annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Intenzioni di voto

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Intenzioni di voto

    https://www.albanesi.it/note/intenzioni-di-voto.htm

    La prossima primavera si voterà e tutti gli schieramenti politici si stanno preparando. Personalmente penso che sarà l’ennesima dimostrazione che l’Italia è un Paese vecchio e superato con poche possibilità di resurrezione (uso questo termine perché dà l’idea del miracolo che ci vorrebbe).
    Solo chi è partigiano può pensare che la situazione possa sbloccarsi verso un futuro radioso. Per me, che non sono né di destra né di sinistra, la cosa appare molto difficile. Ci vorrebbe una rivoluzione dolce che facesse fare al Paese un salto che consenta di riacciuffare quelli che ci stanno davanti. Purtroppo due sono gli ostacoli a questa rivoluzione.
    Il primo è numerico. Gente come Renzi e Berlusconi (infinocchiatori per eccellenza) vanno ancora forte; con i loro alleati (i “centristi” che stanno al centro non per convinzione, ma per essere pronti ad andare con chiunque) hanno circa il 50% del Paese; l’altro 50% è così rabbiosamente diviso che mai si accorderà; persino nel M5S c’è gente che guarda verso la Lega e altri che guardano verso Grasso. Fra i cosiddetti populisti, il M5S ha deciso di correre da solo, ma dubito che abbia i numeri per governare; la Lega ha scelto la coalizione di destra perché senza non conterebbe nulla, ma non è detto che riesca ad arginare il fenomeno Silvio.

  • #2
    Re: Intenzioni di voto

    Il secondo è programmatico. Alcune forze come il M5S non hanno un programma definito e su alcune posizioni non si sono mai espressi, lasciando spazio a quella democrazia diretta (che ha senso a livello nazionale, ma non di partito) che non può certo favorire un voto verso di loro (come si può votare un partito se non so come poi voterà in parlamento, magari con un voto contro alle mie posizioni solo perché la maggioranza degli iscritti non la pensa come me? L’avesse detto subito, non l’avrei votato!). Altre hanno punti talmente vecchi e superati che francamente disincentivano un’attenzione verso di loro: magari sono a posto su un punto, ma su un altro sono decisamente deficitari. Personalmente non trovo nessun partito che sia moderno non dico al 100%, ma almeno all’80%. Mi limito ad analizzare i punti principali, mettendo fra parentesi la mia preferenza.

    Per evitare di perdere voti, il punto su cui però tutti sono d’accordo è di non attaccare la mediocrità della popolazione italica, quasi che i giocatori siano di prima classe e che l’unica cosa che conti è scegliere l’allenatore giusto. Le difficoltà di un Paese dove trovare gente capace è un’impresa deve averle capite Virginia Raggi che ha detto chiaramente che non si ricandiderà, sperando di arrivare viva a fine mandato!

    Commenta


    • #3
      Re: Intenzioni di voto

      Economia (voto: nessuno) – Si continua a parlare di PIL (vedasi La truffa del PIL), degli zero virgola, di ridurre le tasse (anche qui si va sugli zero virgola), delle pensioni (sempre più lontane): discorsi ammuffiti che non risolvono il problema della ridistribuzione del reddito con i ricchi che diventano sempre più ricchi e i poveri che diventano sempre più poveri, incapaci di essere difesi da una sinistra che non ha capito la differenza fra ricchezza (moralmente accettabile) e redditi che sono un insulto a chi è povero (vedi super-redditi di manager incapaci). Anziché proporre una seria riforma fiscale, i partiti difendono e continuano a difendere le loro lobby, dagli industriali ai poveri (forse non vi siete accorti che esiste anche la lobby dei poveri, difesa a oltranza da gente come Camusso e sinistra postcomunista che non si interessano minimamente degli interessi della classe media che ormai rappresenta e sostiene il 70% del Paese).

      Pensioni (voto: M5S) – Dovrebbe essere a tutti evidente il fatto che stanno collassando. L’unico discorso serio e rivoluzionario è il reddito di cittadinanza del M5S. La sua sostenibilità è fuor di dubbio e sicuramente non è meno incerta dell’età pensionabile delle future generazioni.

      Commenta


      • #4
        Re: Intenzioni di voto

        Famiglia (voto: nessuno) – Qui fanno pena tutti. Anche per deferenza verso la Chiesa (penoso il siparietto fra Di Maio e San Gennaro), nessuno ha il coraggio di dire che oggi ogni supporto alla famiglia solo per favorire le nascite è un boomerang pazzesco per chi i figli li fa. Con una disoccupazione giovanile oltre il 35% come può un politico serio perorare l’incremento demografico? Negli altri Paesi le politiche della famiglia non passano attraverso bonus che non coprono nemmeno il 10% delle spese di un figlio, ma attraverso condizioni al contorno favorevoli allo sviluppo della famiglia, condizioni che qui in Italia non ci sono. Senza parlare dell’assenza di strutture che potrebbero accogliere tale incremento. Forse ne trarrebbero vantaggio solo i palazzinari che continuerebbero a costruire devastando il territorio.

        Giustizia (voto: nessuno) – Nessuna forza politica propone una seria revisione della giustizia per velocizzare i processi (basterebbe togliere un grado di giudizio e/o non rendere automatico l’appello come è nel sistema giudiziario americano).
        Ordine pubblico (voto: Lega) – L’ordine pubblico è allo sbando (basta citare l’assurda legge sulla legittima difesa che è tale solo in certe ore del giorno!) e, se si vuole evitare che si percorra la strada americana dove la gente si arma per tutelarsi, occorre uno Stato forte nel contrastare soprattutto la criminalità che può colpire il comune cittadino.



        Morale pubblica (voto: M5S) – La lotta alla corruzione deve essere un must. I politicanti vecchia maniera tentano di confondere le acque mischiando indagati per abuso d’ufficio (un reato che francamente ha contorni talmente sfumati che chiunque può esserne accusato) a indagati per mazzette.

        Commenta


        • #5
          Re: Intenzioni di voto

          Immigrazione (voto: Lega) – Sempre per deferenza alla Chiesa, l’Italia è stata lasciata sola a fronteggiare l’immigrazione, affidata alla politica dell’accoglienza. Timidamente ora qualcuno si rende conto che non si possono accogliere tutti, ma abbiamo un presidente che continua a non perdere occasione per sostenere che la diversità (leggasi incompatibilità) è un valore e altre amenità simili. Occorre fare dell’Italia una meta comunque non gradita ai migranti (con un conseguente diminuzione del flusso). Certo, i patosensibili vedono in ogni migrante una brava persona, dimenticando (ed è un dato di fatto) che mediamente il loro grado di civiltà è decisamente inferiore e che molti non hanno nessuna intenzione di integrarsi e rinunciare alle loro usanze (vedasi molti fatti di cronaca). Gli ingenui dovrebbero aver presente come negli USA dopo 150 anni l’integrazione razziale sia ancora una chimera.


          Ambiente (voto: M5S) – Tranne la sinistra estrema, il centro-sinistra e il centro-destra hanno sempre sostenuto la cementificazione del Paese, sia a livello locale che nazionale con opere spesso francamente inutili. Solo chi ha coscienza del consumo di suolo e dell’inutilità di nuove strutture e di nuovi insediamenti urbani (occorre costruire sul costruito), può avere la coscienza pulita.

          Commenta


          • #6
            Re: Intenzioni di voto

            Scuola (voto: Lega) – Occorrono forze che spingano fortemente la meritocrazia. Autodidatta da sempre, ho ben presente che, più si avanza con l’istruzione, meno il docente conta a livello dell’effettiva preparazione. Oggi nelle classi delle scuole superiori troppo studenti sono coccolati, inventando spesso patologie come il deficit di attenzione, una volta definito semplicemente “voglia di non fare un *****”. Senza meritocrazia non si può sperare di risolvere la disoccupazione giovanile, visto che solo un masochista assumerebbe giovani scollegati dalla realtà.


            Conclusione

            Non entro nel merito della valutazione complessiva delle varie forze politiche perché è abbastanza inutile discutere di politica in Rete e chi lo fa è molto ingenuo (la speranza di convincere l’altro, “dicendo le proprie sacrosante ragioni” è uguale a quella di fare sei al Superenalotto); pertanto, non voglio convincervi che questo o quello meglio sono, vi invito solo a non ricadere nel fritto e rifritto. Concludendo, le mie indicazioni di voto (ammesso che votiate):

            • fate in modo che Renzi (PD) o Berlusconi (Forza Italia) siano ridimensionati
            • se siete di destra votate per la Lega; se siete di sinistra votate per il M5S.

            Commenta


            • #7
              Re: Intenzioni di voto

              Direi che non fa una piega. Non trovo altro da aggiungere.

              Commenta


              • #8
                Re: Intenzioni di voto

                Sinceramente non credo che voterò.
                Le due coalizioni tradizionali le conosciamo fin troppo bene e conosciamo la gentaglia che le guida e che ne fa parte quindi per carità.
                Il nuovo è composto da una manica di dilettanti che non sa manco quello che sta facendo i cui fili sono tirati da un comico e da un marchettaro.
                La mia paura è che prima o poi si ripeta ciò che accadde negli anni 20.

                Commenta


                • #9
                  Re: Intenzioni di voto

                  Impossibile ora come ora il ritorno a un fascismo, le spinte del capitalismo sono opposte, verso la globalizzazione

                  Commenta


                  • #10
                    Re: Intenzioni di voto

                    Originariamente inviato da Seba82 Visualizza il messaggio
                    Economia (voto: nessuno) – Si continua a parlare di PIL (vedasi La truffa del PIL), degli zero virgola, di ridurre le tasse (anche qui si va sugli zero virgola), delle pensioni (sempre più lontane): discorsi ammuffiti che non risolvono il problema della ridistribuzione del reddito con i ricchi che diventano sempre più ricchi e i poveri che diventano sempre più poveri, incapaci di essere difesi da una sinistra che non ha capito la differenza fra ricchezza (moralmente accettabile) e redditi che sono un insulto a chi è povero (vedi super-redditi di manager incapaci). Anziché proporre una seria riforma fiscale, i partiti difendono e continuano a difendere le loro lobby, dagli industriali ai poveri (forse non vi siete accorti che esiste anche la lobby dei poveri, difesa a oltranza da gente come Camusso e sinistra postcomunista che non si interessano minimamente degli interessi della classe media che ormai rappresenta e sostiene il 70% del Paese)..
                    il nostro guaio è che la classe media .... sta rapidamente trasformandosi in nuova classe povera

                    Comunque sull'economia quello che si può dire (al di la' del fatto che in questo ormai siamo succubi della UE)
                    è che l'unico ad aver fatto qualcosa davvero di significativo che ha smosso un po' le cose è stato proprio Renzi.

                    Quindi a meno che non esca qualcuno con nuove proposte concrete (cosa che preferirei)
                    il voto andrebbe a Renzi
                    La vita è quello che capita.
                    Lascia che capiti!

                    Commenta


                    • #11
                      Re: Intenzioni di voto

                      Originariamente inviato da Seba82 Visualizza il messaggio
                      Pensioni (voto: M5S) – Dovrebbe essere a tutti evidente il fatto che stanno collassando. L’unico discorso serio e rivoluzionario è il reddito di cittadinanza del M5S. La sua sostenibilità è fuor di dubbio e sicuramente non è meno incerta dell’età pensionabile delle future generazioni.
                      perdonami, ma credere che un paese che non riesce a sostenere le pensioni possa accollarsi il reddito di cittadinanza,
                      per me significa credere alle favole.

                      Siamo lontani anni luce dalla sua sostenibilità, e il giorno che riuscissimo a renderlo sostenibile ...allora si potrebbe fare molto di meglio che dare
                      sussidi inutili.
                      La vita è quello che capita.
                      Lascia che capiti!

                      Commenta


                      • #12
                        Re: Intenzioni di voto

                        Originariamente inviato da Seba82 Visualizza il messaggio
                        Famiglia
                        Concordo sul fatto che nessuno meriti il voto su tale argomento... andrebbero rivisti proprio i concetti di base nel merito.


                        Originariamente inviato da Seba82 Visualizza il messaggio
                        Giustizia (voto: nessuno) – Nessuna forza politica propone una seria revisione della giustizia ...
                        soprattutto nessuno propone di realizzare carceri e di studiare il modo per renderli autosostenibili economicamente.
                        é inutile arrivare alla rapida condanna dei delinquenti se poi non avendo posto li si rimettono in libertà.
                        concordo sul fatto che nessuno meriti voto su questo.

                        Originariamente inviato da Seba82 Visualizza il messaggio
                        Morale pubblica – La lotta alla corruzione deve essere un must. ....
                        concordo e ritengo debbano esserci pene severissime: la corruzione e assimilabile all'alto tradimento,
                        ma lo ricollego alla giustizia anche se ai corrotti partirei dalla confisca di tutti i beni .

                        e nessuno merita voto.
                        La vita è quello che capita.
                        Lascia che capiti!

                        Commenta


                        • #13
                          Re: Intenzioni di voto

                          Originariamente inviato da Seba82 Visualizza il messaggio
                          Immigrazione
                          è sempre un tema che dipende dalla giustizia :
                          l'immigrato in regola o che chiede asilo a ragione si può gestire,
                          Gli altri sono illegali quindi in galera a lavorare fino a che non hanno abbastanza denaro per pagarsi il viaggio di ritorno.


                          Originariamente inviato da Seba82 Visualizza il messaggio
                          Ambiente .
                          Per tutti l'ambiente è stato trattato come un busines...voto nessuno.
                          La vita è quello che capita.
                          Lascia che capiti!

                          Commenta


                          • #14
                            Re: Intenzioni di voto

                            quindi alla fine...ha ragione stefano a non voler votare.....
                            Armageddon was yesterday Today we have a serious problem-21 vittoria..grande baldoria..
                            No, non sono per la pace nel mondo....ma per la buona convivenza tra i popoli.... ;)

                            Commenta


                            • #15
                              Re: Intenzioni di voto

                              Spero solo che il PD e il PDL non abbiamo più voce in capitolo... Purtroppo invece non sarà così...
                              Non è mai la vita a fare schifo, sono le persone con cui si interagisce nella vita che facilmente possono essere schifose.

                              Commenta

                              Sto operando...
                              X