annuncio

Comprimi

Regolamento

I PRINCIPI

Il forum di Sanihelp.it è un punto di incontro e confronto, un forum libero, privo di ogni censura preventiva. Questo forum è una comunità di aiuto e supporto reciproco in cui ognuno contribuisce cercando di essere d'aiuto e portando il proprio punto di vista riguardo i diversi temi trattati.

Nel forum ciascuno è libero di esprimere la sua opinione, mantenendo però un atteggiamento di educato rispetto nei confronti delle idee diverse. Il forum è uno spazio civile e gradevole: gli utenti non devono essere intolleranti e aggressivi, ma propositivi e disponibili, moderando il proprio linguaggio e consentendo così di ridurre al minimo l'attività di moderazione.

Lo staff di Sanihelp.it si riserva il diritto di eliminare l'iscrizione al forum, di cancellare discussioni e messaggi senza alcun preavviso.


GLI UTENTI
Gli utenti sono suddivisi in quattro categorie.

- Amministratore:
gestisce il forum in tutte le sue parti, appartiene allo staff di sanihelp.it
- Moderatore:
è un utente che ha il compito di agevolare la vita all'interno del forum, è un punto di riferimento e un valido aiuto per tutti gli utenti.
- Sani All:
gli utenti del forum.
- Utenti Bannati:
un utente bannato può accedere al forum ma non parteciparvi. Si è bannati se non si rispetta il regolamento, il ban può essere imposto per un periodo di tempo limitato o per sempre. Nei casi più gravi può essere bannato anche l'indirizzo IP.

Utenti e reputazione
Ogni 365 giorni di permanenza sul forum si guadagnano 10 punti.
Ogni 10.000 messaggi e 1.000 punti reputazione si guadagna un punto di potenza nell'assegnazione della reputazione ad altri utenti.
Un utente per poter assegnare reputazione deve avere almeno 15 punti e aver scritto 30 messaggi.
In 24 ore si possono assegnare solo 20 punti.
Prima di poter assegnare la reputazione allo stesso utente è necessario assegnarla a 15 utenti differenti.
Reputazione e i commenti non sono anonimi

NICKNAME e FIRMA
Dato l'alto numero di utenti iscritti al forum, tutti i nomi più comuni sono già presenti.
Consigliamo di scegliere un nome particolare che contenga dei numeri e che non contenga trattini, simboli o caratteri speciali.
Per tutelare la privacy personale suggeriamo inoltre di non utilizzare nome e cognome completi all'interno del nickname.

Il nickname e la firma non devono contenere testi offensivi o provocatori, non è inoltre possibile utilizzare come nickname un nome attribuibile a una professione medica se non si è un professionista collaboratore della redazione di Sanihelp.it (es: psicologo, dottore, urologo).
Se si desidera cambiare il nickname è possibile farlo inviando un messaggio privato all'amministrazione (Evoh).

La frase è modificabile autonomamente dal pannello di controllo personale.
Nel caso in cui venga inserito un contenuto non idoneo i moderatori provvederanno ad avvisare l'utente con un messaggio personale.
Se dopo la richiesta di modifica la frase resta invariata, i moderatori sono autorizzati a cancellarla.
Se si dovessero inserire nuovamente contenuti offensivi nella frase, verrà assegnato un ban di almeno 3 giorni.


LEGGI DELLO STATO E INTERNET

Per non incorrere in spiacevoli conseguenze, ricordiamo agli utenti che su questo forum vigono tutte le leggi dello Stato italiano.
Ogni utente è responsabile dei contenuti che pubblica e tutti, utenti, moderatori e amministratori, possono rivolgersi alla Polizia per far rispettare la legge o per tutelarsi.
Tafferugli verbali, consigli e provocazioni non sono considerati reati, i reati sono cose ben più gravi che la coscienza di ciascuno riesce facilmente a identificare.
Vi ricordiamo inoltre che, come cita la locuzione latina: Verba volant, scripta manent.


REGOLE GENERALI

1. Non è permesso pubblicare:
- indirizzi email
- numeri telefonici
- il contenuto di email private e messaggi privati (MP) anche se si è in possesso dell'autorizzazione del mittente
- pubblicare messaggi pubblicitari o link

2. I moderatori hanno il compito di animare e moderare le discussioni e di controllare che nessuno violi il regolamento del forum.
I moderatori potranno ammonire, avvertire, bannare gli utenti che non rispetteranno il regolamento ed editare, spostare, chiudere e cancellare una discussione o un post.

3. Chiunque abbia un comportamento in contrasto con il regolamento del forum potrà veder cancellati i propri interventi ed essere bannato da esso, fino all'esclusione permanente nei casi più gravi. L'esclusione permanente è da intendersi estesa anche a eventuali alias.

4. Gli argomenti dei post inseriti in una discussione devono essere inerenti al tema deciso dall'autore delle discussione. I moderatori possono cancellare o spostare in un altro forum gli interventi che saranno giudicati fuori tema (OT).

5. Un utente che si ritenga ingiustamente sanzionato ha facoltà di chiedere chiarimenti via messaggio privato o email. Nel caso questo non avvenga e vengano creati post e discussioni polemiche, saranno cancellate.

6. Il moderatore NON cancella o corregge discussioni o post su richiesta.

7. Saranno bannati gli utenti promotori di pedofilia e violenza e chiunque faccia apologia di reato. Varrà bannato inoltre chi diffonde dati e informazioni strettamente personali di un'altro utente senza il suo consenso.

8. Sono da escludere gli avatar che rientrino nelle limitazioni del regolamento e con esplicite immagini pornografiche o di anatomia intima.

9. L'autore del post è pienamente responsabile per i contenuti riportati: diffamazioni o violazioni di copyright.

10. Non è possibile per gli utenti effettuare pubblicità all’interno del forum. I post contenenti messaggi pubblicitari verranno cancellati e segnalati come Spam.

11. L'autore di ogni post ha la possibilità di editarlo entro 10 minuti dall'invio. Verificate attentamente i vostri messaggi; passato il termine non sono più modificabili, questo al fine di garantire una coerenza con lo sviluppo degli argomenti.

12. Prima di aprire una discussione in un forum è bene assicurarsi che l'argomento non sia trattato in altre discussioni attualmente attive. Nel caso siano aperte discussioni doppie i moderatori possono decidere di chiuderle e indirizzare gli utenti a quelle già esistenti.

13. Il forum non è una chat, quindi gli utenti non devono intraprendere lunghi botta e risposta con un altro utente, soprattutto se si tratta di questioni personali. Per le conversazioni private devono essere usati i mp o, nel caso di chiacchiere di gruppo, l’apposita sezione “4 chiacchiere”.


COME SCRIVERE SUL FORUM

Il titolo
Il titolo della discussione contiene il tema del messaggio. Deve essere sintetico ma non generico e soprattutto deve essere scritto in italiano corretto, senza abbreviazioni, lettere ripetute o maiuscole dove non necessarie.
Sono da evitare titoli come “Richiesta d’aiuto” o “Problema”.

esempio Titolo:
Cerco ortopedico - piede rotto (giusto)
AAAAAAAAAAAAIIIIIIII IIIUUUUUUUUUUUTTo! (sbagliato)

L'autore del primo post della discussione da l'indirizzo tematico della discussione.
Più il titolo sarà pertinente più la discussione sarà letta da tutti gli utenti del forum.
I moderatori potranno a loro discrezione modificare i titoli ritenuti non idonei.

Il contenuto delle discussioni
Aprire una nuova discussione significa voler condividere con gli altri utenti un problema di salute, chiedere un consiglio o confrontarsi su di un'idea o un'argomento.
Se un utente apre un thread solo per propagandare un'idea, sarà invitato al confronto. Se dopo un primo invito il post non sarà aperto anche alle opinioni degli altri utenti, i moderatori chiuderanno la discussione.

Il contenuto dei post

Gli utenti sono invitati a non scrivere in maiuscolo dove non necessario, poiché il maiuscolo indica che si sta urlando.
All'interno dei messaggi possono essere inserite le Emoticons. Il loro impiego nei topic è affidato al buon senso degli utenti, è consigliabile tuttavia non eccedere nel loro utilizzo.
Il linguaggio all'interno dei post deve essere cortese e rispettoso delle diverse opinioni degli altri utenti.
Nel caso in cui un post contenga linguaggio non adatto alla sezione in cui è contenuto o abbia un contenuto volutamente provocatorio, (atto a far degenerare la discussione o far arrabbiare un utente) i moderatori provvederanno a modificarlo e avvertire l'utente.
Nel caso in cui l'utente persista nel mantenere un linguaggio offensivo o aggressivo dopo il primo avvertimento, riceverà un ban di almeno 3 giorni. Se questo comportamento continuasse anche allo scadere del ban, i moderatori decideranno se bannare nuovamente l'utente in maniera definitiva.
Chi schernisce pubblicamente gli utenti che chiedono aiuto o mette in dubbio la realtà dell'utente e/o della situazione descritta riceverà un'infrazione e in caso avvenga nuovamente un ban fino a 2 giorni.

Citazioni e aforismi
Se si riportano stralci di libri o articoli, citazioni o aforismi all'interno delle discussioni è sempre bene riportare l'autore.
Non è possibile aprire discussioni contenenti esclusivamente citazioni e aforismi, salvo previa autorizzazione via messaggio privato della moderazione.

Sondaggi

Gli utenti dovrebbero evitare di realizzare discussioni di sondaggio: per realizzare un sondaggio chiedere al moderatore della sezione di aprire un thread apposito. Quando si crea un sondaggio è bene motivare chiaramente i quesiti, in modo che non possano essere scambiate per pure provocazioni o scherzi.

Funzione Quote
Quotare un messaggio significa citarlo riportandone una parte. Quotare implica ripetere cose che probabilmente gli altri utenti hanno già letto, va fatto solo quando strettamente necessario. Non è necessario quotare interamente il post precedente al proprio se si intende commentarne solo una frase: è bene mantenere la frase in questione e cancellare il resto.

Come aprire una nuova sezione (forum o sub forum)
Per aprire una nuova sezione o un nuovo forum si deve proporre l'argomento all'amministratore e impegnarsi per farlo crescere.
Per proporre una sezione o un forum è necessario che ci siano almeno due utenti interessati e disposti ad animare e moderare la sezione.
Vedi: Come diventare moderatore?


I MODERATORI e L'AUTO-MODERAZIONE

La base su cui si fonda questo forum è l'auto-moderazione, ogni utente è quindi tenuto a rispettare e fare rispettare il regolamento del forum.
I moderatori sono solo un aiuto in più in caso di bisogno.

Come ci comporta con le violazione ai principi di questo forum e del regolamento?
1. si abbandona la discussione evitando di intervenire.
2. si segnala l'abuso con l'apposito strumento (triangolo con punto esclamativo)
3. la segnalazione appare nella sezione dedicata (visibile pubblicamente)
4. i moderatori leggono la segnalazione, rispondono spiegando come intendono agire e si comportano di conseguenza
5. una volta che il moderatore ha risposto non è possibile ribattere se non tramite messaggio privato.

Nel caso vi sia un utente particolarmente molesto, è possibile non visualizzare i suoi post inserendolo tra i propri utenti indesiderati.

In caso si voglia chiarire una particolare situazione con un utente o un moderatore si comunica con l’interessato tramite messaggio privato, NON attraverso discussioni pubbliche.

In caso di infrazioni al regolamento da parte dei moderatori, è possibile sollevare il problema con il moderatore stesso via messaggio privato. In caso non si giunga a una conclusione civile e si ritenga necessario segnalare il problema, è possibile contattare l'amministratore. (Evoh)
NON è possibile discutere pubblicamente delle dinamiche di moderazione del forum. Le discussioni pubbliche verranno eliminate.

ATTENZIONE:
1 - Lo strumento segnalazioni serve a porre in evidenza gravi infrazioni al regolamento
2 - Un messaggio OT non è considerabile una grave infrazione
3 - Non è concesso utilizzare le segnalazioni per provocare altri utenti, innescare polemiche o flames e infastidire intenzionalmente la moderazione.
4 - Le risposte non sono sindacabili pubblicamente. Se non si è d'accordo è possibile comunicare via mp con il moderatore che ha risposto alla segnalazione. Segnalazioni di segnalazioni o di ammonimenti non riceveranno risposta e saranno cancellate.

Non è possibile segnalare i MP. In caso di gravi attacchi personali effettuati tramite messaggio privato gli utenti possono scrivere direttamente all'amministratore del forum.

Chiunque utilizzi impropriamente lo strumento di segnalazione (come da punto 3) riceverà un primo avvertimento e, nel caso in cui dovesse continuare, potrà ricevere un ban della durata massima di 3 giorni.

Come diventare moderatore?
Per essere un moderatore è necessario innanzitutto condividere a pieno il regolamento del forum e aderire ai principi e linee guida del moderatore.
Per diventare moderatore si deve inoltrare una richiesta all'amministratore tramite messaggio privato, tale richiesta deve essere circostanziata a una sezione o a un forum in particolare e motivata.
La richiesta di diventare moderatore sarà valutata dall'amministrazione in base alla necessità del forum.
La moderazione è un lavoro di squadra. Il moderatore o i moderatori della sezione che si desidera moderare devono accettare la proposta.

Il compito dei moderatori è:
- animare le discussioni
- facilitare lo scambio di opinioni tutelando la pluralità dei punti di vista
- accogliere i nuovi arrivati
- far rispettare il regolamento

I moderatori:
- rispettano il regolamento (che vale per i moderatori esattamente come per gli utenti)
- sono liberi di esprimersi nei forum seguendo le stesse linee guida degli utenti (post cordiali, non aggressivi, no flames, no attacchi personali, non mettono in dubbio identità o realtà di un utente, ecc)
- NON possono segnalare messaggi in NESSUN forum (solo gli utenti possono segnalare)
- possono moderare solo le sezioni loro assegnate



PRINCIPI E LINEE GUIDA DEL MODERATORE

Il caposaldo del regolamento è l'auto-moderazione.
L'intervento dei moderatori deve essere quindi, in ordine di priorità:

- Animare: aprire discussioni, accogliere i nuovi, facilitare lo scambio di opinioni (consentendo a tutti di esprimersi) e aiutare gli utenti a districarsi fra le regole del forum e gli strumenti (fratello maggiore)
- Mantenere la rotta: il moderatore deve far si che le discussioni siano sempre on topic, è lecito chiuderle se si esce fuori tema.
- Moderare: (... e far moderare) i toni
- Mantenere la forma: è importante come si scrive, come si fa un titolo, come si imposta una domanda.

I moderatori di sezione lavorano in squadra e tutte le decisioni devono essere condivise, tutte le discussioni tecniche o inerenti la moderazioni devono avvenire via MP o nella sezione del forum privata e dedicata esclusivamente ai moderatori. Il moderatore non deve mai discuterne pubblicamente.

Il moderatore deve animare e pacificare, quindi non deve essere MAI causare volontariamente problemi e dissidi con gli altri moderatori.
Nel caso in cui un moderatore attacchi pubblicamente un altro moderatore per il suo operato, sarà sospeso per una settimana.
Nel caso in cui un moderatore violi il regolamento e/o agisca contro l'interesse del forum e della moderazione, gli altri moderatori possono segnalarlo nel forum moderatori.
Alla terza segnalazione l'amministrazione risponderà entro 5 giorni alla segnalazione e potrà agire con un richiamo formale, con un ban o con la rimozione dall'incarico.

I moderatori dato l'importante ruolo che ricoprono per la comunità del forum devono essere:
- tolleranti
- disponibili
- leali
- imparziali
- punto di riferimento per gli utenti
- da esempio

Per essere un moderatore è necessario innanzitutto condividere a pieno il regolamento del forum e aderire ai principi e linee guida del moderatore.
Per diventare moderatore si deve inoltrare una richiesta all'amministratore tramite messaggio privato, tale richiesta deve essere circostanziata a una sezione o a un forum in particolare e motivata.
La richiesta di diventare moderatore sarà valutata dall'amministrazione in base alla necessità del forum.
La moderazione è un lavoro di squadra. Il moderatore o i moderatori della sezione che si desidera moderare devono accettare la proposta.

I moderatori devono rispettare il regolamento e sono liberi di esprimersi nei forum, ma NON possono segnalare messaggi in NESSUN forum e devono moderare solo le sezioni loro assegnate.
Solo gli utenti possono segnalare, se un moderatore riscontra violazioni nella sezione di sua competenza non segnala ma agisce.
In caso un moderatore noti situazioni particolari in una sezione di un altro moderatore, deve limitarsi a segnalarla tramite messaggio privato.

Se un moderatore dovesse mancare dal forum per più di un mese senza aver comunicato la sua assenza in precedenza, verrà rimosso dal suo incarico.

Regolamento segnalazioni e ban
La sezione dove saranno postate le segnalazioni sarà leggibile a tutti.
Solo i moderatori potranno scrivere in risposta alla segnalazioni
Alla segnalazione di un utente risponde il moderatore della sezione interessato scrivendo come intende agire e motivando proprie decisioni. (può anche decidere di non fare nulla, ma va scritto!)
Nel caso si decidesse di bannare l'utente, verrà scritto direttamente in risposta alla segnalazione e sarà visibile a tutti.
Non saranno poi concesse repliche in risposta al moderatore. Se ci saranno domande/dubbi/problemi andranno gestiti tramite i mp.

Nel caso che la decisione di bannare l’utente derivi non da una segnalazione ma da un ragionamento fatto con altri moderatori, il moderatore deve notificare il ban con un post nel forum moderatori.
Quando si banna un utente è OBBLIGATORIO segnalare la motivazione.



CANCELLAZIONE
Se si desidera cancellare la propria utenza dal forum, è sufficiente inviare un messaggio privato all'amministratore del forum (attualmente Evoh) E una a mail a [email protected] utilizzando la mail d'iscrizione al forum e indicando il proprio nick e la volontà di essere cancellati.
Visualizza altro
Visualizza di meno

La mia dolce mogliettina

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • La mia dolce mogliettina

    Da ragazzo piacevo moltissimo alle ragazze, la mia persona, il mio modo di fare e di vestire. Ho avuto ragazze bellissime, amori coinvolgenti poi però è arrivata lei, era la meno bella di tutte, ma ho sentito qualcosa in lei: il senso della famiglia e dell'amore per sempre. Dopo 4 anni ci siamo sposati ed io ho fatto violenza su me stesso per cambiare il mio stile trasgressivo di vita che lei non conosceva. Sono stato un marito perfetto e nonostante frequenti occasioni di tradirla con donne anche bellissime ho resistito e per 12 anni sono rimasto fedele e contento: avevo lei ed il nostro figlio. Lei ha sempre mostrato amore verso di me nelle piccole cose e nelle grandi difficoltà solo sessualmente avevo dei problemi perchè dal matrimonio la nostra attività era diminuita ed appiattita e solo per colpa sua come ammetteva (anche di non aver mai avuto trasporto per il sesso anche con i suoi ex). Io ho combattuto e per anni le ho chiesto se aveva un altro ed ha sempre negato con sdegno per i miei sospetti facendomi sentire così in colpa per i miei dubbi. Dopo 12 anni ho scoperto che ha avuto 3 brevi avventure, la prima 8 anni fa e l'ultima 3 o 4, ricorda più poco di quello che ha fatto per vergogna e sensi di colpa le ha avute con uomini che non avevano nulla più di me anzi erano proprio scarsi in tutto. Lei dice che non si rendeva conto di quello che faceva, che non era lei, che mi ha sempre amato e che ha sempre negato di avermi tradito per non perdermi. Ho un bellissimo figlio, è sereno e molto legato alla famiglia e specialmente a me ed io per lui ho deciso di restare in casa ma cambiando le mie regole. Mia moglie ha paura che la lasci, si dice fedelissima e innamorata persa e, per espiare le sue colpe, accetta senza protestare le mie vendette: ho già una storia di sesso e basta con una bella ragazza e sono contento ma confuso: ho scelto questa soluzione solo per dare un famiglia unita a mio figlio (il pensiero bello della mia vita) ma è tutto giusto?

  • #2
    ma perche questa vendetta?cosa ti porta a parte soddisfazioni sessuali? assolutamente niente! la vendetta e' una cosa cosi brutta caspita! parli con cosi tanto orgoglio di tuo figlio ma al posto di pensare a una vendetta cruda e senza scopo perche non pensi a lui?Se lei ha avuto delle avventure non puoi dire "ah lo ha fatto lei e allora lo faccio ank'io" Ma che ragionameti sono?? Dovresti essere una persona responsabile. Piuttosto chiudi subito questa reazione extraconiugale che rischia solo di distruggere te,tua moglie e sopratutto tuo figlio! mettetevi a tavolino con tua moglie e cercate di capire a che punto siete arrivati. non serve a niente continuare questo matrimonio se non state piu bene insieme ti sembrero ripetittiva ma un figlio deve crescere in un clima di amore e non di odio perche queste vendette vi porteranno direttamente alla distruzione...
    pensaci bene...
    lalla

    Commenta


    • #3
      Chiarimento

      Adoro mio figlio, farei qualsiasi cosa per lui tanto che, nonostante tutto, ho mantenuto l' ambiente familiare sereno ed allegro come è sempre stato, lui non si è accorto di nulla e tanto meno del mio profondo dolore.
      "Al tavolino" ci siamo già messi ma lei non ha saputo darmi uno straccio di spiegazione. Io non la odio, tuttaltro, ma il pensiero ossessivo di lei per la quale, in certi momenti, io sono sparito totalmente dalla sua mente per fare posto ad un altro, fa molto male specialmente ad uno come me che con lei ha sposato l'idea della fedeltà, della lealtà e del rispetto. Lei ha avuto queste brevissime relazioni nell'ambiente in cui lavoriamo senza prendere neanche le opportune precauzioni e, quando, insospettito, già tanti anni fa, chiedevo chiarezza e conferme mi zittiva con lacrime e falsi giuramenti e questo al fine di non perdermi (anche prima della nascita di nostro figlio). Che senso ha?. Se un componente della coppia ha dei problemi di insoddisfazione deve parlarne con l'altro (lealtà), ci si può lasciare da amici. Mia moglie mi ha spinto ad avere delle avventure non impegnative nella speranza che con nuove sensazioni emotive possa cancellare ciò che mi fa male. Lei dice di avermi sempre amato e che ora avverte un rinnovato trasporto fisico nei miei confronti. Per uno razionale come me tutto ciò non ha senso ma è lei che mi ha messo in questa assurda situazione.

      Commenta


      • #4
        che situazione...
        hai ragione a essere confuso, io non saprei cosa fare ma probabilmente mi comporterei come te e cercherei di vendicarmi.
        ...ma cosa importante, sei ancora innamorata di lei?

        Commenta


        • #5
          non vendetta

          Credo di poter capire che tipo di dolore sia il
          sentirsi traditi in qualcosa in cui si è scelto
          di credere rinunciando ad altro.

          E' una di quelle cose che fa sentire quanto si è
          soli, perchè comunque la decisione intima alla
          fedeltà è stata una cosa solo tua e tua è la stima
          per essere stato coerente.

          Credo che la fedeltà non sia cosa che si possa
          "pretendere" o c'è oppure no e non credo nemmeno
          che sia una colpa l'infedeltà.

          Sarebbe in realtà una cosa positiva se lei avesse
          visto cosa poteva perdere e cosa avrebbe trovato
          d'altro e avesse deciso di ritornare a te.

          Però perchè ti spinge ad andare con altre?
          è solo perche si sente in colpa e così pensa di
          mettersi in pari? espiando in tal modo?

          Oppure in realtà ha perso nel profondo il legame
          che vi univa ma non ha la forza e il coraggio
          (per tanti motivi anche concreti) di tagliare?

          Di certo non è la vendetta la strada giusta,
          può essere che scaturisca un diverso stile di vita
          ma non basato su recriminazioni, ripicche ecc.

          Può essere che comportamenti deviati nascano dal
          contrasto di desideri opposti che secondo mè oggi
          agiscono sulle donne:
          il desiderio di un lavoro indipendente ma anche di essere moglie donna di casa,
          di essere madre ma anche di divertirsi e sedurre,
          di essere amata per la vita ma anche di essere libera.

          E' cosi?

          Commenta


          • #6
            oppure...

            Un consulete familiare ? potrebbe aiutarvi a mettere ordine in questa confusione?

            Commenta


            • #7
              credo che tu sia troppo scosso da questa storia e non ti rendi veramente conto di quello che fai... l'unica cosa che ti posso dire a costo di essere noiosa e di parlare parlare e parlare... non puoi credere che il fatto che tu la tradisca rivitalizzi il vostro rapporto... vi siete uniti davanti a Dio nell'amore e nella fedelta, nel bene e nel male allora non e' perche lei ha sbagliato che devi seguire la sua strada. Sii piu forte di lei e cerca di salvare il salvabile (se e' quello che vuoi) con dignita e ricordati sempre che sei l'esempio per tuo figlio...
              ciao
              lalla

              Commenta


              • #8
                Grazie per tutti i suggerimenti.

                Nessuna vendetta potrà ridarmi quello che ho definitivamente perso ma, forse, nuove sensazioni potranno ridarmi l'energia mentale che mi serve per cercare di ricostruire il più possibile di quello che è stato tra di noi.
                Alle donne sono sempre piaciuto ed in questi anni ho avuto tante di occasioni anche con donne bellissime e le ho tutte rifiutate, nonostante il sesso povero al quale mi aveva abituato mia moglie, e ne ero orgoglioso, adesso mi rimangono solo rimpianti.
                Lei è stata sempre innamorata di me, si vedeva in tutto quello che facevamo, sempre insieme ed adesso è ancora più piena di attenzioni, dolcezza e persino di erotismo convinta di dover espiare le proprie colpe soffrendo per la vergogna di quello che ha fatto e permettendomi di avere qualche "avventura" per "ricaricarmi" dopo la delusione.
                Il primo giorno ero andato subito in agenzie immobiliari a cercare un appartamento, quando lei se n'è accorta si è messa a piangere chiedendomi di non andare via.
                Il secondo giorno sono andato dal consulente familiare psicologo che mi ha detto che la soluzione era dentro di me e che dovevo esternare la mia rabbia.
                Ho parlato tanto con lei cercando di capire ed ho dedotto che non è stato un problema di amore, dice di averlo fatto quasi senza rendersene conto come ipnotizzata seguendo l'occasione ed un'istinto indecifrabile, non si riconosce in quella donna ed è stato difficile per lei ricordarsi cosa era successo allora perchè aveva rimosso i ricordi di quegli incontri. I suoi tre partners erano persone insignificanti e brutti (due li ho visti anch'io), non avevano nulla in più di me anzi tutto il contrario eppure è successo ed è finito con tutti loro con il primo rapporto completo.
                E' una situazione strana e non può avere una soluzione coerente ma la cerco ostinatamente, specialmente quella che mi permetta di continuare a far avere a mio figlio una famiglia serena.

                Commenta


                • #9
                  ma perché tua moglie te l'ha detto proprio adesso?

                  Commenta


                  • #10
                    risposta

                    Mia moglie non me lo ha mai detto, sono io che l'ho scoperto adesso con un espediente, anche se ho avuto dei sospetti che non le avevo taciuto. Non capiamo perchè lo abbia fatto, aveva tutto: attenzioni, amore, vita agiata, fiducia, sesso (era lei che mi limitava), famiglia (sono stato sempre presente e con mio figlio anche molto più di lei).
                    Resto con lei solo per mio figlio ma c'è una valida spiegazione: io seguo molto mio figlio, lo preparo al mattino, lo porto a scuola, lo metto a letto la sera, lo porto a divertirsi nel weekend e tutto ciò in armonia e serenità. Lei è irritabile ed istintiva e, quando loro due sono insieme, litigano quasi sempre anche per futili motivi come fossero due bambini. La cosa più grave, della quale mi vergogno io per lei, è che quando, insospettito dal suo disinteresse sessuale, le chiedevo se aveva un altro, è riuscita a giurarmi (per quanto conta) il falso sulla testa di nostro figlio. Indegno per una madre anche se fatto per non perdere il marito ed anche se lei sostiene che in quel momento non aveva storie extraconiugali.
                    Come potrei lasciarle un bambino dolce ed allegro come mio figlio che si vedrebbe privato del supporto quotidiano della persona che lo ama di più? La cosa più facile per me sarebbe quella di andarmene, sono ancora giovane e mi rifarei facilmente una nuova vita ma con più esperienza invece, sacrificherò la felicità che potrei provare con un nuovo amore per stare vicino a mio figlio e contentissimo di farlo.

                    Commenta


                    • #11
                      questo è un sacrificio giusto.

                      ma tra un po' tuo figlio crescerà...

                      Commenta


                      • #12
                        confuso .. ma con le *****

                        Da quello che hai scritto ritengo proprio che
                        giustamente ti senti frastornato e confuso ma
                        dimostri di avere davvero le *****.

                        La situazione non è facile, probabilmente lei che
                        dici è nervosa e irritabile (conosco bene tipe così)
                        vorrebbe andarsene ma adesso non ha nessuno che
                        la voglia davvero e ha paura di perdere te.
                        (credo che diversamente non ti direbbe di
                        andare con altre donne (se lo fai non dirglielo
                        mai mai!))

                        La situazione è difficile per il bene del figlio
                        perchè purtroppo la giurisprudenza italiana
                        continua a dare ingiustificati privilegi alla
                        donna, in tali situazioni (vera discriminazione).
                        Se pur possibile che tu possa ottenere l'affidamento,
                        in caso di separazione, sarebbe solo dopo una
                        lunga battaglia legale a scapito del minore.

                        Se ti è possibile dovresti cercare di capire
                        cosa la turba e la rende instabile per poi vedere
                        se puoi aiutarla, questo perchè sarebbe di
                        aiuto al figlio.

                        Commenta


                        • #13
                          Domande da 100 punti

                          L'affermazione di Dingo Man è giusta, quello di mia moglie potrebbe essere opportunismo anche se io penso che, paradossalmente, lei sia sempre stata innamorata di me e lo ha sempre dimostrato e, come dicevo, adesso ha ancora più attenzioni nei miei confronti e cerca di capire continuamente il mio stato psichico e se mi vede duro o pensieroso si mette a piangere. Lei mi vorrebbe sempre fedele ma, pur di avermi sempre con lei, è disposta ad espiare le sue colpe accettando le mie avventure che saranno inevitabili perchè, a questo punto, non vedo perchè dovrei rifiutare le occasioni che mi si presentano. Comunque non le racconterò mai delle mie avventure, non merita tanto.
                          Ho notato però dei risvolti positivi della faccenda: io sono rinato, stimoli nuovi, un atteggiamento più deciso e, a quanto pare, affascinante, mi sento ringiovanito e libero di riesprimermi come da troppo tempo non facevo per evitare di far nascere occasioni. Forza ed energie insospettate (lo vedo nello sport, nel sesso, sul lavoro) stanno crescendo in me, mi sento di nuovo della partita! I complimenti che ricevo giornalmente mi "gasano" ancora di più e mia moglie, per la paura di perdermi, è sempre più docile ed attenta a come si comporta.
                          Trovate strano tutto ciò? Ormai quello che avevo sognato, in queste circostanze, è perso per sempre ed allora posso io essere felice della situazione ed aspettarmi di vivere sereno fino a che mio figlio non crescerà? Avrò ancora voglia allora di cambiare moglie per reinseguire il sogno della mia vita: amore per sempre contro ogni ostacolo? Domande da 100 punti!

                          Commenta


                          • #14
                            x Confuso.com

                            Ho appena letto la tua storia..incredibile davvero,sono esterrefatto..eppure nn è la 1a storia del genere ke sento,tutte simili alla tua..
                            posso solo lontanamente immaginare la tua amarezza,t senti tradito dentro,è un senso di morte interiore ke t porta uno stato d dolore xenne..
                            cosa consigliarti??probab ilmente nulla,xke stai tenendo il comportamento migliore..
                            è vero,stai tradendo xke profondamente deluso.ma è solo la minima parte del motivo.la verità è ke tu l'hai sempre desiderato,ne hai sempre avuto la possibilità,ma la tua rettitudine ,il tuo amore te l'anno impedito.Ma adesso l'amore è finito,nn c'è niente da salvare,c'è una moglie da punire,con l'arma + tagliente:l'indiffer enza.Lei x te deve essere morta,nn deve + esistere,probabilmen te nn è mai esistita,xke quella ke conoscevi tu nn sarebbe mai stata in grado d tradirti x il mero gusto d farti del male.xke d questo si tratta.
                            recupera il tempo xduto,ne hai la possibilità,e nn farti opprimere dai sensi d colpa,se tuo figlio avvertirà la cosa nn potrai soffrirne,è tua moglie ke gli ha fatto del male,tradendoti e infiskiandone di compromettere l'equilibrio della tua famiglia..è lei ke deve avere i sensi d colpa,nn tu..ke nn ne hai nessuna.
                            in bocca al lupo,e goditi quella vita ke tua moglie ha vissuto x te.

                            Commenta


                            • #15
                              colpe????????????

                              Non sono d'accordo con l'ultimo ospite,
                              non si può parlare di colpe quando c'è di mezzo
                              un bambino, per fare un esempio estremo:
                              non si può lasciare annegare un bimbo perchè
                              tanto la colpa è di chi lo ha buttato in acqua.

                              Ma questo, il nostro amico confuso sono certo che
                              lo ha ben chiaro e ha certamente le dovute attenzioni.

                              Capire se ne soffrirebbe e quanto è molto difficile,
                              però non deve mai avere la sensazione che potrebbe
                              perdere uno dei genitori, questo non lo accetterebbe
                              mai e ne soffrirebbe moltissimo.

                              Ho un dubbio, visto l'atteggiamento di tua moglie
                              (che peraltro se la tratti troppo male prima o poi
                              scoppia per quanto possa sentirsi in colpa)
                              non ritieni proprio possibile pensare ad un
                              recupero del rapporto?

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X