annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Anatomia femminile

Comprimi
Questa è una discussione evidenziata.
X
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Anatomia femminile

    I principali organi genitali femminili sono interni e comprendono la vagina, l'utero, le tube o trombe di Falloppio e le ovaie.
    I genitali esterni formano nel loro insieme la vulva che comprende il monte di Venere, il clitoride, le grandi labbra e le piccole labbra, tutti direttamente visibili.
    File allegati
    Se al principio non mi trovi insisti,
    se non sono in un posto, cerca in un altro,
    io mi fermo da qualche parte ad aspettarti.

  • #2
    Re: Anatomia femminile

    La Vagina: è un canale collassabile lungo circa 7-8 cm, che mette in comunicazione la vulva con l’utero. Nello stato verginale un sottile foglietto mucoso, l’imene, forma un bordo attorno all’apertura esterna della vagina chiudendone parzialmente l’orifizio. A riposo, la vagina è piatta e lunga, ma la parete è molto elastica e formata da numerose pieghe che le consentono di allungarsi e allargarsi notevolmente durante il rapporto sessuale e il parto. È l'organo femminile dell'accoppiamento e funge da condotto per l’espulsione del flusso di sangue mestruale, all’inizio di ogni ciclo.

    Utero: nella donna nullipara (ossia colei che non ha mai partorito per via vaginale) ha pressappoco la forma di una pera rovesciata, situato al centro della parte più bassa dell’addome, e misura circa 7.5 cm di lunghezza, 5 di larghezza nel punto più ampio e 3 cm di spessore. La sua funzione è quella di accogliere il bambino nei nove mesi di gravidanza, permettendo l'impianto dell'uovo fecondato, lo sviluppo dell'embrione e l'accrescimento del feto. E’infatti provvisto di una cavità che nella parte superiore comunica con le tube (da cui giunge l'uovo fecondato) e nella parte inferiore con la vagina (per le mestruazioni o il parto).
    La cavità dell'utero è rivestita da una mucosa (endometrio) che ogni mese, sotto l'influsso degli ormoni prodotti dalle ovaie, si ispessisce, preparandosi ad accogliere un'eventuale gravidanza. È proprio l'endometrio che ogni mese, in assenza di gravidanza, si sfalda, dà luogo alla mestruazione e si rigenera.
    L'utero possiede una spessa parete muscolare (miometrio) che consente all'organo di contrarsi efficacemente. Durante il parto, i muscoli dell'utero si contraggono per espellere il bambino dal corpo della madre.
    File allegati
    Se al principio non mi trovi insisti,
    se non sono in un posto, cerca in un altro,
    io mi fermo da qualche parte ad aspettarti.

    Commenta


    • #3
      Re: Anatomia femminile

      Cervice: condotto del collo dell’utero che mette in comunicazione la cavità uterina con la vagina.

      Tube di Falloppio: sono due canali di circa 10 cm che si estendono dall’utero all’ovaio. Queste raccolgono l’ovulo espulso dall’ovaio e gli forniscono un ambiente adattp alla fecondazione, cioè all’incontro con lo spermatozoo. Solo nelle tube ci sono le condizioni idonee per chè ovulo e spermatozoo si fondano.

      Ovaie: sono due e sono omologhe (=origine simile) dei testicoli nel maschio. Assomigliano ad una mandorla, sia nella forma che nelle dimensioni, localizzate ai lati dell’utero sotto e dietro le tube uterine. Ciascun ovaio pesa circa 3 gr. Costituiscono una preziosa riserva di cellule uovo (ovuli, ovociti), che sono state prodotte durante lo sviluppo degli organi genitali e quindi nella vita prenatale. Le cellule uovo sono contenute in cavità separate, i follicoli, e rimangono a riposo fino al momento della pubertà. Da allora, ogni mese, un solo follicolo viene selezionato (un mese lavora l'ovaio destro, un mese il sinistro!) e produce un uovo maturo, pronto per la fecondazione.
      Le ovaie, inoltre, producono importantissimi ormoni sessuali: gli estrogeni e il progesterone.
      Quando le uova si saranno esaurite, non sarà più possibile produrne di nuove e l'ovaio cesserà di funzionare: inizierà la menopausa.
      Se al principio non mi trovi insisti,
      se non sono in un posto, cerca in un altro,
      io mi fermo da qualche parte ad aspettarti.

      Commenta


      • #4
        Re: Anatomia femminile

        Vulva: è la parte più esterna degli organi genitali femminili che comprende: le grandi labbra e le piccole labbra (alla cui congiunzione sporge il clitoride), dove si aprono gli orifizi della vagina e dell’uretra.

        Monte di Venere: o monte del pube p un cuscinetto di adipe situato sopra l’osso pubico andando a formare una lieve rilevanza che si ricopre di peluria dopo la pubertà.

        Clitoride:è un piccolo organo costituito da tessuto erettile, localizzato subito al i sotto della congiunzione delle piccole labbra ed è omologo ai corpi cavernosi e al glande del pene. È una piccola gemma situata nella parte superiore della vulva. Insieme alle grandi labbra costituisce la parte più sensibile ed erogena per la maggior parte delle donne.

        Grandi labbra: circoscrivono i genitali esterni femminili e possono variare per forma e dimensioni da una donna all’altra. Dopo la pubertà si ricoprono di peluria mentre la parte interna è liscia e priva di peli.

        Piccole labbra: localizzate internamente alle grandi labbra sono le pieghe cutanee che si trovano più all’interno.
        File allegati
        Se al principio non mi trovi insisti,
        se non sono in un posto, cerca in un altro,
        io mi fermo da qualche parte ad aspettarti.

        Commenta


        • #5
          Re: Anatomia femminile

          Le Mammelle: si trovano davanti ai muscoli pettorali. Gli estrogeni ed il progesterone controllano lo sviluppo mammario durante la pubertà. La sua funzione principalmente è quella dell’allattamento.
          File allegati
          Se al principio non mi trovi insisti,
          se non sono in un posto, cerca in un altro,
          io mi fermo da qualche parte ad aspettarti.

          Commenta


          • #6
            Re: Anatomia femminile

            Nel 1985 il Dr. Ernest Grafenberg descrisse per primo quello che egli chiamo una "zona erotica" della donna, delle dimensioni di circa una moneta, situata sulla parete anteriore della vagina, un pò a metà tra la sinfisi pubica e la cervice. L'area è stata poi denominata "Punto G".
            Il "punto G", si dice consista di un tessuto ghiandolare che secerne un liquido simile a quello prostatico. Questo liquido può formare "l'eiaculato" femminile che si afferma essere prodotto da qualche donna durante l'orgasmo.
            Se al principio non mi trovi insisti,
            se non sono in un posto, cerca in un altro,
            io mi fermo da qualche parte ad aspettarti.

            Commenta


            • #7
              Io abito a Montevenere !!! Tanto per essere in tema

              Commenta


              • #8
                Re: Anatomia femminile

                Originariamente inviato da sonic Visualizza il messaggio
                Nel 1985 il Dr. Ernest Grafenberg descrisse per primo quello che egli chiamo una "zona erotica" della donna, delle dimensioni di circa una moneta, situata sulla parete anteriore della vagina, un pò a metà tra la sinfisi pubica e la cervice. L'area è stata poi denominata "Punto G".
                Il "punto G", si dice consista di un tessuto ghiandolare che secerne un liquido simile a quello prostatico. Questo liquido può formare "l'eiaculato" femminile che si afferma essere prodotto da qualche donna durante l'orgasmo.
                Il punto "G" è per molti ricercatori ancora da dimostrare....Beh nulla di male se resta il mistero.
                Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

                Commenta


                • #9
                  Re: Anatomia femminile

                  Scusa Sonic l'immagine non è molto chiara potremmo avere una foto reale, magari la tua. Così impariamo meglio. Grazie


                  Originariamente inviato da sonic Visualizza il messaggio
                  Vulva: è la parte più esterna degli organi genitali femminili che comprende: le grandi labbra e le piccole labbra (alla cui congiunzione sporge il clitoride), dove si aprono gli orifizi della vagina e dell’uretra.

                  Monte di Venere: o monte del pube p un cuscinetto di adipe situato sopra l’osso pubico andando a formare una lieve rilevanza che si ricopre di peluria dopo la pubertà.

                  Clitoride:è un piccolo organo costituito da tessuto erettile, localizzato subito al i sotto della congiunzione delle piccole labbra ed è omologo ai corpi cavernosi e al glande del pene. È una piccola gemma situata nella parte superiore della vulva. Insieme alle grandi labbra costituisce la parte più sensibile ed erogena per la maggior parte delle donne.

                  Grandi labbra: circoscrivono i genitali esterni femminili e possono variare per forma e dimensioni da una donna all’altra. Dopo la pubertà si ricoprono di peluria mentre la parte interna è liscia e priva di peli.

                  Piccole labbra: localizzate internamente alle grandi labbra sono le pieghe cutanee che si trovano più all’interno.

                  Commenta


                  • #10
                    Re: Anatomia femminile

                    Originariamente inviato da supermarooo Visualizza il messaggio
                    Scusa Sonic l'immagine non è molto chiara potremmo avere una foto reale, magari la tua. Così impariamo meglio. Grazie

                    negativo!

                    ma se vuoi ti mando la mia
                    ** relax, take it easy**

                    Commenta


                    • #11
                      Re: Anatomia femminile

                      Ho un clitoride di dimensioni normali, molto nascosto. Sono abbastanza sicura di non provare nessun tipo di orgasmo clitorideo, ma solo e esclusivamente quello genitale. è possibile che tutte le terminazioni nervose della vagina siano concentrate all'interno e non all'esterno? voi che dite, amici?

                      Commenta


                      • #12
                        Re: Anatomia femminile

                        Originariamente inviato da eloiseh Visualizza il messaggio
                        Ho un clitoride di dimensioni normali, molto nascosto. Sono abbastanza sicura di non provare nessun tipo di orgasmo clitorideo, ma solo e esclusivamente quello genitale. è possibile che tutte le terminazioni nervose della vagina siano concentrate all'interno e non all'esterno? voi che dite, amici?
                        che sei piuttosto confusa sulla tua stessa anatomia... o magari tu non sei te stessa, ma un altrO?

                        Commenta


                        • #13
                          Re: Anatomia femminile

                          Originariamente inviato da pioppoardente Visualizza il messaggio
                          che sei piuttosto confusa sulla tua stessa anatomia... o magari tu non sei te stessa, ma un altrO?
                          Fate i bravi...non si mette in discussione l'identità di una persona.
                          Scusami se te lo chiedo eloiseh....visto che rientro oggi di nuovo nel forum dopo una lunga assenza...di cosa ti preoccupi?Un orgasmo è un orgasmo...C'è ne sono diversi...si può avere anche un orgasmo con una buona sollecitazione esterna.Il nostro corpo la dobbiamo educare,a riconoscere i punti che ci danno piacere...a forza di stimolare quei termini nervosi si risvegliano sempre di più.
                          Le persone che amano troppo il denaro,devono essere cacciate fuori dalla politica.Jose Mujica, presidente dell'Uruguay.

                          Commenta

                          Sto operando...
                          X