annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

un po' di domande...

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • un po' di domande...

    ciao a tutti,
    sono una neo iscritta volevo farvi qualche domanda riguardo al sesso e all'orgasmo.
    Ho 19 anni ed è da poco tempo che ho iniziato a fare l'amore con il mio ragazzo (mio coetaneo, eravamo entrambi vergini), lo conosco da una vita, siamo stati migliori amici per 6 anni prima di metterci insieme e la relazione va benissimo, quasi meglio dell'amicizia...il problema si presenta a letto. Innanzitutto abbiamo tempi diversissimi (io anche da sola ci metto almeno 25-30 minuti a raggiungere l'orgasmo e a volte arrivo anche a 50-60 minuti, lui riesce a controllarsi e a resistere per parecchio ma sempre meno di me), inoltre lui non ha problemi a raggiungere l'orgasmo io non ci sono mai riuscita, nè durante la penetrazione nè con il sesso orale o la masturbazione se fatta da lui. Questa situazione mette a disagio me e fa sentire in difetto lui, anche perchè è la prima volta che gli capita di non portare all'orgasmo una ragazza nemmeno con il sesso orale (non si vanta e non mente quindi di questo sono sicura). Io mi domando come sia possibile per me essere (addirittura!) multi orgasmica con l'autoerotismo e non riuscire a "venire" con lui nonostante il trasporto a livello sentimentale e il piacere provato durante l'atto sessuale.
    chiedo consigli affidandomi alla vostra esperienza o se avete link/pagine/topic da segnalare in proposito.
    Vi ringrazio in anticipo!

  • #2
    Re: un po' di domande...

    Benvenuta nel forum.

    Sono uomo, ma ti rispondo lo stesso. Di solito quando da soli ci si riesce e col partner no, il problema è di natura psicologica. Che non vuol dire che qualcosa non va nella tua testa, né che dovresti accorgertene e rilassarti. La nostra mente agisce spesso in maniera inconscia, che vuol dire indipendente dalla nostra volontà e non sempre a noi chiaramente percepibile.

    A me personalmente, mezz'ora per riuscirci da soli sembra un po' tanto. Ma nemmeno questo vuol dire nulla, non siamo tutti uguali. Però mi fa pensare che forse c'è qualcosa che ti blocca un po' in generale riguardo al sesso, e in particolare col tuo ragazzo. Ma forse proprio provando a capire cos'è insieme potresti risolvere il "problema" più facilmente. Parlane con lui, e cercate di trasformare la cosa in un gioco tra di voi. Del resto il sesso è molto di più che raggiungere l'orgasmo, e un po' per volta è bello scoprirne insieme i vari aspetti.

    Tra l'altro, la situazione che descrivi credo che sia abbastanza comune, quindi non hai motivo di sentirti "non a posto".

    Divertitevi, e in bocca al lupo.

    Commenta


    • #3
      Re: un po' di domande...

      Ognuno dirà la sua nel forum.
      Il mio consiglio è....fare più preliminari.Nulla di strano se vuoi più tempo...le donne sono più mentale,per noi deve essere un coinvolgimento a uno stato psicologico dell'orgasmo.Mentre il maschio è più fisico...lui si eccita già vedendo la sua donne che gode,che non vuol dire che quella donna arriva all'orgasmo.
      L'orgasmo è in molte coppie una chimera tanto desiderata...ma quasi mai raggiunto.
      Altro consiglio...che vale per te...accetti il rapporto come viene,anche un rapporto sessuale ben svolto lascia uno stato di piacevole rilassamento.
      Verrà....siete in rodaggio!!!
      Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

      Commenta


      • #4
        Re: un po' di domande...

        Originariamente inviato da mathman Visualizza il messaggio
        Benvenuta nel forum.

        Sono uomo, ma ti rispondo lo stesso. Di solito quando da soli ci si riesce e col partner no, il problema è di natura psicologica. Che non vuol dire che qualcosa non va nella tua testa, né che dovresti accorgertene e rilassarti. La nostra mente agisce spesso in maniera inconscia, che vuol dire indipendente dalla nostra volontà e non sempre a noi chiaramente percepibile.

        A me personalmente, mezz'ora per riuscirci da soli sembra un po' tanto. Ma nemmeno questo vuol dire nulla, non siamo tutti uguali. Però mi fa pensare che forse c'è qualcosa che ti blocca un po' in generale riguardo al sesso, e in particolare col tuo ragazzo. Ma forse proprio provando a capire cos'è insieme potresti risolvere il "problema" più facilmente. Parlane con lui, e cercate di trasformare la cosa in un gioco tra di voi. Del resto il sesso è molto di più che raggiungere l'orgasmo, e un po' per volta è bello scoprirne insieme i vari aspetti.

        Tra l'altro, la situazione che descrivi credo che sia abbastanza comune, quindi non hai motivo di sentirti "non a posto".

        Divertitevi, e in bocca al lupo.
        ciao, grazie per la risposta, in realtà mi interessano anche pareri maschili, giusto per avere un termine di paragone e una diversa visione delle situazioni.

        Commenta


        • #5
          Re: un po' di domande...

          So che ho tempi lunghi anche per l'autoerotismo ma su questo ho avuto rassicurazioni da altre amiche che hanno più o meno le stesse dinamiche temporali. Per quanto riguarda il possibile blocco psicologico l'ho preso in considerazione ma non so come individuarlo, soprattutto perchè non lo sento...di solito sono abbastanza capace di autoanalizzarmi ma in questo caso non riesco a trovare un problema reale a parte un po' di imbarazzo in generale che credo sia normale alle prime armi...mi dispiace soprattutto il fatto che lui ci rimanga male quando non riesce a farmi "venire"...in realtà io sono anche soddisfatta dalle coccole, dal sesso orale e in generale dal contatto fisico con lui...solo che per lui non è abbastanza e si demoralizza...
          Grazie anche a frederika, spero davvero che il rodaggio porti a dei miglioramenti, più che altro mi lascia un po' perplessa il fatto che io non provi un piacere intenso durante i preliminari che tu mi consigli di allungare...quasi mi piace di più quando sono io a toccare lui che quando è lui a toccare me!
          Ultima modifica di georgeclooney; 25/08/2013, 13:25.

          Commenta


          • #6
            Re: un po' di domande...

            Originariamente inviato da aryastark Visualizza il messaggio
            So che ho tempi lunghi anche per l'autoerotismo ma su questo ho avuto rassicurazioni da altre amiche che hanno più o meno le stesse dinamiche temporali. Per quanto riguarda il possibile blocco psicologico l'ho preso in considerazione ma non so come individuarlo, soprattutto perchè non lo sento...di solito sono abbastanza capace di autoanalizzarmi ma in questo caso non riesco a trovare un problema reale a parte un po' di imbarazzo in generale che credo sia normale alle prime armi...mi dispiace soprattutto il fatto che lui ci rimanga male quando non riesce a farmi "venire"...in realtà io sono anche soddisfatta dalle coccole, dal sesso orale e in generale dal contatto fisico con lui...solo che per lui non è abbastanza e si demoralizza...
            Proprio perché a volte non è facile individuarli i blocchi ti consiglio di affrontare la cosa con lui. Non è necessario individuarli per superarli, ma visto che da sola riesci e con lui no, il problema non è fisico. Non è che il tuo corpo possa funzionare a intermittenza, quindi è un fatto solo di testa. Forse manca ancora un po' di affiatamento, nonostante siate molto uniti. Probabilmente ci vuole solo un po' di più tempo. Proprio perché anche lui non ci resti male contribuendo a creare ansia a entrambi, ti consiglio di affrontare la cosa con lui. A volte per un uomo non è così facile immedesimarsi nei problemi di una donna il cui corpo, per certi versi, reagisce e si comporta in maniera completamente diversa dal suo. Con un po' di pazienza, la cosa si risolverà da sé.

            Commenta


            • #7
              Re: un po' di domande...

              Originariamente inviato da aryastark Visualizza il messaggio
              a parte un po' di imbarazzo ...solo che per lui non è abbastanza e si demoralizza...
              ecco due punti focali
              partiamo dal primo, l' imbarazzo. ok, è poco, ovviamente, ma le prime volte è davvero difficile venire (per la mentalità contorta di noi donne ) perchè provare l' orgasmo significa perdere, seppur per poco, del tutto il controllo di sè, e questo è molto più imbarazzante che togliersi le mutande. cerco di spiegarlo meglio, ma essendo una sensazione è difficile da rendere..
              più che altro succede che devi fidarti molto per lasciarti andare del tutto al tuo partner, tanto che lui possa vederti sconvolta e tu abbia la sensazione che non fa niente, gli piaci anche sconvolta e spettinata e ansimante o urlante! il lasciarsi andare e non pensare è tutt' altro che semplice, soprattutto se sei alle tue prime esperienze.

              il secondo punto è l' aspettativa. lui si demorallizza e tu ci rimani male, come se non fossi in grado di soddisfarlo. e più ci pensi, più pensi che devi venire, più l' orgasmo si allontana, perchè più pensi più il corpo non risponde.

              che consigli ho?? nessuno no dai..potresti provare a farti trasportare da qualche fantasia, in modo da staccare con il troppo pensare, oppure, potresti prendere in mano la situazione, e fare tutto quello che ti piace. passando a dirigere la situazione, dovresti ascoltare più il tuo corpo che i tuoi pensieri, mentre lasciando fare a lui, come se si impegnasse per farti venire, secondo me la situazione peggiore..
              poi onestamente penso che semplicemente con il tempo e la confidenza arriverà anche l' orgasmo, l' importante è non porselo come obbiettivo primario

              Commenta

              Sto operando...
              X