annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

problema sulla verginità

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • problema sulla verginità

    ciao a tutti.
    vengo al punto subito.
    In merito alla verginità.
    Ho 25 anni e sono ancora vergine. Premetto che ho avuto la fortuna di innamorarmi di una splendida ragazza negli ultimi 2 anni, anche se poi non ci siamo messi insieme, e anzi, lei mi ha detto che siamo solo amici ecc ecc.
    Inutile dire che sono andato in depressione.
    Al di la di questo, mi sono da un paio d'anni posto il problema di come fare a dire ad una ragazza che sono vergine. Glielo dovrei dire oppure no? Io glielo direi ma temo che potrei perderla perchè vede problemi in me.
    Ma c'è un altro problema, e cioè che io più di dieci anni fa ho avuto rapporti sessuali con un mio amico, rapporti omo, e per svariato tempo, quindi prorpio vergine non sono. Ecco, dovrei dire ad una ragazza che ho fatto certe cose con un maschio e che sono dieci anni che vedo solo federica e veronica?
    Lo so è una storia strana ma adesso ho paura ad essere sincero.
    Qualcuno ha suggerimenti? grazie!

  • #2
    Caro Tiresia,
    io penso innanzitutto che nella vita la chiarezza, la sincerità ed il rispetto per se' stessi e per gli altri siano fondamentali. Nel tuo post ci sono vari dubbi che tu esprimi.
    Innanzitutto, ti poni il problema se dire o meno alla tua futura lei che sei vergine. Beh, io non vedo dove sia il problema. Sono una ragazza e ti assicuro che se dovessi uscire con un ragazzo vergine, questo non mi creerebbe alcuna perplessità, ma anzi mi farebbe sentire lusingata la consapevolezza che lui abbia scelto di vivere questa esperienza proprio con me.
    "Era un mondo adulto, si sbagliava da professionisti"
    Paolo Conte

    Commenta


    • #3
      (Segue...)
      Riguardo il secondo punto, relativo ai tuoi passati rapporti omosessuali, penso che tu debba chiarire alcuni punti con te stesso prima di parlarne alla tua futura lei. Come ad esempio se questi rapporti siano dovuti ad una tua attrazione per il tuo stesso sesso e se questa perduri ancora oggi. Ma penso che al di là di tutto, ciò che alla fine conterà sarà il rapporto con questa futura partner, perchè sono sicura che se ci sarà amore fra voi, incondizionato e sincero, nn avrai problemi a dirle la verità. E se ti ama comprenderà sicuramente. Dopotutto è una storia finita oltre 10 anni fa, e poi se ora stai con lei, significa che la ami e tutto il resto è acqua passata...
      Qualora invece tu non fossi sicuro di dirglielo, ma cmq questa storia con il tuo amico risulti finita per sempre, puoi anche decidere di tenertelo per te. Ma riusciresti a conviverci? E poi magari lei ti potrebbe comprendere qualora gliene parlassi...

      insomma, non è una situazione facile. Io andrei per la sincerità. Ma siccome sei tu ad essere direttamente coinvolto in questa situazjione l'unico consiglio che ti posso dare è di seguire il tuo istinto e le tue sensazioni, non averne paura, non forzarti e cercare di capire se nel vostro rapporto c'è amore e rispetto da parte di entrambi.

      In bocca al lupo!!!
      "Era un mondo adulto, si sbagliava da professionisti"
      Paolo Conte

      Commenta


      • #4
        ciao, volevo dire che per ora non c'è una lei in quanto non mi è passata del tutto la cotta per quella ragazza. La mia lei è ipotetica. :-)
        Per i rapporti omo, posso dire che era un carissimo amico, non certo che fossi innamorato di lui. Nnn era una storia d'amore, ma bensi era sesso. Solo che io mi vergogno del mio passato e la notte spesso faccio sogni dove c'è questo mio amico. Tutto ciò mi fa da blocco verso le ragazze, anche se ne sono attratto.
        ciao

        Commenta


        • #5
          Ciao Tiresia...
          Io credo che forse ti farebbe bene non dare troppo peso alla tua esperienza omosessuale. Mi spiego: non intendo ignorarla o reprimere il pensiero (probabile motivo per cui sogni la cosa... te ne vergogni, la reprimi e salta fuori nei sogni), bensì darle il posto giusto. Hai 25 anni, i rapporti li hai avuti più di 10 anni fa, quindi eri un adolescente, in una fase in cui siamo ancora alla ricerca della nostra identità, in cui anche "proviamo" cose diverse. Se hai letto questo forum ti sarai accorto che molte persone hanno avuto in età adolescenziale esperienze omosessuali più o meno leggere e poi si sono sposate. Per te si è trattato di rapporti completi (se ho capito bene) quindi è normale che ti abbiano segnato di più. Però se tu ora senti di essere attratto solo dalle ragazze, se sei innamorato di questa, perché non provi ad affrontare il pensiero di quell'esperienza come una cosa, appunto, che può succedere, che hai fatto per curiosità, cercando di non vergognartene? Credo sinceramente che riuscirci potrebbe aiutarti anche a non bloccarti davanti a quella ragazza. Se raccontarle o meno dell'esperienza, questo devi deciderlo tu, ma non sentirti obbligato a farlo. Se dirle che sei vergine... dipende dall'occasione, dal momento, l'importante è secondo me non usarlo come "barriera". Cerca di stare sereno! (e complimenti per il Nickname... scelto a caso o col riferimento preciso al povero indovino incompreso?)
          Un abbraccio
          Lau

          Commenta


          • #6
            Ciao Tiresia,
            secondo me non dovresti dire alla tua futura lei che hai avuto esperienze omo, perchè non so se capirebbe... sai ci sono troppi pregiudizi in giro, le persone raramente ragionano con la propria testa e, anche se ragionano, si fanno sopraffare da paure e dubbi... insomma, non dirglielo, perchè sicuramente non le farà piacere... so che tu vorresti sentirti dire il contrario: ognuno di noi anela ad essere accettato ed amato incondizionatamente, qualunque cosa ci sia nel suo passato, ma purtroppo la realtà è diversa e rischi di allontare una persona con la più totale sincerità. Con questo non voglio dirti che deve mentirle, semplicemente che soprattutto riguardo al secondo punto (esperienze omo) devi tenerlo per te: sono tuoi segreti e tali devono restare. In bocca al lupo e non preoccuparti per la verginità... è una cosa bella da dividere con chi amerai!

            Commenta


            • #7
              Ciao Tiresia

              Come detto dagli altri credo che non ci siano problemi a dire ce si è vergini: anchio a 25 anni lo sono ancora, ma non avrei grossi problemi a dirlo ad una ragazza con cui uscirei ... anche se certo, un pochino di imbarazzo a dirglielo lo avrei ... è ovvio ... penso però che almeno per le ragazze "serie" sarebbe una una sorpresa bella e dolce, almeno credo.

              Quanto al discorso del tuo passato: se è stata una cosa breve e diciamo "incidentale" credo sia meglio non dire nulla e dimenticare la cosa.
              Poi chissà ... boh, magari un giorno, se vedi che è una ragazza riflessiva e che ama il dialogo, puoi anche accennargli di quell'episodio omosessuale.

              Ciao

              Commenta


              • #8
                ciao tiresia,
                personalmente credo che se non hai il coraggio o non vuoi condividere la tua vita con qualcuno non dovresti neanche starci insieme, in un rapporto serio intendo.
                io credo che nessuno possa giudicare le tue scelte, penso che possano solo essere accettate e se c'è chi non ci riesce...si vede che non fa per te!
                Una montagna con sopra un lupo è una montagna più alta.

                Commenta


                • #9
                  Allora, i rapporti che ho avuto sono durati per 3 anni circa, ma completi 2 o 3 volte in tutto. Il resto era solo orale e strusciamenti oppure masturbazione. e poi si facevano tante cose, prob. dovute agli ormoni. Tipo andare a rubare la biancheria intima dalle altre case, pornografia ecc.
                  Quindi non potrei nemmeno dire che sono vergine, perchè una piccola esperienzina con una ragzza fino al petting l'ho avuta 6 anni fa, oltre all'omo.
                  Se le dicessi che sono vergine, poi però capirebbe che ho già fatto cose, perchè saprei dove mettere le mani, ansia a parte...non so se mi sono spiegato. Credo che si accorgerebbe. ALlora lei chiederebbe: "ma sei davvero vergine? non sembrerebbe".
                  E li cosa dovrei dire?

                  Commenta


                  • #10
                    Caro Tiresia,
                    quando due persone sono attratte l'uno dall'altra e si ritrovano a manifestare reciprocamente il desiderio che provano l'uno per l'altra, è normale che si lascino andare al proprio istinto, seguendo le proprie sensazioni... nn c'è niente di premeditato,
                    né da parte dell'uno né da parte dell'altro, e penso che questo sia l'aspetto più bello di quando i due corpi si incontrano..
                    quindi, quando ti troverai con la tua lei ipotetica, sarà normale per te seguire il tuo istinto, probabilmente "saprai dove mettere le mani" come dici tu, ma sarà lo stesso anche per lei e nn penso proprio che lei starà lì attenta a controllare se sei impacciato o meno...
                    anzi, penso che il fatto che tu ti dimostrerai subito a tuo agio con lei nn potrà che farle piacere perchè vorrà dire che lei sarà riuscita a farti abbandonare a cio' che i tuoi sensi ti dicono.
                    e neppure penso che si permetterà di mettere in dubbio la tua verginità. nn vedo perchè se tu le confidi una cosa tanto intima, personale e preziosa, lei debba dubitarne...
                    non temere, probabilmente la persona giusta arriverà presto, e tutti i tuoi dubbi ed incertezze scompariranno all'istante...
                    basta solo aspettare
                    "Era un mondo adulto, si sbagliava da professionisti"
                    Paolo Conte

                    Commenta


                    • #11
                      sono d'accordo con cutegirl, secondo me è inutile che pensi ora a cosa fare in un ipotetico futuro, vedrai che quando trovi la donna giusta ti passano come per magia tutte queste paranoie!
                      little :)

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da little
                        sono d'accordo con cutegirl, secondo me è inutile che pensi ora a cosa fare in un ipotetico futuro, vedrai che quando trovi la donna giusta ti passano come per magia tutte queste paranoie!
                        esatto!!! è proprio come una magia!
                        "Era un mondo adulto, si sbagliava da professionisti"
                        Paolo Conte

                        Commenta


                        • #13
                          Originariamente inviato da tiresia
                          Se le dicessi che sono vergine, poi però capirebbe che ho già fatto cose, perchè saprei dove mettere le mani, ansia a parte...non so se mi sono spiegato. Credo che si accorgerebbe. ALlora lei chiederebbe: "ma sei davvero vergine? non sembrerebbe".
                          E li cosa dovrei dire?
                          Mah, insomma ... questo è molto relativo ... anchio sono ancora vergine, eppure credo di sapere molte più cose delle donne e come fare certe cose ben più di tanti "navigati" (almeno in teoria ... poi vedremo la pratica )

                          Commenta


                          • #14
                            Infatti, bisogna vedere la pratica. Non che la pratica sia difficile, ma ci sono delle cose che non si possono sapere se non le si provano. E' un approccio scientifico

                            Quando si lascia andare il cervello per conto suo, a volte si tirano fuori delle paure incredibili, si pensano delle cose che poi magari non sono vere. Come diceva Newton, meglio basarsi sui fatti e non sulle ipotesi. Con la pratica le paure dovrebbero scomparire, almeno in parte, visto che su questo forum di paure ce ne sono tante, e molte vengono da persone che sembrerebbero esperte.

                            Commenta


                            • #15
                              Sono d'accordo con tuttocervello... E poi caro Tiresia, al di là del mostrarsi esperti o meno, io se fossi in te considererei anche la magia che risiederà nello scoprire insieme alla tua futura lei nuove sensazioni, mai provate prima, e condividerle... Insomma, penso che sia bella anche la fase dell'apprendimento, soprattutto quando si tratta di cose tanto piacevoli quanto intense...
                              Insomma, se posso darti un consiglio, tira un bel respiro, rilassati e cerca di vivere il più serenamente e intensamente possibile tutte le esperienze che verranno... non potranno che arricchirti!
                              In bocca al lupo
                              "Era un mondo adulto, si sbagliava da professionisti"
                              Paolo Conte

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X