annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Età e Verginità

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Età e Verginità

    Premetto che la verginità non dovrebbe essere causa di vergogna, e forse neanche di orgoglio.
    Ho notato che molte persone in questo Forum si sentono in imbarazzo all'idea di "confessare" di essere ancora vergini. A stupirmi è l'età di queste persone: diciamo dai 25 ai 35 anni.
    Vorrei sapere se secondo voi ha senso stabilire un'età alla quale è "tardi" per fare esperienze sessuali e sentimentali, e quando sarebbe questo "punto di non ritorno".
    Io credo che ognuno debba aspettare il proprio momento, senza ansia.

  • #2
    CONCORDO..pero' devi anche un po' guardarti intorno..specialment e tra noi ragazzi nn si fa altro che parlare io quella me la sn fatta cosi..io quella cosa'....di su e di giu'.. è logico che chi sente questi discorsi a 15 anni si senta a disagio per nn averlo mai fatto..figurati quando arrivi verso i 35-40 anni.. nn credi?

    Commenta


    • #3
      Giusto... Però è triste e riduttivo. Ma vero, e bisogna tenerne conto.
      In effetti, anch'io ho sentito il peso del senso comune.

      Commenta


      • #4
        Il punto di non ritorno non esiste, ma a partire da una certa età quando una donna incontra un uomo certe cose le da per presupposte e l'inesperienza è un grossissimo problema. Bisogna saperci fare. Io sono dell'opinione, proprio perchè per me il momento arrivò tardi, che prima si comincia meglio è. Il fatto è che non sempre ti capitano davanti le persone giuste per iniziare. Quando io l'ho trovata, quella che per me andava, mi sono dato da fare, naturalmente. Ma ho rimpianto di non essere un uomo già molto esperto. Alla fine, quella ragazza di cui ero innamoratissimo, la persi a vantaggio di un uomo molto più sveglio di me.

        Commenta


        • #5
          Probabilmente il problema è che per ciascuno il parametro su cui misurare la normalità è se stesso, perciò chi ha avuto esperienze sessuali, ad esempio, a 18 anni, considera precoce chi le ha prima e ritardatario chi le ha dopo...
          O no?

          Commenta


          • #6
            zorik..pero' se ti ha lasciato solo perche nn eri esperto.. nn credo fosse veramente innamorata di te.. se una ragazza ama veramente nn sta a guardare certe cose...ma anzi cerca di nn farti sentire in imbarazzo e nn ti lascia solo per quello.. no?

            Commenta


            • #7
              E per le ragazze? Ormai i tempi sono evoluti, o la verginità per noi non è un peso a tempo indeterminato?
              A me sembra che anche per le ragazze si crei una certa pressione.

              Commenta


              • #8
                Magari fosse così semplice. Non lo è affatto. Non mi lasciò. Ma non si mise neppure nemmeno con me. Avemmo una storia molto particolare, che in qualche modo durò sette anni. Si metteva saltuariamente nelle condizioni di far petting con me. Fu solo verso la fine che decise di venire a letto con me. All'epoca, le cose erano cambiate, ed ero nel frattempo divenuto piuttosto più esperto. Per me, fu un'esperienza incredibile, ma non fece di noi una coppia. Le opportunità possono ripresentarsi nella vita, ma il passato non torna e non si ricostruisce. Di tutta quella vicenda, mi è rimasta solo una punta di insicurezza che mi avrebbe attanagliato ad ogni successiva "prima volta". Comunque, sì: in caso di amore vero, una donna sicura di sè ed esperta ti da più chances. Meglio però partire con il piede giusto, credetemi.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da bbbb
                  Probabilmente il problema è che per ciascuno il parametro su cui misurare la normalità è se stesso, perciò chi ha avuto esperienze sessuali, ad esempio, a 18 anni, considera precoce chi le ha prima e ritardatario chi le ha dopo...
                  O no?
                  Non necessariamente. C'è un'età biologica per cominciare. E' il nostro corpo ad indicarcela, quando manifesta l'impulso istintivo che ci porta ad inseguire le ragazze e ad innamorarci di tanto in tanto di loro. Ogni giorno, mese od anno che trascorre senza che ci sia l'inizio è un danno: perchè crea la tendenza a darsi soddisfazioni alternative e produce distorsioni nel modo di rapportarsi all'universo femminile. Vogliamo proporre dei numeri: dai 14 in sù per le ragazze e dai 15-16 in sù per i ragazzi è un buon momento. Oltre i 25, uomini e donne vergini rischiano l'esaurimento nervoso e la depressione.

                  Commenta


                  • #10
                    da ragazza vi posso dire che la mia prima ed unica volta è stata piuttosto tardi (a 27 anni e mezzo), poco tempo fa... per tanti motivi... ma non è tanto la verginità in sè il problema, quanto tutto quello che vi è collegato: il rapporto con il proprio corpo, con la femminilità, con gli uomini... quello che scrive Zorik sul rischio di problemi nervosi e depressivi è vero... reprimersi non è certo salutare, anche se ovviamente è una regola per chi, per un motivo o per un altro, non riesce ad avere una vita affettiva e sessuale... è una grande frustrazione per chi la desidera e, magari inconsciamente, credo la desiderino quasi tutti... è comunque una condizione che soltanto chi la vive in prima persona può capirla... paradossalmente, alla mia età, mi sento appena entrata nell'adolescenza, ancora e sempre continuamente in bilico fra infanzia ed età adulta... la cosa ha i suoi pregi e mi ci sono abituata... ma certo non ti aiuta a crescere e magari ad uscire definitivamente da problemi che mi porto dietro da quando sono piccola...

                    Commenta


                    • #11
                      La maggior parte delle volte chi rimane vergine fino a 25-30 anni è perché ha dei problemi. Può succedere che in qualche modo, trovando la persona giusta questi problemi si risolvano spontaneamente, ma non si può stare fermi ad aspettare, perché poi ci si irrigidisce psicologicamente ed è sempre più difficile risolverli. Se uno quindi da solo non ce la fa, è bene che cerchi l'aiuto di uno psicologo.
                      Ci sono persone che, per un motivo per un altro, per il rapporto con i genitori, per il proprio carattere, per degli eventi della vita, crescono in modo non equilibrato, ovvero è come se una parte di loro, riguardante la sessualità e le emozioni ad essa legate, rimanesse indietro. Questo è ciò che è successo a me e, da quanto ho capito, anche a bau. Quando poi uno si "sblocca", può recuperare tranquillamente tutto il tempo perduto, perché le emozioni, le sensazioni e la capacità di avere relazioni con l'altro sesso, le ha sempre avute dentro di sé, non deve "impararle". Poi certamente ci vuole un po' di pratica, bisogna prendere confidenza col proprio corpo e con quello del partner, ma a meno che non si hanno problemi fisici, si può vivere una tranquilla e soddisfacente vita sessuale anche cominciando da 30 anni.

                      Commenta


                      • #12
                        Inoltre l'esperienza è del tutto relativa in ambito sessuale, perché non è come avere la patente e avere esperienza di guida, non si ha a che fare con una macchina, ma con un'altra persona, e quindi è come se ogni volta si ricominciasse da capo, instaurando una relazione e una complicità che migliorano sempre più col tempo i rapporti sessuali.

                        Commenta


                        • #13
                          Penso che tuttocervello abbia ragione sotto quasi tutti i punti di vista anche se non condivido del tutto la sua idea secondo la quale se si rimane vergini sino a tarda età è perchè esiste qualche problema psicologico. A mio avviso contano anche le condizioni ambientali e, come dire, la competitività di ciascuno di noi. Anche io sono un "tardivo", ma non certo per scelta. Anzi. Sono sempre stato un "cacciatore". Solo che ho sviluppato lentamente ciò che mi ha reso interessante. Mia moglie, che ha 17 e rotti anni meno di me, vedendo alcune mie foto di 15 anni fa mi ha candidamente detto che se mi avesse incontrato com'ero su quelle immagini non l'avrei mai interessata. Nella vita ci sono i diesel ed i turbo. Tuttocervello ha ragionissima però quando dice che poi ci si rifa. Ma bisogna stare attenti. Ho amici che hanno cercato rivincite impossibili e si sono rovinati una vita privata che poteva avere molte possibilità.

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da zorik64
                            C'è un'età biologica per cominciare.
                            Sì, certo, lo davo per scontato...

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da zorik64
                              Ho amici che hanno cercato rivincite impossibili e si sono rovinati una vita privata che poteva avere molte possibilità.
                              Cioè? Cosa hanno fatto questi tuoi amici?

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X