annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

eiaculazione "moscia"

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • eiaculazione "moscia"

    ciao chiedo a tutti dei consigli su come eiaculare con lo "skizzo" scuasate x la frankezza,nel senso ke quando eia**** vorrei venire sul viso della mia ragazza ma lo sperma gocciola senza fare neanke il minimo salto.eia**** e scende verso la base del pene.
    sono disperato!

  • #2
    hehe,viva la franchezza invece ! prova a ritardare la venuta il più possibile,fermandoti ,stringendolo un pò,prova !!

    Commenta


    • #3
      franchezza per franchezza
      Devi eccitarti di più.
      Fatti aiutare da lei.

      Commenta


      • #4
        Ciao...

        Ammetto che mi è scappato un sorriso....
        Ti faccio una domanda... quando fai da solo, con la masturbazione, succede la stessa cosa?
        Anche in quel caso la iaculazione è moscia?
        O ci sono state delle volte in cui hai fatto il cosidetto schizzo?
        Aiutaci a capire meglio il problema...
        Ciao.

        Commenta


        • #5
          in ke senso mi serve + eccitazione?
          cmq quando faccio da solo il primo skizzo ha 1 pò + d gittata,devoo dire,ma già il secondo cola soltanto.

          Commenta


          • #6
            Bene... bene

            Un passo alla volta.
            Se il primo schizzo è abbastanza soddisfaciente resterei su quello intanto. Credimi che non tutti hanno una gittata alla Rocco Siffredi, normalmente la potenza esce sul primo schizzo. Io mi fermerei a cercare di capire cosa succede quando sei da solo, che invece non succede quando sei col tua ragazza. Forse la cosa non ti piacerà, ma dovrai fare esercizio da solo, allo scopo di capire come funziona. Hai presente la bottiglia di champagne stappata dai piloti sul podio? Ti piacerebbe un effetto del genere?
            Loro la agitano prima... devi sentire la pressione che cresce prima di stappare. Esercitati da solo nel percepire la pressione, ma trattenendo l'orgasmo. Rallenta, fermati, devi sentire che sta per esplodere... solo quando sei al limite stappa. Quando avrai fatto esperienza di questa sensazione allora avrai imparato a manovrare la cosa, e saprai quando è il momento di venire.
            Ciao

            Commenta


            • #7
              ciao simone,ho fatto delle prove "da solo" ma x quanto provo a resistere e a reprimere il 1o skizzo,quando arriva e nn riesco a frenarelo la gittata è minima,x nn parlare dei rimanenti,ke nn possono proprio definirsi skizzi.ho provato anke a velocizzare il ritmo dell'operazione,ma senza miglioramenti.
              come posso fare??

              Commenta


              • #8
                Ciao Ospite

                La tua franchezza è ammirabile, devo farti i miei complimenti, sono rare le persone come te.
                Mi pare che ci sia un qualcosa che non riesco a capire, forse dobbiamo chiarire i termini. Cosa intendi per gittata minima? Mi sapresti dare una definizione di una iaculazione che ti farebbe dire: sono pienamente soddisfatto?
                In questo modo definiremo la tua massima soddisfazione e il punto di arrivo.
                Poi mi chiedo se questa tua caratteristica è evidenziata come un problema solo da te, o anche dalla tua ragazza?
                Vorrei capire cosa ti fa dire che questo è un problema, in base a cosa lo percepisci come tale?
                Se mi aiuti a capire, aiuti a capire anche te...

                Commenta


                • #9
                  x gittata minima intendo ke lo skizzo fa qualke centimetro appena.vorrei tanto ke nn dico sui livelli dei film porno ma almeno arrivasse a colpire il viso della mia ragazza cosi come vogliamo entrambi.purtroppo xò questo nn accade,spesso il seme scivola giu lungo l'asta senza fare il miinimo balzo.
                  spero d essere stato + kiaro.

                  Commenta


                  • #10
                    Esercizio 1

                    A mio parere si tratta di muscoli eccessivamente "rilasciati" che ti impediscono di avere un buon "getto" finale. Come risolvere? Beh, puoi fare alcuni esercizi di allenamento semplici, ma efficaci. Un esercizio consiste in questo: stringere e rilasciare i muscoli del bacino per 5, 10 minuti, 2..3 volte al giorno; l'esercizio è semplice: se sei seduto devi semplicemente stringere e rilasciare le natiche. Questo tipo di movimento serve a "potenziare" tutta la muscolatura pelvica in quanto sensibilizza e tonifica tutti i muscoli preposti a basculare il bacino. (continua al prossimo post)

                    Commenta


                    • #11
                      Esercizio II

                      Altro esercizio è quello, per esempio di controllare il getto dell'urina; nel senso che puoi fermarti, riprendere, fermarti, riprendere, ecc.; anche quest'esercizio ti serve a "tonificare" e "potenziare" tutti i muscoli preposti al "getto". Altra ed ultima cosa che puoi fare e di prestare molta attenzione alla fase finale (prima dell'eiaculazione) aumentando progressivamente i movimenti di contrazione e rilasciamento come ti ho detto sopra. Se sarai costante dovresti ottenere dei risultati in un periodo relativamente breve. Buona fortuna e buon "getto"!!!

                      Commenta


                      • #12
                        mmmm

                        quello dell'interruzione della pisciata mi sa di dannoso più che di utile, comunque se riesci a schizzare al primo getto potrebbe anche bastare.... anche io non schizzo molto dopo la prima volta e a volte anche la prima schizzata è moscia...sto parlando di *****...

                        Commenta


                        • #13
                          Dimagrire o fare esercizi!

                          Avevo un ragazzo che aveva questo problema dopo essere ingrassato. Anche io penso sia un problema di muscoli addominali. Fai esercizi! In bocca al lupo a te ed a lei!

                          Commenta


                          • #14
                            Mi fa un po' schifo parlare di sta roba, ma sono un po' preoccupato.
                            Insomma, ho fatto caso che da qualche tempo (non ho contato i mesi, o forse anni?) quando arrivo al momento "finale" non produco più "schizzi" (odio questa parola), ma piuttosto c'è una sorta di autocollassamento del pene (è un'immagine sufficientemente elegante?). Indipendentemente dal fatto che non faccio sesso, probabilmente non lo farò mai, non devo fare film porno ecc..., la mia è una preoccupazione meramente medica. Cioè, ho compiuto 30 anni e come uomo sono già finito?!? Mi pare un po' presto...

                            Commenta


                            • #15
                              che intendi per collassamento del pene?io cmq al momento dell'eiaculazione stringo aslla base del pene e poi faccio uscire...

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X