annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Quanti di voi ne vanno fieri?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Quanti di voi ne vanno fieri?

    Vorrei iniziare una nuova discussione rivolta ai vergini adulti maschi di una certa età, iniziamo con una semplice domanda, quanti di voi, vanno fieri della loro verginità? Quanti ora ne vanno fieri anche se in passato erano dispiaciuti di questa loro caratteristica, imparando ad apprezzarla solo con il tempo?

    Ovviamente sono gradite risposte discorsive!
    Non è mai la vita a fare schifo, sono le persone con cui si interagisce nella vita che facilmente possono essere schifose.

  • #2
    Re: Quanti di voi ne vanno fieri?

    Mi permetto di rispondere anche se non sono un maschio adulto vergine ma una donna.
    Vorrei capire una cosa ovvero quale motivo dovrebbe esserci per essere fieri di una verginità non per scelta ?

    Tu affermi che in passato le ragazze non ti consideravano ed oggi sei tu, per vendetta, a rifiutarle e sei fiero di essere vergine.
    Mi chiedo come ti sentirai il giorno in cui avrai la forza di ammettere con te stesso che la tua scelta è stata dettata dalla paura di metterti in gioco, paura che non hai voluto affrontare e dalla quale, consenziente, ti sei lasciato chiudere in gabbia rinnegando i tuoi sentimenti e desideri sessuali, impedendo loro di esprimersi come dovrebbe essere.....
    Recitare una parte è logorante e avvilente e penso che alla lunga la maschera diventi sempre più difficile da indossare, specialmente con se stessi....e il conto da pagare prima o poi arriva.....
    Be the change you want to see in the world.
    (Mahatma Gandhi)

    Commenta


    • #3
      Re: Quanti di voi ne vanno fieri?

      Fiero di essere vergine? No, non lo sono... a parte che vergine non lo sono più, anche se non nel modo che avrei preferito. Per fortuna il mio percorso psicologico però mi sta facendo capire che non c'è niente di male se una ragazza mi piace e non faccio niente per farglielo sapere.

      Commenta


      • #4
        Re: Quanti di voi ne vanno fieri?

        Non sono mai stato fiero della mia verginità, anzi me ne sono spesso vergognato.
        Ora, a dire la verità, non vado fiero nemmeno del mio egocentrismo che mi fa pensare di creare un danno evitando le donne che cercano di darmi attenzioni.

        Commenta


        • #5
          Re: Quanti di voi ne vanno fieri?

          Originariamente inviato da luca468 Visualizza il messaggio
          vergini adulti maschi di una certa età
          40 anni sono una certa età?

          Originariamente inviato da luca468 Visualizza il messaggio
          quanti di voi, vanno fieri della loro verginità? Quanti ora ne vanno fieri anche se in passato erano dispiaciuti di questa loro caratteristica, imparando ad apprezzarla solo con il tempo?
          Io non ne sono fiero.
          La mia verginità non è una scelta, è semplicemente la conseguenza delle mie enormi difficoltà relazionali (leggasi: ginofobia) e della mia profonda avversione per il contatto fisico.
          In passato ne ero dispiaciuto, ora come ora molto meno. Gli anni passati sono passati, ormai ho accettato il fatto che il marchio di coglione non me lo leva nessuno e amen.
          Ho problemi più rilevanti che non aver mai trombato, quindi chissenefrega.
          Sarebbe stato meglio se non fossi mai nato.

          Commenta


          • #6
            Re: Quanti di voi ne vanno fieri?

            Io una volta non ne andavo fiero, me ne vergognavo.

            Oggi invece mi ritengo fortunato! Hanno tentato di tutto per controllarmi ma alla fine il loro tentativo vigliacco non ha funzionato! E io sono libero e senza bisogno di nessuno di voi!

            Pensate quanto sarebbe triste essere come la gentaglia che ci circonda!
            Non è mai la vita a fare schifo, sono le persone con cui si interagisce nella vita che facilmente possono essere schifose.

            Commenta


            • #7
              Re: Quanti di voi ne vanno fieri?

              Non ne ero fiero né mi sono mai vergognato.
              La prima perché per essere fieri bisogna aver fatto qualcosa di importante o aver raggiunto un agognato traguardo.
              E la seconda perché ritengo siano ben altre le cose di cui vergognarsi nella vita.

              Commenta


              • #8
                Re: Quanti di voi ne vanno fieri?

                Originariamente inviato da stefano28 Visualizza il messaggio
                Non ne ero fiero né mi sono mai vergognato.
                La prima perché per essere fieri bisogna aver fatto qualcosa di importante o aver raggiunto un agognato traguardo.
                E la seconda perché ritengo siano ben altre le cose di cui vergognarsi nella vita.
                mi hai tolto le parole di bocca, vole dare like ma non posso:35:

                capisco che una persona (uomo o donna) adulta vergine possa provare imbarazzo a confessarlo,ma solo perchè la mente umana, a volte sottoposta a pressioni della società, lavora in maniera di difficile comprensione, ma analizzando la cosa con distaccata lucidità mi pare ovvio che non c'è ne da vergognarsi ne da andarne fieri
                diverso è il discorso se fossi un individuo che si è imposto un traguardo, tipo arrivare vergine al matrimonio o comunque fino a quando non trovo ciò che credo sarà l'amore della mia vita e ci sono riuscita/o, allora si che una persona può dirsi fiera della propria coerenza

                Commenta


                • #9
                  Re: Quanti di voi ne vanno fieri?

                  Ci sono state fasi diverse.

                  Durante la prima fase, durata dall'inizio della pubertà fino ai primi anni delle superiori, onestamente non ci pensavo nemmeno, semmai il cruccio più grande era di non interessare minimamente alle ragazzine/ragazze e quindi non aver mai baciato nessuna o essere mai "stato insieme" con nessuna. La chiamerei fase "ingenua".

                  Poi c'è stata la fase "dubbiosa", durata fino circa alla maggiore età, quando si iniziavano a sentire dai compagni di classe/amici/amici un po' più grandi, i racconti delle loro prime gesta sotto le lenzuola. Dico "dubbiosa" sia perchè a volte c'era da dubitare fortemente della veridicità di tali prodezze sia perchè, in ogni caso, cominciava ad insinuarsi e germinare il dubbio che forse il "momento giusto" era arrivato.

                  Poi nella fase seguente, dalla maggiore età fino ai 26-28, l'ho considerata come una vergogna, una maledizione, una zavorra, una cosa da non svelare assolutamente a nessuno; e ancora di più era arrabbiatissimo con me stesso perchè proprio non riuscivo a farmene una ragione o non ero abbastanza forte da fregarmene altamente. La fase "arrabbiata".

                  Dai 26-28 in poi me ne sono fatto una ragione. Ho capito che non era una colpa, né un vessillo da esibire nè un'onta da nascondere; forse sarà stata la maggior saggezza dovuta all'età, un'acquisita autostima, il tutto magari favorito da un abbassamento delle tempeste ormonali.
                  La chiamerei fase "dell'auto-assoluzione e auto-perdono".

                  Commenta


                  • #10
                    Re: Quanti di voi ne vanno fieri?

                    Quindi, dopo tutto quel papiro, rispondiamo anche alla domanda iniziale.

                    Fiero non lo sono stato mai, mi sono convinto che perfino la verginità in fase adulta potrebbe avere dei risvolti positivi (ho iniziato anche una discussione qui su tale argomento), ma non ne sono mai stato orgoglioso.

                    Commenta


                    • #11
                      Re: Quanti di voi ne vanno fieri?

                      Originariamente inviato da fabi78 Visualizza il messaggio
                      ...
                      Ora, a dire la verità, non vado fiero nemmeno del mio egocentrismo che mi fa pensare di creare un danno evitando le donne che cercano di darmi attenzioni.
                      Se queste donne non ti piacciono o non ti interessano io non lo considererei egocentrismo, significa solo che sai quanto vali e che sai apprezzarti per questo.

                      Commenta


                      • #12
                        Re: Quanti di voi ne vanno fieri?

                        Originariamente inviato da stefano28 Visualizza il messaggio
                        La prima perché per essere fieri bisogna aver fatto qualcosa di importante o aver raggiunto un agognato traguardo.
                        Quanti possono dire di aver rifiutato il sesso con donne fisicamente molto attraenti, solo per mantenere una coerenza morale con se stessi?
                        Quanti possono vantarsi di non aver ceduto alla corruzione della nostra società per un beneficio personale?
                        Che cosa è questo se non un traguardo agognato?

                        La vittoria morale definitiva sulla società, che non ha più strumenti di controllo efficaci nei miei confronti!
                        Non è mai la vita a fare schifo, sono le persone con cui si interagisce nella vita che facilmente possono essere schifose.

                        Commenta


                        • #13
                          Re: Quanti di voi ne vanno fieri?

                          Originariamente inviato da luca468 Visualizza il messaggio
                          Quanti possono dire di aver rifiutato il sesso con donne fisicamente molto attraenti, solo per mantenere una coerenza morale con se stessi?
                          Quanti possono vantarsi di non aver ceduto alla corruzione della nostra società per un beneficio personale?
                          Che cosa è questo se non un traguardo agognato?
                          C'è però una grossa contraddizione nel tuo ragionamento: se queste occasioni di sesso ti fossero capitate occasionalmente e tu le avessi rifiutate avresti tutte le ragioni del mondo.
                          Ma queste occasioni tu te le sei andato a cercare apposta per poi rifiutarle.
                          Non ha molto senso.


                          Originariamente inviato da luca468 Visualizza il messaggio
                          La vittoria morale definitiva sulla società, che non ha più strumenti di controllo efficaci nei miei confronti!
                          Purtroppo fino a che per vivere dovrai lavorare, lo strumento di controllo ce l'ha eccome.

                          Commenta


                          • #14
                            Re: Quanti di voi ne vanno fieri?

                            io appoggio diana ha fatto un discorso super sensato! personalmente la mia verginita era diventata un macigno, e se ora cè una cosa alla quale posso attaccarmi quando magari sono un po giu è proprio il fatto di aver semplicemente affrontato una mia paura che con il tempo non faceva altro che peggiorare! io mi chiedo: ma tu cosa senti? sei fiero di esserlo? o stai semplicemente rinnegando i tuoi sentimenti,i tuoi desideri,i tuoi istinti creandoti una muraglia cinese di ideali, sul perchè potrebbe essere giusto esserlo oppure ce la si prende con le donne che sono tutte t....e che non si ha voglia di avere una ragazza.. io adirittura mi inventavo false relazioni!! e intanto avevo adosso una maschera sempre piu spessa che mi impediva di stare bene con me stesso e con gli atri.d altro canto credo che per certe cose possa essere stato anche un bene.. io mi sento di dirti che prima ti decidi a affrontare le tue paure e fare chiarezza nella tua vita (magari consultando uno specialista) e prima riuscirai a raggiungere i tuoi obbiettivi qualunque essi siano
                            "Lasciati scivolare dalla testa al cuore, poi rischia ancora di più; scivola dal cuore all' essere"

                            Commenta


                            • #15
                              Re: Quanti di voi ne vanno fieri?

                              Originariamente inviato da weela86 Visualizza il messaggio
                              io appoggio diana ha fatto un discorso super sensato! personalmente la mia verginita era diventata un macigno, e se ora cè una cosa alla quale posso attaccarmi quando magari sono un po giu è proprio il fatto di aver semplicemente affrontato una mia paura che con il tempo non faceva altro che peggiorare! io mi chiedo: ma tu cosa senti? sei fiero di esserlo? o stai semplicemente rinnegando i tuoi sentimenti,i tuoi desideri,i tuoi istinti creandoti una muraglia cinese di ideali, sul perchè potrebbe essere giusto esserlo oppure ce la si prende con le donne che sono tutte t....e che non si ha voglia di avere una ragazza.. io adirittura mi inventavo false relazioni!! e intanto avevo adosso una maschera sempre piu spessa che mi impediva di stare bene con me stesso e con gli atri.d altro canto credo che per certe cose possa essere stato anche un bene.. io mi sento di dirti che prima ti decidi a affrontare le tue paure e fare chiarezza nella tua vita (magari consultando uno specialista) e prima riuscirai a raggiungere i tuoi obbiettivi qualunque essi siano
                              Sarebbe la strada giusta anche se molto faticosa e dolorosa per cui spesso non viene nemmeno presa in considerazione.
                              In certe situazioni entrano in atto meccanismi psicologici contorti che sono poi difficili da smantellare, specialmente da soli
                              Purtroppo finchè la persona non ammette con se stessa di avere un problema nessuno la potrà aiutare e questo è molto triste perchè intanto il tempo, la vita scorre via e indietro non si torna.....
                              Be the change you want to see in the world.
                              (Mahatma Gandhi)

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X