almeno nel profondo.., ci potesse essere un margine di omosessualita'..figu rati! Risposta : no. mi piacciono gli uomini!!!

              Commenta


              • #8
                Re: Mal comune.......

                Lonely...io penso che dovremmo pensare meno! Che il pensare al come /perche'/quando non ci aiuta. infatti le cose belle che mi son capitate..mi sono capitate quando ho agito e non quando ho pensato. Ti chiederai: allora perche' non continui? eh..bella domanda. Perche' le abitudini ormai sono solchi dentro noi ed e' piu' facile fare le cose che abbiam sempre fatto ( niente) piuttosto che impegnarci nel nuovo che ci spaventa. Ma se provassimo ad ascoltare le persone "normali" capiremmo che il nuovo spaventa tutti! o quasi...Puo' darsi che in sostanza il mio discorso sia simile al tuo...ed allora? Perche' non ricordarsi del bello che provavi quando eri insieme alla tua ragazza? Di come ti sentivi? Io.., ero felice quando frequentavo l'uomo che ho capito tardi di amare. felice.
                E poi.., sono stanca di ingabbiarmi in descrizioni di me stessa che non mi appartengono: timida, bloccata.. se ripeto a me stessa "bloccata" lo restero' a vita. questo ho capito. ma di nuovo ...reindirizzare la mente verso un nuovo modo di pensare e' difficile. ci riesco per un po'.., poi torno al solco iniziale.
                E tu ? sei sicuro di essere timido ed introverso? io..se penso a sporadici episodi in cui sono stata "sfacciata" di me non ne sono piu' sicura. ed allora perche' mi autoboicotto? boh. mi sento un controsenso.., questo si.

                Commenta


                • #9
                  Re: Mal comune.......

                  Originariamente inviato da Seba82 Visualizza il messaggio
                  Propri stamattina stavo pensando a quanti problemi mi faccio con le donne... sarebbe già tanto capire cosa mi blocca veramente. E credo, jessica, che sia il punto anche per te. Intanto benvenuta.
                  Grazie Seba.mi sento benvenuta! gia'...io ora lo voglio capire davvero.per questo sono qui.perche' per quanto bravi i terapisti non possono capire..solo chi prova, capisce..Cosa mi blocca veramente? Come dicevo a Lonely: non e' che il ripetersi "sono timida, sono bloccata, ho paura.., scatena davvero quelle emozioni negative? io.., ho davvero la tachicardia..la salivazione azzerata..a volte tremo..la sudorazione a freddo...sintomi di attacco di panico? Forse le molestie subite hanno il loro peso...non so. So che desidero davvero il sesso..una relazione e che se non supero questi ostacoli non li avro' mai.

                  Commenta


                  • #10
                    Re: Mal comune.......

                    Originariamente inviato da jessicarabbit Visualizza il messaggio
                    Kennet n,on mi sento una parte lesa...
                    Giustamente. In effetti non era quello che intendevo, era un modo ironico per dire che è insolito, ma estremamente interessante, trovare in questa sezione una donna in età adulta, in una situazione di solito (molto) più frequente per gli uomini.

                    Fra le mie conoscenze c'è solo una donna nelle tue stesse condizioni (più o meno) e per noi maschietti è veramente un enigma: potrebbe e vorrebbe, ma alla fine non cunclude mai; come un giocatore di calcio sempre solo di fronte alla porta sguarnita...che però alla fine abbandona il campo pur di non tirare.

                    E la cosa peggiore è che nemmeno gli omologhi maschili non possono capirla/aiutarla in nessun modo, ha un punto di vista che è completamente diverso. I suggerimenti del tipo: "fallo e basta, anche con il primo che passa, così poi ti sblocchi", oltre ad essere involontariamente cattivi, sarebbero anche inutili, se lo facesse, probabilmente poi non starebbe meglio, al contrario si farebbe più paranoie di prima.
                    Quanto ai possibili aiuti femminili...quante saranno le donne arrivate vergini in età adulta? Forse una su mille?

                    Commenta


                    • #11
                      Re: Mal comune.......

                      Scusa jessicarabbit, ma sebbene i risultati sono identici, la tua situazione non è affatto uguale a molti di quelli che scrivono qui (e direi buon per te).
                      C'è una differenza piuttosto netta tra l'avere le occasioni e non sfruttarle per timidezza e non averle proprio perché il passo devi farlo tu e se non lo fai sono cavoli acidi perché se non ti notano col cavolo che qualcuna si avvicina.

                      Commenta


                      • #12
                        Re: Mal comune.......

                        Originariamente inviato da kennet Visualizza il messaggio
                        Giustamente. In effetti non era quello che intendevo, era un modo ironico per dire che è insolito, ma estremamente interessante, trovare in questa sezione una donna in età adulta, in una situazione di solito (molto) più frequente per gli uomini.

                        Fra le mie conoscenze c'è solo una donna nelle tue stesse condizioni (più o meno) e per noi maschietti è veramente un enigma: potrebbe e vorrebbe, ma alla fine non cunclude mai; come un giocatore di calcio sempre solo di fronte alla porta sguarnita...che però alla fine abbandona il campo pur di non tirare.

                        E la cosa peggiore è che nemmeno gli omologhi maschili non possono capirla/aiutarla in nessun modo, ha un punto di vista che è completamente diverso. I suggerimenti del tipo: "fallo e basta, anche con il primo che passa, così poi ti sblocchi", oltre ad essere involontariamente cattivi, sarebbero anche inutili, se lo facesse, probabilmente poi non starebbe meglio, al contrario si farebbe più paranoie di prima.
                        Quanto ai possibili aiuti femminili...quante saranno le donne arrivate vergini in età adulta? Forse una su mille?
                        Mi meraviglio che voi lo sappiate. Di solito si tende a nascondere e a fingere.., come faccio io.
                        Non so che dire. Farlo con il primo che passa : c'ho provato e non sono andata oltre. Ora capisco che e' stata la paura...ma all'epoca mi son detta che non mi piaceva abbastanza.
                        Io non ho spiegazioni. Ho detto che mi son ritrovata in molte "dinamiche" che avete elencato. Nonostante la differenza di sesso.
                        Sai Kennet, io pensavo la stessa cosa degli uomini: certamente nessun uomo adulto e' vergine.
                        E invece.. le donne che sono vergini in eta' adulta sono molte di piu' di quel che pensi. mai sentito parlare dei matrimoni bianchi?

                        Commenta


                        • #13
                          Re: Mal comune.......

                          Originariamente inviato da stefano28 Visualizza il messaggio
                          Scusa jessicarabbit, ma sebbene i risultati sono identici, la tua situazione non è affatto uguale a molti di quelli che scrivono qui (e direi buon per te).
                          C'è una differenza piuttosto netta tra l'avere le occasioni e non sfruttarle per timidezza e non averle proprio perché il passo devi farlo tu e se non lo fai sono cavoli acidi perché se non ti notano col cavolo che qualcuna si avvicina.
                          E quindi , secondo te non ho ragione di esistere in questo forum?
                          Forse hai ragione, forse no. anch'io tempo fa' pensavo di non avere seguito maschile. Pensavo che gli uomini amassero le donne magre , in forma..pancia piatta..alte bellissime.ma questo era un MIO pensiero che non aveva riscontro nella realta'. ho iniziato ad osservare le coppie in strada.Io sono formosa. e questo piace tantissimo. Potrebbe essere cosi' anche per te? Ho letto molti di voi lamentarsi della loro "bruttezza" . L'uomo di cui mi sono innamorata era brutto. Brutto. Ma a me piaceva talmente tanto che quando ero con lui il mondo spariva. Ma era un uomo che non rimaneva a casa a piangersi addosso. Si buttava.
                          non sto condannando nessuno sia chiaro. Sono la prima che molte volte resta a casa a piangersi addosso. E quando faccio cosi' mi detesto. riconosco che sarebbe meglio agire. Ma non lo faccio. Se permetti, sia con le vostre domande..che con quello che rispondo..cerco di capire il meccanismo sbagliato.Cerco di capire.Spero di essere utile a mia volta..come voi lo siete con me.

                          Commenta


                          • #14
                            Re: Mal comune.......

                            Originariamente inviato da jessicarabbit Visualizza il messaggio
                            E quindi , secondo te non ho ragione di esistere in questo forum?
                            Non ho detto questo.
                            Dico solo che sebbene le conseguenze siano uguali, le cause sono diverse.
                            Ora, lo so che mi dirai che parlo per luoghi comuni, ma voglio esprimermi ugualmente.
                            Nel rituale del corteggiamento IN GENERE è l'uomo a dover essere parte attiva nell'approccio e conquista.
                            La donna IN GENERE fa la sua parte inviando dei segnali non verbali per far capire il suo interesse o meno a che l'approccio venga portato a termine dall'uomo.
                            E, sempre ragionando sui genris, se una donna è nella media, qualcuno che si fa avanti compare quasi sempre.
                            Poi sta a lei decidere cosa fare.
                            Tutto questo per dire che in genere se una donna resta sola il problema è che non trova la persona adatta, in pratica la causa è lei (e non lo dico in senso negativo, ci mancherebbe anche che devi andare col primo che capita ignorando quello che vuoi tu).
                            Nel caso di un uomo, proprio per quanto detto sopra, spesso se resta solo è ANCHE colpa sua perché oltre a non trovare lui la persona adatta, non viene nemmeno scelto da essa.
                            E direi che questa è una bella differenza.

                            Commenta


                            • #15
                              Re: Mal comune.......

                              Mah, non so se effettivamente ci sia questa differenza di colpa...

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X