annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Paura è la mia parola d'ordine

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Paura è la mia parola d'ordine

    Salve a tutti! Sono nuova. Ho deciso di iscrivermi perchè da troppo tempo (quasi 30 anni) ho delle incomprensibili paure.Non so se sono attacchi di panico o cosa. La mia vita sta per subire un significante cambiamento, ma ora spiego meglio. Un anno fa ho incontrato un ragazzo che in tutto è il mio uomo ideale (sensibile, dolce, mi copre di attenzioni ecc ecc.), dopo vari rapporti senza futuro che consciamente ho vissuto, colpevolizzando poi gli altri per le mie sofferenze. Per via del lavoro, sarò io tra breve a spostarmi nella sua città. Ne sono felicissima ma allo stesso tempo la vivo come un punto di arrivo della vita. A volte mi ritrovo a pensare "ok, ora vado là, arriveranno figli, poi passerà il tempo e io sarò vecchia". La mia paura, a volte ossessiva nel pensiero (tanto da restare nel letto paralizzata, tremante e con la tachicardia e affanno), è la morte. Ricordo anche da piccola, a volte dicevo a mia madre "mamma penso alla morte" (ovviamente presa alla leggera con una risata). A volte penso di non essere normale, e alla fine sfogo tutto sul cibo. Vi prego, qualsiasi consiglio o altro sarà per me un tesoro inestimabile. Scusate la lunghezza del testo! Grazie a tutti

  • #2
    Re: Paura è la mia parola d'ordine

    Ciao coetanea (almeno penso così dal nick), anch'io mi trovo a dover fare delle scelte più o meno definitive in questo periodo, e mi cea ansia. Credo che sia più l'idea di fare una scelta e chiudere tutte le altre possibilità a fregarmi... ma pensandoci razionalmente non credo che ci sia niente di veramente definitivo nella vita. Tranne la morte, appunto. Però pensarci sempre, come se fosse dietro l'angolo, non è il massimo. Se sei giovane, pensa ai prossimi anni, non a quanta vita ti resta.

    Commenta


    • #3
      Re: Paura è la mia parola d'ordine

      Originariamente inviato da Seba82 Visualizza il messaggio
      Ciao coetanea (almeno penso così dal nick), anch'io mi trovo a dover fare delle scelte più o meno definitive in questo periodo, e mi cea ansia. Credo che sia più l'idea di fare una scelta e chiudere tutte le altre possibilità a fregarmi... ma pensandoci razionalmente non credo che ci sia niente di veramente definitivo nella vita. Tranne la morte, appunto. Però pensarci sempre, come se fosse dietro l'angolo, non è il massimo. Se sei giovane, pensa ai prossimi anni, non a quanta vita ti resta.
      Ciao Seba! Si siamo sicuramente coetanee! Questi pensieri mi colgono all'improvviso e sempre in periodi di maggior stress come questo......... Stress non dovuto solamente al trasloco imminente, ma alla situazione familiare che lascio. Non che sia una bambocciona (non è la prima volta che vado via da casa per motivi di lavoro però!), ma perchè ho una madre che non sta particolarmente bene ( ha una malattia invalidante, essendo l'unica figlia femmina dopo tre maschi sento molto questo peso. E sono cosciente di andare non proprio dietro l'angolo per lei! Risultato ultimo? ANSIEEEEEE!
      Si nulla è definitivo, e tutto si può cambiare nella vita. Riusciremmo sicuramente ha sconfiggere le nostre ansie! La vita è come una bella folata di vento. Sarà unica e irripetibile ma forse godersela senza avere dei rimpianti è l'unico modo per dire " sono vivo"

      Commenta


      • #4
        Re: Paura è la mia parola d'ordine

        Ti dico solo una cosa: se siete in quattro fratelli, non puoi sentire il peso della mamma invalida solo su di te.

        PS sono un maschio

        Commenta


        • #5
          Re: Paura è la mia parola d'ordine

          Originariamente inviato da Seba82 Visualizza il messaggio
          Ti dico solo una cosa: se siete in quattro fratelli, non puoi sentire il peso della mamma invalida solo su di te.

          PS sono un maschio

          Scusa Seba! Ho dato per scontato fossi una donna!
          Hai ragione quando dici che non dovrei sentire il peso solo su di me, difficile è farlo! I miei fratelli non sono molto presenti nelle faccende di casa e mia madre resta spesso sola in casa. E mio padre...... bhè non è che sia molto entusiasta di stare in casa. Per questo mi sento un pò chioccia con lei. Vorrei liberarmi dalle ansie, che sono l'unico mattone che mi porto ancora dentro.... Un caro saluto Seba e grazie mille per il tuo tempo!

          Commenta


          • #6
            Re: Paura è la mia parola d'ordine

            Prego, figurati....

            Commenta


            • #7
              Re: Paura è la mia parola d'ordine

              Originariamente inviato da stellacadente82 Visualizza il messaggio
              Salve a tutti! Sono nuova. Ho deciso di iscrivermi perchè da troppo tempo (quasi 30 anni) ho delle incomprensibili paure.Non so se sono attacchi di panico o cosa. La mia vita sta per subire un significante cambiamento, ma ora spiego meglio. Un anno fa ho incontrato un ragazzo che in tutto è il mio uomo ideale (sensibile, dolce, mi copre di attenzioni ecc ecc.), dopo vari rapporti senza futuro che consciamente ho vissuto, colpevolizzando poi gli altri per le mie sofferenze. Per via del lavoro, sarò io tra breve a spostarmi nella sua città. Ne sono felicissima ma allo stesso tempo la vivo come un punto di arrivo della vita. A volte mi ritrovo a pensare "ok, ora vado là, arriveranno figli, poi passerà il tempo e io sarò vecchia". La mia paura, a volte ossessiva nel pensiero (tanto da restare nel letto paralizzata, tremante e con la tachicardia e affanno), è la morte. Ricordo anche da piccola, a volte dicevo a mia madre "mamma penso alla morte" (ovviamente presa alla leggera con una risata). A volte penso di non essere normale, e alla fine sfogo tutto sul cibo. Vi prego, qualsiasi consiglio o altro sarà per me un tesoro inestimabile. Scusate la lunghezza del testo! Grazie a tutti
              Non so se capiti a tutti di pensare concretamente alla morte. A me è successo piuttosto spesso e da molto tempo.
              Capisco quindi cosa intendi. Il tuo pensare alla morte non è un come capita spesso di pesarci... dovrò morire, ma è come se riguardasse qualcun altro.
              E' il pensiero concreto, la costatazione del fatto che così come arriva domani, arriverà il giorno, il minuto preciso in cui dovrai affrontare coscientemente questo atto.
              Già perché si può anche essere credenti... ovvero credere alla vita dopo la morte. Ma questo non rimuove l'atto del morire.

              Commenta


              • #8
                Re: Paura è la mia parola d'ordine

                Non ho un consiglio specifico, se non quello banale di non indugiare troppo in questo pensiero.

                Tutti (chi più chi meno) nei millenni abbiamo imparato a vivere come se la morte non ci riguardasse. L'abbiamo esorcizzata, analizzata, personificata, depersonalizzata... Ma sta lì, è una parte essenziale dell'esistenza nel mondo fisico. E l'unico modo di affrontarela in tutti questi millenni, a quanto pare sembra quello di far finta che non esista.

                Commenta


                • #9
                  Re: Paura è la mia parola d'ordine

                  Originariamente inviato da zar2086 Visualizza il messaggio
                  Non ho un consiglio specifico, se non quello banale di non indugiare troppo in questo pensiero.

                  Tutti (chi più chi meno) nei millenni abbiamo imparato a vivere come se la morte non ci riguardasse. L'abbiamo esorcizzata, analizzata, personificata, depersonalizzata... Ma sta lì, è una parte essenziale dell'esistenza nel mondo fisico. E l'unico modo di affrontarela in tutti questi millenni, a quanto pare sembra quello di far finta che non esista.
                  Ciao Zar. Dici bene, far finta che non esista è la miglior cosa da fare. Anche se penso che, le paure siano irrazionali. Quella della morte è la paura che mi mette più ansia in assoluto (Ovviamente), ma nn l'atto di morire, quanto quello di non vedere più le persone che amo. Ma è solo una delle mille paure e ansie con cui vivo! Sono un caso disperato in questo. Ho paura dell'altezza, degli insetti, delle statue, delle giostre, dei spazi chiusi, della folla, di avere l'attenzione puntata su di me! Essendo credente, credo nell'anima e nel suo ciclo continuo di vite. E inizio a pensare che in qualche vita passata sia stata davvero poco fobica!

                  Commenta


                  • #10
                    Re: Paura è la mia parola d'ordine

                    Originariamente inviato da stellacadente82 Visualizza il messaggio
                    Ciao Zar. Dici bene, far finta che non esista è la miglior cosa da fare. Anche se penso che, le paure siano irrazionali. Quella della morte è la paura che mi mette più ansia in assoluto (Ovviamente), ma nn l'atto di morire, quanto quello di non vedere più le persone che amo. Ma è solo una delle mille paure e ansie con cui vivo! Sono un caso disperato in questo. Ho paura dell'altezza, degli insetti, delle statue, delle giostre, dei spazi chiusi, della folla, di avere l'attenzione puntata su di me! Essendo credente, credo nell'anima e nel suo ciclo continuo di vite. E inizio a pensare che in qualche vita passata sia stata davvero poco fobica!
                    Credente. Esattamente in cosa? Sei buddista?
                    Non capisco perché se in una vita passata sei stata poco fobica, dovresti esserlo molto ora.

                    Commenta

                    Sto operando...
                    X