annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

vediamo un pò cosa ne pensate

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • vediamo un pò cosa ne pensate

    ciao ragazzi e ragazze sono un nuovo iscritto e giusto x conoscervi e conoscere gli altri propongo questo quesito :

    Secondo voi le ragazze scelgono realmente secondo i propri piaceri quali sono le coseke preferiscono fare o non fare durante un rapporto o il tutto dipende dall'ambiente in cui nascono e screscono ke le porta ad avere idee diverse sul cosa sia giusto o non giusto fare in un rapporto?x farmi capire meglio faccio qualke esempio: se ad una ragazza già da piccola parlando kon le amichette si arrivano al discorso: fare sesso anale è una cosa stupenda,questa ragazza crescendo sarà + predisposta a provare o a farselo piacere come se fosse una realtà di vita??come anke il contrario : se da piccola a questa ragazza viene messo in testa nn è giusto fare fapporti anali,è doloroso,è umiliante ecc ecc. questa ragazza da grande avrà rigetto verso questa cosa essendo poi ferma sulla decisione di non provare in alcun caso?la stessa cosa è valida x rapporti orali,la cosiddetta posizione a 90° e altre cose ke possono trovarsi nel sesso??(scusate la lunghezza nel proporre la questione)

  • #2
    la domanda è interessante, ma secondo me una risposta unica non esiste, nonostante da secoli filosofi, antropologi, psicologi etc se la pongano: quanto di quello che ognuno di noi è "innato", è "natura", e quando è invece una sovrastruttura culturale, derivante dall'ambiente in cui si è cresciuti?in ognuno di noi sono presenti i due elementi, come si fa a dire questo è qualcosa che proviene soltanto da me, questo invece è qualcosa che mi hanno inculcato i miei genitori, le amiche, l'educazione che ho ricevuto?
    è sempre un insieme di fattori, non ne puoi isolare uno secondo me...
    sulla domanda concreta sui rapporti anali, no, io non credo che sia così matematico che se ad una ragazza ne parlano in termini entusiastici non vedrà l'ora di provare, e se invece le dicono che è una cosa da non fare non lo farà mai!
    io personalmente penso di fare o non fare le cose a letto per le sensazioni che mi danno, se mi piacciono le faccio, se mi danno fastidio le evito...poi probabilmente nessuno di noi è così libero come vorrebbe credere, per cui un minimo condizionamento c'è sempre, ed è anche normale...
    ma tu che hai aperto il topic, cosa pensi a riguardo?
    little :)

    Commenta


    • #3
      Sinceramente io penso che per quanto ci si possa sentire liberi di voler provare o non provare certe cose, alla fine, un certo condizionamento lo abbiamo subito tutti in fase di crescita. Credo però che sia anche una cosa positiva se, tale condizionamento, è una cosa ragionevole ed equilibrata. Voglio dire che trovo sbagliato il condizionamento di un gentiore bacchettone e frustone come anche quello di un genitore troppo libertino. Chi cresce con questo genere di "condizionamenti " si pone certi ragionevoli limiti che poi, con coscenza e maturità, è pur sempre in grado di superare.

      Alabama

      Commenta

      Sto operando...
      X