annuncio

Comprimi

Regolamento

I PRINCIPI

Il forum di Sanihelp.it è un punto di incontro e confronto, un forum libero, privo di ogni censura preventiva. Questo forum è una comunità di aiuto e supporto reciproco in cui ognuno contribuisce cercando di essere d'aiuto e portando il proprio punto di vista riguardo i diversi temi trattati.

Nel forum ciascuno è libero di esprimere la sua opinione, mantenendo però un atteggiamento di educato rispetto nei confronti delle idee diverse. Il forum è uno spazio civile e gradevole: gli utenti non devono essere intolleranti e aggressivi, ma propositivi e disponibili, moderando il proprio linguaggio e consentendo così di ridurre al minimo l'attività di moderazione.

Lo staff di Sanihelp.it si riserva il diritto di eliminare l'iscrizione al forum, di cancellare discussioni e messaggi senza alcun preavviso.


GLI UTENTI
Gli utenti sono suddivisi in quattro categorie.

- Amministratore:
gestisce il forum in tutte le sue parti, appartiene allo staff di sanihelp.it
- Moderatore:
è un utente che ha il compito di agevolare la vita all'interno del forum, è un punto di riferimento e un valido aiuto per tutti gli utenti.
- Sani All:
gli utenti del forum.
- Utenti Bannati:
un utente bannato può accedere al forum ma non parteciparvi. Si è bannati se non si rispetta il regolamento, il ban può essere imposto per un periodo di tempo limitato o per sempre. Nei casi più gravi può essere bannato anche l'indirizzo IP.

Utenti e reputazione
Ogni 365 giorni di permanenza sul forum si guadagnano 10 punti.
Ogni 10.000 messaggi e 1.000 punti reputazione si guadagna un punto di potenza nell'assegnazione della reputazione ad altri utenti.
Un utente per poter assegnare reputazione deve avere almeno 15 punti e aver scritto 30 messaggi.
In 24 ore si possono assegnare solo 20 punti.
Prima di poter assegnare la reputazione allo stesso utente è necessario assegnarla a 15 utenti differenti.
Reputazione e i commenti non sono anonimi

NICKNAME e FIRMA
Dato l'alto numero di utenti iscritti al forum, tutti i nomi più comuni sono già presenti.
Consigliamo di scegliere un nome particolare che contenga dei numeri e che non contenga trattini, simboli o caratteri speciali.
Per tutelare la privacy personale suggeriamo inoltre di non utilizzare nome e cognome completi all'interno del nickname.

Il nickname e la firma non devono contenere testi offensivi o provocatori, non è inoltre possibile utilizzare come nickname un nome attribuibile a una professione medica se non si è un professionista collaboratore della redazione di Sanihelp.it (es: psicologo, dottore, urologo).
Se si desidera cambiare il nickname è possibile farlo inviando un messaggio privato all'amministrazione (Evoh).

La frase è modificabile autonomamente dal pannello di controllo personale.
Nel caso in cui venga inserito un contenuto non idoneo i moderatori provvederanno ad avvisare l'utente con un messaggio personale.
Se dopo la richiesta di modifica la frase resta invariata, i moderatori sono autorizzati a cancellarla.
Se si dovessero inserire nuovamente contenuti offensivi nella frase, verrà assegnato un ban di almeno 3 giorni.


LEGGI DELLO STATO E INTERNET

Per non incorrere in spiacevoli conseguenze, ricordiamo agli utenti che su questo forum vigono tutte le leggi dello Stato italiano.
Ogni utente è responsabile dei contenuti che pubblica e tutti, utenti, moderatori e amministratori, possono rivolgersi alla Polizia per far rispettare la legge o per tutelarsi.
Tafferugli verbali, consigli e provocazioni non sono considerati reati, i reati sono cose ben più gravi che la coscienza di ciascuno riesce facilmente a identificare.
Vi ricordiamo inoltre che, come cita la locuzione latina: Verba volant, scripta manent.


REGOLE GENERALI

1. Non è permesso pubblicare:
- indirizzi email
- numeri telefonici
- il contenuto di email private e messaggi privati (MP) anche se si è in possesso dell'autorizzazione del mittente
- pubblicare messaggi pubblicitari o link

2. I moderatori hanno il compito di animare e moderare le discussioni e di controllare che nessuno violi il regolamento del forum.
I moderatori potranno ammonire, avvertire, bannare gli utenti che non rispetteranno il regolamento ed editare, spostare, chiudere e cancellare una discussione o un post.

3. Chiunque abbia un comportamento in contrasto con il regolamento del forum potrà veder cancellati i propri interventi ed essere bannato da esso, fino all'esclusione permanente nei casi più gravi. L'esclusione permanente è da intendersi estesa anche a eventuali alias.

4. Gli argomenti dei post inseriti in una discussione devono essere inerenti al tema deciso dall'autore delle discussione. I moderatori possono cancellare o spostare in un altro forum gli interventi che saranno giudicati fuori tema (OT).

5. Un utente che si ritenga ingiustamente sanzionato ha facoltà di chiedere chiarimenti via messaggio privato o email. Nel caso questo non avvenga e vengano creati post e discussioni polemiche, saranno cancellate.

6. Il moderatore NON cancella o corregge discussioni o post su richiesta.

7. Saranno bannati gli utenti promotori di pedofilia e violenza e chiunque faccia apologia di reato. Varrà bannato inoltre chi diffonde dati e informazioni strettamente personali di un'altro utente senza il suo consenso.

8. Sono da escludere gli avatar che rientrino nelle limitazioni del regolamento e con esplicite immagini pornografiche o di anatomia intima.

9. L'autore del post è pienamente responsabile per i contenuti riportati: diffamazioni o violazioni di copyright.

10. Non è possibile per gli utenti effettuare pubblicità all’interno del forum. I post contenenti messaggi pubblicitari verranno cancellati e segnalati come Spam.

11. L'autore di ogni post ha la possibilità di editarlo entro 10 minuti dall'invio. Verificate attentamente i vostri messaggi; passato il termine non sono più modificabili, questo al fine di garantire una coerenza con lo sviluppo degli argomenti.

12. Prima di aprire una discussione in un forum è bene assicurarsi che l'argomento non sia trattato in altre discussioni attualmente attive. Nel caso siano aperte discussioni doppie i moderatori possono decidere di chiuderle e indirizzare gli utenti a quelle già esistenti.

13. Il forum non è una chat, quindi gli utenti non devono intraprendere lunghi botta e risposta con un altro utente, soprattutto se si tratta di questioni personali. Per le conversazioni private devono essere usati i mp o, nel caso di chiacchiere di gruppo, l’apposita sezione “4 chiacchiere”.


COME SCRIVERE SUL FORUM

Il titolo
Il titolo della discussione contiene il tema del messaggio. Deve essere sintetico ma non generico e soprattutto deve essere scritto in italiano corretto, senza abbreviazioni, lettere ripetute o maiuscole dove non necessarie.
Sono da evitare titoli come “Richiesta d’aiuto” o “Problema”.

esempio Titolo:
Cerco ortopedico - piede rotto (giusto)
AAAAAAAAAAAAIIIIIIII IIIUUUUUUUUUUUTTo! (sbagliato)

L'autore del primo post della discussione da l'indirizzo tematico della discussione.
Più il titolo sarà pertinente più la discussione sarà letta da tutti gli utenti del forum.
I moderatori potranno a loro discrezione modificare i titoli ritenuti non idonei.

Il contenuto delle discussioni
Aprire una nuova discussione significa voler condividere con gli altri utenti un problema di salute, chiedere un consiglio o confrontarsi su di un'idea o un'argomento.
Se un utente apre un thread solo per propagandare un'idea, sarà invitato al confronto. Se dopo un primo invito il post non sarà aperto anche alle opinioni degli altri utenti, i moderatori chiuderanno la discussione.

Il contenuto dei post

Gli utenti sono invitati a non scrivere in maiuscolo dove non necessario, poiché il maiuscolo indica che si sta urlando.
All'interno dei messaggi possono essere inserite le Emoticons. Il loro impiego nei topic è affidato al buon senso degli utenti, è consigliabile tuttavia non eccedere nel loro utilizzo.
Il linguaggio all'interno dei post deve essere cortese e rispettoso delle diverse opinioni degli altri utenti.
Nel caso in cui un post contenga linguaggio non adatto alla sezione in cui è contenuto o abbia un contenuto volutamente provocatorio, (atto a far degenerare la discussione o far arrabbiare un utente) i moderatori provvederanno a modificarlo e avvertire l'utente.
Nel caso in cui l'utente persista nel mantenere un linguaggio offensivo o aggressivo dopo il primo avvertimento, riceverà un ban di almeno 3 giorni. Se questo comportamento continuasse anche allo scadere del ban, i moderatori decideranno se bannare nuovamente l'utente in maniera definitiva.
Chi schernisce pubblicamente gli utenti che chiedono aiuto o mette in dubbio la realtà dell'utente e/o della situazione descritta riceverà un'infrazione e in caso avvenga nuovamente un ban fino a 2 giorni.

Citazioni e aforismi
Se si riportano stralci di libri o articoli, citazioni o aforismi all'interno delle discussioni è sempre bene riportare l'autore.
Non è possibile aprire discussioni contenenti esclusivamente citazioni e aforismi, salvo previa autorizzazione via messaggio privato della moderazione.

Sondaggi

Gli utenti dovrebbero evitare di realizzare discussioni di sondaggio: per realizzare un sondaggio chiedere al moderatore della sezione di aprire un thread apposito. Quando si crea un sondaggio è bene motivare chiaramente i quesiti, in modo che non possano essere scambiate per pure provocazioni o scherzi.

Funzione Quote
Quotare un messaggio significa citarlo riportandone una parte. Quotare implica ripetere cose che probabilmente gli altri utenti hanno già letto, va fatto solo quando strettamente necessario. Non è necessario quotare interamente il post precedente al proprio se si intende commentarne solo una frase: è bene mantenere la frase in questione e cancellare il resto.

Come aprire una nuova sezione (forum o sub forum)
Per aprire una nuova sezione o un nuovo forum si deve proporre l'argomento all'amministratore e impegnarsi per farlo crescere.
Per proporre una sezione o un forum è necessario che ci siano almeno due utenti interessati e disposti ad animare e moderare la sezione.
Vedi: Come diventare moderatore?


I MODERATORI e L'AUTO-MODERAZIONE

La base su cui si fonda questo forum è l'auto-moderazione, ogni utente è quindi tenuto a rispettare e fare rispettare il regolamento del forum.
I moderatori sono solo un aiuto in più in caso di bisogno.

Come ci comporta con le violazione ai principi di questo forum e del regolamento?
1. si abbandona la discussione evitando di intervenire.
2. si segnala l'abuso con l'apposito strumento (triangolo con punto esclamativo)
3. la segnalazione appare nella sezione dedicata (visibile pubblicamente)
4. i moderatori leggono la segnalazione, rispondono spiegando come intendono agire e si comportano di conseguenza
5. una volta che il moderatore ha risposto non è possibile ribattere se non tramite messaggio privato.

Nel caso vi sia un utente particolarmente molesto, è possibile non visualizzare i suoi post inserendolo tra i propri utenti indesiderati.

In caso si voglia chiarire una particolare situazione con un utente o un moderatore si comunica con l’interessato tramite messaggio privato, NON attraverso discussioni pubbliche.

In caso di infrazioni al regolamento da parte dei moderatori, è possibile sollevare il problema con il moderatore stesso via messaggio privato. In caso non si giunga a una conclusione civile e si ritenga necessario segnalare il problema, è possibile contattare l'amministratore. (Evoh)
NON è possibile discutere pubblicamente delle dinamiche di moderazione del forum. Le discussioni pubbliche verranno eliminate.

ATTENZIONE:
1 - Lo strumento segnalazioni serve a porre in evidenza gravi infrazioni al regolamento
2 - Un messaggio OT non è considerabile una grave infrazione
3 - Non è concesso utilizzare le segnalazioni per provocare altri utenti, innescare polemiche o flames e infastidire intenzionalmente la moderazione.
4 - Le risposte non sono sindacabili pubblicamente. Se non si è d'accordo è possibile comunicare via mp con il moderatore che ha risposto alla segnalazione. Segnalazioni di segnalazioni o di ammonimenti non riceveranno risposta e saranno cancellate.

Non è possibile segnalare i MP. In caso di gravi attacchi personali effettuati tramite messaggio privato gli utenti possono scrivere direttamente all'amministratore del forum.

Chiunque utilizzi impropriamente lo strumento di segnalazione (come da punto 3) riceverà un primo avvertimento e, nel caso in cui dovesse continuare, potrà ricevere un ban della durata massima di 3 giorni.

Come diventare moderatore?
Per essere un moderatore è necessario innanzitutto condividere a pieno il regolamento del forum e aderire ai principi e linee guida del moderatore.
Per diventare moderatore si deve inoltrare una richiesta all'amministratore tramite messaggio privato, tale richiesta deve essere circostanziata a una sezione o a un forum in particolare e motivata.
La richiesta di diventare moderatore sarà valutata dall'amministrazione in base alla necessità del forum.
La moderazione è un lavoro di squadra. Il moderatore o i moderatori della sezione che si desidera moderare devono accettare la proposta.

Il compito dei moderatori è:
- animare le discussioni
- facilitare lo scambio di opinioni tutelando la pluralità dei punti di vista
- accogliere i nuovi arrivati
- far rispettare il regolamento

I moderatori:
- rispettano il regolamento (che vale per i moderatori esattamente come per gli utenti)
- sono liberi di esprimersi nei forum seguendo le stesse linee guida degli utenti (post cordiali, non aggressivi, no flames, no attacchi personali, non mettono in dubbio identità o realtà di un utente, ecc)
- NON possono segnalare messaggi in NESSUN forum (solo gli utenti possono segnalare)
- possono moderare solo le sezioni loro assegnate



PRINCIPI E LINEE GUIDA DEL MODERATORE

Il caposaldo del regolamento è l'auto-moderazione.
L'intervento dei moderatori deve essere quindi, in ordine di priorità:

- Animare: aprire discussioni, accogliere i nuovi, facilitare lo scambio di opinioni (consentendo a tutti di esprimersi) e aiutare gli utenti a districarsi fra le regole del forum e gli strumenti (fratello maggiore)
- Mantenere la rotta: il moderatore deve far si che le discussioni siano sempre on topic, è lecito chiuderle se si esce fuori tema.
- Moderare: (... e far moderare) i toni
- Mantenere la forma: è importante come si scrive, come si fa un titolo, come si imposta una domanda.

I moderatori di sezione lavorano in squadra e tutte le decisioni devono essere condivise, tutte le discussioni tecniche o inerenti la moderazioni devono avvenire via MP o nella sezione del forum privata e dedicata esclusivamente ai moderatori. Il moderatore non deve mai discuterne pubblicamente.

Il moderatore deve animare e pacificare, quindi non deve essere MAI causare volontariamente problemi e dissidi con gli altri moderatori.
Nel caso in cui un moderatore attacchi pubblicamente un altro moderatore per il suo operato, sarà sospeso per una settimana.
Nel caso in cui un moderatore violi il regolamento e/o agisca contro l'interesse del forum e della moderazione, gli altri moderatori possono segnalarlo nel forum moderatori.
Alla terza segnalazione l'amministrazione risponderà entro 5 giorni alla segnalazione e potrà agire con un richiamo formale, con un ban o con la rimozione dall'incarico.

I moderatori dato l'importante ruolo che ricoprono per la comunità del forum devono essere:
- tolleranti
- disponibili
- leali
- imparziali
- punto di riferimento per gli utenti
- da esempio

Per essere un moderatore è necessario innanzitutto condividere a pieno il regolamento del forum e aderire ai principi e linee guida del moderatore.
Per diventare moderatore si deve inoltrare una richiesta all'amministratore tramite messaggio privato, tale richiesta deve essere circostanziata a una sezione o a un forum in particolare e motivata.
La richiesta di diventare moderatore sarà valutata dall'amministrazione in base alla necessità del forum.
La moderazione è un lavoro di squadra. Il moderatore o i moderatori della sezione che si desidera moderare devono accettare la proposta.

I moderatori devono rispettare il regolamento e sono liberi di esprimersi nei forum, ma NON possono segnalare messaggi in NESSUN forum e devono moderare solo le sezioni loro assegnate.
Solo gli utenti possono segnalare, se un moderatore riscontra violazioni nella sezione di sua competenza non segnala ma agisce.
In caso un moderatore noti situazioni particolari in una sezione di un altro moderatore, deve limitarsi a segnalarla tramite messaggio privato.

Se un moderatore dovesse mancare dal forum per più di un mese senza aver comunicato la sua assenza in precedenza, verrà rimosso dal suo incarico.

Regolamento segnalazioni e ban
La sezione dove saranno postate le segnalazioni sarà leggibile a tutti.
Solo i moderatori potranno scrivere in risposta alla segnalazioni
Alla segnalazione di un utente risponde il moderatore della sezione interessato scrivendo come intende agire e motivando proprie decisioni. (può anche decidere di non fare nulla, ma va scritto!)
Nel caso si decidesse di bannare l'utente, verrà scritto direttamente in risposta alla segnalazione e sarà visibile a tutti.
Non saranno poi concesse repliche in risposta al moderatore. Se ci saranno domande/dubbi/problemi andranno gestiti tramite i mp.

Nel caso che la decisione di bannare l’utente derivi non da una segnalazione ma da un ragionamento fatto con altri moderatori, il moderatore deve notificare il ban con un post nel forum moderatori.
Quando si banna un utente è OBBLIGATORIO segnalare la motivazione.



CANCELLAZIONE
Se si desidera cancellare la propria utenza dal forum, è sufficiente inviare un messaggio privato all'amministratore del forum (attualmente Evoh) E una a mail a [email protected] utilizzando la mail d'iscrizione al forum e indicando il proprio nick e la volontà di essere cancellati.
Visualizza altro
Visualizza di meno

Non riesco a prenderla con filosofia :) stress o giustificati motivi ?

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Non riesco a prenderla con filosofia :) stress o giustificati motivi ?

    Ok, non faccio fatica ad ammetterlo, è un periodo un po' "stressante" , e stressante è un banale eufemismo...
    Iperlavoro, ahime' non ci si può far nulla, anzi, tanta manna in questo periodo ! Avercelo il lavoro !
    Congiunzione astrale di seg.he, segh.ine, segh.ette ma soprattutto segh.e bimani carpiate, che si gestiscono al momento con tanta pazienza.
    Ci sono anche ingiustificabili e gratuite rotture di ma.roni ... e si cerca di "rispedirle al mittente" .
    Smile, take it easy, ci pensi, elabori, cerchi di mettere tutti i pezzi del puzzle al posto giusto.
    Poi accade una cosa che ti fa "scoppiare", ma ritieni in tutta onestà, che saresti scoppiata a prescindere dallo stress sopra elencato. NO, qualcuno ti fa notare che la tua reazione è solo causata da uno stato di nervosismo.
    Ora vi spiego e vi faccio una domanda ? Secondo voi lo scoppio è dovuto al nervosismo o a giustificati motivi ?!

    .... segue

  • #2
    Non riesco a prenderla con filosofia stress o giustificati motivi ?

    Ieri una persona, che mi conosce PERFETTAMENTE, mi ha fatto partire un embolo che si è incastrato nella giugulare e mi ha fatto diventare verde (verde marcio per l'esattezza )
    La cosa che vi spiego mi ha dato molto fastidio ma, conoscendomi, ho reagito con modi stranamente "pacati" per me.
    Questa persona sa "tutto" di me, conosce la mole di lavoro che sono costretta a gestire, sa quali siano le mie capacità professionali e sa anche tutte le mie beghe personali a latere...
    Ieri discorrendo del più e del meno lui è saltato fuori con questa considerazione :
    "certo che gli insegnanti sono una categoria un po' sfruttata, lavorano in ambienti spesso di mer.. , ed è da 3 anni che hanno bloccato gli stipendi, pensa che mia moglie con 30 anni di lavoro prende solo 1.800 euro al mese, per 20 ore settimanali... anche se è un lavoro perfetto per una donna sposata"
    (N.B. insegnante di ed fisica che pesa 80 kg per 1,50 mt e che non fa fatica ad ammettere che, siccome è stanca, lavora da seduta).
    Il sangue ha cominciato a non affluire più al cervello, ma ho detto... calmati, pensa...
    Io lavoro da 25 anni, le ore che faccio sono 3 volte tanto, le mie capacità e conoscenze professionali non sono neanche lontanamente paragonabili e lui lo sa, conosco 3 lingue e lei manco l'italiano, io faccio due settimane di vacanza all'anno e lei 3 mesi strapagati per non fare un cavolo, quando avevo un bambino piccolo prendevo il corrispondente di 650 euro attuali e non ero sposata, il SUO stipendio è pagato dalle MIE tasse, ed un lavoro di 20 ore alla settimana pagato 1800 euro è una FORTUNA per TUTTI, non solo per le donne sposate... vallo a dire all'operaio della Thyssen Krupp che dopo 40 anni di lavoro in acciaieria , moglie e figli a carico si ritrova uno stipendio di 1.300 euro ! vogliamo aggiungere che lei non verrà mai licenziata e la pensione la prenderà di sicuro , mentre io in 25 anni ho perso il lavoro due volte e la pensione non la vedrò neanche in foto ????

    Commenta


    • #3
      Re: Non riesco a prenderla con filosofia stress o giustificati motivi ?

      Segue una considerazione, più personale...
      Vogliamo aggiungere che sai anche quanto prendo IO di stipendio, e dovresti avere la delicatezza di non tirare fuori un discorso del genere sapendo l'importo che vedo io in busta paga ?! Allora , non sarebbe giusto dire che, vedi l'assurdità della cosa e che, per esempio, io dovrei guadagnare 3600 euro ?
      Ribatto:
      1) non ci si deve lamentare del fatto che hanno il blocco degli aumenti per 3 anni, anche per noi è così
      2) che sono loro ad essere stra ed ingiustificatamente pagati, visto che il 90% dei lavoratori percepisce uno stipendio mooolto più basso, e che con le tasse dei lavoratori privati vengono pagati gli stipendi dei lavoratori statali che risultano essere invece astronomici al confronto
      3) che oltre a questo non corrono nessun rischio di rimanere col fondoschiena per terra ?!
      4) che se anche il riscaldamento a volte nelle scuole non funziona e fai lezione con 15 gradi , puoi anche sopportarlo, cosa dovrei dire io che ho l'ufficio esposto tutto il giorno al sole e che ho l'aria condizionata che non va ed è da 1 settimana che lavoro con una temperatura fissa a 30 gradi ???? ma, ancora di più, cosa dovrebbero dire i minatori ???

      Commenta


      • #4
        Re: Non riesco a prenderla con filosofia stress o giustificati motivi ?

        Bene, mi sono sentita dire che non avevo motivo di reagire e che l'ho fatto solo perché sono nervosa.
        Il discorso era solo un argomento come un altro...
        Però, non è stata minimissimamente presa in considerazione l'indelicatezza nel rendermi partecipe di dettagli che obbligano ad inevitabili paragoni. Ma l'indelicatezza, al di la' dei paragoni, c'è comunque a prescindere, non ritengo sia educato e corretto parlare del livello retributivo altrui, più alto di quello dell'interlocutore, per poi lamentarsi quando non se ne ha proprio motivo...

        Ma mi rendo conto che siano anche queste segh.e, e che i veri problemi siano altri, solo che , appunto perché me ne rendo conto, trovo ingiustificabile lamentarsi di una situazione privilegiata con chi privilegiata non lo è mai stata...
        In questo caso, in che cosa sarebbe consistito il "prenderla con filosofia" ?
        Io ancora adesso, dopo averci pensato su molto, sono certa che, anche in un periodo meno stressante non avrei potuto fare a meno di esprimere il mio totale dissenso in merito.

        P.S. evito ogni commento sul concetto "lavoro perfetto per una donna sposata..."

        Commenta


        • #5
          Re: Non riesco a prenderla con filosofia stress o giustificati motivi ?

          Io non sono stressata. Cioè , in realtà sono imbottita di biancospino e varie gocce rilassanti che funzionano.
          Ma spaccherei il pc in faccia a quello che ha ragionato così.

          Quindi, sì se assolutamente più che giustificata a incaz.zarti a prescindere da come stai in questo periodo.
          1.800€ per 20 ore , mi sta venendo da VOMITARE.
          "Dite all'azzurro principe che vada a farsi fot.tere . La bella addormentata vuole continuare a dormire"

          Commenta


          • #6
            Re: Non riesco a prenderla con filosofia stress o giustificati motivi ?

            Originariamente inviato da bimbadark Visualizza il messaggio
            Io non sono stressata. Cioè , in realtà sono imbottita di biancospino e varie gocce rilassanti che funzionano.
            Ma spaccherei il pc in faccia a quello che ha ragionato così.

            Quindi, sì se assolutamente più che giustificata a incaz.zarti a prescindere da come stai in questo periodo.
            1.800€ per 20 ore , mi sta venendo da VOMITARE.
            1800 euro pagate dalle tue e mie tasse !!!!!!!!!!!!!!!!!!!

            Commenta


            • #7
              Re: Non riesco a prenderla con filosofia stress o giustificati motivi ?

              sì la mancanza di tatto è stata imperdonabile: sarebbe come se io mi lamentassi dei miei figli con chi magari non può averne, giusto per fare un esempio.

              Però gli insegnanti non sono tutti come la signora "in carne" che insegna ginnastica da seduta: dovresti vedere come si riducono ad una certa età quelli che davvero s'impegnano ogni giorno nella loro professione. A sessan'anni sono in totale burn out.

              Andare a scuola solo per percepire lo stipendio è deprecabile, proprio perchè agli insegnanti è affidato il compito di far crescere i futuri adulti.
              Tuttavia non me la sentirei di sparare a zero su un'intera categoria.
              Sì, anch'io guadagno molto, molto meno della docente che citi, e lavoro più ore (e da trent'anni).
              Però andare ad insegnare in classe è una cosa che assolutamente non farei, nemmeno per avere l'estate libera

              Commenta


              • #8
                Re: Non riesco a prenderla con filosofia stress o giustificati motivi ?

                Per dire: se dovessi scegliere di tenere a bada per quarant'anni e oltre (43 anni e 6 mesi attualmente ) una ventina di giovincelli scalmanati, o pulire le scale, sceglierei le scale

                Commenta


                • #9
                  Re: Non riesco a prenderla con filosofia stress o giustificati motivi ?

                  stendiamo un velo pietoso su "lavoro perfetto per una donna sposata", è davvero incommentabile, e purtroppo lo sento ad ogni piè sospinto.
                  per il resto..non so se qui c'è qualche insegnante, io ho fatto solo alcune supplenze e per questo non posso salire in cattedra, ma mi permetto di dire che lavorare a scuola è diverso da quel che si pensa..
                  ok sono 20 ore settimanali, ci sono consigli e rientri, supplenze e disponibilità come in ogni lavoro, ma non è certo questo a rendere il lavoro stressante! quello che succede è che non c'è la pausa, non ti puoi distrarre un attimo, qualunque cosa facciano i ragazzi è una tua resposnabilità (anche se bevono e si strozzano) ma tu non puoi legarli, nè dire qualcosa che li offenderebbe. Parlano tutti insieme e le classi sono di 30 persone. si, con un pò di polso li tieni buoni per un pò, ma tutti i santi giorni non è facile. io, personalmente, non avevo modo di fare neanche la pipì se non avevo l' ora buca di mezzo.
                  questo per dire che è un lavoro che, non so per quale motivo, viene considerato semplice, ma la verità è che lavori con materiale umano, pensante, a volte inebetito, cmq sempre in movimento. e che il lavoro te lo porti a casa, non solo sottoforma di compiti scritti ma a livello psicologico.
                  lo stipendio è un normo stipendio (non prendono tutti 1800 €), ma io ho trovato molto più rilassante lavorare in un contesto aziendale che a scuola..
                  poi vabbè, ognuno si lamenta guardando solo il proprio giardino, io mi lamenterò di essere precaria, un altro della moglie che prende solo 2000 €, Briatore della barca che gli si è graffiata..
                  capisco l' incaxxatura, davvero, ma lascia che gli altri blaterino della loro unghia incarnita, perchè vedono solo quella.

                  ps: io ho il lucino con la febbre per esempio bacio calmante :kiss:

                  Commenta


                  • #10
                    Re: Non riesco a prenderla con filosofia stress o giustificati motivi ?

                    Originariamente inviato da lucispente Visualizza il messaggio
                    stendiamo un velo pietoso su "lavoro perfetto per una donna sposata", è davvero incommentabile, e purtroppo lo sento ad ogni piè sospinto.
                    per il resto..non so se qui c'è qualche insegnante, io ho fatto solo alcune supplenze e per questo non posso salire in cattedra, ma mi permetto di dire che lavorare a scuola è diverso da quel che si pensa..
                    ok sono 20 ore settimanali, ci sono consigli e rientri, supplenze e disponibilità come in ogni lavoro, ma non è certo questo a rendere il
                    Ti ho mai detto che ti amo?
                    Non insegno, nè insegnerei mai, ma sugli insegnanti credo di saperne qualcosina

                    Commenta


                    • #11
                      Re: Non riesco a prenderla con filosofia stress o giustificati motivi ?

                      Originariamente inviato da Lucianina Visualizza il messaggio
                      Ti ho mai detto che ti amo?
                      Non insegno, nè insegnerei mai, ma sugli insegnanti credo di saperne qualcosina
                      grazie lucianina è emozionante quasi come se fossi mio marito

                      Commenta


                      • #12
                        Re: Non riesco a prenderla con filosofia stress o giustificati motivi ?

                        Mah, lo venga a dire a me...gli darei la mia gastrite e i miei attacchi d'ansia per la mancanza di lavoro...e pensate che per 800 euro mi prostituirei...

                        Commenta


                        • #13
                          Re: Non riesco a prenderla con filosofia stress o giustificati motivi ?

                          dai! un po' di filosofia!


                          Ogni cosa nella vita deriva da scelte più o meno consapevoli e da inclinazioni naturali più o meno remunerative.

                          io potrei lamentarmi di alcuni colleghi che sono ignoranti ...ma così ignoranti...e proprio scemi ma più di scemo più scemo..
                          eppure guadagnano più di me, sono sempre a girare, a far cene ecc ecc ...
                          che ci vuoi fare loro sono perfetti per fare i commerciali... io potrei farlo? ... no proprio no!
                          non sono capace di dire cose così romanzate come fanno loro.....
                          magari potrei anche essere in grado di mettere insieme una centrale nucleare con un coltellino svizzero e 4 limoni...
                          ma poi non saprei venderla.
                          La vita è quello che capita.
                          Lascia che capiti!

                          Commenta


                          • #14
                            Re: Non riesco a prenderla con filosofia stress o giustificati motivi ?

                            Non vorrei essermi espressa male, io non contesto assolutamente il valore dell'insegnate ! per l'amor del cielo , ogni professione ha delle difficoltà, chi più chi meno, sicuramente diverse, anch'io non riuscirei mai a fare l'insegnante, così come molti insegnanti non farebbero mai cambio col mio di lavoro.
                            Io contesto solamente l'assurdità del lamento... soprattutto del lamento espresso con chi oggettivamente ha, non solo più impegno lavorativo (il doppio) ma è anche pagato la metà, nel privato, in un contesto economico che non da' nessuna garanzia di mantenimento del posto di lavoro.
                            Cioè , per estremizzare è come se Balotelli mi dicesse che però il suo lavoro è duro perchè lo fa in mutande anche quando ci sono 10 gradi sotto zero.
                            E sottolineo, per estremizzare.
                            Ogni situazione ha dei portati negativi e positivi, quello che per me è assolutamente negativo , senza giustificazione, è lamentarsi di un disagio "scelto" che però è stra-ultra-pagato ed ha una serie di vantaggi economici e pratici incalcolabili...
                            Vallo a dire ad un laureato 50 enne che è costretto a lavorare nei call center perchè la sua azienda l'ha lasciato a casa , che chi guadagna 1800 euro per 20 ore di lavoro e ha 3 mesi di ferie pagati , si trova in una condizione spesso disagiata...
                            Cioè , adesso nel 2013, con la crisi che stiamo vivendo TUTTI, lamentarsi dei propri enormi privilegi è , per me, un insulto.
                            Almeno, io la vivo così, ma non solo nei miei confronti, anche, ma soprattutto nei confronti di chi il lavoro proprio non ce l'ha

                            Commenta


                            • #15
                              Re: Non riesco a prenderla con filosofia stress o giustificati motivi ?

                              Originariamente inviato da Kripstak Visualizza il messaggio
                              Bene, mi sono sentita dire che non avevo motivo di reagire e che l'ho fatto solo perché sono nervosa.
                              Il discorso era solo un argomento come un altro...
                              Però, non è stata minimissimamente presa in considerazione l'indelicatezza nel rendermi partecipe di dettagli che obbligano ad inevitabili paragoni. Ma l'indelicatezza, al di la' dei paragoni, c'è comunque a prescindere, non ritengo sia educato e corretto parlare del livello retributivo altrui, più alto di quello dell'interlocutore, per poi lamentarsi quando non se ne ha proprio motivo...

                              Ma mi rendo conto che siano anche queste segh.e, e che i veri problemi siano altri, solo che , appunto perché me ne rendo conto, trovo ingiustificabile lamentarsi di una situazione privilegiata con chi privilegiata non lo è mai stata...
                              In questo caso, in che cosa sarebbe consistito il "prenderla con filosofia" ?
                              Io ancora adesso, dopo averci pensato su molto, sono certa che, anche in un periodo meno stressante non avrei potuto fare a meno di esprimere il mio totale dissenso in merito.

                              P.S. evito ogni commento sul concetto "lavoro perfetto per una donna sposata..."
                              Mi viene in mente un tale che ha lavorato per le poste, che lavorava la metà di chi lavora nel privato e quindi spesso non faceva un tubo, che prende la pensione in base ai requisiti pre-riforma dini ecc....che si scaglia contro lo stato, la p.a., lo statuto dei lavoratori e che pensa di essere Carnelutti non avendo manco studiato giurisprudenza...e intanto si gode quei privilegi che la nostra generazione gli sta pagando...ma non si vergognano certe persone?

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X
                              gtag('config', 'UA-35946721-1');