annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Problema di timidezza/insicurezza cronico e ingiustificato

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Problema di timidezza/insicurezza cronico e ingiustificato

    Ciao a tutti scrivo qui perchè ho un "problema":
    Metto subito da parte la modestia e dico che fisicamente sono un bel ragazzo, simpatico e intelligente, ma ci metto un po' a prendere confidenza con le persone a causa della mia timidezza e insicurezza.
    Adesso arriviamo subito al punto forte: ho 22 anni e non ho mai fatto sesso (se escludiamo le 2-3 di sesso orale da ragazze ubriache conosciute in discoteca che mi sono letteralmente saltate addosso e che non ho mai più rivisto).
    Il fatto è che piaccio alle ragazze e ne sono consapevole, ma quando ho davanti una ragazza, il più delle volte non riesco nemmeno a baciarla perchè mi viene l'ansia, aspetto il "momento giusto" ecc...
    In questo momento ci sono almeno 2 mie amiche che sono single e sono SICURO che entrambe non vedrebbero l'ora di trasformare il nostro rapporto di amicizia in qualcosa di più.
    Adesso vi assicuro che non sono uno sbruffone e non mi sto facendo dei film mentali, vi spiego cosa è successo con una di queste ragazze: da quando è single inizia a mostrarsi interessata a me e io sono più che interessato a lei. Premetto che ha 20 anni ed è una bellissima ragazza e questo non mi aiuta per niente perchè mi viene ancora più ansia. Fatto sta che per motivi di lavoro mi prendo un alloggio a Milano dove vivo da solo e anche lei per studiare viene ad abitare a circa 2km di distanza.
    Sono circa 3 settimane che abitiamo vicini e lei viene da me o viceversa e, indovinate un po', non l'ho ancora nemmeno baciata, l'ultima volta che ci siamo visti era l'altro ieri a casa mia, eravamo solo io e lei e abbiamo riso e scherzato fino a quando lei non doveva tornare a casa, ha guardato se c'era qualche pullman e mi ha detto che ce n'era uno dopo 10 minuti, oppure uno alle 4.30 dell'indomani mattina e mi ha detto ammiccando "Eh ma cosa possiamo fare fino alle 4.30?". E dopo una dichiarazione del genere volete sapere cosa ho fatto io?
    Niente.
    Cosa posso fare per combattere questa mia insicurezza?

  • #2
    Re: Problema di timidezza/insicurezza cronico e ingiustificato

    L'unica cosa concreta che puoi fare è andare da uno psicologo. Ti puoi fare quante ***** mentali vuoi ma se vuoi migliorare te stesso fin dove vuoi ed oltre devi fare questo passo. Da uno che c'è passato ti posso dire che ci sono fattori sottostanti molto più profondi e complessi che della semplice "timidezza". Magari hai paura dell'intimità perché i tuoi genitori avevano un rapporto disfunzionale e ti ha dato un imprinting negativo, per dirne una. Hai sicuramente bisogno di parlarne con un esperto che ti aiuterà in modi che nemmeno ti puoi immaginare. Come avrai capito sto parlando per esperienza e non penso che sarei migliorato senza. Nel mio caso, dopo tanto lavoro, quello che mi ha permesso di fare il salto poi nell'atto concreto è stato lasciarmi andare agli istinti sessuali. Quando levi i freni e ti lasci trasportare la mente si schiarisce istantaneamente e da li diventi un'altra persona. Credimi, la parte peggiore la stai vivendo adesso, dopo non ti riconoscerai nemmeno, ti sembrerai posseduto.

    Commenta

    Sto operando...
    X