annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

sei sereno/a con te stesso/a ?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • sei sereno/a con te stesso/a ?

    in primis cosa significa esser sereni con se stessi?

    quello che intendo è lo stato d'animo di chi ha raggiunto un buon grado di accettazione di quello che è,
    è contento di se e ha imparato ad accettare i propri difetti e i propri limiti.

    Non significa essere felici
    ma di sicuro rende la felicità più raggiungibile.


    vorrei ora parlare brevemente di quello che comporta essere/non essere sereni con se stessi.
    La vita è quello che capita.
    Lascia che capiti!

  • #2
    Re: sei sereno/a con te stesso/a ?

    invidi la macchina del tuo collega?
    invidi la fidanzata/o del tuo amico/a?
    invidi la simpatia di TizioCaio?

    beh l'invidia non è un buon segnale... è un indice di malessere personale e proprio
    mancanza dello star bene con se stessi.

    Attenzione parlo di "invidia" non del normale riconoscimento dei pregi altrui,
    cioè
    se vedo un ragazzo carino prestante simpatico con 200 di QI ricco sfondato... beh ..
    fortunato .... se è anche felice. si potrebbe esser bello avere quei pregi ... ma in fondo
    sto bene anche senza.

    diverso sarebbe..
    "grrr la ragazza di tizio... è bellissima, la volevo io grrr, deve essere mia grr
    (guarda che è carina ma molto antipatica e scorbutica)
    grr la voglio io
    grr perchè lui si e io no? grrrr non deve averla li faccio litigare grrrr .
    La vita è quello che capita.
    Lascia che capiti!

    Commenta


    • #3
      Re: sei sereno/a con te stesso/a ?

      altro segnale negativo è una costante irritabilità.

      Anche qui, avere la luna storta per qualche motivo ogni tanto è normale,
      ma chi invece
      è sempre incaksato col mondo, è sempre perennemente coi nervi a fior di pelle ..
      è molto probabile che non stia bene con se stesso.
      La vita è quello che capita.
      Lascia che capiti!

      Commenta


      • #4
        Re: sei sereno/a con te stesso/a ?

        ma voi come pensate di essere?
        quali segnali riconoscete in voi e negli altri?

        (mi sembra di essere merzullo ... fortuna che non è mezzanotte
        La vita è quello che capita.
        Lascia che capiti!

        Commenta


        • #5
          Re: sei sereno/a con te stesso/a ?

          Originariamente inviato da dingoman Visualizza il messaggio
          in primis cosa significa esser sereni con se stessi?
          Significa non avvertire in alcun modo l'impulso di chiedersi se si è sereni con sé stessi.

          Originariamente inviato da dingoman Visualizza il messaggio
          quello che intendo è lo stato d'animo di chi ha raggiunto un buon grado di accettazione di quello che è,
          è contento di se e ha imparato ad accettare i propri difetti e i propri limiti.
          Originariamente inviato da dingoman Visualizza il messaggio
          ma voi come pensate di essere?
          Forse dico una cosa impopolare, ma io penso di essere un coglione imbranato che i difetti e i limiti, assieme all'azione del tempo, hanno progressivamente e inesorabilmente reso un coglione imbranato ritardato.
          Sarebbe stato meglio se non fossi mai nato.

          Commenta


          • #6
            Re: sei sereno/a con te stesso/a ?

            Originariamente inviato da dingoman Visualizza il messaggio
            in primis cosa significa esser sereni con se stessi?

            quello che intendo è lo stato d'animo di chi ha raggiunto un buon grado di accettazione di quello che è,
            è contento di se e ha imparato ad accettare i propri difetti e i propri limiti.

            Non significa essere felici
            ma di sicuro rende la felicità più raggiungibile.


            vorrei ora parlare brevemente di quello che comporta essere/non essere sereni con se stessi.
            La serenità .... è il mio attuale obiettivo. Certamente rispetto al passato le cose sono molto molto migliorate, ho passato anni d'inferno nella depressione dove tutto fuorché sereno, li rammento come un incubo, e col la paura che possa tornare, la depressione

            Ora che sto meglio, a momenti riesco a essere abbastanza sereno, per quanto possa esserlo una persona sensibile, introversa e ansiosa come me, ed è già uno splendido risultato per uno come me.

            Ovviamente non sono felice, ho troppe cicatrici nell'anima, e comunque sia con tanti problemi ho imparato a convivere ma ci sono sempre.
            Possiamo soltanto decidere cosa fare con il tempo che ci viene concesso

            Commenta


            • #7
              Re: sei sereno/a con te stesso/a ?

              Per fortuna non sono nè irritabile nè invidioso.
              Per mia indole sono una persona dal carattere estremamente mite ( dopo anni di vessazioni subite in adolescenza grazie al mio carattere e al fatto che son sviluppato molto tardi, a 18 anni ne dimostravo 14/15 ho imparato a stare al mio posto ) e per fortuna non sono invidioso, anzi, vedere i risultati degli altri non mi rende invidioso, casomai rende solo maggiormente palese ai miei occhi le mie inadeguatezze, e quindi in genere mi sale un velo di tristezza, o rimpianto, per quello che forse sarebbe potuto essere anche per me se avessi avuto un carattere diverso.
              Come quando vedo persone felici in giro con le loro fidanzate, non li invidio, anzi sono contento per loro che sono sentimentalmente felici, e nel contempo mi viene un poco di tristezza pensando "io con una come lei? impossibile!"
              Comprendo benissimo che parte di questi pensieri derivi da una autostima che se prima era sotto terra ora comunque non è che voli molto alta, ma parte rispecchiano purtroppo problemi veri e concreti che esisitono e che credo permarrano sempre col mio carattere, lo posso limare, smussare, un pochino anche cambiare, ma un timido introverso coi miei trascorsi non potrà mai diventare un estroverso con carattere forte e intraprendente, se non fingendolo, e per brevi momenti di tempo, cosa che mi riesce abbastanza bene, ma che ovviamente non è sostenibile nel lungo periodo e che porta a situazioni grottesche e dolorose ( e ne so ben qualcosa ) che non riesco a sostenere, quindi io ormai sono sempre me stesso, come è giusto che sia.
              Possiamo soltanto decidere cosa fare con il tempo che ci viene concesso

              Commenta


              • #8
                Re: sei sereno/a con te stesso/a ?

                Originariamente inviato da maius Visualizza il messaggio
                Significa non avvertire in alcun modo l'impulso di chiedersi se si è sereni con sé stessi.



                Forse dico una cosa impopolare, ma io penso di essere un coglione imbranato che i difetti e i limiti, assieme all'azione del tempo, hanno progressivamente e inesorabilmente reso un coglione imbranato ritardato.

                Ciò che vedi in te è lo stesso pane con cui ti nutri. La tua mente in loop su questo cibo ti rende la persona che ti vedi,
                ma il tuo Io potenziale è completamente all'oscuro.
                Sei ciò che vedi e non sei ciò che sei....
                pensa se tu fossi un Io potenziale.....e ti vedessi e ti sentissi tale...
                dare è avere......
                "Hirogaru yami no naka kawashiatte kakumei no chigiri" (cit. by Death Note)

                Commenta


                • #9
                  Re: sei sereno/a con te stesso/a ?

                  non sono serena con me stessa solo perchè non posso rispondere a tono a chi mi sta provocando lo stress(volutamente) e cerca di rovinarmi la vita.
                  quindi....sento della rabbia repressa verso una persona e non sono in grado di sfogarmi. ogni tanto quindi salto su....

                  però sto cercando di respirare profondamente, anche perchè credo che questo stress mi stia provocando dei malanni....e nelle ultime due settimane mi sento meglio. sto cercando di sorvolare e far passare sopra..... credere che un giorno si sistemino le cose.

                  per il resto....si. conosco i miei limiti. i miei difetti. i miei pregi e sto bene.
                  Armageddon was yesterday Today we have a serious problem-21 vittoria..grande baldoria..
                  No, non sono per la pace nel mondo....ma per la buona convivenza tra i popoli.... ;)

                  Commenta


                  • #10
                    Re: sei sereno/a con te stesso/a ?

                    Non so se ciò che provo sia proprio serenità. So solo che é un periodo che sto bene. L'aver sistemato alcune cose nella mia vita, che mi portavo dietro da troppo tempo e che mi avevano incattivita, mi ha risollevata. Prima mi crucciavo perché gli altri hanno ciò che io non ho, un compagno, una famiglia, dei figli....ora non mi importa più. Vivo per me stessa. Mi basta.
                    Quando il gioco si fa duro.... I duri cominciano a giocare

                    Commenta


                    • #11
                      Re: sei sereno/a con te stesso/a ?

                      Originariamente inviato da maius Visualizza il messaggio
                      Significa non avvertire in alcun modo l'impulso di chiedersi se si è sereni con sé stessi..
                      in parte è vero quel che dici, ma non concordo del tutto,
                      In particolare quando ti trovi daventi persone che esplodono senza rele motivo, o che si sentono attaccate da frasi innocenti
                      vien da chiedersi ... ma sei sereno?

                      Originariamente inviato da maius Visualizza il messaggio
                      Forse dico una cosa impopolare, ma io penso di essere un coglione imbranato che i difetti e i limiti, assieme all'azione del tempo, hanno progressivamente e inesorabilmente reso un coglione imbranato ritardato.
                      Tutti hanno limiti e difetti,
                      chi più chi meno.... la questione è convivere coi propri in modo sereno.
                      La vita è quello che capita.
                      Lascia che capiti!

                      Commenta


                      • #12
                        Re: sei sereno/a con te stesso/a ?

                        Originariamente inviato da lonelyheart Visualizza il messaggio
                        La serenità .... è il mio attuale obiettivo.
                        Ovviamente non sono felice, ho troppe cicatrici nell'anima, e comunque sia con tanti problemi ho imparato a convivere ma ci sono sempre.
                        bravo direi che hai centrato il punto...anzi i punti più significativi,
                        Per certi nostri aspetti non possiamo effettivamente fare nulla, possiamo olo cercare di accettarci serenamente,
                        altri aspetti possono essere invece corretti
                        e possono costituire nostri obiettivi da raggiungere ...gia questo impegno aiuta la nostra serenità.
                        La vita è quello che capita.
                        Lascia che capiti!

                        Commenta


                        • #13
                          Re: sei sereno/a con te stesso/a ?

                          Originariamente inviato da giovy9 Visualizza il messaggio
                          per il resto....si. conosco i miei limiti. i miei difetti. i miei pregi e sto bene.
                          e qui OK!

                          Originariamente inviato da giovy9 Visualizza il messaggio
                          non sono serena con me stessa solo perchè non posso rispondere a tono a chi mi sta provocando lo stress(volutamente) e cerca di rovinarmi la vita. .
                          su questo invece voglio raccontare brevissimamente una mia esperienza di tantissimo tempo fa,
                          C'erano nella mia vita alcune situazioni simili a quelle che racconti, con persone che di fatto allora non potevo evitare.
                          Ogni volta mi facevano ribollire ...ero arrivato al punto che non era nemmeno necessario facessero davvero qualcosa per irritarmi
                          bastava la sola voce ...qualsiasi cosa dicessero.

                          A quel punto ebbi un piccolo salto di comprensione e arrivai a chiedrmi...
                          "perchè devo concedere loro questo potere su di me e sul mio stato d'animo?
                          Sono io che lo concedo! Non voglio più che sia così, il mio umore voglio che dipenda solo da me stesso"

                          beh ci volle del tempo ma ...quella persona che ero io .direi che è un estraneo
                          La vita è quello che capita.
                          Lascia che capiti!

                          Commenta


                          • #14
                            Re: sei sereno/a con te stesso/a ?

                            Originariamente inviato da bip69 Visualizza il messaggio
                            Non so se ciò che provo sia proprio serenità. So solo che é un periodo che sto bene. L'aver sistemato alcune cose nella mia vita, che mi portavo dietro da troppo tempo e che mi avevano incattivita, mi ha risollevata.
                            i....ora non mi importa più. Vivo per me stessa. Mi basta.
                            ottimo
                            attenta che a volte ci si libera da crucci ...che in effetti non sono reali desideri ...ma solo che per tutti è ritenuto normale quello,
                            però trovata la libertà e una certa serenità ecco che si presenta quasi in regalo quello che crucciava fino a ieri.

                            A quel punto sarebbe importante capire se era davvero un nostro desiderio o solo un qualcosa che deve essere così per tutti,
                            lo dico perché è naturare prendere immediatamente quel dono inatteso
                            scoprendo poi che non corrisponde affatto al nostro volere e che in verità fino a ieri
                            inconsciamente ma efficacemente
                            eravamo proprio noi a fare tutto per evitare di ottenere quelle cose.
                            La vita è quello che capita.
                            Lascia che capiti!

                            Commenta


                            • #15
                              Re: sei sereno/a con te stesso/a ?

                              Originariamente inviato da dingoman Visualizza il messaggio
                              Tutti hanno limiti e difetti,
                              chi più chi meno.... la questione è convivere coi propri in modo sereno.
                              Il fatto che tutti abbiano limiti e difetti non ammorbidisce di una virgola i miei.
                              Dipendere dagli psicofarmaci per ramazzare una vita comunque al di sotto dei miei mezzi è una vergogna che non intendo perdonarmi, se con ciò non arriverò mai alla serenità, pazienza.
                              Sarebbe stato meglio se non fossi mai nato.

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X