annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Tempo libero e coppia...

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Tempo libero e coppia...

    Secondo voi quanto e in che misura è "giusto" (ammesso che si possa parlare di giusto e sbagliato) nella vita di coppia separare il tempo libero a volte? E soprattutto, è sempre sintomo di una crisi.
    Io per la prima volta ho detto no a un impegno "rappresentativo " comune: il compleanno del fratello del mio ragazzo, week-end in montagna, cui naturalmente ero invitata. Ieri sera ho disdetto. Motivo: NON ne ho voglia. Voglio la mia calma, pace e tranquillità, non ho la testa di stare 2 giorni in mezzo a 10 tedeschi sempre concentrata su quello che dicono, di marciare senza pausa, di dormire su una brandina. Stavolta ho il rifiuto.
    E mi sento triste, in colpa però (lui triste più di me) perché è come se avessi "rotto"qualcosa.
    Va bene che è un periodaccio, che voglio tornare in Italia, che non sono felice e anelo davvero a un momento di pace solo per me, di indipendenza, che quindi anche la relazione è messa in discussione (come tutto il resto, non sono nemmeno più sicura di come mi chiamo tra un po')... ma che devo fare?
    Andare, per soffocare questa tristezza (e mettere al primo posto il rapporto con lui)? O tenere duro?
    Insomma... che cosa ne pensate? Perché io non so davvero che pesci prendere.
    Grazie grazie grazie...
    baci
    Lau

  • #2
    CIAO LAU , TI capisco perfettamente, anch'io attraverso periodi come il tuo.
    L'avere voglia di restare un po' da solo, gestire il mio tempo libero .., senza avere da dar conto a nessuno è un qualcosa che spesso mi viene in mente.
    Io all'inizio che ero fidanzato con la mia lei, mi trovavo in gran difficoltà in quanto i suoi genitori tenevano molto alle rappresentanze (compleanni,onomasti chi ...insomma festività varie) quindi ogni volta mi toccava essere presente a quelle cene /pranzi/ o raduni ...come vogliamo chiamarli.
    Con il passare del tempo , capivo che quelle ricorrenze mi facevano sentire giu' di morale, perche' essendo giovane preferivo + divertirmi andando a ballare o in piazza con coetani che restare con genitori e parenti della mia ex.
    ora dopo sveriate ribbellioni, sono riuscito a sfuggire a queste "trappole",..pur sapendo che i suoi familiari non sono d'accordo.

    Commenta


    • #3
      E' l'ora dell'indipendenza !

      E' SEMPRE l'ora dell'indipendenza !
      Tutti i giorni siamo chiamati ad accettare compromessi, sul lavoro, a scuola, in auto, in famiglia; a volte abbiamo bisogno di riaffermare il nostro io, perchè proprio non possiamo andare oltre.
      Spieghiamolo alle persone che ci vogliono bene, quando capita, e poi tiriamo dritto. Se davvero ci vogliono bene, capiranno.
      Se succede una volta l'anno, non è sintomo di niente; certo che se ti succede sempre con lui e molto frequentemente, allora sì che c'è qualcosa che non va.
      Io non mi stresserei troppo, al tuo posto ...
      Meglio non andare che andare di malavoglia, saresti insopportabile !!!

      Un bacio,
      Geco

      Commenta


      • #4
        Originariamente inviato da geco35
        E' SEMPRE l'ora dell'indipendenza !
        Tutti i giorni siamo chiamati ad accettare compromessi, sul lavoro, a scuola, in auto, in famiglia; a volte abbiamo bisogno di riaffermare il nostro io, perchè proprio non possiamo andare oltre.
        Spieghiamolo alle persone che ci vogliono bene, quando capita, e poi tiriamo dritto. Se davvero ci vogliono bene, capiranno.
        Se succede una volta l'anno, non è sintomo di niente; certo che se ti succede sempre con lui e molto frequentemente, allora sì che c'è qualcosa che non va.
        Io non mi stresserei troppo, al tuo posto ...
        Meglio non andare che andare di malavoglia, saresti insopportabile !!!

        Un bacio,
        Geco
        GRAZIE!!!!
        Un bacio anche a te!

        Commenta


        • #5
          Ciao Lau, allora, a me è capitato e capita di non partecipare a tutte le iniziative (che siano familiari o amicali) della mia ragazza... Come lei fa lo stesso con me. MA con questo nessuno ha mai detto che ci dovessere essere dei problemi tra noi per questo! Ognuno è libero di fare quello che vuole: banalmente, se voglio farmi una serata con i miei amici senza di lei, glielo dico e lo faccio, idem per lei e niente di strano o preoccupante.
          The more you see the less you know The less you find out as you grow I knew much more then than I do now

          Commenta


          • #6
            Se non vuoi costringerlo ...

            ... a mentire, fingiti malata, dopo gli dirai la verità.
            Lungi da me ricorrere alla menzogna, questo è soltanto un escamotage per lasciargli godere appieno la giornata ... senza di te.
            Fingi un malessere lieve ma debilitante, in modo che non si preoccupi, ma che ti metta al sicuro !

            Ma pensa te che razza di consigli vado a dare, io che, se non dico tutta la verità, mi sgama anche mio figlio !

            ciaooo
            Geco

            Commenta


            • #7
              Lau, non ce la faccio a sentirti cosi'. Dev'essere l'effetto post 2 giugno (scusa se non ti ho risposto prima, ma ho letto il messaggio solo ora) passato in solitudine.
              Allora, per rispondere alla tua domanda, si! Credo proprio sia sintomo di crisi, ma questo non vuol dire che sia crisi con lui o con le sue camicie. Credo piu' sia legato a te stessa ed al bisogno di una vacanza da un ambiente nel quale, per quanto integrata, ti costa fatica seguire. So bene cosa vuol dire stare in mezzo a gente che parla un'altra lingua e, soprattutto, avere lo stress di non potere dire le mie scemate.
              Ma staccare qualche giorno e fare qualcosa solo per te e rilassare il cervello? Niente di trascendentale, cose semplici tipo...tipo... si ecco, venire a trovarmi qui?

              Commenta


              • #8
                Lau, sii sincera con il tuo ragazzo... spiegagli che non ti va di andare non perchè non vuoi stare con lui o vuoi mancare di rispetto a suo fratello, ma perchè non ti senti bene, sei un po' triste e pensi che startene un po' tranquilla ti aiuterà... non c'è niente di male a prendersi i propri spazi... mi dispiace per la crisi che stai attraversando! Magari cerca di recuperare con un week end voi due da soli per capire se il rapporto ancora funziona... perchè non ti fai portare un week end in Italia?! Bacetti!!

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da geco35
                  E' SEMPRE l'ora dell'indipendenza !
                  Spieghiamolo alle persone che ci vogliono bene, quando capita, e poi tiriamo dritto. Se davvero ci vogliono bene, capiranno.
                  Se succede una volta l'anno, non è sintomo di niente; certo che se ti succede sempre con lui e molto frequentemente, allora sì che c'è qualcosa che non va.
                  Io non mi stresserei troppo, al tuo posto ...
                  Meglio non andare che andare di malavoglia, saresti insopportabile !!! , Geco
                  DETTO cosí..sembra cosí facile...allora sono 17 anni che faccio sempre quello che il marito dice, che abbia voglia, che stia male o che mi vada....le poche volte che ho provato a dirgli che non me la sentivo...tempesca, burrasca, uragano...o sto con lui o quella é la porta..e questo vale anche per eventuali uscite con amiche o spazi propri miei...solo miei...
                  lau, ti ammiro, hai avuto il coraggio di dire no, non ti sentire in colpa per questo! baci8, bella gioia...e sorridi alla vita...che ti sorride anche lei...

                  Commenta


                  • #10
                    Lau, ricordati che puo' succedere anche a lui.....e quando arrivera' quel giorno che ti dira'.....no, non mi va'.........non ti incaxxare con lui.
                    Comunque hai fatto benissimo......hai la tua personalita' e non vivi della sua luce riflessa.....hai dimostrato di avere carattere.
                    Tu sei folle, io sono folle, il nostro amore e' una follia.

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da titti38
                      DETTO cosí..sembra cosí facile...allora sono 17 anni che faccio sempre quello che il marito dice, che abbia voglia, che stia male o che mi vada....le poche volte che ho provato a dirgli che non me la sentivo...tempesca, burrasca, uragano...o sto con lui o quella é la porta..e questo vale anche per eventuali uscite con amiche o spazi propri miei...solo miei...
                      lau, ti ammiro, hai avuto il coraggio di dire no, non ti sentire in colpa per questo! baci8, bella gioia...e sorridi alla vita...che ti sorride anche lei...
                      Azz..titti....ma con chi stai???? scusami se mi intrometto......ma queste cose dovevi chiarirle prima......adesso e' un po' tardi...e poi ricordati che la porta puo' essere aperta...anche per lui...non solo per te.!
                      Baci e scusa.......gigi'.
                      Tu sei folle, io sono folle, il nostro amore e' una follia.

                      Commenta


                      • #12
                        Dai dai Lau facciamo cosi' ... veniamo tutti da te in massa e tu ci presenti come gli sconosciuti cuggini (con 2 gg) lontani lontani che proprio quel giorni li sono venuti a trovarti non ci puoi certo abbandonare li all'angolo della strada vero ??? o si ???!! arghhhhhhhhh gia' ci vedo .... " sei cuggini (per strada) in cerca di a....dozione"

                        Commenta


                        • #13
                          ihih...gigino...dovr ei usare il burka, io....

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da titti38
                            ihih...gigino...dovr ei usare il burka, io....
                            Non hai bisogno del burka......hai solo bisogno di una spinta.......capisci mi che voglio dire.

                            Sei stata nel burka per troppo tempo.......ESCI.... .fatti vedere....
                            Tu sei folle, io sono folle, il nostro amore e' una follia.

                            Commenta


                            • #15
                              GRAZIE a TUTTI, siete dei tesori!
                              Il week-end in Italia l'abbiamo fatto la sett.scorsa... la prox bisogna andare dai suoi per festeggiare il triplo compleanno suo, del fratello e della madre!!AAARRGGHH!
                              Credo che Cottino mio abbia centrato il problema. E' diverso solo il fatto che io qui non mi ci sento integrata e non mi immagino la mia vita qui. Per mille ragioni, tra cui anche e soprattutto le prospettive di carriera, ma anche la vita quotidiana in generale.
                              E quindi, staccare la spina significa una soluzione temporanea... un prendere un po' di respiro, ed è sicuramente un buon consiglio. Che però non risolve il problema di base: io con lui sto bene, ma non qui. E mi sembra che si stia avvicinando sempre più il momento in cui dovrò scegliere tra me e lui. Che tristezza...
                              Baci

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X